FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Disturbi alimentari
Rispondi
 
Vecchio 10-03-2019, 20:05   #41
Esperto
L'avatar di Atlas
 

francamente non me la sento di dare possibilità a nessuno.
Non sposso andare in palestra non posso andare in piscina, anche in bici devo evitare centri urbani perchè ansimo e sudo. Inoltre non posso mettermi pantaloncini da ciclista e via, sopra sono costretto a indossare un paio di shorts e la maglietta sopra deve scendere sotto l'ombelico e entrambi i capi devono essere scuri o blu scuro. La maglietta deve avere qualche stronzata sul torace o sulla schiena per snellire la forma.
Non posso indossare camice all'interno dei pantaloni, per cui posso solo comprare camice large che sono tutte sportive. I pantaloni vanno attillati, per me la scelta sono i tubi di tela blu o gli elasticizzati o i calibrati.
Se non trovi i vestiti uscire vuol dire andare in guerra disarmati.

Io ho imparato a non fare un dramma, mai di nulla, che nessuno ascolta veramente; prima scrivevo una marea di diari perchè volevo capire che cosa stesse succedendo anche ma poi ho scoperto che neppure io voglio leggermi.

Ho visitato dietologi e nutrizionisti. Sono stato dallo psicoterapeuta, più volte, sempre di nascosto perchè altrimenti sarei passato più caso umano di quel che sono, ho speso e rispeso. Conosco a memoria tabelle, valori nutrizionali, quantità, composizioni, capisco IO su me stesso, gli altri e come il mondo si rifletta su quello che crediamo che sia, ma la verità è che la realtà è ostile per natura. Senza colpa di niente e nessuno, dalla cellula al sistema che abbiamo tirato su per non sbranarci la prevaricazione e l'ascesa sono il telaio su cui si sorregge il tutto.
Io non voglio essere fra quelli che si compiacciono di essere diversi mentre affondano nel fango delle proprie autocommiserazioni, ma non voglio essere il cretino di turno con il sorriso isterico sul muso "che la vita mi dato tutto" e così ho scavato fossati e piantato lance tutto intorno a me, per difendere almeno quel briciolo di dignità che mi permette di alzarmi la mattina.
Ringraziamenti da
Abuela (10-03-2019)
Vecchio 10-03-2019, 22:07   #42
Esperto
L'avatar di SoloUnaDonna
 

Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
francamente non me la sento di dare possibilità a nessuno.
Non sposso andare in palestra non posso andare in piscina, anche in bici devo evitare centri urbani perchè ansimo e sudo. Inoltre non posso mettermi pantaloncini da ciclista e via, sopra sono costretto a indossare un paio di shorts e la maglietta sopra deve scendere sotto l'ombelico e entrambi i capi devono essere scuri o blu scuro. La maglietta deve avere qualche stronzata sul torace o sulla schiena per snellire la forma.
Non posso indossare camice all'interno dei pantaloni, per cui posso solo comprare camice large che sono tutte sportive. I pantaloni vanno attillati, per me la scelta sono i tubi di tela blu o gli elasticizzati o i calibrati.
Se non trovi i vestiti uscire vuol dire andare in guerra disarmati.
chi li ha stabiliti tutti questi non posso o devo? e perchè?
Ringraziamenti da
Arte.misia (11-03-2019)
Vecchio 11-03-2019, 02:44   #43
Esperto
L'avatar di Arte.misia
 

Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
francamente non me la sento di dare possibilità a nessuno.
Non sposso andare in palestra non posso andare in piscina, anche in bici devo evitare centri urbani perchè ansimo e sudo. Inoltre non posso mettermi pantaloncini da ciclista e via, sopra sono costretto a indossare un paio di shorts e la maglietta sopra deve scendere sotto l'ombelico e entrambi i capi devono essere scuri o blu scuro. La maglietta deve avere qualche stronzata sul torace o sulla schiena per snellire la forma.
Non posso indossare camice all'interno dei pantaloni, per cui posso solo comprare camice large che sono tutte sportive. I pantaloni vanno attillati, per me la scelta sono i tubi di tela blu o gli elasticizzati o i calibrati.
Se non trovi i vestiti uscire vuol dire andare in guerra disarmati.

Io ho imparato a non fare un dramma, mai di nulla, che nessuno ascolta veramente; prima scrivevo una marea di diari perchè volevo capire che cosa stesse succedendo anche ma poi ho scoperto che neppure io voglio leggermi.

Ho visitato dietologi e nutrizionisti. Sono stato dallo psicoterapeuta, più volte, sempre di nascosto perchè altrimenti sarei passato più caso umano di quel che sono, ho speso e rispeso. Conosco a memoria tabelle, valori nutrizionali, quantità, composizioni, capisco IO su me stesso, gli altri e come il mondo si rifletta su quello che crediamo che sia, ma la verità è che la realtà è ostile per natura. Senza colpa di niente e nessuno, dalla cellula al sistema che abbiamo tirato su per non sbranarci la prevaricazione e l'ascesa sono il telaio su cui si sorregge il tutto.
Io non voglio essere fra quelli che si compiacciono di essere diversi mentre affondano nel fango delle proprie autocommiserazioni, ma non voglio essere il cretino di turno con il sorriso isterico sul muso "che la vita mi dato tutto" e così ho scavato fossati e piantato lance tutto intorno a me, per difendere almeno quel briciolo di dignità che mi permette di alzarmi la mattina.
Siamo tutti schiavi in un'etichetta, chi più chi meno; chi coscientemente, chi no.
I "devo" e i "non devo" li stabilisce la società. È la società che decide che non devi andare in bici perché sudi, che devi mettere la camicia nei pantaloni, che non puoi indossare pantaloni da ciclista, ecc...
Mi fa riflettere il fatto che tu ti soffermi essenzialmente sul fattore estetico (importantissimo soprattutto dal lato emotivo) ma non menzioni il fattore di salute che, credo, sia molto importante.
Io penso che, tutti in un modo particolare, vadano in guerra disarmati.
La realtà è probabilmente ostile, è vero. Ma lo è per tante persone. Se non per tutti. Quello che vorrei farti notare è che la seconda parte del tuo discorso avrebbe potuto scriverla un0altra persona che, magari non soffre di obesità, ma soffre di un problema emotivo diverso ma ugualmente intenso.
Non devi compiacerti né commiserarti, non penso aiuti. Come penso non aiuti pensare che tutti siano ugualmente "cattivi" fuori dal nostro guscio.
Non devi dare una possibilità agli altri ma credo che equivalga a non dare una possibilità a se stessi.E, ti ripeto, sono la prima a provare le tue stesse emozioni e a non fidarmi degli altri. Ma, spesso, se ci rifletto bene credo più di essere io il problema. E non gli altri.
Vecchio 11-03-2019, 12:57   #44
Esperto
L'avatar di Atlas
 

Quote:
Originariamente inviata da SoloUnaDonna Visualizza il messaggio
chi li ha stabiliti tutti questi non posso o devo? e perchè?
li hanno stabiliti gli altri intorno a te. La gente t'assale se ti vede in un certo modo, e se te ne fai carico per sedimentazione ti annientano, non esci più di casa, parlo per esperienza personale.
come ho scritto è stressante andare muso a muso contro gli altri. La vita non è una soap dove arriva la conclusione in cui il protagonista si fa accettare dal mondo, al contrario ogni giorno è una guerra ogni giorno uno scontro, e se non vuoi combattere rinunci. Perchè dici che non ne vale la pena.
non scrivere fregatene degli altri, devi piacere solo a te stesso, sono 36 anni che sto in trincea e queste risposte sanno molto di sò cazzi tua e vengono infilati prima o dopo una paternale, a seconda degli stereotipi a cui uno s'attacca.
Vecchio 11-03-2019, 13:40   #45
Esperto
L'avatar di Atlas
 

Quote:
Originariamente inviata da Arte.misia Visualizza il messaggio
Siamo tutti schiavi in un'etichetta, chi più chi meno; chi coscientemente, chi no.
I "devo" e i "non devo" li stabilisce la società. È la società che decide che non devi andare in bici perché sudi, che devi mettere la camicia nei pantaloni, che non puoi indossare pantaloni da ciclista, ecc...
Mi fa riflettere il fatto che tu ti soffermi essenzialmente sul fattore estetico (importantissimo soprattutto dal lato emotivo) ma non menzioni il fattore di salute che, credo, sia molto importante.
Io penso che, tutti in un modo particolare, vadano in guerra disarmati.
La realtà è probabilmente ostile, è vero. Ma lo è per tante persone. Se non per tutti. Quello che vorrei farti notare è che la seconda parte del tuo discorso avrebbe potuto scriverla un0altra persona che, magari non soffre di obesità, ma soffre di un problema emotivo diverso ma ugualmente intenso.
Non devi compiacerti né commiserarti, non penso aiuti. Come penso non aiuti pensare che tutti siano ugualmente "cattivi" fuori dal nostro guscio.
Non devi dare una possibilità agli altri ma credo che equivalga a non dare una possibilità a se stessi.E, ti ripeto, sono la prima a provare le tue stesse emozioni e a non fidarmi degli altri. Ma, spesso, se ci rifletto bene credo più di essere io il problema. E non gli altri.

ma IO non sono il problema. IO non infastidisco nessuno, non chiedo niente a nessuno, non giudico nessuno e non credo che persone siano cattive, sono semplicemente quello che devono essere. Per vivere, per difenderti, mandi in quel posto l'emigrato che ti chiede 2euro del carrello NON perchè sei stronzo ma perchè non ti va, e non devi sentirti in colpa.E se non lo fai la prossima volta e quella dopo ancora sarà lì a rompere qualsiasi sia stata la tua giornata, per tutti gli anni a venire. Non doni il sangue perchè non puoi permetterti un'assenza dal lavoro al di fuori di un bisogno vero, non pulisci la plastica prima di metterla nel multimateriale perchè non hai tempo.
Essere adulti vuol dire essere stronzi, perchè hai responsabilità che hanno una priorità prima degli altri e prima di tutto.
Ma in cima a questo c'è gente che veramente si diverte a rendere la vita degli altri una miseria, e sono considerati peccati bianchi privi di conseguenze; sono comportamenti che si consolidano, si moltiplicano, diventano abitudine. Ma chi ne è colpito la prima volta vale come l'ultima, ancora e ancora a farsi tritare l'anima.
E tu dici che forse, sono io. Dici della salute.
Guardati attorno, la gente al lavoro, che si ammazza piano piano, nei cantieri, nelle panetterie, nei supermercati, nelle fabbriche...la salute non è negoziabile, è la moneta con cui ci facciamo strada nel mondo e credere di preservarla è un'ingenuità. Anche se lavori in ufficio lo stress ti sballa il metabolismo, e non ti difendi con 3 ore di palestra a settimana; i nostri corpi si sono evoluti per correre all'aria aperta, questi condizionamenti lo devastano.
MA l'OBESITA' sembra sia un problema diverso. QUELLO va curato, quello è il peggior problema di tutti.
Stai bloccato nel traffico 2 ore con il disel dell'autocarro davanti e la peggior merda mai creata ti finisce nei bronchi mentre nella radio la pubblicità ti urla nelle orecchie e lo stress s'insinua nel tuo dna fino a regalarti una bella rivolta cellulare e questo non è un problema. Questo non fa male.

Questo non va curato, ma cazzo, se pesi 20kg sei a rischio infarto.Non lo dico tanto per dire, ma pensa alla salute.
Puoi prendere caffè e sigaretta ed è un'abitudine che non dà fastidio a nessuno, un' attimo di relax che un giorno ti porterà aggrappato al lavandino di casa con delle prugne secche nel torace e gli occhi strabuzzati a respirare aria come fosse calcestruzzo ma non importa. Però se pesi 30kg in più rispetto al dovuto chiunque è autorizzato a ricordarti quanto facciano male le tue abitudini.
Ringraziamenti da
Abuela (11-03-2019), HelterSkelter (11-03-2019), The_Sleeper (11-03-2019), Xchénnpossoreg? (11-03-2019)
Vecchio 11-03-2019, 16:18   #46
Esperto
L'avatar di claire
 

Si, vero, la gente é stronza, é infastidita dall'obesità.
È stronza come quelli che ghostano e quando chiedi spiegazioni ghostano più forte per ribadire il concetto...
Vecchio 11-03-2019, 16:33   #47
Esperto
L'avatar di Peste Nera
 

La verità è che la società odierna discrimina e quasi odia gli obesi, che devono essere emarginati, derisi e (cosa che mi è stata augurata) magari è meglio se addirittura muoiono a causa della loro malattia. Pensate un attimo a come mi sono sentito quando mi è stata augurata la morte perché ero obeso (oltre che timido). Ovviamente ho ricambiato l'augurio offrendomi di pagare il funerale di chi me lo aveva detto.
Nel mio caso l'obesità unita alla timidezza estrema ha rovinato la mia vita sociale oltre a farmi perdere occasioni lavorative (mi ricordo lo sguardo delle persone con cui facevo i colloqui che ti giudicavano con uno sguardo), per non parlare degli sguardi schifati delle donne (mettersi con un ciccione come te!?) e dei probabili nuovi amici maschi (che figura ci faccio se mi vedono in giro con un ciccione!?) che si defilavano sempre.
Ma quello che mi ha fatto più male sono stati i falsi amici che, fino a che hanno avuto bisogno mi hanno chiesto aiuto specie a scuola (ero il secondo più bravo in classe) ma anche dopo e poi quando non servivo più mi hanno buttato via perché sapevano che non gli ero più utile specie in campo sociale.
Ormai sono diventato cinico e disilluso e penso quasi esclusivamente a me stesso e a sfruttare la mia (limitata) intelligenza per trovarmi un nuovo lavoro e a guadagnarmi qualche euro extra nel campo degli investimenti finanziari che seguo da qualche anno perché è una cosa triste ma vera: il denaro non vede se sei bello o brutto, magro o grasso, se lo sai attirare (leggi guadagnare) viene da te e ti puoi togliere qualche (piccola nel mio caso) soddisfazione.
Ciao a tutti ragazzi/e e continuiamo questa discussione perché al di fuori di essa, nel mondo reale, non troveremo quasi mai nessuno che ci ascolterà o ci tenderà una mano per aiutarci o solo ci dirà una parola gentile.
Vecchio 11-03-2019, 19:20   #48
Avanzato
 

Come si fa a capire se c'è particolare stigma nei confronti del sovrappeso? In base al numero di frasi rivolte? Il loro contenuto esplicito ed implicito? Le espressioni del viso? Ci vorrebbe la sfera di cristallo.
Vecchio 11-03-2019, 19:41   #49
Esperto
L'avatar di Arte.misia
 

Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
ma IO non sono il problema. IO non infastidisco nessuno, non chiedo niente a nessuno, non giudico nessuno e non credo che persone siano cattive, sono semplicemente quello che devono essere.
Mi sfugge quando avrei scritto che sei TU il problema. Non l'ho fatto. Lo stai dicendo tu.
Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
Per vivere, per difenderti, mandi in quel posto l'emigrato che ti chiede 2euro del carrello NON perchè sei stronzo ma perchè non ti va, e non devi sentirti in colpa.E se non lo fai la prossima volta e quella dopo ancora sarà lì a rompere qualsiasi sia stata la tua giornata, per tutti gli anni a venire. Non doni il sangue perchè non puoi permetterti un'assenza dal lavoro al di fuori di un bisogno vero, non pulisci la plastica prima di metterla nel multimateriale perchè non hai tempo.
Essere adulti vuol dire essere stronzi, perchè hai responsabilità che hanno una priorità prima degli altri e prima di tutto.
Ma in cima a questo c'è gente che veramente si diverte a rendere la vita degli altri una miseria, e sono considerati peccati bianchi privi di conseguenze; sono comportamenti che si consolidano, si moltiplicano, diventano abitudine. Ma chi ne è colpito la prima volta vale come l'ultima, ancora e ancora a farsi tritare l'anima.
Questo excursus sul diventare adulti e sulle responsabilità non l'ho capito. Proprio mi sfugge la connessione logica all'interno del discorso che stavamo facendo.
Sì, la gente può essere cattiva. Molto. Non è la scoperta dell'acqua calda. Ma ti dirò un segreto: la gente può essere cattiva con i grassi e con i magri.
Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
tu dici che forse, sono io.
Ripeto: mai detto. Ma se ti fa piacere fare la vittima, ok.
Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
Dici della salute.
Guardati attorno, la gente al lavoro, che si ammazza piano piano, nei cantieri, nelle panetterie, nei supermercati, nelle fabbriche...la salute non è negoziabile, è la moneta con cui ci facciamo strada nel mondo e credere di preservarla è un'ingenuità. Anche se lavori in ufficio lo stress ti sballa il metabolismo, e non ti difendi con 3 ore di palestra a settimana; i nostri corpi si sono evoluti per correre all'aria aperta, questi condizionamenti lo devastano.
MA l'OBESITA' sembra sia un problema diverso. QUELLO va curato, quello è il peggior problema di tutti.
Stai bloccato nel traffico 2 ore con il disel dell'autocarro davanti e la peggior merda mai creata ti finisce nei bronchi mentre nella radio la pubblicità ti urla nelle orecchie e lo stress s'insinua nel tuo dna fino a regalarti una bella rivolta cellulare e questo non è un problema. Questo non fa male.

Questo non va curato, ma cazzo, se pesi 20kg sei a rischio infarto.Non lo dico tanto per dire, ma pensa alla salute.
Puoi prendere caffè e sigaretta ed è un'abitudine che non dà fastidio a nessuno, un' attimo di relax che un giorno ti porterà aggrappato al lavandino di casa con delle prugne secche nel torace e gli occhi strabuzzati a respirare aria come fosse calcestruzzo ma non importa. Però se pesi 30kg in più rispetto al dovuto chiunque è autorizzato a ricordarti quanto facciano male le tue abitudini.
Dire che l'obesità fa male alla salute non smentisce certo le cose che hai scritto tu. Ci sono molte cose che fanno male alla salute. Dire che fumare fa male, non smentisce certo il fatto che essere obesi fa male. E viceversa. Mi dispiace perché molte persone, secondo me, assecondandoti e assecondandosi non ti aiutano. Io so che essere in sovrappeso fa male alla mia salute. È la verità e non lo nascondo. Se fumassi, sarebbe la stessa identica cosa. Se stessi in un galleria con lo smog, idem. Vuoi sentirti dire che non faccia male? Ok, essere obesi fa bene alla salute. Hai aperto un post, per questo (a rigor di logica), uno dovrebbe volersi confrontare. Quindi no, non è perché pesi 30 kg in più, il motivo per cui sto scrivendo queste cose. Ma perché hai scritto un post in cui ti sfoghi. Mi dispiace ma il vittimismo non lo condivido.
Vecchio 11-03-2019, 20:55   #50
Esperto
L'avatar di SoloUnaDonna
 

Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
li hanno stabiliti gli altri intorno a te. La gente t'assale se ti vede in un certo modo, e se te ne fai carico per sedimentazione ti annientano, non esci più di casa, parlo per esperienza personale.
come ho scritto è stressante andare muso a muso contro gli altri. La vita non è una soap dove arriva la conclusione in cui il protagonista si fa accettare dal mondo, al contrario ogni giorno è una guerra ogni giorno uno scontro, e se non vuoi combattere rinunci. Perchè dici che non ne vale la pena.
non scrivere fregatene degli altri, devi piacere solo a te stesso, sono 36 anni che sto in trincea e queste risposte sanno molto di sò cazzi tua e vengono infilati prima o dopo una paternale, a seconda degli stereotipi a cui uno s'attacca.
da quel che vedo, se hai un determinato fisico la gente ti assale ne più ne meno.. che indossi una maglia nera o rossa non cambia nulla..
Ringraziamenti da
Arte.misia (12-03-2019)
Vecchio 12-03-2019, 02:47   #51
Esperto
L'avatar di Arte.misia
 

Quote:
Originariamente inviata da Brisbian Visualizza il messaggio
È pure che sembra che coloro che abbiano le forze di fare la paternale o la prime donne, a volte le usino solo per questi discorsi. Separando anzichè includere
Dico per esperienza personale e frequentando vari ambienti
Scusami, ma mi sfugge il concetto proprio in italiano...
Vecchio 12-03-2019, 02:53   #52
Esperto
L'avatar di Arte.misia
 

Quote:
Originariamente inviata da Arte.misia Visualizza il messaggio
Ma ti dirò un segreto: la gente può essere cattiva con i grassi e con i magri.
Per rispondere a questo, ti dirò un altro segreto: era ironico. So che è difficile capire l'ironia, ma a volte da contesto si può dedurre. Consiglierei, prima di sparare giudizi come "prime donne" (che non sono neanche sicura tu sappia cosa significa dal momento che, anche come insulto, non c'entra nulla) e di fare figuracce di merda, di essere sicuri di aver capito quello che uno scrive.

Ultima modifica di Arte.misia; 12-03-2019 a 09:46.
Vecchio 18-03-2019, 11:15   #53
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Ton93 Visualizza il messaggio
Io mi chiedo come faccia un obeso a ingurgitare tutto quel cibo senza soffrire, io se facevo indigestione avevo il corpo che mi chiedeva pietà a ogni boccone.

si puo' ingrassare anche senza indigestoni, e chilo dopo chilo prenderne un bel po'
e poi la fame puo' venir sentita come un bisogno sufficientemente forte da far superare anche la sofferenza fisica seguente (basti pensare a chi dopo le abbuffate si fa vomitare), si puo' fin poi mangiare senza nemmeno pu' fame ne' voglia per frustrazione di essere grassi e malvisti, perche' mangiare insomma sembra l'unica cosa in cui si riesce, al contempo piacere consolatorio (o quantomeno distrazone), magari fonte di energia se ritm stressanti (perche' sul momento comunque un po' ne da', poi insomma dipende dal tipo di cibo, quanto appesantisca o assonni) e autolesionsmo

(fonte: esperienza personale per fortuna appartenente al passato)

Ultima modifica di ila82; 18-03-2019 a 11:24.
Vecchio 18-03-2019, 11:33   #54
Esperto
 

.

Ultima modifica di ila82; 18-03-2019 a 14:47.
Vecchio 18-03-2019, 12:15   #55
Esperto
L'avatar di Arte.misia
 

Quote:
Originariamente inviata da ila82 Visualizza il messaggio
ma perche' diavolo neanche in un forum su disturbi psicologici, nella sezione dedicata ai disturbi alimentari, uno puo' mettere a nudo il suo vissuto sul tema, il proprio soffrire e la sua percezione della realta', seguendo quel che dice il sottotitolo "non sei solo" pensando che chi non condivide legga, magari apprenda delle cose, giunga alle conclusioni che vuole ma non accusi di vittimismo, di piangersi addosso, se no come sottotitolo potevano mettere "per star qui metti una maschera e fai il duro, che i problemi li han tutti e di empatia non ce n'e' per nessuno"


premesso che non ho capito dove sia l'ironia scommetto che non sei mai stata obesa se no avresti toccato con mano che si' la gente e' cattiva punto ma con un grasso e' come se pensasse che non ha diritto di esser grasso, io son stata grassa e la cattiveria che ho visto verso (o anche sguardi di stupore,compatimento. disgusto ecc) quello nel resto verso di me non l'ho vista , cioe' ora da normopeso la gente con me si comporta diversamente, e' un sentirsi stigmatizzati a priori da chiunque ti veda o sappia del tuo aspetto che non mi e' capitato per nient'altro (d'altronde anche il tuo atteggiamento pare andare in tal senso " sei grasso , non hai da lamentarti del comportamento altrui, dopotutto sei in torto, esser grassi fa male anzitutto a se stessi)
A questo punto devo credere di non scrivere in italiano. O deve essere difficile comprenderlo.
Prima di tutto ho risposto così ad Atlas dopo che mi ha messo in bocca parole che io non ho mai detto. Forse dovresti leggerti tutti gli interventi, prima di parlare.
Se avessi letto bene, avresti anche letto che ho vissuto le stesse cose e comprendo le sue/vostre sensazioni. Ma è più facile scrivere a caso che leggere tutti i post. Sì, sono stata molto sovrappeso e in brevi periodi in un primo stadio di obesità. Lo ripeto, così forse risulta chiaro.
Dove io ho scritto che è colpevole perché è grasso, mi sfugge.Non ho mai scritto che è in torto. Ho scritto una semplice ovvietà: che l'obesità fa male. Esattamente come fumare fa male.
La comprensione e l'empatia sono cose ben diverse dal compatimento.
Vecchio 18-03-2019, 15:01   #56
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Arte.misia Visualizza il messaggio
.
Vero, mi era sfuggito l'altro intervento, non leggo tutto il topic prima di commentare perche' non ho materialmente tempo, se no non potrei mai scrivere nulla e io vengo qua anche per un po' partecipare, mi sembrava di aver letto a sufficienza per essermi fatta un'idea del punto di vista... meglio real life- purtroppo ne ho poca- dove non ci sono equivoci e che si basa piu' sul consenso che contrasto, mentre per la dinamica stessa di un forum questo non avviene .
Comunque (esprimo un mio pensiero al di la' di quello che puoi aver detto tu, non in risposta) che fa male alla salute non ci piove, ma uno non e' che se lo sceglie...magari qualcuno pochi si' ma alla fine e' un diritto anche rovinarsi no... se c'e' pure chi vuole il diritto a suicidarsi (c'e chi dice che si pesa sul sistema sanitario pero' d'altra parte se si muore prima meno pensione da pagare...) ... la maggior parte pero' non riescono a evitarlo, son vittime del cibo (e poi della gente cattiva) e a una vittima che sia di cibo, droga, gioco, tagliarsi o qualsiasi altra cosa e' inutile dire che fa il suo male (come non lo sapesse) tantomeno (parlo in generale) guardarla male per farle prendere abitudini piu' salutari (sentendosi isolato anzi facile rincari la dose),
Ce' chi fuma, tanti, per mantenere il peso, che non smette per la paura di ingrassare; avevo letto un sondaggio dove una buona parte aveva risposto che avrebbe preferito rinunciare a un braccio che ritrovarsi 10 chili in piu' ( e si parla di una quantita' di chili che ha impatto estetico ma basso sulla salute)... insomma a tanti importa molto piu' della considerazione altrui che della salute o integrita' fisica e funzionalita'...certo che esser grassi fa male alla salute, quella fisica ma anche e fin piu' psicologica come si tocca con mano, ma anche toccare con mano la sofferenza non e' sufficiente a modificarsi significativamente, non basta volerlo, per questo si desidera comprensione e accettazione.

Ultima modifica di ila82; 18-03-2019 a 19:56.
Vecchio 02-04-2019, 14:43   #57
Esperto
L'avatar di Atlas
 


poi lo commenterò.
Vecchio 11-04-2019, 14:12   #58
Esperto
L'avatar di Atlas
 

il video parla di vittime di bullismo e traumi, tante belle cose. A scuola, naturalmente.
Ci sono atteggiamenti che riconosco in quanto li eseguo i stesso. Il modo di abbinare nero su nero o grigio su nero...i vestiti colorati vengono indossati dalle persone che hanno fatto pace con la propria struttura, gli altri cercano di creare un'ombra artificiale, come se fosse sufficiente.
Il tirare costantemente i vestiti verso il basso, come un tic, le mani in grembo e le gambe incrociate.
A proposito di bullismo, sarebbe il caso di cambiare nome, dichiararlo in altro modo, tipo tortura, tipo abuso o molestia. Io non sono più toccato da certe risposte, ma rimane logorante perchè non c'è modo di difendersi.
Arrivi al lavoro e c'è da difendersi. Ciccio, grasso, ciccione, devi fare ginnastica devi stare pane e acqua, devi mangiare meno, non vedi cosa mangi e giù a rispondere, in quel ballo sottile che è l'insulto scherzoso. Che deve colpire ma non offendere, -almeno io corro e non sto a cionco come te - mangio finchè ciò i denti perchè quando arriverò alla tua età non avrò manco più quelli - e via via.
un giorno.
due giorni
una settimana
una vita.
quando ti trascini dietro il debito di sonno di una settimana, e non ne puoi più. Loro sono lì, inossidabili, o peggio. Non puoi rispondere con la violenza, non puoi rispondere pregando che smettano, se litighi capiscono che hanno trovato un filo scoperto e s'attaccheranno fino a spezzarlo; ma devi essere lì a rispondere e a rispondere, e a quel punto il cervello reagisce disperato con l'unica risposta concreta. Com'è evoluzione vuole, cerca una via d'uscita e spesso, quando è più vulnerabile, e solo, e stanco, si chiede, ** ***** *** ** **** ** **********. E la lucidità del pensiero mi spaventa, perchè non trova dissensi, è una risposta pura, cristallina.
E allora mi scuoto e decido di mettere da parte la cacca che mi esce dalle orecchie quando non dormi.
Ed ora sono grande, ma da ragazzo è l'unica scelta era starsene per conto proprio. Estati su estati su autunni, inverni, primavere.
Uscivo fuori casa in una di quelle sere che in cui l'erba è stata tagliata e l'aria è satura di odori di libertà fiori e festa, E senti rumori di feste di paese e vino a fiumi, che rotola su dal paese, e ero lì al buio. Per tutte le estati e tutti gli inverni.
La psicoterapia l'ho mollata subito, dicevano che mangiavo perchè ero ansioso.
Gli ho spiegato il perchè ero ansioso.
Mi ha risposto che non dovevo farci caso.Che se per caso avevo una ragazza e che dovevo darmi da fare per trovarne una.
ok. sono....70 euro a seduta? perfetto, grazie e arrivederci.Stai nel tuo sottoscala e mi raccomando fatevi chiamare medici che magari ci casca anche qualcun'altro.
Nutrizionisti, che tirano fuori la piramide degli alimenti e vaffanculo. Che poi è la stessa stampa del 1987 usata ovunque.
Andai a fare una visita totale, misurazione massa grassa e il resto, ambulatorio con due tirocinanti femmine e la dottoressa si svesti completamente, il che non ebbi modo di riprendermi con una risposta sferzante e mi scappò in vece un prosaico M A N C O M O R T O e la feci in mutande (ovviamente nere). Risultato 40% massa grassa. In pratica un BMI.
ok
deve mangiare di meno. Le faccio una dieta.
la stessa del nutrizionista.
stà gente...è pagata, riceve uno stipendio.
Ti rompono il cazzo se ti trovano in corridoio o c'è da passare in mezzo a qualcosa, se ansimi o sudi.
Chissà se alla fine mi arrenderò a fare la bariatrica?
Ringraziamenti da
jab_24 (13-04-2019)
Vecchio 13-04-2019, 08:42   #59
Esperto
L'avatar di SoloUnaDonna
 

Quote:
Originariamente inviata da Atlas Visualizza il messaggio
Chissà se alla fine mi arrenderò a fare la bariatrica?
Da quel che scrivi pare che la tua situazione ti pesi molto e che le hai provate tutte.. quindi, perché no?
Conosco una persona che l'ha fatta, 15 anni fa, ed è rinata.. ha perso metà del suo peso (circa da 140/150 a 70) e probabilmente se non l'avesse fatta ora sarebbe morta.
Lo so che non è una passeggiata, ma nemmeno rimanere in certe situazioni lo è.
Vecchio 14-04-2019, 17:55   #60
Intermedio
L'avatar di Torschlusspanik
 

È una scelta non da poco. Io personalmente l'ho fatta quasi cinque anni fa e non è che va tanto meglio. Mi ha fatta uscire di testa e mi ha deformato il corpo. E dal punto di vista della salute... I problemi di salute che avevo prima sono stati rimpiazziati da altri.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Obesità
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Thread semplice: chi di voi ha sofferto di obesità Martello Disturbi alimentari 22 06-08-2014 23:16
Obesità e sovrappeso: descrizione, cause e trattamento EdgarAllanPoe Off Topic Generale 0 19-01-2012 11:48



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 15:04.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2