FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Disturbo evitante di personalità
Rispondi
 
Vecchio 06-12-2018, 17:19   #21
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da pollyjean Visualizza il messaggio
Per chi si considera schizoide: ci sono state situazioni nella vostra vita in cui vi siete allontanati per un attimo dai tratti caratteristici di questo profilo? Per esempio vi siete innamorati o legati particolarmente a qualcuno e avete provato a manifestarlo in qualche modo (seppur magari in maniera poco credibile per l'altro)? Insomma quando vi capita di sentirvi "meno schizoidi" e quali sono le differenze rispetto al vostro agire solito?
A fine adolescenza quando avevo il mio gruppetto consolidato di presunti amici il mio disprezzo per il sistema si era attenuato, quando ho avuto le mie prime brevi relazioni passavo sopra un sacco di cose che schifavo per far passare una bella serata all'altra persona, in generale quando sono stato assunto per un lavoro i primi tempi mi adeguavo a un sacco di "riti e conversazioni"che lucidamente schiferei a priori.
Insomma finché ho un ruolo nella mattanza capitalista mi posso identificare nel reich per periodo comunque brevi di 6 mesi/2 anni poi la mia coscienza anti sistema prende il sopravvento ed ecco che mollo gli amici, ecco che mollo la ragazza, ecco che mollo il lavoro. Forse sono più sociopatico, finché avverto un minimo di chimica con l'interlocutore mi fa piacere portare avanti la cosa ma per brevi periodi comunque.

Ultima modifica di bukowskiii; 06-12-2018 a 17:22.
Vecchio 06-12-2018, 17:38   #22
Intermedio
L'avatar di pollyjean
 

Quote:
Originariamente inviata da bukowskiii Visualizza il messaggio
Insomma finché ho un ruolo nella mattanza capitalista mi posso identificare nel reich per periodo comunque brevi di 6 mesi/2 anni poi la mia coscienza anti sistema prende il sopravvento ed ecco che mollo gli amici, ecco che mollo la ragazza, ecco che mollo il lavoro.
Per cosa amici e ragazza farebbero parte della "mattanza capitalista"? Per il lavoro posso capire.

Quote:
Originariamente inviata da bukowskiii Visualizza il messaggio
finché avverto un minimo di chimica con l'interlocutore mi fa piacere portare avanti la cosa ma per brevi periodi comunque.
Ecco mi interessava approfondire questo aspetto. Perdi interesse facilmente? Idealizzi eccessivamente l'altro all'inizio per poi ritrovarti deluso?
Vecchio 06-12-2018, 17:43   #23
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da pollyjean Visualizza il messaggio
Per cosa amici e ragazza farebbero parte della "mattanza capitalista"? Per il lavoro posso capire.

Seguono schemi che riesco a digerire solo per un pò di tempo diciamo, è difficile parlarne così su un forum.

Ecco mi interessava approfondire questo aspetto. Perdi interesse facilmente? Idealizzi eccessivamente l'altro all'inizio per poi ritrovarti deluso?
Perdo interesse molto facilmente si, idealizzavo da più giovane, ora non idealizzo più. Passo sopra tante cose ma altre invece non le digerisco e se dopo mesi perdo interesse come accade sempre allora ogni scusa è buona per chiudere ma penso questo valga anche dall'altra parte.
Vecchio 06-12-2018, 17:58   #24
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Mik80 Visualizza il messaggio
Secondo voi che differenze sostanziali ci sono tra i due disturbi?
Credo, purtroppo, di essere sia evitante fobico che schizoide. Chi è solo fobico prova forte dispiacere per non avere una vita sociale, chi è schizoide invece non sopporta proprio le situazioni sociali o parte di esse, nel senso non gli interessa averle, uscire, avere amici, viaggi, sesso, fidanzata. Io ho sospetti di essere schizoide perché tante situazioni sociali non mi sono mai interessate, però ci sono altre cose che mi pesa non avere o non aver vissuto. Faccio un esempio :a me piacerebbe avere una donna con cui uscire e stare assieme, ma non mi interessano altre cose, tipo uscite in compagnia, viaggi all'estero, socializzare con le sue amiche e genitori, attività di gruppo, concerti, feste, casino, feste in spiaggia, balli. Proprio di quelle cose non me ne frega niente. La mia sofferenza è non avere una persona, una donna, non aver avuto le esperienze sentimentali e sessuali alle età di ragazzino, ragazzo, uomo, vedere gli altri realizzati, stimati e considerati dalle donne, ma di altre situazioni sociali che comportano interagire con molte persone, attività fra gente sconosciuta o semisconosciuta, parlare e scherzare in feste, compleanni eccetera non mi è mai interessato niente
Vecchio 06-12-2018, 19:54   #25
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Schizoide over 9000
Vecchio 07-12-2018, 08:16   #26
Esperto
L'avatar di Kitsune
 

Quote:
Originariamente inviata da pollyjean Visualizza il messaggio
Per chi si considera schizoide: ci sono state situazioni nella vostra vita in cui vi siete allontanati per un attimo dai tratti caratteristici di questo profilo? Per esempio vi siete innamorati o legati particolarmente a qualcuno e avete provato a manifestarlo in qualche modo (seppur magari in maniera poco credibile per l'altro)? Insomma quando vi capita di sentirvi "meno schizoidi" e quali sono le differenze rispetto al vostro agire solito?
I legami sentimentali fanno emergere ancora di più il disturbo, per evitare che "vinca" dovrebbe andare tutto a gonfie vele sempre ed è impossibile in un rapporto.
C'è stata una volta che ero un po' tornato caratterialmente a prima dell'adolescenza(cioè prima che il disturbo avesse cominciato a manifestarsi) ed è stato durante una vacanza.
Dovrei fare altre vacanze come quella per confermarlo ma non ne ho mai più fatte.
Vecchio 07-12-2018, 08:42   #27
Esperto
L'avatar di DownwardSpiral2
 

Quote:
Originariamente inviata da pollyjean Visualizza il messaggio
Per chi si considera schizoide: ci sono state situazioni nella vostra vita in cui vi siete allontanati per un attimo dai tratti caratteristici di questo profilo? Per esempio vi siete innamorati o legati particolarmente a qualcuno e avete provato a manifestarlo in qualche modo (seppur magari in maniera poco credibile per l'altro)? Insomma quando vi capita di sentirvi "meno schizoidi" e quali sono le differenze rispetto al vostro agire solito?
Sì mi è capitato, le differenza sono molte, passo dall'essere indifferente e spento/apatico all'essere molto attivo e propositivo, per dirne una... tendo ad aprirmi maggiormente.

Ultima modifica di DownwardSpiral2; 07-12-2018 a 08:47.
Vecchio 07-12-2018, 08:49   #28
Esperto
L'avatar di DownwardSpiral2
 

Quote:
Originariamente inviata da pollyjean Visualizza il messaggio
Ecco mi interessava approfondire questo aspetto. Perdi interesse facilmente? Idealizzi eccessivamente l'altro all'inizio per poi ritrovarti deluso?
Nel mio caso più che perdere interesse non riesco più ad aprirmi o a coinvolgermi come prima, come se venisse a mancare la confidenza che si era instaurata. Sì, tendo ad idealizzare, ma meno di prima.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Sociopatico e schizoide
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Disturbo schizoide hermit94 Altri disturbi di personalità 31 01-10-2018 19:36
Qualche sociopatico? ElectricF2 SocioFobia Forum Generale 15 27-01-2013 00:14
Il sociofobico NON È sociopatico barclay SocioFobia Forum Generale 36 28-03-2012 16:37
Schizoide EdgarAllanPoe Altri disturbi di personalità 17 26-05-2011 13:00
DEP vs disturbo schizoide Non registrato Altri disturbi di personalità 9 14-05-2010 19:45



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:00.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2