FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 05-05-2016, 15:28   #7981
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Harold Finch Visualizza il messaggio
A parti invertite si sarebbe parlato di provocazione nazi-fascista, e non credo nemmeno avrebbe avuto il tempo di farlo il gesto...
Ma che risposta è?
Azz, 300 contro 1 e ancora avete da lamentarvi? Per caso rosichi perché non l'hanno manganellata per bene per "pareggiare i conti" con i fascisti menati altrove (tra l'altro è stata la polizia ad allontanarla, come si vede dalle altre foto, se no magari i liberatori del popolo le avrebbero dato una bella ripassata)?
A Milano in pieno 25 aprile c'è stata una bella commemorazione dei caduti della RSI con tanto di Sieg Heil, e non mi pare fosse neanche la prima volta.
Il "camerata che sbaglia" Breivik ha fatto il saluto nazista in pieno tribunale e nessuno gli ha detto nulla, mi pare.
Dai che vi va di lusso, a voi fascisti che andate in solluchero per la Le Pen e Salvini, i nuovi liberatori d'Europa

La solita tattica dei fascisti, quella di presentarsi come povere vittime e liberatori del popolo oppresso dal complotto demoplutopippomassonico per poi uscire dal cavallo di Troia una volta al potere e dedicarsi al loro sport preferito: la mattanza delle minoranze.

Ultima modifica di Winston_Smith; 05-05-2016 a 16:39.
Vecchio 05-05-2016, 15:35   #7982
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Il paradosso è questo: una donna di colore può fare il pugno chiuso e troverà sempre dei compagni pronti a sostenerla, se una donna di colore fa il saluto romano i primi a picchiarla sono i fascisti stessi

E' la dimostrazione più concreta di come un'ideologia sia umana e socialmente costruttiva, mentre l'altra è discriminatoria e forgiatrice di conflitti fra simili che appannano la vista verso i veri nemici seduti in alto.

Ultima modifica di Gummo; 05-05-2016 a 15:41.
Vecchio 05-05-2016, 15:42   #7983
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Mi par di capire che qua il comunismo è sempre ben accetto
Come se nella storia nn avesse già ampliamente dimostrano di fare danni al pari del fascismo

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
E' la dimostrazione più concreta di come un'ideologia sia umana e socialmente costruttiva, mentre l'altra è discriminatoria e forgiatrice di conflitti fra simili che appannano la vista verso i veri nemici seduti in alto.
A proposito di socialmente costruttiva, direi che il socialismo nn ha prodotto altro che povertà e debiti in giro per il mondo (senza parlare del sopracitato comunismo)...debiti che a loro volta si ripercuotono sul benessere della società stessa

Ultima modifica di dotrue; 05-05-2016 a 15:47.
Vecchio 05-05-2016, 15:46   #7984
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Mi par di capire che qua il comunismo è sempre ben accetto
Sempre non direi.
Di fascisti, per dire, mi pare ce ne sia più d'uno.

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
A proposito di socialmente costruttiva, direi che il socialismo nn ha prodotto altro che povertà e debiti in giro per il mondo (senza parlare del sopracitato comunismo)...debiti che a loro volta si ripercuotono sul benessere della società stessa
Con lo stesso grado di approssimazione e generalizzazione, si potrebbe dire lo stesso del capitalismo.

Ultima modifica di Winston_Smith; 05-05-2016 a 15:51.
Vecchio 05-05-2016, 15:54   #7985
Banned
 

state sempre a scannarvi
Vecchio 05-05-2016, 15:54   #7986
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Sempre non direi.
Di fascisti, per dire, mi pare ce ne sia più d'uno.
Infatti, ma io, al contrario di te, nn appoggio nè fascismo nè comunismo

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Con lo stesso grado di approssimazione e generalizzazione, si potrebbe dire lo stesso del capitalismo.
Nei paesi storicamente di destra si vive molto meglio, quindi di che stiamo a parlare
Vecchio 05-05-2016, 16:00   #7987
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio

Nei paesi storicamente di destra si vive molto meglio, quindi di che stiamo a parlare
unf ..ti parlo da uomo del centro destra , non è proprio come dici , si vive bene nei paesi dove c'è una economia di mercato e risorse naturali : tipo Usa UK Australia e distribuzione della ricchezza (vedi Germania) , l'Italia è un piccolo paese con scarse risorse , questo spesso si dimentica , non fossimo nella area occidentale saremmo un vietnam o una Thailanndia dei poveracci insomma ..e invece
Vecchio 05-05-2016, 16:02   #7988
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Mi par di capire che qua il comunismo è sempre ben accetto
Come se nella storia nn avesse già ampliamente dimostrano di fare danni al pari del fascismo
Il discorso è diverso. Il comunismo è un'ideologia che puoi ancora leggere sfogliando i libri dei suoi teorici, quali sono i libri che dovrei leggere per farmi una cultura sul fascismo o sul nazismo? Il Mein Kampf di Hitler? Secondo Matteo di Salvini? (Ok battutaccia ) Bene, paragoniamo le due ideologie alla base. Quale delle due affonda le sue teorie sulla divisione in classi, quale continua a sostenere lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, quale continua a prevedere un centro di potere invasivo e tirannico sulla popolazione? Il fascismo. Non esiste teorico fascista che sostenga la dissoluzione delle classi e l'approdo ad una società dove non esistono oppressi ed oppressori. Il fascismo è la concezione di potere per eccellenza.

Il comunismo, sulla carta, prevede una naturale transizione dalla dittatura del proletariato, come risposta di egual portata a quella della classe borghese, per poi arrivare ad una fase di libertà assoluta (che alcuni dei comunisti più arguti chiamano col termine vero e proprio di libertà: anarchia), dove i tanti e i pochi non esistono più ma esistono solo gli uomini, ognuno pari all'altro. Quale delle due ideologie è sulla carta seme di rivalità? Non di certo il comunismo. Se delle persone l'hanno preso e ne hanno fatto qualcosa di diverso non è colpa mia. Il fascismo invece quello è, l'applicazione che ne ha fatto Mussolini è l'unica forma di fascismo possibile, mentre il nazismo di Hitler è l'unica forma di nazismo mai esistita. Non mi risulta che queste ideologie possano essere messe sullo stesso piattino della bilancia.

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Nei paesi storicamente di destra si vive molto meglio, quindi di che stiamo a parlare
Può anche darsi che si viva meglio, ma si da per scontato l'orrendo concetto di eterna subordinazione dei tanti ai pochi. Non può essere una società accettabile quella dove viene dato come eterno presupposto la subordinazione di un uomo all'altro. Quella che tutti dovremmo auspicare è una società dove il figlio di un operaio ha le stesse opportunità del figlio di un banchiere. Nell'atto concreto posso concordare che vivere in un paese "di destra" sia più sicuro e più gratificante per una persona, ma è una gratificazione illusoria che permette al potere di stare lì dov'è, libero di agire sempre più per i propri interessi. Io non accetto che questo potere esista, tutto qui, il mio conflitto è alla base. So di essere fra i pochi ma questo è.
Vecchio 05-05-2016, 16:12   #7989
Banned
 

insomma i comunisti sono i buoni e i fascisti i cattivi, ma sarà veramente così
il costo umano del comunismo sovietico
Vecchio 05-05-2016, 16:14   #7990
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Ma a me che frega di Stalin e del libretto rosso di Mao? A me non risulta che Marx, Engels, Gramsci o Bakunin abbiano ucciso nessuno. Il grande teorico Adolf Hitler invece?
Vecchio 05-05-2016, 16:16   #7991
Intermedio
L'avatar di SimpleBreakfast
 

Quote:
Originariamente inviata da tersite Visualizza il messaggio
unf ..ti parlo da uomo del centro destra , non è proprio come dici , si vive bene nei paesi dove c'è una economia di mercato e risorse naturali : tipo Usa UK Australia e distribuzione della ricchezza (vedi Germania) , l'Italia è un piccolo paese con scarse risorse , questo spesso si dimentica , non fossimo nella area occidentale saremmo un vietnam o una Thailanndia dei poveracci insomma ..e invece
Usa.. insomma.. si parla di 30 milioni di poveri. 30 milioni. L'economia di mercato ha sempre creato e sempre creerà le varie forbici sociali e disparità immense nella società. Si vive bene se si hanno le condizioni di base per farlo, come in tutti i Paesi. Tuttavia sulla distribuzione delle ricchezze nel nostro tipo di economia resto dubbioso.

Credo che comunque la distinzione fascismo comunismo sia abbastanza inutile, ad esempio uno dei miei modelli di riferimento è Peron che ha unito entrambi gli elementi.
Vecchio 05-05-2016, 16:20   #7992
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
Ma a me che frega di Stalin e del libretto rosso di Mao? A me non risulta che Marx, Engels, Gramsci o Bakunin abbiano ucciso nessuno. Il grande teorico Adolf Hitler invece?
Hitler non è un teorico , se vuoi leggerti un po' di cultura di destra la bibliografia è sterminata
leggiti Pareto, Prezzolini , Nietzsche , D'annunzio, Gentile , Julius Evola , non mi risulta abbiamo ammazzato nessuno , forse D'Annunzio ha butta un po' di volantini su Vienna
Vecchio 05-05-2016, 16:25   #7993
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Infatti, ma io, al contrario di te, nn appoggio nè fascismo nè comunismo
Non è che non appoggi il fascismo, eviti solo di chiamarlo col suo nome. Certo, per carità, immagino che tu la Le Pen o la Meloni non le possa proprio vedere
Citami un post in cui io abbia appoggiato una dittatura comunista o sedicente tale.

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Nei paesi storicamente di destra si vive molto meglio, quindi di che stiamo a parlare
La famosa Scandinavia col suo welfare del dopoguerra di destra...

Ultima modifica di Winston_Smith; 05-05-2016 a 16:29.
Vecchio 05-05-2016, 16:27   #7994
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da tersite Visualizza il messaggio
leggiti Pareto, Prezzolini , Nietzsche , D'annunzio, Gentile , Julius Evola , non mi risulta abbiamo ammazzato nessuno , forse D'Annunzio ha butta un po' di volantini su Vienna
Nessuno di loro è un teorico del fascismo, però (se li si vuol contrapporre a quelli del comunismo).
Vecchio 05-05-2016, 16:27   #7995
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
Il discorso è diverso. Il comunismo è un'ideologia che puoi ancora leggere sfogliando i libri dei suoi teorici,
Gli accademici sono sempre stati di sinistra, qual'è la novità?

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
Quale delle due affonda le sue teorie sulla divisione in classi, quale continua a sostenere lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, quale continua a prevedere un centro di potere invasivo e tirannico sulla popolazione? Il fascismo. Non esiste teorico fascista che sostenga la dissoluzione delle classi
Intanto spiegami cosa intendi per "sfruttamento dell'uomo sull'uomo". Chi ha detto che la suddivisione in classi è per forza negativa? se io volessi diventare un mega imprenditore nn lo potrei fare perchè dall'alto hanno deciso che devo rimanere operaio per servire lo stato?

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
quale continua a prevedere un centro di potere invasivo e tirannico sulla popolazione?
Il comunismo no??ma per favore...

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
Il comunismo, sulla carta, prevede una naturale transizione dalla dittatura del proletariato, come risposta di egual portata a quella della classe borghese, per poi arrivare ad una fase di libertà assoluta (che alcuni dei comunisti più arguti chiamano col termine vero e proprio di libertà: anarchia), dove i tanti e i pochi non esistono più ma esistono solo gli uomini, ognuno pari all'altro. Quale delle due ideologie è sulla carta seme di rivalità? Non di certo il comunismo.
E, ancora una volta, chi l'ha detto che ciò sia per forza negativo? La rivalità, purchè sana e nel rispetto delle regole, spinge gli uomini ad andare oltre, a creare, inventare, produrre perchè sanno che il frutto del loro lavoro porta vantaggi prima a loro stessi e poi alla società/stato, che tanto abbiamo già visto, specie in Italia, come tutti se ne fregano dello stato visto che è di tutti e in pratica nn è di nessuno.

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
Può anche darsi che si viva meglio, ma si da per scontato l'orrendo concetto di eterna subordinazione dei tanti ai pochi. Non può essere una società accettabile quella dove viene dato come eterno presupposto la subordinazione di un uomo all'altro. Quella che tutti dovremmo auspicare è una società dove il figlio di un operaio ha le stesse opportunità del figlio di un banchiere.
Questo è certo, ma nn è la politica di destra che te lo impedisce...se ne hai le capacità anche tu potrai diventare un banchiere anche se figlio di un operaio.

Quote:
Originariamente inviata da Roberto97 Visualizza il messaggio
Nell'atto concreto posso concordare che vivere in un paese "di destra" sia più sicuro e più gratificante per una persona, ma è una gratificazione illusoria che permette al potere di stare lì dov'è, libero di agire sempre più per i propri interessi.
E ancora: perchè nella politica di estrema sinistra nn esiste il potere?? solo che invece di essere in mano a lobby è in mano a chi ti governa, cambia poco

Ultima modifica di dotrue; 05-05-2016 a 16:47.
Vecchio 05-05-2016, 16:28   #7996
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da tersite Visualizza il messaggio
Hitler non è un teorico , se vuoi leggerti un po' di cultura di destra la bibliografia è sterminata
leggiti Pareto, Prezzolini , Nietzsche , D'annunzio, Gentile , Julius Evola , non mi risulta abbiamo ammazzato nessuno , forse D'Annunzio ha butta un po' di volantini su Vienna
Questa è per la maggiore gente di destra, non fascisti. Noi stavam parlando di fascisti/nazisti e comunisti. E paragonare gli scritti dei comunisti alla dittatura di Stalin è come paragonare la teoria dei superuomini di Nietzsche a Berlusconi o Bush, non c'azzecca proprio.
Vecchio 05-05-2016, 16:30   #7997
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Quote:
Originariamente inviata da SimpleBreakfast Visualizza il messaggio
Usa.. insomma.. si parla di 30 milioni di poveri. 30 milioni.
Ma quanti milioni di poveri hanno prodotto le politiche di estrema sinistra?? loro si che hanno le idee chiare: ci vogliono tutti uguali, tutti con le stesse pezze al culo
Vecchio 05-05-2016, 16:34   #7998
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Nessuno di loro è un teorico del fascismo, però (se li si vuol contrapporre a quelli del comunismo).
Gentile sì è anche autore della dottrina del fascismo sulla Enciclopedia Treccani , cmq di un vera ideologia con tanto di teorici il fascismo non è provvisto questo è ben vero, ma di pensatori che sono alla sua base invece sì
Vecchio 05-05-2016, 16:45   #7999
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Citami un post in cui io abbia appoggiato una dittatura comunista o sedicente tale.
Io ho visto solo che ti sei eccitato nel mettere la foto di una con il pugno alzato. Citami tu quando io avrei messo una foto di uno che fa il saluto romano
Vecchio 05-05-2016, 16:48   #8000
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio

Intanto spiegami cosa intendi per "sfruttamento dell'uomo sull'uomo". Chi ha detto che la suddivisione in classi è per forza negativa? se io volessi diventare un mega imprenditore nn lo potrei fare perchè dall'alto hanno deciso che devo rimanere operaio per servire lo stato?
Dalla Treccani, "Sfruttamento":
3. Nel pensiero di K. Marx (1818-1883), s. del lavoro, rapporto sociale antagonistico in cui la classe che esercita la proprietà sulle condizioni materiali della produzione subordina a sé la classe dei produttori, costringendola a consumare la minima parte di ciò che produce (quella necessaria per riprodursi) e appropriandosi di tutto ciò che produce in eccedenza;

Nel comunismo, soprattutto in una società evoluta materialmente come la nostra, rimarrebbe obbligatorio produrre i beni necessari alla vita benefica dei suoi abitanti, semplicemente, venendo meno la proprietà privata viene meno il bisogno del padrone di sfruttare il suo lavoratore, cosa che oggigiorno avviene in alcune realtà con orribili ricatti più o meno espliciti, quindi in questa società ideale chi gestisce intellettualmente un lavoro e chi lo svolge manualmente ha accesso ad egual diritti e retribuzione. "Da ciascuno secondo le sue capacità a ciascuno secondi i suoi bisogni."

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
E, ancora una volta, chi l'ha detto che ciò sia per forza negativo? La rivalità, purchè sana e nel rispetto delle regole, spinge gli uomini ad andare oltre, a creare, inventare, produrre perchè sanno che il frutto del loro lavoro porta vantaggi prima a loro stessi e poi alla società/stato, che tanto abbiamo già visto, specie in Italia, come tutti se ne fregano dello stato visto che è di tutti e in pratica nn è di nessuno.
Anche nel comunismo il progredire degli uomini sarebbe incentivato! E' errata la concezione secondo cui l'uguaglianza rende apatici, oppure, per ricollegarmi all'esempio di prima, che l'uguale retribuzione spingerebbe tutti a svolgere l'occupazione meno faticosa. Marx diceva che le idee non sono altro che l'espressione dei rapporti materiali dominanti, ovvero è la realtà stessa a plasmare l'agire degli uomini: una società arrivista e narcisista produce uomini arrivisti, narcisisti e quindi egoisti. Se una vera ideologia comunista dovesse nascere, gli uomini automaticamente sarebbero spinti a guardare all'altro con altruismo, lavorando tutti meno ma per un obiettivo comune, sacrificandosi a turno per svolgere anche i lavori più faticosi. Di fatto la prima fase in cui lo stato è ancora esistente servirebbe ad incanalare questi nuovi rapporti umani di produzione.

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Questo è certo, ma nn è la politica di destra che te lo impedisce...se ne hai le capacità anche tu potrai diventare un banchiere anche se figlio di un operaio.
Questo è vero fino ad un certo punto. Ci sono tetti di potere oltre cui una persona comune non potrà mai andare, a meno che, se "fortunata", non inizi a sporcarsi le mani e far venir meno la propria onestà. Ma una società che chiede questo agli uomini non è una società accettabile.

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio

E ancora: perchè nella politica di estrema sinistra nn esiste il potere?? solo che invece di essere in mano a lobby è in mano a chi ti governa, cambia poco
Questo purtroppo nelle dittature estremiste che abbiamo visto fin'ora, ma questo non è auspicato dai teorici del comunismo. Io sto sempre ragionando a quel livello, confrontando alla base il comunismo col fascismo. Poi se vuoi che ti dica che fin'ora il comunismo ha sempre fallito la sua applicazione ti do ragione, questo dà da riflettere ma non per forza deve far considerare il comunismo come qualcosa di malvagio, semplicemente il potere è molto più intelligente degli uomini stessi che fanno la rivoluzione. Forse un giorno tutto questo verrà ribaltato.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Forum Politica
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Politica e sesso Zanna92 Forum Sessualità (solo adulti) 32 27-06-2019 16:19
''politica'' del forum ansiolino Off Topic Generale 3 14-10-2017 14:43
La politica e la crisi Fantasmino Off Topic Generale 1 04-08-2011 07:31
Politica: L. 180/'78 barclay Off Topic Generale 3 06-01-2011 10:53
la politica salvo-auron Off Topic Generale 30 18-04-2009 23:39



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 13:10.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2