FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Disturbo evitante di personalitÓ
Rispondi
 
Vecchio 31-10-2008, 15:27   #1
Principiante
L'avatar di plrss60880
 

╔ possibile guarirne? Qualcuno qui che ne Ú uscito fuori (ma poi cosa ci farebbe pi˙ qui)? Qualcuno che Ú riuscito con terapia/farmaci ad ottenere qualche miglioramento?
Io dopo tanti anni sono riuscito a capire quale Ú la mia malattia. Si, Ú la DEP, maledetta DEP.
Nonostante il parere dello psichiatra, secondo il quale la DEP non sarebbe altro che una "sfumatura" della fobia sociale, la DEP Ú secondo la mia modesta opinione una malattia a sÚ e oltreutto terribile, devastante. Per certi versi molto piu pesante e difficile da sconfiggere della FS.
Stiamo parlando di un disturbo che Ú intrinseco della personalitß di un individuo, per cui da quel poco che so (perchÚ mi sembra che le informazioni al riguardo scarseggino un bel pˇ) mi sa che solo un miracolo puˇ far guarire da questa malattia infame.
Vecchio 31-10-2008, 15:39   #2
Principiante
L'avatar di plrss60880
 

Ma io non sono molto d'accordo. mi sbaglierˇ, essendo "nuovo" nel campo. Io per molto tempo ho creduto di avere la fobia sociale. Eppure, confrontando il mio modo di essere con il modo di essere di un tipico caso da FS, non mi ci ritrovavo. Questo mi procurava un forte malesseere. I lfatto di non sapere cosa esattamente fosse il mio problema, mi rendeva ancora pi˙ infelice.

Un paio di settimane fa, il mio psichiatra affermˇ che secondo lui soffrivo pi˙ che altro di DEP, giacchÚ le mie problematcihe si erano gia manifestate dall'infanzia.

E alla prima ricerca del termine "disturbo evitante delle personalitß" ho letto dei sintomi che questa malattia porta, e per la prima volta in vita mia mi sono riconosciuto quasi appieno nei sintomi descritti. Per questo dico che secondo me FS e DEP sono due cose distinte e separate. Nonostante abbiano delle cose in comune.
Vecchio 31-10-2008, 18:51   #3
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Anche io penso di non essere un FS ma di essere un DEP, ma queste sigle lasciano il tempo che trovano alla fine i problemi sono molto simili e i rimedi pure.

Mi sembra un modo professionale di parlare della semplice timidezza ad alti livelli.

I sintomi che elencano sono presenti si.....ma solo perche il soggetto ha subito un percorso che l'ha portato a quei sintomi, non Ŕ che uno si Ŕ svegliato una mattina e si Ŕ trovato di colpo in quella situazione.
Io non mi reputo malato, anche se i sitnomi li ho tutti. Nn mi reputo malato perche CHIUNQUE senza il loro mondo sociale fatto di amicizie e conoscenze si ritroverebbe in difficoltÓ come sono io adesso, anzi forse forse sarebbe pi¨ spaesato perche in qualche modo vivendo cosi ho anche migliorato "l'arte dell'arrangiarsi".

A noi ci manca una parte di vita sociale che gli altri hanno, se partirei con uno normale in un paese nuovo x una vita nuova non s˛ presenterebbe maggiori difficoltÓ.
Vecchio 28-11-2008, 23:30   #4
Intermedio
L'avatar di calimetro
 

Quote:
Originariamente inviata da SolidSnake93-2
Ciao,anchio ne soffro (ma tutti,pi¨ o meno che hanno la fs ne soffrono)
no, son 2 cose diversine
ci possono essere casi di comorbilitÓ, ma non Ŕ la regola
Vecchio 19-12-2008, 13:05   #5
Intermedio
L'avatar di Fabiofilosofo
 

Da quanto riporta animasola, sono al 99% un "DEP". Solo sull'ultimo punto non mi ritrovo (Tendono ad avere un rendimento al di sotto delle proprie potenzialitÓ).
Vecchio 19-12-2008, 16:24   #6
Esperto
L'avatar di uahlim
 

Quote:
Originariamente inviata da plrss60880
╔ possibile guarirne? Qualcuno qui che ne Ú uscito fuori (ma poi cosa ci farebbe pi˙ qui)?
Io ne sono uscito, forse, ma solo in parte (ho ancora dei sintomi della malattia). Come ho fatto? Prendendomi un'altra malattia mentale, il disturbo bipolare.

Che ci faccio qui? Cercare compagni di sventura che diventino miei amici e cercare di capire di pi¨ me stesso.
Vecchio 19-12-2008, 19:36   #7
Esperto
L'avatar di luca24
 

Quote:
Originariamente inviata da animaSola2
Sono andata a leggere solo ora su wiki ...in cosa consiste questo disturbo e riporto..

Caratteristiche dello stile evitante di personalitÓ:


-Sentirsi a proprio agio con l'abitudine, la ripetizione e la routine;
-Preferire il conosciuto allo sconosciuto;
-Stretta fedeltÓ alla famiglia e/o a pochi amici; tendenza ad avere la casa come punto di riferimento (e di conseguenza esce poco);
-Sensibile e preoccupato circa quello che gli altri pensano di loro; tendenza ad essere impacciato e apprensivo;
-Molto discreti e prudenti nel trattare con gli altri
-Tendenza a mantenere un modo di comportarsi riservato e autorepresso attorno agli altri;
-Tendenza ad essere curiosi e a focalizzare attenzione considerevole sugli hobby e i passatempi; comunque, alcuni si impegnano in comportamenti controfobici con successo.

e wow sono io!

Ma poi e riporto

Caratteristiche del disturbo evitante di personalitÓ:

-Esagerano le difficoltÓ potenziali, i pericoli fisici o i rischi connessi facendo qualcosa di ordinario, ma al di fuori delle loro routine;
-Non hanno amici intimi o confidenti o solo uno al di lÓ dei parenti pi¨ stretti; evitano attivitÓ che implicano un contatto interpersonale significativo;
-Riluttanti a coinvolgersi con la gente a meno di avere la certezza di essere accettati; si offendono facilmente davanti a critiche o disapprovazioni;
-Timorosi di imbarazzarsi arrossendo, piangendo o mostrando segni di ansia di fronte ad altre persone;
-Reticenti in situazioni sociali a causa di un timore di dire qualcosa di inappropriato o sciocco, o di non essere capaci di rispondere a una domanda;
-Tendono ad avere un rendimento al di sotto le proprie possibilitÓ e trovano difficile focalizzare l'attenzione sulle attivitÓ professionali o sugli hobby.

Ma su questi punti nn mi ci ritrovo a parte uno..quindi una persona pu˛ avere le caratteristiche dello stile di vita di un evitante ma non le caratteristiche del disturbo?
:roll:
Le ho entrambe.
Vecchio 19-12-2008, 19:49   #8
Avanzato
L'avatar di LeonardoDaFobic
 

http://www.fobiasociale.com/postt6921.html

cali > solfa
Vecchio 22-12-2008, 15:04   #9
Avanzato
L'avatar di emilio-uahlim
 

Quote:
Originariamente inviata da LeonardoDaFobic
cali > solfa
E scriviamolo una volta per tutte:

cali > 1/epsilon con epsilon piccolo a piacere...
Vecchio 09-01-2009, 12:08   #10
Esperto
L'avatar di Oblomov
 

ci sono in pieno dentro....
in pi¨ soffro di lievi depressioni cicliche, che mi durano qualche settimana.
poi provo una fortissima invidia cronica per quelli che non hanno questo disturbo.... e faccio di tutto per evitare di avere contatti con questi personaggi (estroversoni ovviamente)
mentre mi trovo a mio agio con le persone che hanno il mio stesso problema
Vecchio 09-01-2009, 12:23   #11
Esperto
L'avatar di Wonderlust76
 

Per quanto riguarda lo stile evitante, io sono esattamente cosý...in particolare ogni punto corrisponde alla mia personalitÓ...
Per quanto riguarda il disturbo evitante...anche li alcune cose corrispondono.
Ma, per chiarezza: lo stile evitante dovrebbe essere la conseguenza logica del disturbo evitante...o no?
Vecchio 06-06-2009, 08:52   #12
Esperto
 

Grazie per lo stupendo collegamento colmo di notizie interessanti!
Vecchio 09-06-2009, 00:25   #13
Esperto
L'avatar di MiRuina
 

io credo di aver capito UFFICIALMENTE che sono una 'EVITANTE'
e vorrei tanto capirne le cause...
la mia vita per ora sta diventando impossibile, sono costamente ossessionata dal giudizio altrui, mi sento continuamente inadatta e rimando le mie uscite dicendo "uscirò quando sarò meglio, quando potrò andare bene"
e così sto perdendo tutto...
ogni giudizio (anche positivi) è una pugnalata...
non ne posso più

Ultima modifica di MiRuina; 09-06-2009 a 00:27.
Vecchio 09-06-2009, 01:24   #14
Esperto
L'avatar di MiRuina
 

Quote:
Originariamente inviata da LoZio Visualizza il messaggio
Attenta alla trappola dell'autodiagnosi. Leggendo la descrizione di una patologia Ŕ facile riconoscersi nei sintomi e convincersi di averla (hai mai letto Tre uomini in barca?). E nel caso dei disturbi psichici se ti autosuggestioni rischi di peggiorare i tuoi problemi.
so perfettamente di cose parli.
Me lo aveva detto anche un mio ex psicologo, difatti non leggo mai la descrizione dei disturbi psichici.
Io ho detto ufficiale perchŔ me lo ha 'praticamente' diagnosticato il mio psichiatra.
Io credevo di esser fobica, ma lui continua a dire che la mia non Ŕ propriamente fobiasociale ma pi¨ una forte insicurezza che mi ha reso una repressa ed evitante.


non so davvero capire cosa sia pi¨ brutto...
se fs o dep
Vecchio 10-06-2009, 22:25   #15
Esperto
 

Beh, il fatto è che a priori del nome il tuo disagio (i tuoi problemi quotidiani) non cambia; quindi non ti deve importare quale delle due è più grave, serve solamente a farsi venire ansie inutili e ad accrescere la frustrazione.
Vecchio 10-06-2009, 22:29   #16
Esperto
L'avatar di MiRuina
 

infatti era un dubbio inutile alla fine!anche perchè sono patologie abbastanza simili!
Vecchio 10-06-2009, 22:38   #17
Esperto
 

Beh, dipende, per conto mio posso dire di non riscontrare quasi nessun problema che invece è tipico della fobia sociale, e nei casi in cui sono debilitato nel fare qualcosa la causa che rende l'esperienza negativa è diversa (rispetto a quella di una persona che soffre di fobia sociale), e credo questo sia fondamentale.

Poi ovviamente i rapporti sociali sono scarsi in entrambi i casi, e questo porta ad una frustrazione condivisibile.
Vecchio 10-06-2009, 23:21   #18
Esperto
L'avatar di JohnReds
 

Io ho molti sintomi ricondicibili a uno stile evitante, anche se non ad un disturbo evitante...sono fortemente condizionato dal giudizio e dall'approvazione degli altri pi¨ che dall'ansia, e il bello Ŕ che finora non me ne ero mai accorto veramente, Ŕ una presa di coscienza che ho fatto negli ultimi mesi...forse a me basta la presa di coscienza per guarirne, chissÓ...un po' sta funzionando...
Vecchio 11-06-2009, 08:10   #19
Banned
 

io credo che sono vicino allo stile evitate x qualche motivo:
mi sento a mio agio nell'abitudine, ripetizione...delle persone...
parlo più con qualcuno che conosco che non conosco...nel senso siamo al tavolo e conosco 1-2 persone su 10? è probabile che se non mi sforzo in maniera bestiale (e quindi appunto compio una cosa non spontanea, ma forzata) cerco di parlare il più possibile con quella persona onde evitare miei silenzi e di essere costretto di rivolgere la parola ad altri.
Viceversa qualche volta mi capita di preferire andare al tavolo a fianco e provare attaccar bottone, ma...semplicemente perchè mi sento talmente estraniato nel gruppetto in cui sono (in disagio totale...anche se lo maschero) che preferisco vedere una faccia nuova...almeno sono sicuro che lì 2 minuti all'inizio dovrei parlare prima di iniziare a sentire disagio.
INOLTRE stretta fedeltà alla famiglia è una situazione difficile e non so quanto valga...ma...si...ho giusto quell'amico e in più quelle 2-3 persone che sto conoscendo ora (e che sento potenzialmente innocue) --> ma è fedeltà relativa...esco con loro (forse eccetto quel mio amicone--> ma a volt epenso anche con lui in mezzo) perchè son persone con cui non sento moltissimo disagio...ma...sono consapevole che...sono amicizie "indotte"...cioè..sarebbero potuto essere benissimo altre persone...solo che mi son ritrovato con loro e ho iniziato a girare con loro.
-Autorepresso intorno agli altri e riservato (si attacco bottone al pub se spinto dall'estroverso di turno, ma lo faccio come sfida, dimostrazione e per non essere in completo disagio). E anche la battuta che dico ad alta voce? l'allusione? quella si mi viene più spontanea, ma semplicemente perchè credo mi senta come qui sul forum (che uso quasi come una sorta di prolungamento del mio pensiero). Quando dico la battuta, l'allusione sento spensieratezza...

- sensibile e preoccupato di quello che gli altri pensano...non lo dò molto a vedere (ma forse non è nemmeno vero) e se sono criticato troppo duramente rispondo a tono ecc...ecc...però...di base la solfa (non la nostra ) è quella...

Del disturbo propriament eevitante è che non ho praticamente amiconi intimi...quegli amici che ti porti dietro x una vita...giusto quel mio solo amicone (ma con cui certi temi sono out...) e anche quelle 2-3 conoscenze che sto provando a fare oggi....beh dubito altamente che si può creare intimità che vada al di là dell'uscita del sabato sera

Difficoltà a focalizzarmi su attività

E poi vabbeh non parlando, non sapendo conversare evito quasi sempre tutto come la peste...
se mi butto in una situazione sociale è perchè mi sto sforzando...poi se vedo che sono apprezzato magari riesco a rilassarmi un attimo (prima di ritornare al problema di non sapere conversare)...ma...
Vecchio 11-06-2009, 09:06   #20
Banned
 

c'est la meme chose
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Disturbo evitante della personalitß
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
F60.6 - Disturbo evitante di personalitÓ [301.82] calivero Disturbo evitante di personalitÓ 114 02-11-2014 08:45
disturbo evitante di personalitÓ Principessa Disturbo evitante di personalitÓ 36 22-07-2011 19:51
disturbo evitante di personalitÓ rory Presentazioni 9 24-08-2008 06:50
Disturbo evitante di personalitÓ gost SocioFobia Forum Generale 10 27-11-2007 12:41
Disturbo di personalitÓ evitante ansioso trentina SocioFobia Forum Generale 12 26-06-2007 20:47



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 20:21.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2