FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 09-01-2019, 11:02   #1
Intermedio
 

...sopratutto con le donne.
Mi ritrovo a 25 anni a non avere idea di come rapportarmi con le coetanee, loro hanno avuto diverse esperienze in generale e pure una sociofobica si aspetta un minimo che tu sia intraprendente.
Essere bloccati è un male, ti fa percepire come un caso unano nel migliore dei casi...
Ringraziamenti da
Lasker1868 (11-01-2019), Masterplan92 (10-01-2019), Psico[a]patico (09-01-2019)
Vecchio 09-01-2019, 11:48   #2
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Sitchnatio Visualizza il messaggio
...sopratutto con le donne.
Mi ritrovo a 25 anni a non avere idea di come rapportarmi con le coetanee, loro hanno avuto diverse esperienze in generale e pure una sociofobica si aspetta un minimo che tu sia intraprendente.
Essere bloccati è un male, ti fa percepire come un caso unano nel migliore dei casi...
a 25 anni è secondo me già troppo tardi per uscire da questi problemi. Soprattutto se la fobia e le incapacità sociali sono in forma grave e pesante e magari radicate fin da piccolo, tipo quando si hanno 6/7 anni. Io sono così da sempre, mai avuto ragazze, mai avuto storie, fidanzate, mai avuto relazioni, anni indietro pochissimi amici. La differenza è che quando hai 18/25 anni non ci pensi, o se ci pensi, vuoi per un minimo di incoscienza giovanile, vuoi perché a 20 anni pensi di aver tempo per risolvere la situazione, non è un pensiero devastante e martellante come ora. Io ho 44 anni, e non ne sono mai uscito, e non ne uscirò. Nessun farmaco o terapia, l'ho già detto altre volte, può darti una vita mai vissuta, con le emozioni ed esperienze alle varie fasce di età. Trovo impossibile cambiare e riuscire ad essere come gli altri e ad entrare in contesti sociali e relazionali. Forse, e dico forse perché la controprova non l'avrò mai, questi problemi hanno una piccola possibilità di essere risolti se presi subito in tenera età, a 5/6 anni. Poi è tardi, a 18/20/30 secondo me non se ne esce più
Ringraziamenti da
Aliquis (09-01-2019)
Vecchio 09-01-2019, 12:12   #3
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da zucchina Visualizza il messaggio
io so di diversi iscritti su questo forum che hanno avuto le prime esperienze / si sono fidanzati per la prima volta dopo i 25 e anche dopo i 30
Meglio per loro, io non ho mai trovato nessuna. E non è una questione estetica. Ma non perché io sia chissà quale figo. Sono normale come tanti, parlo dal punto di vista estetico. Il problema è assoluta incapacità sociale, non ci so fare in relazioni sociali, non sono capace di entrare con la battuta, di ridere, di far ridere, di tenere banco a un discorso, di avere la parlantina da brillante estroverso. E onestamente, mettendomi un attimo dalla parte di una donna, perché mai una dovrebbe fare lo sbattimento di aprire come un guscio uno come me quando la fuori c'è tanta scelta sia estetica sia di uomini brillanti che alleggeriscono loro la giornata facendole ridere e divertire? Perché dovrebbe perdersi a dietro a un fobico depresso che non ama feste e vita mondana?
Ovviamente tutto ciò è frustrante se lo guardo dal punto di vista dei miei problemi, perché so che sono fatto fuori completamente dai giochi.
Vecchio 09-01-2019, 12:22   #4
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Meglio per loro, io non ho mai trovato nessuna. E non è una questione estetica. Ma non perché io sia chissà quale figo. Sono normale come tanti, parlo dal punto di vista estetico. Il problema è assoluta incapacità sociale, non ci so fare in relazioni sociali, non sono capace di entrare con la battuta, di ridere, di far ridere, di tenere banco a un discorso, di avere la parlantina da brillante estroverso. E onestamente, mettendomi un attimo dalla parte di una donna, perché mai una dovrebbe fare lo sbattimento di aprire come un guscio uno come me quando la fuori c'è tanta scelta sia estetica sia di uomini brillanti che alleggeriscono loro la giornata facendole ridere e divertire? Perché dovrebbe perdersi a dietro a un fobico depresso che non ama feste e vita mondana?
Ovviamente tutto ciò è frustrante se lo guardo dal punto di vista dei miei problemi, perché so che sono fatto fuori completamente dai giochi.
Potrei averlo scritto io....
Vecchio 09-01-2019, 12:33   #5
Esperto
L'avatar di Myway
 

Quote:
Originariamente inviata da zucchina Visualizza il messaggio
io so di diversi iscritti su questo forum che hanno avuto le prime esperienze / si sono fidanzati per la prima volta dopo i 25 e anche dopo i 30
Qualcuno vince pure alla lotteria, ciò non toglie che la maggior parte della gente deve lavorare per vivere...
Vecchio 09-01-2019, 12:41   #6
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Nessun farmaco o terapia, l'ho già detto altre volte, può darti una vita mai vissuta, con le emozioni ed esperienze alle varie fasce di età.
Sembra un po' il ragionamento di chi, non potendo ottenere la vita eterna preferisca morire subito invece che cercare di vivere il più a lungo possibile.
Vecchio 09-01-2019, 12:53   #7
Esperto
 

Purtroppo ci sono persone che forse non hanno capito bene o non completamente cosa significa essere tagliati fuori sempre da tutto e da tutti,e in alcune persone queste condizioni esistono praticamente da sempre. Da piccolo tutto sembra mascherato dal fatto che tutti vanno alle elementari, tutti giocano in cortile, tutti passano il natale in famiglia. Più o meno si è tutti sullo stesso piano. La frustrazione, la rassegnazione, arriva più avanti, quando vedi gli altri che fanno esperienze, vivono, si fidanzano, si sposano, e tu rimani fermo al palo, alle stesse condizioni, finendo isolato, come un fantasma che vaga per la città, nessuno sa niente di te, nessuno si interessa a te, nessuna farebbe niente per interessarsi a te. Spesso si legge che la soluzione è uscire, buttarsi. Se davvero fosse così facile, se davvero fosse quella la soluzione, tutti uscirebbero dalla fobia senza problemi. Dove ti butti? Con chi? In che modo? Pensate davvero che sia fattibile entrare da adulti in dinamiche sociali e relazionali senza averle mai avute e vissute?

Ultima modifica di Maximilian74; 09-01-2019 a 13:04.
Ringraziamenti da
Aliquis (09-01-2019), clark (09-01-2019), Creeper (10-01-2019), Emanuele85 (10-01-2019), Masterplan92 (09-01-2019), SenzaUscita (10-01-2019), syd_77 (09-01-2019), Tobia Asociale (09-01-2019), Wonderlust76 (09-01-2019)
Vecchio 09-01-2019, 13:10   #8
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Purtroppo ci sono persone che forse non hanno capito bene o non completamente cosa significa essere tagliati fuori sempre da tutto e da tutti,e in alcune persone queste condizioni esistono praticamente da sempre. Da piccolo tutto sembra mascherato dal fatto che tutti vanno alle elementari, tutti giocano in cortile, tutti passano il natale in famiglia. Più o meno si è tutti sullo stesso piano. La frustrazione, la rassegnazione, arriva più avanti, quando vedi gli altri che fanno esperienze, vivono, si fidanzano, si sposano, e tu rimani fermo al palo, alle stesse condizioni, finendo isolato, come un fantasma che vaga per la città, nessuno sa niente di te, nessuno si interessa a te, nessuna farebbe niente per interessarsi a te. Spesso si legge che la soluzione è uscire, buttarsi. Se davvero fosse così facile, se davvero fosse quella la soluzione, tutti uscirebbero dalla fobia senza problemi. Dove ti butti? Con chi? In che modo? Pensate davvero che sia fattibile entrare da adulti in dinamiche sociali e relazionali senza averle mai avute e vissute?
Riquoto
Vecchio 09-01-2019, 13:37   #9
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Sembra un po' il ragionamento di chi, non potendo ottenere la vita eterna preferisca morire subito invece che cercare di vivere il più a lungo possibile.
Certo è che di fronte all'infinito, ogni finito non è che si avvicini più degli altri, non fa una piega il ragionamento di chi si ferma, e non è un ragionamento poi così scorretto.
O ti fermi a 1 o ti fermi a 100 anni, se è l'infinito che ti manca non ti sei avvicinato di certo maggiormente con 100 anni a questo infinito.
Per "raggiungerlo" ti mancano lo stesso numero di passi in entrambi i casi.
Sarebbe inutile sforzarsi ed aggiungere qualche anno di vita, il grosso mancante resta sempre lo stesso sia a chi si ferma ad 1 anno che chi si ferma a 100 e così via.
Se invece lo scopo è direttamente "vivere più a lungo possibile" quel che dici avrebbe senso, ma sono due scopi ben diversi.

All'infinito in diversi casi non è possibile avvicinarsi, o lo si completa, o si resta in una posizione in cui quel che c'è da fare risulta equivalente. Segue in buona misura la logica del tutto o niente.

Ultima modifica di XL; 09-01-2019 a 13:48.
Vecchio 09-01-2019, 13:43   #10
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Pensate davvero che sia fattibile entrare da adulti in dinamiche sociali e relazionali senza averle mai avute e vissute?
Difficile ≠ impossibile
Vecchio 09-01-2019, 15:34   #11
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Purtroppo ci sono persone che forse non hanno capito bene o non completamente cosa significa essere tagliati fuori sempre da tutto e da tutti,e in alcune persone queste condizioni esistono praticamente da sempre. Da piccolo tutto sembra mascherato dal fatto che tutti vanno alle elementari, tutti giocano in cortile, tutti passano il natale in famiglia. Più o meno si è tutti sullo stesso piano. La frustrazione, la rassegnazione, arriva più avanti, quando vedi gli altri che fanno esperienze, vivono, si fidanzano, si sposano, e tu rimani fermo al palo, alle stesse condizioni, finendo isolato, come un fantasma che vaga per la città, nessuno sa niente di te, nessuno si interessa a te, nessuna farebbe niente per interessarsi a te. Spesso si legge che la soluzione è uscire, buttarsi. Se davvero fosse così facile, se davvero fosse quella la soluzione, tutti uscirebbero dalla fobia senza problemi. Dove ti butti? Con chi? In che modo? Pensate davvero che sia fattibile entrare da adulti in dinamiche sociali e relazionali senza averle mai avute e vissute?
Vecchio 09-01-2019, 15:35   #12
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Purtroppo ci sono persone che forse non hanno capito bene o non completamente cosa significa essere tagliati fuori sempre da tutto e da tutti,e in alcune persone queste condizioni esistono praticamente da sempre. Da piccolo tutto sembra mascherato dal fatto che tutti vanno alle elementari, tutti giocano in cortile, tutti passano il natale in famiglia. Più o meno si è tutti sullo stesso piano. La frustrazione, la rassegnazione, arriva più avanti, quando vedi gli altri che fanno esperienze, vivono, si fidanzano, si sposano, e tu rimani fermo al palo, alle stesse condizioni, finendo isolato, come un fantasma che vaga per la città, nessuno sa niente di te, nessuno si interessa a te, nessuna farebbe niente per interessarsi a te. Spesso si legge che la soluzione è uscire, buttarsi. Se davvero fosse così facile, se davvero fosse quella la soluzione, tutti uscirebbero dalla fobia senza problemi. Dove ti butti? Con chi? In che modo? Pensate davvero che sia fattibile entrare da adulti in dinamiche sociali e relazionali senza averle mai avute e vissute?

Proprio così.Sei un fantasma
Vecchio 09-01-2019, 15:39   #13
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Spesso si legge che la soluzione è uscire, buttarsi. Se davvero fosse così facile, se davvero fosse quella la soluzione, tutti uscirebbero dalla fobia senza problemi. Dove ti butti? Con chi? In che modo? Pensate davvero che sia fattibile entrare da adulti in dinamiche sociali e relazionali senza averle mai avute e vissute?
Forse non hai finito di leggere...Buttarsi da un ponte
Vecchio 09-01-2019, 16:28   #14
Avanzato
L'avatar di Aliquis
 

Quote:
Originariamente inviata da clark Visualizza il messaggio
Proprio così.Sei un fantasma
E' una buona condizione.
Se si è già un fantasma, non si avverte la differenza nel passaggio tra la vita e la morte. Chi non ha mai vissuto, non teme di perdere ciò che non ha.
Vecchio 09-01-2019, 20:21   #15
Esperto
 

Più si cresce e si invecchia, più tutto peggiora.
Vecchio 09-01-2019, 20:25   #16
Esperto
L'avatar di Selenio
 

quanti struggimenti per trovare il modo di infilarlo
Ringraziamenti da
Headache94 (12-01-2019)
Vecchio 09-01-2019, 20:28   #17
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Selenio Visualizza il messaggio
quanti struggimenti per trovare il modo di infilarlo
Pazzesco e comprensibile
Vecchio 09-01-2019, 20:29   #18
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da Selenio Visualizza il messaggio
quanti struggimenti per trovare il modo di infilarlo
Per essere normali*
Vecchio 09-01-2019, 20:54   #19
Esperto
L'avatar di Wonderlust76
 

Quote:
Originariamente inviata da Selenio Visualizza il messaggio
quanti struggimenti per trovare il modo di infilarlo

Pagando lo infili tranquillamente....il discorso è giusto un filo più profondo...
Ringraziamenti da
bukowskiii (09-01-2019), Masterplan92 (10-01-2019), SamueleMitomane (09-01-2019)
Vecchio 09-01-2019, 20:55   #20
Esperto
L'avatar di Selenio
 

in fondo siamo 7 miliardi su sto pianeta non possiamo tutti continuare a figliare. già 3/4 del pianeta muore di fame
Ringraziamenti da
Anonimo. (09-01-2019)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Piu si cresce, piu sono richieste abilità sociali...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Rapporto tra abilità sociali, abilità manuali e interessi personali. Wolferstein Disturbo evitante di personalità 3 18-10-2013 13:20
Date un voto alle vostre abilità sociali "social skills" cancellato8041 Sondaggi 58 02-08-2013 20:09
Internet e cellulari e vostre abilità sociali! Wolferstein SocioFobia Forum Generale 3 16-04-2013 13:57
Abilità sociali e realizzazione professionale Who_by_fire SocioFobia Forum Generale 1 12-08-2011 22:06
Abilità sociali HurryUp SocioFobia Forum Generale 27 16-01-2010 01:34



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:46.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2