FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 23-02-2012, 20:55   #1
Principiante
 

Questa è la conclusione teorica a cui siamo arrivati in un thread precedente.
Ora veniamo alla pratica.

Io ho deciso di pensarla così: "Ok da ora in poi non penserò più a trovarmi una donna, uscirò la sera e mi sentirò libero di parlare con gli amici e con le amiche senza alcun secondo fine e senza nessuna voglia di interessare alcuno/a. Il mio unico fine è divertirmi/svagarmi/ecc.."

Dovreste provare anche voi affamati involontari come me a farlo.

Io ho provato a mettere in pratica questo mio nuovo modo di comportarmi ma ho fallito in poco tempo poichè tra amici della mia età (24 + o -) si parla PIU CHE ALTRO di donne e il nodo viene subito al pettine.

Come faccio a non pensare al fatto che non ho una ragazza e che soffro per questo quando il discorso più gettonato tra amici è fare apprezzamenti sulle tipe/raccontare aneddoti sessuali/tutto ciò che è legato alla sfera affettiva?
Vecchio 23-02-2012, 21:07   #2
Esperto
L'avatar di NoSurrender
 

Per me, il modo migliore di attrarre una donna e non cagarla nemmeno un po'.
Contrariamente relazionarsi gentilmente con una donna è il modo migliore per farle scappare, ovviamente però è un discorso un po' troppo generico....non è sempre così.
Vecchio 23-02-2012, 21:07   #3
Esperto
L'avatar di filosofo
 

Post interessante. Io su questa cosa ci ho scritto un articolo.

http://isegretidellerelazioni.blogsp...-affamato.html

Allora...

Individuiamo due casi:

1) l'uomo costantemente affamato che "va in porto"
2) l'uomo affamato che "non va in porto"

Le ragazze capiscono al volo se sei uno "sventrapapere seriale" o uno che "vorrebbe ma non può".

Il primo viene decodificato come uomo che può avere molte donne, e che quindi è già stato "preselezionato" da altre.
Il secondo viene decodificato come "morto di f...a" e un pò sfigato.

Radicalizzo, per rendere l'idea.

Noi comunichiamo con le parole, il paraverbale (tono di voce, ritmo, ecc.) e con il linguaggio non verbale.

Un affamato che "va in porto" esprime maggiore sicurezza, savoir faire e self confidence, a tutti i livelli, di uno che "vorrebbe ma non può".

E' importante quindi esprimersi con sicurezza.

Un conto è provarci in modo "cazzuto", comunicando desiderio, un altro è provarci in maniera più stentata, al condizionale, comunicando bisogno.

La differenza tra desiderio e bisogno è fondamentale.
Se la donna subodora bisogno, le possibilità di riuscita sono misere.

Proprio per questo, smettere di avere bisogno, sentirsi appagati ed eventualmente "desiderare", sono ottimi viatici per crearsi opportunità con l'altro sesso.
Vecchio 23-02-2012, 21:09   #4
Esperto
L'avatar di Milo
 

Io non la cerco più da un pò però sinceramente non l'ho trovata lo stesso,se la cerchi forse la trovi se non la cerchi sicuramente non la troverai mai!
Vecchio 23-02-2012, 21:14   #5
Esperto
L'avatar di Novak
 

Anch'io mi sono proposto di non pensarci ossessivamente, ci posso riuscire per qualche giorno ma alla fine parlando o sentendo i discorsi altrui l'argomento esce fuori ed è inevitabile non tornarci su a rimuginare. Soprattutto quando vedi qualcuno che prima era a secco trovare le sue occasioni, questa cosa in particolare ti rinfaccia crudelmente come gli altri abbiano fatto progressi, mentre tu ancora no. Ed è ovviamente di ostacolo alla causa del lasciarsi andare e aspettare che le cose vengano da sè (concetto al quale in parte credo, a patto che si verifichino determinate condizioni).
Vecchio 23-02-2012, 21:17   #6
Esperto
L'avatar di filosofo
 

Quote:
Originariamente inviata da lone_wolf Visualizza il messaggio
Filosofo, dopo aver letto il tuo post, mi sono riemersi a galla i brutti pensieri autodistruttivi che non si devono scrivere qui!!!!!!
Ennò dannazione! Se vuoi spiegami in privato, non era questo il senso. Volevo semplicemente essere d'aiuto per far luce su questo problema
Vecchio 23-02-2012, 21:20   #7
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da filosofo Visualizza il messaggio
Post interessante. Io su questa cosa ci ho scritto un articolo.

http://isegretidellerelazioni.blogsp...-affamato.html

Allora...

Individuiamo due casi:

1) l'uomo costantemente affamato che "va in porto"
2) l'uomo affamato che "non va in porto"

Le ragazze capiscono al volo se sei uno "sventrapapere seriale" o uno che "vorrebbe ma non può".

Il primo viene decodificato come uomo che può avere molte donne, e che quindi è già stato "preselezionato" da altre.
Il secondo viene decodificato come "morto di f...a" e un pò sfigato.

Radicalizzo, per rendere l'idea.

Noi comunichiamo con le parole, il paraverbale (tono di voce, ritmo, ecc.) e con il linguaggio non verbale.

Un affamato che "va in porto" esprime maggiore sicurezza, savoir faire e self confidence, a tutti i livelli, di uno che "vorrebbe ma non può".

E' importante quindi esprimersi con sicurezza.

Un conto è provarci in modo "cazzuto", comunicando desiderio, un altro è provarci in maniera più stentata, al condizionale, comunicando bisogno.

La differenza tra desiderio e bisogno è fondamentale.
Se la donna subodora bisogno, le possibilità di riuscita sono misere.

Proprio per questo, smettere di avere bisogno, sentirsi appagati ed eventualmente "desiderare", sono ottimi viatici per crearsi opportunità con l'altro sesso.
Potresti aver ragione, però credo che non sia tutto così meccanico.
In una relazione entrano in atto una serie di fattori imprevedibili che, malgrado tutto ciò che pensi e tutte le tattiche che puoi trovare, finiranno per rendere incalcolabile in modo sicuro QUALUNQUE tipo di relazione.

Morale della favola: Sono dell'idea che iniziare a ragionare in modo un po' troppo viscerale (devo comportarmi così perchè fiuti che sono così mostrando di avere quetsa cosa però magari un pochetto non tanto perchè senò rischio di spaventarla) crei molta ansia e troppa concetrazione su ciò che si fa, rischiano di creare solo qualcosa di costruito. Siate voi e Que serà serà, whatever will be will be the future's not our to see que serà serà.
Daltronde ogni sorta di costrutto, avanzando nella relazione, cadrà.

E' diversa la questione se consideriamo una botta e via...
Vecchio 23-02-2012, 21:20   #8
Esperto
L'avatar di recluso
 

Quote:
Originariamente inviata da filosofo Visualizza il messaggio
Post interessante. Io su questa cosa ci ho scritto un articolo.

http://isegretidellerelazioni.blogsp...-affamato.html

Allora...

Individuiamo due casi:

1) l'uomo costantemente affamato che "va in porto"
2) l'uomo affamato che "non va in porto"

Le ragazze capiscono al volo se sei uno "sventrapapere seriale" o uno che "vorrebbe ma non può".

Il primo viene decodificato come uomo che può avere molte donne, e che quindi è già stato "preselezionato" da altre.
Il secondo viene decodificato come "morto di f...a" e un pò sfigato.

Radicalizzo, per rendere l'idea.

Noi comunichiamo con le parole, il paraverbale (tono di voce, ritmo, ecc.) e con il linguaggio non verbale.

Un affamato che "va in porto" esprime maggiore sicurezza, savoir faire e self confidence, a tutti i livelli, di uno che "vorrebbe ma non può".

E' importante quindi esprimersi con sicurezza.

Un conto è provarci in modo "cazzuto", comunicando desiderio, un altro è provarci in maniera più stentata, al condizionale, comunicando bisogno.

La differenza tra desiderio e bisogno è fondamentale.
Se la donna subodora bisogno, le possibilità di riuscita sono misere.

Proprio per questo, smettere di avere bisogno, sentirsi appagati ed eventualmente "desiderare", sono ottimi viatici per crearsi opportunità con l'altro sesso.
ehy, ma tu si che ne sai! le tue parole sembrano sagge.
che dannate queste donne, ne sanno una più del diavolo, non c'è niente da fare a noi il Creatore ha dato la forza bruta, ma per il resto..siamo fottuti
Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Io non la cerco più da un pò però sinceramente non l'ho trovata lo stesso,se la cerchi forse la trovi se non la cerchi sicuramente non la troverai mai!
anche questo è maledettamente vero, non fa una piega.
in conclusione direi che bisogna provarci con stile.

e sul fatto di evitarle, di fare lo stronzo? secondo me anche questo è per chi se lo può permettere, insomma l'uomo che non deve chiedere mai è quello dei profumi alla tv "dato che se non chiedi non sai" (Caparezza)
Vecchio 23-02-2012, 21:23   #9
Esperto
L'avatar di recluso
 

Quote:
Originariamente inviata da Novak Visualizza il messaggio
Anch'io mi sono proposto di non pensarci ossessivamente, ci posso riuscire per qualche giorno ma alla fine parlando o sentendo i discorsi altrui l'argomento esce fuori ed è inevitabile non tornarci su a rimuginare. Soprattutto quando vedi qualcuno che prima era a secco trovare le sue occasioni, questa cosa in particolare ti rinfaccia crudelmente come gli altri abbiano fatto progressi, mentre tu ancora no. Ed è ovviamente di ostacolo alla causa del lasciarsi andare e aspettare che le cose vengano da sè (concetto al quale in parte credo, a patto che si verifichino determinate condizioni).
In effetti se non vivi, ti isoli, beh allora puoi vivere senza pensieri.
Ma se esci dal guscio, cominci a parlare, interagire, insomma vai nel mondo, beh allora finirà che ci vuoi prendere parte a questo maledetto mondo.
fonte: true story
Vecchio 23-02-2012, 21:23   #10
Esperto
L'avatar di filosofo
 

Tenete presente che una ragazza, specie se carina, riceve approcci quasi quotidianamente, perciò ha affinato l'istinto.

I circuiti della seduzione, poi, sono rimasti quelli ancestrali.
Vecchio 23-02-2012, 21:25   #11
Esperto
L'avatar di Allocco
 



Ma la donna in questione non ha possibilità di scelta?
Non può (ma per assurdo) avere lo stesso identico bisogno dell'uomo che ci prova "non cazzutamente"*?
Non ho capito..


*ossia rispettandola
Vecchio 23-02-2012, 21:30   #12
Esperto
L'avatar di Novak
 

Quote:
Originariamente inviata da recluso Visualizza il messaggio
In effetti se non vivi, ti isoli, beh allora puoi vivere senza pensieri.
Ma se esci dal guscio, cominci a parlare, interagire, insomma vai nel mondo, beh allora finirà che ci vuoi prendere parte a questo maledetto mondo.
fonte: true story
Ed è quì che per quelli come noi arriva il controsenso ad inchiappettarci:
Stai a casa --> nessuno ti rinfaccerà di non avere una donna, ma di sicuro non la trovi dentro l'armadio, quindi niente donna anche se l'atteggiamento di base è positivo
Esci --> interagisci nel mondo reale e sulla carta puoi avere opportunità, ma il tuo atteggiamento positivo va a farsi benedire non appena becchi gente o ti trovi in situazioni che riportano a galla l'ossessione dell'avere una donna, risultato: ritorni teso, ansioso, impaziente e non puoi concludere un tubo

Come se ne esce?
Vecchio 23-02-2012, 21:34   #13
Esperto
L'avatar di filosofo
 

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
Ma la donna in questione non ha possibilità di scelta? Non può (ma per assurdo) avere lo stesso identico bisogno dell'uomo che ci prova "non cazzutamente"*? Non ho capito.. *ossia rispettandola
La donna tendenzialmente si trova a "scegliere", più che a "cercare".
Ma ti parlo di donne mediamente carine.

Una donna in carne o particolarmente timida potrebbe rimanere un pò "spaventata" da un atteggiamento troppo "cazzuto" e prediligerà magari un approccio un pò più soft.

Qualche anno fa feci una sorta di ricerca su un forum giovanile, andando a porre una serie di domande sui ragazzi timidi a 50 ragazze tra i 14 e i 35 anni.

Vennero fuori sostanzialmente 2 filoni:
c'erano le ragazze che consideravano i ragazzi timidi dolci e sensibili, e c'erano ragazze che avrebbero preferito lasciare i timidi dov'erano.

Mi colpì in particolare una ragazza. Lei disse che era già timida di suo, e un ragazzo timido l'avrebbe messa in "soggezione", avrebbe voluto accanto una persona più estroversa e sicura di sé.

Ultima modifica di filosofo; 23-02-2012 a 21:36.
Vecchio 23-02-2012, 21:35   #14
Esperto
L'avatar di filosofo
 

Quote:
Originariamente inviata da Novak Visualizza il messaggio
Ed è quì che per quelli come noi arriva il controsenso ad inchiappettarci: Stai a casa --> nessuno ti rinfaccerà di non avere una donna, ma di sicuro non la trovi dentro l'armadio, quindi niente donna anche se l'atteggiamento di base è positivo Esci --> interagisci nel mondo reale e sulla carta puoi avere opportunità, ma il tuo atteggiamento positivo va a farsi benedire non appena becchi gente o ti trovi in situazioni che riportano a galla l'ossessione dell'avere una donna, risultato: ritorni teso, ansioso, impaziente e non puoi concludere un tubo Come se ne esce?
Te la devi levà!!!
Vecchio 23-02-2012, 21:39   #15
Esperto
L'avatar di muttley
 

Le dinamiche descritte da filosofo valgono anche a parti inverse, anche se sono meno facilmente riscontrabili. Non so se vi è mai capitato di imbattervi in qualche trentenne e oltre vittima della sindrome dello zitellaggio...ecco, quando capitano simili incontri si capisce come il "bisogno" sia una caratteristica presente anche nella controparte. Dipende ovviamente dall'età e da tante altre caratteristiche.
Vecchio 23-02-2012, 21:48   #16
Esperto
L'avatar di Allocco
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Dipende ovviamente dall'età e da tante altre caratteristiche.
Non così ovviamente, pare..

Sarà che io vivo nel mondo dello zucchero filato (oddio, ho detto troppo), ma penso che in una situazione reale chi viene abbordato
valuti sulla base dei suoi personali canoni, e non ricorrendo a stereotipi risalenti al paleolitico.
Se (e dico se) chi viene abbordato si basa su questi schemi paradossali...
Dirigetelo allo gnoccaforum, o per le donne al celebre ciollaforum
Vecchio 23-02-2012, 21:50   #17
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da solarfall Visualizza il messaggio
Questa è la conclusione teorica a cui siamo arrivati in un thread precedente.
Ora veniamo alla pratica.

Io ho deciso di pensarla così: "Ok da ora in poi non penserò più a trovarmi una donna, uscirò la sera e mi sentirò libero di parlare con gli amici e con le amiche senza alcun secondo fine e senza nessuna voglia di interessare alcuno/a. Il mio unico fine è divertirmi/svagarmi/ecc.."
Non male per un iscritto a FS.com (dico sul serio), è senz'altro un buon proponimento.

La domanda a questo punto è: mettiamo che in queste uscite e in queste conversazioni tu t'imbatta in una ragazza che ti piace/ti attira/ti interessa.


CHE COSA FAI?

Con questo voglio dire che le cose difficilmente vengono da sole, una mano al caso/fato dobbiamo darla.

Aggiungo inoltre che personalmente non sono d'accordo con la tattica da uomo che non deve chiedere mai, proposta da filosofo. Non sarei mai in grado di comportarmi così, e per fortuna nel mio caso non è stato necessario (anche perché una donna che vuole quel tipo di uomo non è quella giusta per me).

Ultima modifica di Winston_Smith; 23-02-2012 a 21:56.
Vecchio 23-02-2012, 21:55   #18
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Novak Visualizza il messaggio
Ed è quì che per quelli come noi arriva il controsenso ad inchiappettarci:
Stai a casa --> nessuno ti rinfaccerà di non avere una donna, ma di sicuro non la trovi dentro l'armadio, quindi niente donna anche se l'atteggiamento di base è positivo
Esci --> interagisci nel mondo reale e sulla carta puoi avere opportunità, ma il tuo atteggiamento positivo va a farsi benedire non appena becchi gente o ti trovi in situazioni che riportano a galla l'ossessione dell'avere una donna, risultato: ritorni teso, ansioso, impaziente e non puoi concludere un tubo

Come se ne esce?
QUOTO. Hai centrato il tema che volevo portare all'attenzione. Ed è esattamente la dinamica che vivo io.

Ora cari compari (lo so sono nuovo ma mi affeziono facilmente), se potessimo risolvere questo problema sarebbe un passo avanti ENORME.
Ci sarebbe una reazione a catena di risoluzioni importanti secondo me.
Il punto è capire se se ne può uscire e soprattutto come.

Se c'è qualcuno qui che ci è riuscito PARLI per il bene della comunità! E' una questione di "vitale" importanza.
Vecchio 23-02-2012, 21:57   #19
Esperto
L'avatar di Van_Gogh
 

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Io non la cerco più da un pò però sinceramente non l'ho trovata lo stesso,se la cerchi forse la trovi se non la cerchi sicuramente non la troverai mai!
Questa storia che se non la cerchi la trovi lo sentita varie volte e probabilmente con molti funziona,ma non con me
In effetti io non la cerco perche' non faccio molta vita sociale e ho ben poche possibilità di conoscere persone nuove....
Sinceramente la cosa non mi dispera come molti utenti di questo forum,piuttosto che soffrire come ho fatto quando ero piu' giovane meglio cosi.....ma certo a 40 anni e' molto diverso che a 20....
a 20 anni piangi e ti disperi a 40 ormai ci hai fatto l'abitudine.....
Vecchio 23-02-2012, 21:58   #20
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da recluso Visualizza il messaggio
che dannate queste donne, ne sanno una più del diavolo, non c'è niente da fare a noi il Creatore ha dato la forza bruta, ma per il resto..siamo fottuti
A me manco quella

Quote:
Originariamente inviata da filosofo Visualizza il messaggio
Qualche anno fa feci una sorta di ricerca su un forum giovanile, andando a porre una serie di domande sui ragazzi timidi a 50 ragazze tra i 14 e i 35 anni.

Vennero fuori sostanzialmente 2 filoni:
c'erano le ragazze che consideravano i ragazzi timidi dolci e sensibili, e c'erano ragazze che avrebbero preferito lasciare i timidi dov'erano.
E delle prime, quante si sarebbero fidanzate con un timido?
(che poi bisogna capire che cosa avevano in mente quando pensavano alla timidezza, già l'equazione "timido = dolce e sensibile" è uno stereotipo)

Ultima modifica di Winston_Smith; 23-02-2012 a 22:04.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a "Per trovare una ragazza smettete di cercarla.." E' proprio così?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Lettera per i genitori dei giovani rompiballe "ESTRO" sono cosi per colpa vostra"!!! Timidboy Amore e Amicizia 22 18-09-2011 19:19
"Se continuo così non mi appassionerò mai a nulla nella vita.." Gray_Fox SocioFobia Forum Generale 12 21-06-2011 12:50
Trovare il "proprio stile" Who_by_fire SocioFobia Forum Generale 3 17-03-2011 04:47
"AVERE il ragazzo o la ragazza", "il MIO ragazzo", "la MIA ragazza" MoonwatcherII Amore e Amicizia 57 04-02-2011 15:38
Dire la verità del proprio stato ad "estranei"? debb_ SocioFobia Forum Generale 26 24-11-2009 12:44



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:28.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2