FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Timidezza Forum
Rispondi
 
Vecchio 27-01-2019, 21:20   #1
Banned
 

Ho un problema (tra i tanti) ad avere conversazioni con le persone. Mi sento sempre a disagio, anche se le persone non fanno oggettivamente nulla di male. Anche la domanda "come va?" mi mette in soggezione. Perché, se dovessi essere sincera, inizierei a lamentarmi e a fare la vittima annoiando l'altra persona. In caso contrario, mentirei. La mia vita è troppo vuota e mi sembra di non aver nulla da raccontare.
Per questo motivo, la maggior parte delle volte, non rispondo ai messaggi o cerco di evitare le discussione. Però con questo meccanismo auto-saboto eventuali relazioni che potrei avere, oltre a far rimanere male la persona a cui non rispondo.
Vi capita mai?
Ringraziamenti da
Hazel Grace (29-01-2019), hermit94 (27-01-2019), lonely heart (28-01-2019), SamueleMitomane (29-01-2019), stellina0391 (29-01-2019), XL (28-01-2019)
Vecchio 27-01-2019, 21:30   #2
Avanzato
L'avatar di sfigato
 

Io mi trovo a mio agio quando sono solo in casa, o solo in una città dove non mi conosce nessuno, o quando mi vedo con uno dei miei tre "amici del cuore".
Per il resto sono come te.. Mantenere una conversazione è molto faticoso per me.. Evito come la peste di iniziare conversazioni con chicchessia.. Sia dal vivo che online.. Non contatto mai nessuno, se non per motivi specifici ed incombenti.. Più che altro perché ho sempre quella sgradevole sensazione di dare fastidio alle persone se le contatto via wa...Ma a differenza tua, se qualcuno mi contatta cmq rispondo sempre cordialmente a tutti
Vecchio 27-01-2019, 21:32   #3
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Da solo
Ringraziamenti da
Al One (27-01-2019)
Vecchio 27-01-2019, 21:35   #4
Esperto
L'avatar di Baby Lemonade
 

Quando qualcuno riesce a farmi sentire davvero a mio agio e non è molto semplice.

Non credo di essere una persona particolarmente interessante e ho il terrore di risultare banale e stupida.

Ultima modifica di Baby Lemonade; 27-01-2019 a 22:43.
Vecchio 27-01-2019, 21:45   #5
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Anche io, perché mi fanno domande personali e non mi va di rispondere.
Poi un altro problema che ho è che non so se guardarli negli occhi o se distogliere lo sguardo per non fissare troppo.
Vecchio 27-01-2019, 22:33   #6
Esperto
L'avatar di illumi
 

Mai.
Ringraziamenti da
Lory (28-01-2019)
Vecchio 27-01-2019, 22:38   #7
Esperto
 

Barboni, tossici, puttane di strada, pazzi... in mezzo agli emarginati sto bene.
Ringraziamenti da
Baby Lemonade (27-01-2019), cancellato19951 (28-01-2019)
Vecchio 27-01-2019, 22:51   #8
Esperto
L'avatar di Boyyy82
 

dipende con chi e dalla situazione....
di sicuro il fattore "confidenza" gioca un ruolo importante, peccato che quella ce l'ho con poche persone
Pero' ci sono anche conoscenti ad esempio che pur non avendo una confidenza massima ti senti comunque più a tuo agio che non con altre persone che ti mettono a disagio (dipende quindi molto anche dalla persona)
Vecchio 27-01-2019, 22:57   #9
Avanzato
 

Ultimamente non mi sento a mio agio con niente, sto male con gli altri e anche con me stesso. Il malessere mi sta devastando.
Vecchio 27-01-2019, 23:05   #10
Esperto
 

quasi esclusivamente con i miei Amici, e con qualche (non tutti) parente.


io in realtà ho il problema opposto: se ho confidenza tendo a parlare come un dannato... ma quando accade vuol dire che sto bene e ci sto dentro
Vecchio 27-01-2019, 23:25   #11
Banned
 

Mi sento a mio agio in generale quando si riesce a ridere insieme e quando faccio qualcosa che mi può piacere insieme a qualcuno... Con le persone vado a pelle con qualcuno divento anche estroverso ma con la maggior parte sono bloccato e rigido.Sii te stessa se puoi vuota piena come ti senti di essere, in ogni modo siamo selettivi, anche se soffriamo la nostra solitudine molto spesso quindi interagiamo con chi ci stimola molto e rassicura di non esser giudicati penso, io. il vuoto e solo una sensazione siamo pieni di cose da urlare secondo me, per le giuste orecchie.
Vecchio 27-01-2019, 23:35   #12
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Inisis Visualizza il messaggio
Mi sento a mio agio in generale quando si riesce a ridere insieme e quando faccio qualcosa che mi può piacere insieme a qualcuno... Con le persone vado a pelle con qualcuno divento anche estroverso ma con la maggior parte sono bloccato e rigido.Sii te stessa se puoi vuota piena come ti senti di essere, in ogni modo siamo selettivi, anche se soffriamo la nostra solitudine molto spesso quindi interagiamo con chi ci stimola molto e rassicura di non esser giudicati penso, io. il vuoto e solo una sensazione siamo pieni di cose da urlare secondo me, per le giuste orecchie.
Purtroppo io sono davvero vuota. Non sono nessuno, cosa potrei mai dire agli altri?
Il problema è che io non credo siano gli altri a porsi male con me; in questo caso dovrei solo aspettare le "persone giuste". Sono io che non riesco a dire nulla.
Vecchio 28-01-2019, 07:10   #13
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Arte.misia Visualizza il messaggio
Purtroppo io sono davvero vuota. Non sono nessuno, cosa potrei mai dire agli altri?
Il problema è che io non credo siano gli altri a porsi male con me; in questo caso dovrei solo aspettare le "persone giuste". Sono io che non riesco a dire nulla.
Perché pensi di essere vuota? Non sei bloccata e con bassissima autostima? E possibile?
Cosa vorresti dire agli altri?
Qui, riesci a parlare delle tue emozioni giusto?
Vecchio 28-01-2019, 09:21   #14
Esperto
L'avatar di badwolf
 




quando mi ammazzo di lavoro in palestra


Vecchio 28-01-2019, 09:36   #15
Esperto
L'avatar di Boyyy82
 

Quote:
Originariamente inviata da SenzaCielo Visualizza il messaggio
Questo è ammirevole. Ammettere che la colpa può essere la propria e non per forza degli altri. Esiste già una consapevolezza.. è un inizio.
Io riesco a parlare, ma sono frasi vuote.. non amo la banalità della gente, i luoghi comuni..I pensieri comuni. In sostanza, reputo la gente banale quindi non mi sento in soggezione.. basta scendere al loro livello. È solo fastidioso e stancante. alla fine posso dire di essere io a rifiutare gli altri. A volte ho momenti in cui mi isolo..e quando sono proprio scazzata, si sente che è difficoltoso parlare con me. Ho difficolta a nascondere la mia vera natura, quando sono nei giorni no.
Si tendenzialmente la gente e banale e,soprattutto, troppo conformista e standardizzata ...io trovo più interessanti coloro che sanno un po' distinguersi dalla massa e che parlano anche di altro oltre che dell aperitivo del sabato sera o dell'ultima vacanza nel villaggio turistico X o sulla crociera y dove sono stati rinchiusi per una settimana...per quello spesso faccio più fatica con gente che parla solo di quello...poi certo a volte anche discorsi più frivoli, qualche battuta e un po' di "leggerezza" ci stanno..soprattutto in ambienti lavorativi (se no parli solo di lavoro per 8h al gg..)... per il resto io faccio comunque molta meno fatica nei rapporti con una o due persone, nei chiacchiericci di gruppo mi sento più a disagio e raramente intervengo
Vecchio 28-01-2019, 10:59   #16
Esperto
L'avatar di StacyFreak
 

Da sola;
Quando chiacchiero con gente di cui ho una scarsa considerazione. Ma se sono a lavoro mi imbarazzano anche loro;
Quando mi relaziono con persone del mio stesso sesso.
What a mess I am
Vecchio 28-01-2019, 11:18   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Arte.misia Visualizza il messaggio
Ho un problema (tra i tanti) ad avere conversazioni con le persone. Mi sento sempre a disagio, anche se le persone non fanno oggettivamente nulla di male. Anche la domanda "come va?" mi mette in soggezione. Perché, se dovessi essere sincera, inizierei a lamentarmi e a fare la vittima annoiando l'altra persona. In caso contrario, mentirei. La mia vita è troppo vuota e mi sembra di non aver nulla da raccontare.
Per questo motivo, la maggior parte delle volte, non rispondo ai messaggi o cerco di evitare le discussione. Però con questo meccanismo auto-saboto eventuali relazioni che potrei avere, oltre a far rimanere male la persona a cui non rispondo.
Vi capita mai?
Mi sento più a mio agio se devo rispondere alle domande, mentre iniziare una conversazione è quasi impossibile per me. Rispondo sempre se mi vengono posti dei messaggi sotto forma di domanda, la considero una forma di rispetto per l’altro. Comunque in generale ricevo ben pochi messaggi a settimana, proprio stamattina ho eliminato whatsapp perché sta sempre lì a ricordarmi la mia solitudine.
Vecchio 28-01-2019, 16:26   #18
Esperto
L'avatar di TimeBomb
 

Mi sento a mio agio quando ballo,con la musica a palla,ecco allora mi sento davvero bene.
Ringraziamenti da
cancellato16981 (28-01-2019), Inisis (28-01-2019)
Vecchio 28-01-2019, 20:46   #19
Esperto
L'avatar di NatoMorto
 

Quote:
Originariamente inviata da Arte.misia Visualizza il messaggio
Ho un problema (tra i tanti) ad avere conversazioni con le persone. Mi sento sempre a disagio, anche se le persone non fanno oggettivamente nulla di male. Anche la domanda "come va?" mi mette in soggezione. Perché, se dovessi essere sincera, inizierei a lamentarmi e a fare la vittima annoiando l'altra persona. In caso contrario, mentirei. La mia vita è troppo vuota e mi sembra di non aver nulla da raccontare.
Per questo motivo, la maggior parte delle volte, non rispondo ai messaggi o cerco di evitare le discussione. Però con questo meccanismo auto-saboto eventuali relazioni che potrei avere, oltre a far rimanere male la persona a cui non rispondo.
Vi capita mai?
sono a mio agio solo a casa mia coi miei genitori e mia sorella quando viene...per il resto basta che arrivi una persona nn compresa tra queste che mi crea disagio ....x nn parlare del mondo "esterno"....ho il tuo stesso problema in pratica...nessuno va mai bene...tranne come dissi in un altro thread gli handicappati e quelli "come me"
Vecchio 28-01-2019, 20:48   #20
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da NatoMorto Visualizza il messaggio
sono a mio agio solo a casa mia coi miei genitori e mia sorella quando viene...per il resto basta che arrivi una persona nn compresa tra queste che mi crea disagio ....x nn parlare del mondo "esterno"....ho il tuo stesso problema in pratica...nessuno va mai bene...tranne come dissi in un altro thread gli handicappati e quelli "come me"
Ma se non gli dai la possibilità di farsi conoscere, come fai a capire se sono o non sono come te? È questo il mio dilemma.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Quando vi sentite a vostro agio?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Vi sentite a vostro agio nel ballare? brio93 SocioFobia Forum Generale 41 26-03-2016 14:44
quali sono i tipi di persona che vi fanno sentire a vostro agio ? Ansiaboy SocioFobia Forum Generale 23 21-07-2014 08:43
A quelli che vivono con i genitori: vi sentite a vostro agio nelle decisioni? TãoSozinho Storie Personali 10 03-03-2014 00:49
Vi sentite più a vostro agio con persone dello stesso sesso o del sesso opposto? Moonwatcher Forum Sessualità (solo adulti) 123 03-05-2013 19:38
Amicizia: più a vostro agio mm o mf ? Who_by_fire Amore e Amicizia 41 02-10-2009 20:09



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:47.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2