FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 21-02-2021, 19:10   #41
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
capisco la tua sensazione, ma diciamo che per una vita normale non serve neanche avere tutta questa miriade di amicizie e conoscenze.. quello che dici che queste persone attraggono di più è vero, perché l'altro/a penserà che questa persona con tutte queste skills sociali non avrai mai problemi nella vita.. ma non è così scontata la cosa, tutti possono avere problemi, come anche non averne o averne pochi, dipende anche da come ti comporti o da come ti gira la fortuna.

Purtroppo l'essere introversi, anziché essere una normale variante genetica (come capelli neri o biondi) è considerata nella società odierna quasi al pari di un handicap. Ci sono molti libri che spiegano questa cosa. Significativi a riguardo i trattati di Luigi Anepeta.
Anche gli estroversi possono avere problemi ma c'è una differenza. Persone come me un domani che non ci sono più i familiari e hai problemi magari di salute, saranno sole e dimenticate da tutti, le persone che una vita sociale l'hanno e hanno qualcuno al proprio fianco, sicuramente a livello anche psicologico sono avvantaggiate, non sono soli come cani.
Non voglio assolutamente dire che cerco per egoismo una persona per non trovarmi un domani da solo ad affrontare problemi, dolori, lutti eccetera eccetera, ma è la realtà dei fatti, persone come me non avranno nessuno, finiranno sole nei problemi e nella solitudine
Vecchio 21-02-2021, 19:31   #42
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Anche gli estroversi possono avere problemi ma c'è una differenza. Persone come me un domani che non ci sono più i familiari e hai problemi magari di salute, saranno sole e dimenticate da tutti, le persone che una vita sociale l'hanno e hanno qualcuno al proprio fianco, sicuramente a livello anche psicologico sono avvantaggiate, non sono soli come cani.
Non voglio assolutamente dire che cerco per egoismo una persona per non trovarmi un domani da solo ad affrontare problemi, dolori, lutti eccetera eccetera, ma è la realtà dei fatti, persone come me non avranno nessuno, finiranno sole nei problemi e nella solitudine
Si, diciamo che per persone come noi il destino è più o meno segnato, ma anche gli estroversi quando stanno male sono a volte lasciati a se stessi, a meno di non avere una rete sociale particolarmente fortunata: partner o figli particolarmente amorevoli, ma è più una cosa di una volta, oggi è più difficile, o amici vicini anche nelle difficoltà.. questo è ancora più difficile.. indubbiamente una rete sociale è meglio averla che non averla, anche se non dipende solo da noi. Tanta gente non se la fila nessuno, anche se non hanno particolari colpe.. l'unica "colpa" di non essere attraenti psico-fisicamente.
Vecchio 21-02-2021, 19:52   #43
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Si, diciamo che per persone come noi il destino è più o meno segnato
Il solito figobullo (beh, con te posso scherzare... però certo, non sono problemi mica da poco)
Vecchio 21-02-2021, 19:54   #44
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
Il solito figobullo (beh, con te posso scherzare... però certo, non sono problemi mica da poco)
ma stavolta non ho detto niente di figubullo
Vecchio 21-02-2021, 21:00   #45
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Michiru-1990 Visualizza il messaggio
Io non voglio sembrare cattiva... però, scusate se ve lo dico, a volte leggo commenti che mi lasciano veramente basita.
Io capisco tutte le difficoltà che un fobico deve superare e le difficoltà che possa avere nell'approcciarsi e vi posso dare anche man forte...ma non vi passa nemmeno per l'anticamera del cervello che questo vostro "pensiero" possa trasparire agli occhi di una donna ?
Mi viene da pensare che la fobia dia solo una parte del problema.
Hai perfettamente ragione.
Vecchio 21-02-2021, 21:01   #46
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
ma stavolta non ho detto niente di figubullo
Però lo hai pensato, lo so :P
Ringraziamenti da
syd_77 (21-02-2021)
Vecchio 21-02-2021, 23:29   #47
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Quote:
Originariamente inviata da Nightlights Visualizza il messaggio
Non è un "pensiero", è il vissuto reale di una persona. O ritieni più corretto magari inventare balle su se stessi per fare bella figura, ingannando in primis se stessi, e poi l'altra persona? (ammesso che ci si riesca poi, perchè quando i disagi sono pesanti si fa fatica pure a fingere)
A parte che non mi sembra di aver detto niente di tutto ciò. Comunque spiegami il tuo punto di vista così "limpido e sincero" verso l'altro sesso e poi ti so dare una risposta più precisa verso quest'ultimo.
Nessuno dice che bisogna ingannare gli altri o se stessi e tanto meno sto mettendo in dubbio i segni che lascia il vissuto di una persona. Come te tanti altri.
Il mio discorso é diverso... rileggiti alcuni commenti e vediamo se capisci a cosa mi riferisco.
É quello che viene trasmesso all'altra persona che la fa avvicinare a noi o meno.
Se vuoi un esempio pratico, visto che é un commento abbastanza arecente nella discussione, sentir parlare di "fare di tutti pur di avere quel buchino"... che messaggio fa passare? Te lo dico io: che sei disperato!!
fidati che anche io, che sono fobica, non ci uscire con uno che mi da l impressione di essere disperato a tal punto che qualsiasi buco è buono.
Magari non é quello che uno vorrebbe veramente da una potenziale compagna ma fidati che quasi sicuro quello é il messaggio che passa.... quindi per forza che le possibilità poi si abbassano ulteriormente (visto che già le difficoltà per i fobici sono molte).
Col rischio,magari, di far scappare quella un po' più decente rispetto a quelle che descrivete voi (che esistono, purtroppo).
Questa, ad esempio, è una delle cose che potrebbe passare ad una donna quando ci parlate ed é quello a cui mi riferivo nella mia precedente risposta .

Per Syd capisco il discorso della fobia ed i vari problemi che porta nei campi più disparati della vita, che sono diversi per ciascuno (anche perché non sarei iscritta la forum, altrimenti ). Per il discorso escort io non ho niente in contrario. Nella vita ciascuno fa quel che gli pare e non mi sembra che, chi va con le escort, faccia dal male a qualcuno, quindi non vedo il problema nel farlo. E sinceramente la cosa non mi scandalizza nemmeno.
Ringraziamenti da
pokorny (21-02-2021)
Vecchio 22-02-2021, 02:07   #48
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da Michiru-1990 Visualizza il messaggio
A parte che non mi sembra di aver detto niente di tutto ciò. Comunque spiegami il tuo punto di vista così "limpido e sincero" verso l'altro sesso e poi ti so dare una risposta più precisa verso quest'ultimo.

Nessuno dice che bisogna ingannare gli altri o se stessi e tanto meno sto mettendo in dubbio i segni che lascia il vissuto di una persona. Come te tanti altri.

Il mio discorso é diverso... rileggiti alcuni commenti e vediamo se capisci a cosa mi riferisco.

É quello che viene trasmesso all'altra persona che la fa avvicinare a noi o meno.

Se vuoi un esempio pratico, visto che é un commento abbastanza arecente nella discussione, sentir parlare di "fare di tutti pur di avere quel buchino"... che messaggio fa passare? Te lo dico io: che sei disperato!!

fidati che anche io, che sono fobica, non ci uscire con uno che mi da l impressione di essere disperato a tal punto che qualsiasi buco è buono.

Magari non é quello che uno vorrebbe veramente da una potenziale compagna ma fidati che quasi sicuro quello é il messaggio che passa.... quindi per forza che le possibilità poi si abbassano ulteriormente (visto che già le difficoltà per i fobici sono molte).

Col rischio,magari, di far scappare quella un po' più decente rispetto a quelle che descrivete voi (che esistono, purtroppo).

Questa, ad esempio, è una delle cose che potrebbe passare ad una donna quando ci parlate ed é quello a cui mi riferivo nella mia precedente risposta .



Per Syd capisco il discorso della fobia ed i vari problemi che porta nei campi più disparati della vita, che sono diversi per ciascuno (anche perché non sarei iscritta la forum, altrimenti ). Per il discorso escort io non ho niente in contrario. Nella vita ciascuno fa quel che gli pare e non mi sembra che, chi va con le escort, faccia dal male a qualcuno, quindi non vedo il problema nel farlo. E sinceramente la cosa non mi scandalizza nemmeno.
Tu ti sei focalizzata su quel messaggio, ma in realtà io mi riferivo a disturbi psicologici, tipo la depressione, che sono repellenti. E sono pressoché impossibili da nascondere. Etichettati come casi umani e via...

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 22-02-2021, 07:17   #49
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da Michiru-1990
Se vuoi un esempio pratico, visto che é un commento abbastanza arecente nella discussione, sentir parlare di "fare di tutti pur di avere quel buchino"... che messaggio fa passare? Te lo dico io: che sei disperato!!
fidati che anche io, che sono fobica, non ci uscire con uno che mi da l impressione di essere disperato a tal punto che qualsiasi buco è buono.
Qua sono tutte chiacchiere al vento, quando qualcuno poi vuole delle donne particolarmente attraenti e senza difetti caratteriali lo accusate di avere troppe pretese e di starsene al posto suo (quello di disperato appunto), se uno poi invece non le ha queste pretese gli si dice che dà l'impressione di essere disperato.

La verità è che la persona disperata viene scartata perché si suppone che siccome ha poche pretese sia inferiore socialmente psicologicamente e in una miriade di sensi, ma spesso lo si vede già in base ad altri segnali che quella persona sta messa male, non sarà di certo questo a parole quello più evidente.

Poi in questo forum si dice sempre ad una persona che lei mentalmente pensa di essere disperata ma non lo è davvero e poi in pratica se una persona dovesse scegliere se mettersi con lei o meno viene confermata praticamente la cosa, l'impressione soggettiva di essere disperati corrisponde all'essere effettivamente persone di scarso valore.

Se è solo un'impressione, come qua sostengono gli ottimisti, perché si dà tanto valore a questa impressione?
Se io vedessi una donna bellissima che dicesse di essere un cesso, non mi lascerei di certo convincere da quel che dice a parole.

Quindi alla fine mi sa che è vero che una persona è disperata nel contesto sociale nel quale si trova. Che deve fare uno? Dire che non è così? Che è una persona che ha accumulato relazioni, conferme e fatto esperienza quando questo non è avvenuto?

Questa è la verità, e nessuna del gentil sesso ha mai le palle di dirlo... E difatti.

Ultima modifica di XL; 22-02-2021 a 07:56.
Vecchio 22-02-2021, 07:51   #50
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Mi sono fermata du quel commento perché era quello che mi ha colpita di più ma ce ne sono altri. Esempio non tutte le donne vogliono quello ricco che le mantenga. Io ad esempio quello ricco non lo voglio non sono una che ha bisogno di comprarsi certe cose per vivere... io voglio solo essere serena, per quanto possibile. Poi io ho il terrore del lavoro e ovviamente mi piacerebbe non lavorare... ma so che non posso pretenderlo e infatti lavoro.
Sono tutti pensieri che comunque prima o poi, una persona che non conosci, li percepisce... possono passarci sopra come no.
La depressione é brutta ed é una cosa che nessuno capisce mai ma le nostre insicurezze ci portano ad avere atteggiamenti sbagliati.
Io ero gelosa allo stremo, insicura da morire però cercavo di fare la dura.... perché ero del pensiero che non mi avrebbero cagato mai perché ero grassa e perché non ero una interessata a cose mondane. Quando ho trovato (in particolare 2) persone che erano interessati a conoscermi dopo un po' mi hanno mandata a cagare perché ero pesante per tutte ste cose. Pensavo che tanto mi avrebbero mollata per una più bella e più spigliata.L'avessi presa più tranquillamente forse sarebbe andata diversamente. Tutti mi dicevano che queste cose li bloccavano. Poi mi sono data una calmata e le cose hanno iniziato a cambiare.
Nessuno dice che sia facile, non ci ho messo due gg a cambiare e a capirlo. Però il problema era anche quello che io facevo e come mi ponevo.... dovuto alla fs e a quello che ne concerne.
Difficile farlo ? Certamente...ma é così.

Ultima modifica di Michiru-1990; 22-02-2021 a 07:53.
Vecchio 22-02-2021, 08:21   #51
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Qua sono tutte chiacchiere al vento, quando qualcuno poi vuole delle donne particolarmente attraenti e senza difetti caratteriali lo accusate di avere troppe pretese e di starsene al posto suo (quello di disperato appunto), se uno poi invece non le ha queste pretese gli si dice che dà l'impressione di essere disperato.

La verità è che la persona disperata viene scartata perché si suppone che siccome ha poche pretese sia inferiore socialmente psicologicamente e in una miriade di sensi, ma spesso lo si vede già in base ad altri segnali, non sarà di certo questo a parole quello più evidente.

Poi in questo forum si dice sempre ad una persona che lei mentalmente pensa di essere disperata ma non lo è davvero e poi in pratica se una persona dovesse mettersi con lei viene confermata praticamente la cosa, l'impressione di essere disperati corrisponde all'essere effettivamente persone di scarso valore.

Se è solo un'impressione, come qua sostengono gli ottimisti, perché si dà tanto valore a questa impressione?
Ma se io vedessi una donna bellissima che dicesse di essere un cesso non mi lascerei di certo convincere da quel che dice a parole.

Quindi alla fine mi sa che è vero che una persona è disperata. Che deve fare uno? Dire che non è così? Che è una persona che ha accumulato relazioni e conferme quando questo non è avvenuto?

Questa è la verità, e nessuna del gentil sesso ha mai le palle di dirlo... E difatti.
Se ci vogliamo nascondere dietro ad un dito facciamolo.

Nessuno nega quello che una persona ha vissuto. Sicuramente le continue conferme a cui tu ti riferisci segnano.
Non sono solo le donne ad avere pretese anche gli uomini le hanno ... sai quante facciate mi sono presa perché ero grassa, ad esempio ?? Eppure lo so che non posso pretendere più di tanto e non lo faccio.
Non posso esigere che una che la vuole bella ecc guardi me .... perché dovrei? Non lo sono. Non posso nemmeno pretendere che uno si sobbarchi i miei limiti e le mie ansie se non vuole (entro un certo punto, perché é giusto che una coppia si aiuti a vicenda).
Le pretese tutti le abbiamo sotto sotto ma non tutti possiamo soddisfarle. Io non mi ritengo disperata solo perché so che uno fighissimo, fisicato, ricco, super estroverso ecc non mi caga. Che ci posso fare?
La persona disperata viene scartata perché lo trasmette!! Ancor di più dopo essere stato scartato mille volte. Fatevene una ragione.
Noi spesso e volentieri percepiamo quello che gli altri pensano di noi ( che poi sia vero o meno visto i nostri problemi è un altro discorso) anche le altre persone percepiscono queste cose di noi.
Poi il mondo è pieno di stronzi/e ma che ci possiamo fare ? Ci sono anche persone più umili e normali.
Lasciamo stare i difetti fisici evidenti che li non puoi fare nulla,a livello mentale, ma se uno é normale o anche carino però continua a ricevere due di picche nonostante gli approcci vuol dire che il problema non è la fisicità.... e allora che si fa? Si continua a correre sullo stesso binario o si può provare a cambiare ? Perche é evidente che quella strada non va bene.
Certe cose dipendono solo da noi... che ci piaccia o no... se noi non stiamo un po' in pace con noi stessi questa cosa verrà sempre fuori. Inutile negarlo... tutte le altre cose sono parole al vento come dici tu. Per capire cosa intendo leggi la mia risposta poco sopra.

Nessuno mette in dubbio i problemi dei fobici, penso che siano problematiche che nessuno prende mai in considerazione e se e quando lo fa li prende sempre sotto gamba.... ma é così... che facciamo? Nessuno ci tirerà fuori da questa merda che ci condiziona in tutto... solo noi. L'altra persona può aiutare ma se non risolviamo almeno un po' con noi stessi prima o poi andrà tutto a p****ne.

Cosa non vorresti sentirti dire dal gentil sesso ? Che verità vuoi che ti venga detta?
Io ci sono uscita con una che non era fobico ma che era disperato. Non era bello ma mi piaceva come si poneva e la personalità che aveva... fino a quando, dopo qualche uscita, mi ha trasmesso quanto fosse disperato... e mi ha allontanata. Eppure non era ne bello né ricco ma mi piaceva il suo modo di essere peccato che poi mi abbia trasmesso quello.... e io sono fobica... figuriamoci se non lo fossi stata.
Non siamo tutti uguali... ma non possiamo sempre dare la colpa agli altri (a volte possiamo e a volte no).
Vecchio 22-02-2021, 10:07   #52
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da SkywalkerJR Visualizza il messaggio
C'è solo una cosa peggiore di essere destinati a essere single a vita.
Non avere nemmeno la possibilità di controbattere, la possibilità di provare il contrario, che si ha qualcosa da offrire.
Praticamente ottenere un appuntamento è impossibile, e lo era anche prima, praticamente devi essere il fighetto di turno solo per ottenere una miseria uscita, che poi non vale niente .
Non esiste per niente la spontaneità, cioè dire di si ad un incontro perché "va beh dai", bisogna quindi essere attraenti fin dal primo istante, non esiste spazio per gli errori.

La cosa triste è che non c'è spazio nemmeno per migliorare, perché come si fa a migliorare nei rapporti umani se nessuno ti caca
Tutti questi fantasmi aleggiano soprattutto nella mente del meditante.
Vecchio 22-02-2021, 10:42   #53
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis- Visualizza il messaggio
E trovo davvero allucinanante che su questo forum ci siano cosi' tanti ragazzi a posto (non parlo di me) soli come cani da sempre e poi senti al telegiornale che pure il tossico senza fissa dimora riesce a trovare qualcuno (e poi la ammazza durante un litigio), per me è fuori da ogni logica possibile.
Secondo me bisogna prendere atto di queste realtà (delinquenti, assassini, etc.) che trovano compagnia. Ciò non vuol dire che siano persone migliori di noi. In alcuni casi potranno anche esserlo, al netto dei loro reati. La realtà è che queste persone sono in alcuni casi più affascinanti, ma quello che li avvantaggia è che sono più visibili e sanno proporsi di più e meglio. La nostra natura introversa, non mondana e casalinga ci porta a proporci di meno e quando lo facciamo adottiamo anche dei comportamenti inefficaci e di conseguenza anche le parti buone che ci sono in ognuno di noi non riescono ad essere viste e valorizzate.

Io non mi curerei che i fuorilegge vivano certe situazioni, e bisogna prenderla come una realtà che esiste e sempre esisterà. Piuttosto possiamo lavorare più su noi stessi, ove possibile, in caso contrario Amen.
Ringraziamenti da
Franz86 (22-02-2021)
Vecchio 22-02-2021, 10:50   #54
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis- Visualizza il messaggio
Cavolo in pratica qui i sono i peggio esponenti del genere maschile (diverte utentesse mi hanno definito tale più volte) e là fuori tutti a posto, ok.
Io non mi curerei più di tanto di questi giudizi, che peraltro tengono conto solo di ciò che si scrive in un forum, che di solito viene usato anche come sfogatoio, e non della persona nella sua interezza.
Alcune persone tendono a svalutare e a volte offendere la persona fobica/solitaria in modo da creare un muro, nell'errata convinzione che la persona sola, non avendo altri riferimenti possa "accollarsi", cosa che invece in teoria una persona con rete sociale potrebbe fare di meno, ma questo sempre in teoria.
Questo me lo ha spiegata una persona che ha studiato queste cose, altrimenti da solo lo avevo in parte intuito ma non ci sarei mai arrivato.
Vecchio 22-02-2021, 10:55   #55
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis- Visualizza il messaggio
Ma non posso non notare che sono anni che io leggo certe ramanzine che vengono fatte ai fobici (non sapete porvi, sembrate disperati, non riuscite a.., dovete fare cosà, non dovete dire così) e poi i peggio elementi della società che i redpillati a confronto sono Gandhi trovano senza problemi, boh, sembrerà strano solo a me, ok.
Io sono arrivato ad un punto che in buona parte me ne frego delle critiche su come dovrei essere. Io sono così. Ovvio che potrei essere meglio. Ma tutti potrebbero essere meglio, come anche peggio. Anche i criminali, gli infedeli, i drogati, etc. vengono criticati nei loro comportamenti negativi, però evidentemente il bilancio finale per queste persone tende al positivo, almeno per un certo tempo che non è detto che sia infinito.
Vecchio 22-02-2021, 11:04   #56
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis- Visualizza il messaggio
Si, penso sia questo.
Alla fine si ritorna sempre al grande mantra: "stacce".
Secondo me conta molto il "marketing del prodotto". La qualità percepita che non sempre corrisponde con la qualità reale.
E conta molto anche il target di riferimento: il tossicodipendente sa che dovrà navigare nel suo stesso ambiente, difficilmente si proporrà all'universitaria belloccia e ambiziosa, così come il pregiudicato non si rivolgerà alla rampolla borghese.
Vecchio 22-02-2021, 11:05   #57
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
La nostra natura introversa, non mondana e casalinga ci porta a proporci di meno e quando lo facciamo adottiamo anche dei comportamenti inefficaci e di conseguenza anche le parti buone che ci sono in ognuno di noi non riescono ad essere viste e valorizzate.
Il problema è la natura introversa non l'indole casalinga. Non dico che non sia un parametro di cui tenere conto, ma un estroverso può uscire poche volte e fare segno e trovare una persona con la stessa indole con cui poi condividere la poltroneria.

Dico questo anche perchè nel io non sono mai stato un tipo casalingo, tra escursioni, aperitivi e qualche viaggio ho sempre cercato di mantenermi attivo. Solo per un periodo, che mi ero stufato di fare tutto da solo, mi sono impigrito. Il problema è che non so farmi avanti e questo, soprattutto in Italia, è un ostacolo insormontabile, e non ho neanche avuto la fortuna di amici a farmi da possibile spalla (ossia che mi mettessero in imbarazzo forzandomi a vincere la mia natura).


Piccolo P.S. ho scritto soprattutto in Italia non per luogo comune, ma perchè in tutti questi anni l'unico approccio diretto avuto da una ragazza è avvenuto con una indiana (decisamente carina) che vedevo in aula studio ai tempi dell'università. Ci si scambiava qualche sguardo e qualche saluto ma io, da timido, non osavo fare la prima mossa. Alla fine è venuta lei con una banalissima scusa di un problema di fisica. Inutile dire che ho comunque mandato tutto in vacca
Vecchio 22-02-2021, 11:10   #58
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Charles D. Ward Visualizza il messaggio
Concordo con l'Italia, visto che anche io l'unico approccio che ho avuto è stato durante un viaggio in UK, ovviamente anche nel mio caso mandato in vacca per lo stupore misto a paura dovuti all'eccezionalità della cosa.
Vecchio 22-02-2021, 13:07   #59
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da Michiru-1990 Visualizza il messaggio
Poi io ho il terrore del lavoro e ovviamente mi piacerebbe non lavorare...
Mi soffermo su questo: se la persona con cui stai assieme (stai generico, non riferito a te nello specifico) avesse questo stesso disagio, nella maggior parte dei casi le relazioni poi si sfasciano, perché solitamente le persone che hanno qualche difficoltà cercano nell'altra persona un qualcosa che glieli alleggerisca. Questa non è una critica, è ovvio che uno ha il diritto di stare con chi gli pare (e nessuno pretende che un altra persona glieli risolva),è solo un prendere atto di come stanno le cose, chiarire il meccanismo per il quale le persone che hanno problemi psicologici non risolvibili con facilità, finiscono quasi sempre per restare emarginate. "Io ho già i miei problemi, non ne voglio altri" si dice sempre, il punto è che tu partner non devi sobbarcarteli, dovresti accettarli come "caratteristica" della persona, se ci tieni veramente a lui, cosa diversa. Opinione mia eh...


Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 22-02-2021, 13:43   #60
Esperto
L'avatar di SkywalkerJR
 

Quote:
Originariamente inviata da Nightlights Visualizza il messaggio
(e nessuno pretende che un altra persona glieli risolva)
Ti posso assicurare che questa è una vera e propria cazzata.
In molti(e) vedono il partner come un risolvi tutto, e se non risolve tutto questo viene considerato malfunzionante e lasciato.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Sentirsi Impotenti
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Nascondere a se stessi la verità per paura di essere impotenti JR_Reloaded Timidezza Forum 19 05-08-2020 17:28
Non sentirsi WinterHasCome Disturbi alimentari 4 05-10-2016 06:16
Sentirsi una m***a andre71to Disturbo evitante di personalità 13 08-03-2015 12:04
sentirsi strano nel sentirsi amato osservatore Disturbo evitante di personalità 25 13-09-2012 19:43
sentirsi vip fenicenanto SocioFobia Forum Generale 16 20-09-2007 08:36



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:51.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2