FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Disturbo evitante di personalità
Rispondi
 
Vecchio 22-08-2008, 19:19   #1
Esperto
L'avatar di calivero
 

Un omaggio agli amici evitanti che ci tengono compagnia sul forum


Disturbo evitante di personalità
L'evitante desidera delle strette relazioni interpersonali ma ne è anche spaventato.
Questi individui evitano i rapporti e le occasioni sociali perchè temono l'umiliazione connessa con il fallimento ed il dolore connesso con il rifiuto.
Diversi studi sembrano dimostrare che la personalità schizoide è una variante del disturbo evitante di personalità, e che alcuni elmenti della fobia sociale generalizzata e del disturbo evitante siano sovrapponibili e che quindi questi 2 disturbi probabilmente fanno parte di uno spettro che fa da ponte tra l'asse I e l'asse II.

I criteri diagnostici del DSM-IV per il disturbo evitante di personalità sono:

Un quadro pervasivo di inibizione sociale, sentimenti di inadeguatezza, e ipersensibilità al giudizio negativo, che compare entro la prima età adulta, e che comprende almeno 4 dei seguenti elementi:
1) evita attività lavorative che implicano un significativo contatto interpersonale, poichè teme di essere criticato, disapprovato o rifiutato
2) è riluttante nell'entrare in relazione con persone, a meno che non sia certo di piacere
3) è inibito nelle relazioni intime per il timore di essere umiliato o ridicolizzato
4) si preoccupa di essere criticato o rifiutato in situazioni sociali
5) è inibito in situazioni interpersonali nuove per sentimenti di inadeguatezza
6) si vede come socialmente inetto, personalmente non attraente, o inferiore agli altri
7) è insolitamente riluttante ad assumere rischi personali o ad ingaggiarsi in qualsiasi nuova attività, perchè questo può rilevarsi imbarazzante

Psicoanaliticamente parlando
La timidezza e l'evitamento difendono nei confronti dell'imbarazzo, dell'umiliazione, del rifiuto e del fallimento.
La vergona sembra essere un'esperienza affettiva centrale per questi pazienti, i quali temono ogni situazione in cui si trovano costretti a rivelare aspetti di sé che li rendono vulnerabili (e per questo si nascondono).
Questi individui si vedono deboli, incapaci di competere, fisicamente o mentalmente inadeguati, disordinati, disgustosi, incapaci di controllare le funzioni corporee o esibizionisti.
Questo disturbo sembra derivare da molte differenti esperienze evolutive in varie età, dato che la vergogna è presente già dall'ottavo mese di vita, quando c'è l'angoscia per la presenza di un estraneo.
Gli individui con uno stile di attaccamento evitante di solito da bambini si sono sentiti rifiutati dai caregiver e per questo in età adulta hanno paura a sviluppare relazioni d'amore.


Altre aggiunte (probabile ripetizione x alcuni punti)
Nella popolazione generale si colloca tra lo 0,5 e l’1%. Sale però al 10% in campioni di pazienti ambulatoriali in cliniche per malattie mentali.
Il comportamento evitante spesso inizia nell’infanzia e nella fanciullezza con timidezza, isolamento, e timore degli estranei e situazioni nuove.
Sebbene la timidezza nella fanciullezza sia spesso un precursore del Disturbo Evitante, nella maggior parte degli individui tende a svanire gradualmente con la crescita. Al contrario, gli individui che sviluppano il Disturbo Evitante di Personalità possono diventare progressivamente più timidi ed evitanti durante l’adolescenza e la prima età adulta quando le relazioni sociali con persone nuove diventano particolarmente importanti. Con l’andare del tempo tuttavia, i tratti di personalità evitanti tendono ad attenuarsi.
Questo disturbo caratterizza un gruppo di individui con ritiro sociale distinti dai pazienti schizoidi. Il paziente evitante, diversamente da quello schizoide, desidera delle strette relazioni interpersonali ma ne è anche spaventato.
Questi individui evitano le relazioni e le occasioni sociali perché temono l’umiliazione connessa con il fallimento ed il dolore connesso con il rifiuto. Il loro desiderio di relazioni non può essere immediatamente evidente per il loro modo di presentarsi timido e schivo.
Vecchio 22-08-2008, 19:26   #2
Esperto
L'avatar di Lice
 

Finalmente qualcosa che non mi irrita leggere (insieme ai topic fossili :lol: )...grazie cali. :wink:
Vecchio 22-08-2008, 19:31   #3
Avanzato
L'avatar di TristanII
 

Spero quanto prima di diventare schizoide. L'evitante mi sa che l'anno prossimo non va più.
Vecchio 22-08-2008, 19:35   #4
Intermedio
L'avatar di andreattt
 

ho tutti i punti citati.
ma i caragiver che sono?
Vecchio 22-08-2008, 20:24   #5
Esperto
L'avatar di pain
 

nn erano i caregiver? cn la E? :?


cmq sia sono quelli ke si prendono cura dei pazzi dei malati e dei vecchi. solitamente volontari
Vecchio 22-08-2008, 20:29   #6
Avanzato
L'avatar di VeryFobic
 

Quote:
Originariamente inviata da pain
nn erano i caregiver? cn la E? :?


cmq sia sono quelli ke si prendono cura dei pazzi dei malati e dei vecchi. solitamente volontari
con la E dove?
"caregiver" cmq si scriv
cmq è chi si occupa del bambino: può essere un genitore, una tata, un parente (in ambito della psicologia dello sviluppo, quello intendono)
Vecchio 22-08-2008, 22:43   #7
Esperto
L'avatar di Lice
 

Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
Evito
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
noi evitanti
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
può capitare di evitare
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
se fiuto occasioni del genere, evito.
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
può essere che uno evita
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
generalmente evito
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
Per questo a volte evito

Scusa Assorto, ma questo topic riporta la definizione che c'è sul DSM IV del disturbo evitante di personalità, non riguarda le sfaccettature del verbo evitare.
Anche persone che soffrono di depressione, ad esempio, "evitano" determinate situazioni, questo però non vuol dire che soffrano anche del disturbo evitante di personalità.
Da persona a cui è stato diagnosticato proprio il disturbo evitante, ci tengo che le cose siano distinte.
Vecchio 22-08-2008, 23:01   #8
Avanzato
 

..
Vecchio 22-08-2008, 23:08   #9
Intermedio
L'avatar di infelice2
 

mi ci trovo in praticamente tutto quello che c'e' scritto.per quanto mi riguarda,sono cosi dalla nascita,i famosi geni pacco,mia madre era come me,e mio zio, fratello di mia madre lo stesso,e i genitori di mia madre.vabe' ci siamo capiti.poi scuola,bulli,delusioni d'amore hanno fatto il resto
Vecchio 23-08-2008, 00:50   #10
Intermedio
L'avatar di pain2
 

Quote:
Originariamente inviata da VeryFobic
Quote:
Originariamente inviata da pain
nn erano i caregiver? cn la E? :?


cmq sia sono quelli ke si prendono cura dei pazzi dei malati e dei vecchi. solitamente volontari
con la E dove?
"caregiver" cmq si scriv
si mi ero dimenticato di quotare:

Quote:
Originariamente inviata da andreattt
ho tutti i punti citati.
ma i caragiver che sono?
era riferito a lui :wink:
Vecchio 23-08-2008, 11:11   #11
Avanzato
L'avatar di KOBE
 

ok è il mio ritratto sputato.
Vecchio 23-08-2008, 11:23   #12
Avanzato
L'avatar di guscio
 

siete tutti squalificati!
il vero evitante evita anche di rispondere :lol:
Vecchio 05-09-2008, 15:59   #13
Principiante
L'avatar di stella
 

E allora rispondo anch'io!! Mi ci manca solo di diventare pazza!!! Perfetto!!!! :lol: :lol:
Vecchio 21-09-2008, 14:03   #14
Avanzato
L'avatar di Fidelio
 

Quote:
Originariamente inviata da Lice
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
Evito
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
noi evitanti
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
può capitare di evitare
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
se fiuto occasioni del genere, evito.
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
può essere che uno evita
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
generalmente evito
Quote:
Originariamente inviata da Absorbed
Per questo a volte evito

Scusa Assorto, ma questo topic riporta la definizione che c'è sul DSM IV del disturbo evitante di personalità, non riguarda le sfaccettature del verbo evitare.
Anche persone che soffrono di depressione, ad esempio, "evitano" determinate situazioni, questo però non vuol dire che soffrano anche del disturbo evitante di personalità.
Da persona a cui è stato diagnosticato proprio il disturbo evitante, ci tengo che le cose siano distinte.
Visto che a te l'hanno diagnosticato ciò sta a significare che il disturbo evitante di personalità è riconosciuto come patologia dalla medicina ufficiale?
Vecchio 18-10-2008, 23:52   #15
Poison
Guest
 

Quote:
Originariamente inviata da andreattt
ho tutti i punti citati.
idem
Vecchio 20-10-2008, 18:48   #16
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da infelice2
mi ci trovo in praticamente tutto quello che c'e' scritto.per quanto mi riguarda,sono cosi dalla nascita,i famosi geni pacco,mia madre era come me,e mio zio, fratello di mia madre lo stesso,e i genitori di mia madre.vabe' ci siamo capiti.poi scuola,bulli,delusioni d'amore hanno fatto il resto




Sopratutto scuola,bulli e alcune delusioni d'amore direi :-(
Vecchio 06-02-2009, 00:05   #17
Principiante
L'avatar di giulio722
 

Salve! Dalla descrizione fatta sul DSM mi sembra di rientrare in tale tipo di disturbo. Tuttavia 10 anni fa mi era stato diagnosticato un DAP, l'anno scorso che soffrivo di stato ansioso depressivo.

Non sarà che queste descrizioni del DSM, oltre ad essere molto generiche, tendono ad avere dei punti in comune, per cui uno non sa più di cosa soffra...e cercare di capirlo serve solo ad aggravare il problema e a rendersi più stressati....

Un consiglio: qualunque cosa uno abbia (depressione,ansia etc.) cerchi di svolgere una vita normale, non isolandosi mai per i propri problemi.
Vecchio 06-02-2009, 00:10   #18
Esperto
L'avatar di -GUERRIERO-ITALIANO-
 

GRAZIE CALI.......IO CREDO CHE LA FOBIA SOCIALE GENERALIZZATA E IL DISTURBO EVITANTE SIANO LA STESSA COSA.COMUNCQUE MI RITROVO IN TUTTI PUNTI SARO' UNO SCHIZZOIDE :lol:
Vecchio 06-02-2009, 00:12   #19
Intermedio
L'avatar di calisaggio
 

bè 10 anni fa c'era anche un'altra edizione del DSM, altri strumenti diagnostici, insomma si va migliorando la diagnosi, oppure sei cambiato tu
tieni presente che certi disturbi hanno alta comorbilità (cit.)
la classificazione è il bene, aiuta a capire, a accettare i propri problemi, e se proprio è, a superarli
Vecchio 06-02-2009, 00:18   #20
Esperto
L'avatar di -GUERRIERO-ITALIANO-
 

BEH IO E IL MIO AMICO SIAMO FOTTUTI SPERO NON FINIRETE COME NOI A VEDERE I TRENI :lol:
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a F60.6 - Disturbo evitante di personalità [301.82]
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
disturbo evitante di personalità Principessa Disturbo evitante di personalità 36 22-07-2011 19:51
Disturbo evitante della personalitá plrss60880 Disturbo evitante di personalità 20 11-06-2009 10:38
disturbo evitante di personalità rory Presentazioni 9 24-08-2008 06:50
Disturbo evitante di personalità gost SocioFobia Forum Generale 10 27-11-2007 12:41
Disturbo di personalità evitante ansioso trentina SocioFobia Forum Generale 12 26-06-2007 20:47



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:01.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2