FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Libri
Rispondi
 
Vecchio 21-01-2020, 20:31   #361
Esperto
L'avatar di Ergo Proxy
 

« Nella mia vita di volpe
ero tutto e tutto
ero addirittura
la luce da mordere
il sole del mio volto
immacolato

Non sapevo
il mio nome
era solo
e costantemente là
dove la zampa tocca la terra

Nella mia vita di volpe
ero la fame e il gelo
ero gioco e ricciolo
nel fiume
e l’ultimo odore
un segnale
sulla mia strada
attraverso il bosco

Io leccavo la pelliccia
delle colline
e caddi
improvvisamente
nelle
felci. »


Leta Semadeni, Nella mia vita di volpe.
Vecchio 25-01-2020, 01:34   #362
Esperto
L'avatar di Ergo Proxy
 

« Incontrai un viaggiatore, da una terra antica
Che disse: "Due immense gambe di pietra senza tronco
Si ergono nel deserto. Accanto a loro, sulla sabbia,
Mezzo sommerso, un devastato volto giace, il cui cipiglio,
E raggrinzito labbro, e il ghigno del freddo comando,
Dicono che il suo scultore quelle passioni lesse,
Che ancora sopravvivono, scavate su queste cose senza vita,
Alla mano che le derise ed al cuore che le alimentò.
E sul piedistallo queste parole appaiono:
“Il mio nome è Ozymandias, Re dei Re:
Guardate alle mie opere, voi Potenti, e disperate!”
Nulla accanto rimane. Intorno alla rovina
Di quel colossale relitto, senza confini e nude
Le solitarie e piatte sabbie si stendono all’infinito. »


Percy Bysshe Shelley, Ozymandias.


Ringraziamenti da
Antares93 (25-01-2020), XL (25-01-2020)
Vecchio 28-01-2020, 21:24   #363
Esperto
L'avatar di Ergo Proxy
 

« Silenzioso amico di molte lontananze, senti,
come il tuo respiro ancor lo spazio accresce.
Nella tramatura d’oscuri ceppi di campana
abbandonati e risuona. Ciò che ti consuma,

diventa forza per questo nutrimento.
Nella metamorfosi entra ed esci.
Qual è in te l’esperienza più dolente?
Se ti è amaro il bere, diventa vino.

Sii in questa notte della dismisura
magica forza all’incrocio dei tuoi sensi,
senso del loro incontro strano.

E se terrestrità ti ha dimenticato,
dì alla terra immota: io scorro.
Alla rapida acqua parla: io sono.
»



Rainer Maria Rilke, tratta da I sonetti a Orfeo.
Ringraziamenti da
Odradek (29-01-2020)
Vecchio 11-02-2020, 00:40   #364
Esperto
L'avatar di Ergo Proxy
 

« Nei recessi del monte
dove ho cercato rifugio
dentro la porta di erba secca
il mio cuore
si identifica con la luna. »
Vecchio 21-02-2020, 17:22   #365
Avanzato
L'avatar di Iac80
 

Notte, strada, lampione, farmacia,

luce torbida e insensata.

Vivi pure ancora un quarto di secolo —

sarà sempre così. Non c'è via di scampo.


Morirai — daccapo ricomincerai

e tutto si ripeterà come prima:

notte, il gelido incresparsi del canale,

strada, lampione, farmacia.
Ringraziamenti da
Ergo Proxy (21-02-2020), Odradek (22-02-2020)
Vecchio 26-02-2020, 21:40   #366
Avanzato
L'avatar di Iac80
 

Sono uscita di notte, da sola;
Il sangue giovane che scorreva al di là del mare
Sembrava aver infradiciato le ali del mio spirito –
Duramente sopportavo il mio dolore.

Ma quando ho sollevato la testa
Dalle ombre tremanti sulla neve,
Ho visto Orione, verso est,
Brillare costante come un tempo.

Dalle finestre della casa di mio padre,
Sognando i miei sogni nelle notti d’inverno,
Guardavo Orione quand’ero bambina
Al di sopra delle luci di un’altra città.

Passano gli anni, passano i sogni, passa anche la giovinezza
Il cuore del mondo sotto il peso delle sue guerre si spezza,
Tutto è cambiato, tranne, verso est,
La fedele bellezza delle stelle.
Ringraziamenti da
Antares93 (26-02-2020), Ergo Proxy (26-02-2020)
Vecchio 15-03-2020, 03:05   #367
Esperto
L'avatar di Ergo Proxy
 

« Lontano da tutte le buie valli
giunge il dolce canto del merlo,
ed in un muto tormento il mio cuore
ascolta e trema fino al mattino.

Per lunghe ore, illuminate dalla luna,
la mia brama sta in guardia,
soffre di ferite segrete
e si dissangua nella notte.

Un violino nei giardini manda
con arcata leggera il suo pianto fino a qui,
ed una profonda stanchezza
giunge liberante sopra me.

O violinista straniero che là in basso
piangi con aria sì tenera e cupa,
dove hai trovato la melodia
che contiene tutte le mie brame? »


Hermann Hesse, Un violino nei giardini.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Il verso giusto. L'angolo della poesia.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
l'angolo del... rock !!!! maury25 Forum Musica 77 09-04-2018 22:51
Percorso verso la normalità o verso l'accettazione? Who_by_fire SocioFobia Forum Generale 24 14-04-2012 02:34
Così.. giusto per dirlo a qualcuno... il racconto della mia vita. Majorana Storie Personali 31 15-05-2011 10:21
miniangolo della poesia... per riflettere! mariobross Off Topic Generale 4 24-11-2008 12:47
L'angolo della barzalletta! ReDelSilenzio Off Topic Generale 4 18-11-2008 00:03



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 13:22.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2