FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Sondaggi
Visualizza i risultati del sondaggio: Colpa dei bulli o dei bullizzati?
Dei bulli (sono maschio) 28 80.00%
Dei bulli (sono femmina) 4 11.43%
Dei bullizzati (sono maschio) 2 5.71%
Dei bullizzati (sono femmina) 1 2.86%
Chi ha votato: 35. Non puoi votare questo sondaggio

Rispondi
 
Vecchio 27-05-2017, 14:17   #21
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Io non mi trovo d'accordo: imparare a sapersi difendere ed essere assertivi è fondamentale. In quel sito viene detto che il solo insegnare queste cose e cercare di cambiare non fa altro che far cadere la responsabilità sul bullizzato, e mi sembra un'inferenza completamente falsa. Uno non merita mai di subire bullismo, ma non è che se non merita allora non deve imparare a difendersi. Cioè, è come dire che se non merito il cancro allora posso fare quello che voglio con la mia salute, perchè tanto io non me lo merito. Ok, però il dato di fatto è che cambiando il tuo stile di vita puoi comunque arginare il problema del cancro.
In quel sito però non si demonizza la pratica dell'insegnare al bambino ad essere più sicuro di sé, ma realisticamente si prevede che un percorso del genere sia lungo, che duri almeno un anno, due anni, mentre la vittima il bullismo lo sta subendo oggi, giorno dopo giorno, per questo l'intervento non si può limitare a mandare la vittima dallo psicologo (anche perché dà un messaggio parecchio brutto alla vittima secondo me).

Insomma se oggi mi deridono, insultano, spintonano etc. l'intervento dovrebbe colpire quei comportamenti, non intervenire sulla mia insicurezza, perché nel frattempo io continuerei a subire.
Vecchio 27-05-2017, 14:24   #22
Esperto
L'avatar di Bluevelvet93
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio
In quel sito però non si demonizza la pratica dell'insegnare al bambino ad essere più sicuro di sé, ma realisticamente si prevede che un percorso del genere sia lungo, che duri almeno un anno, due anni, mentre la vittima il bullismo lo sta subendo oggi, giorno dopo giorno, per questo l'intervento non si può limitare a mandare la vittima dallo psicologo (anche perché dà un messaggio parecchio brutto alla vittima secondo me).

Insomma se oggi mi deridono, insultano, spintonano etc. l'intervento dovrebbe colpire quei comportamenti, non intervenire sulla mia insicurezza, perché nel frattempo io continuerei a subire.
Io però leggo:
Se fino a 8 – 9 anni è stato sempre buono, timido, insicuro, noi potremmo provare ad insegnargli ad acquistare un po’ di sicurezza, ad essere meno timido, ma non certo ad essere così forte da difendersi dal bullo.
a me sembra che sia questo dare un brutto messaggio: "Sei un poveretto che non sa difendersi e non ce la farai mai".
PS: Interessante poi che abbiano messo il termine "buono" come sinonimo di carattere debole.
Vecchio 27-05-2017, 14:37   #23
Principiante
 

Secondo me dipende dal tipo di bullo, cioé se sono dei figli di papá ke lo fanno tanto per sentirsi superiore la situazione si può risolvere infatti alzando un po la voce non daranno fastidio a nessuno ma se i bulli sono dei veri teppisti di strada é meglio far intervenire gli adulti poiché una reazione potrebbe essere fatale...
Vecchio 27-05-2017, 14:41   #24
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Io però leggo:
Se fino a 8 – 9 anni è stato sempre buono, timido, insicuro, noi potremmo provare ad insegnargli ad acquistare un po’ di sicurezza, ad essere meno timido, ma non certo ad essere così forte da difendersi dal bullo.
a me sembra che sia questo dare un brutto messaggio: "Sei un poveretto che non sa difendersi e non ce la farai mai".
PS: Interessante poi che abbiano messo il termine "buono" come sinonimo di carattere debole.
Ma cosa significa sapersi difendere? Come faccio a difendermi se quotidianamente c'è una persona o un gruppo di persone che mi sfottono, mi deridono, mi insultano, mi fanno i dispetti? Perché devo essere io che devo difendermi e non i loro comportamenti che devono essere fermati?

Così mi pare che si porti avanti la mentalità (un po' mafiosa) del "doveva imparare a farsi rispettare".



La cosa che a me preoccupa di più è che i valori del bullo o del gruppo-classe siano corrotti al punto da rendere difficilissimo un intervento.
Oltretutto le dinamiche fra ragazzi mi sembrano così subdole, così cattive e il corpo insegnanti mi è sempre sembrato così estraneo a quelle dinamiche, che veramente bisognerebbe operare da molto vicino per riuscire a modificare la situazione.


È come se appunto fra ragazzi ci fossero delle regole a parte, per cui contano i valori di quel gruppo, e se tu secondo quei valori sei uno sfigato da sfottere, deridere o isolare è difficilissimo modificare la situazione.

Ultima modifica di ~~~; 27-05-2017 a 14:43.
Ringraziamenti da
cancellato17381 (27-05-2017), zoe666 (27-05-2017)
Vecchio 27-05-2017, 14:45   #25
Esperto
L'avatar di TãoSozinho
 

È sempre colpa del bullo.
Non dobbiamo mai neanche metterlo in dubbio.

Per quanto disprezzo e odio i bullizzati possono attirare su di sé per il loro modo di fare o per il loro aspetto, la violenza fisica e verbale nei loro confronti non è giustificabile.

Dal basso della mia ignoranza in materia, penso che il bullo prenda di mira persone con insicurezze e difetti che vuole tenere lontano da se stesso, che magari aveva e ha superato o che sente ancora di avere.

Esempio: durante la crescita un ragazzo si fa problemi perché è mingherlino e sembra un bambino. Il destino vuole che in poco tempo gli crescano i peli, cresca in altezza, la voce diventi più bassa, acquisisca sicurezza, ecc... Lui potrebbe prendersela con il ragazzo che è rimasto ancora bambinesco nell'aspetto fisico e nel modo di fare perché rivede il se stesso di qualche anno prima e che si rifiuta di essere stato.
Infatti i bulli sanno bene quali sono i punti deboli delle vittime perché per un po' di tempo sono stati anche i loro.

Ultima modifica di TãoSozinho; 27-05-2017 a 14:57.
Vecchio 27-05-2017, 14:46   #26
Esperto
L'avatar di Bluevelvet93
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio
Perché devo essere io che devo difendermi e non i loro comportamenti che devono essere fermati?
Entrambe le cose. Anche perchè se in certi casi è difficile uscirne quando hai il branco contro (però mica sempre... ci sono eccome casi di bullizzati che sono riusciti a uscirne), comunque conviene imparare a difendersi per altri contesti e per quello che si vivrà nel futuro. Magari uno va alle superiori e riesce con l'assertività, se non a essere il figo del gruppo, perlomeno a non venire più bullizzato.
Vecchio 27-05-2017, 14:47   #27
Intermedio
L'avatar di Paolo Zeder
 

La colpa è solo di questa società malata che premia chi alza la voce, chi è prepotente, chi è irriverente e chi prevarica gli altri e al tempo stesso penalizza gli insicuri e i timidi che hanno l'unica colpa di non sapersi esprimere al meglio e quindi sono visti come strani. Anche io sono stato vittima di bullismo e guarda caso, ora quelli che erano i bulli, adesso sono tutti fidanzati/sposati e in posizioni sociali e lavorative migliori della mia, mentre io sono ancora qui da solo che mi barcameno. Nella nostra cultura è tutto normale, come fosse una semplice marachella da bambini. La società premia i bulli. Alla fine i bulli sono anche persone più estroverse e attive, motivo per cui solitamente raggiungono traguardi più importanti, anche se in realtà sono uguali a noi, ma sanno soltanto vendersi meglio. La colpa è della società che propone certi modelli basati sull'essere forti e decisi, ma prevaricando gli altri.
Ringraziamenti da
Warlordmaniac (30-05-2017)
Vecchio 27-05-2017, 15:00   #28
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Entrambe le cose. Anche perchè se in certi casi è difficile uscirne quando hai il branco contro (però mica sempre... ci sono eccome casi di bullizzati che sono riusciti a uscirne), comunque conviene imparare a difendersi per altri contesti e per quello che si vivrà nel futuro. Magari uno va alle superiori e riesce con l'assertività, se non a essere il figo del gruppo, perlomeno a non venire più bullizzato.
Però così pare quasi che l'essere bullizzati sia inevitabile e se hai un certo carattere "te tocca"; io auspicherei più ad impedire che un bullo bullizzi ancora piuttosto che qualcuno in particolare non venga più bullizzato.
Non sono contraria (e nemmeno quel sito lo è) a cercare di rafforzare la propria personalità e la propria sicurezza, però il problema è sempre la prepotenza che arriva, non io che con la mia sfigatezza la scateno.

Allora se qualcuno sul lavoro mi fa mobbing è colpa mia che non mi so difendere? Poi non dimentichiamoci quanto determinati atteggiamenti possano essere subdoli...
Non riesco esattamente a capire in cosa consisterebbero queste difese da attuare.
Poi non si viene bullizzati solo perché timidi e insicuri, ma magari perché si è magri grassi neri cinesi down handicappati effeminati maschiacci brutti belli formose etc. ...
Vecchio 27-05-2017, 15:07   #29
Esperto
L'avatar di Bluevelvet93
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio
però il problema è sempre la prepotenza che arriva
Ma non è che dobbiamo solo cercare di migliorare su quello di cui abbiamo "colpe". Cioè, se ho il vicino che mi rompe le scatole con la musica alta non è che me lo merito, ma non vuol dire che non debba impegnarmi ad andare a fargli la ramanzina, perchè se non lo faccio il problema comunque rimane. Poi anche lì, bisognerebbe che sia lui a non mettere la musica alta, ma se lo fa...
Vecchio 27-05-2017, 15:22   #30
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Ma non è che dobbiamo solo cercare di migliorare su quello di cui abbiamo "colpe". Cioè, se ho il vicino che mi rompe le scatole con la musica alta non è che me lo merito, ma non vuol dire che non debba impegnarmi ad andare a fargli la ramanzina, perchè se non lo faccio il problema comunque rimane. Poi anche lì, bisognerebbe che sia lui a non mettere la musica alta, ma se lo fa...
Però qui si parla di una situazione privata (che se non si risolve col dialogo può pure prendere vie legali), invece a scuola si è in un luogo in cui ci sono insegnanti e operatori che dovrebbero farsi carico di queste situazioni una volta individuate. Purtroppo non sempre la vittima riesce a parlarne e onestamente io non ho mai visto interventi funzionanti in tal senso, spero che ora le cose siano diverse ma non saprei dire.

Ad esempio penso che se un gruppo di persone mi sfottesse ripetutamente per strada ci sarebbe pure la possibilità di far intervenire le forze dell'ordine, perché si tratta sempre di una molestia

Dico questo perché non stiamo proprio nella giungla, ci sono delle regole e vanno rispettate, spostare tutto su un piano di "personalità" mi sembra pericoloso.

La verità è che le dinamiche di gruppo fra studenti sono talmente dense e a sé stanti che danno l'impressione di essere indistricabili dall'esterno

È come se quasi fosse impossibile metterle in discussione. Per questo non ho proprio idea di come si dovrebbe affrontare la cosa, soprattutto se i valori del gruppo classe riproducono in miniatura gli aspetti peggiori della società
Dove conta essere i più belli, i più fighi, i più forti, vestirsi in un certo modo, comportarsi in un certo modo, essere in un certo modo.
Forse il primo punto a dover essere soggetto ad un'analisi dovrebbe essere proprio questo sistema di valori della classe, e da lì ricostruire tutte le varie dinamiche fra i ragazzi
Vecchio 27-05-2017, 15:26   #31
Esperto
L'avatar di Bluevelvet93
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio
Però qui si parla di una situazione privata (che se non si risolve col dialogo può pure prendere vie legali), invece a scuola si è in un luogo in cui ci sono insegnanti e operatori che dovrebbero
Appunto, dovrebbero, ma siccome non siamo in un mondo perfetto è utopia pensare che basta aspettare che siano gli altri a fare queste cose. Nella pratica invece bisogna cominciare a sapersi arrangiare da soli. E questo non solo per uscire dal bullismo, ma anche per migliorare in generale la qualità della propria vita.
Vecchio 27-05-2017, 15:29   #32
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Appunto, dovrebbero, ma siccome non siamo in un mondo perfetto è utopia pensare che basta aspettare che siano gli altri a fare queste cose. Nella pratica invece bisogna cominciare a sapersi arrangiare da soli. E questo non solo per uscire dal bullismo, ma anche per migliorare in generale la qualità della propria vita.
Se io però denunciassi agli insegnanti di subire bullismo e nessuno si occupasse della cosa sarebbe criminale da parte loro.
Non ho capito poi se ci stiamo attrezzando per avere dei minimi mezzi per risolverle queste situazioni o si sta ancora in alto mare

Tu conosci qualche situazione in cui gli operatori sono intervenuti sul campo?
Vecchio 27-05-2017, 15:36   #33
Esperto
L'avatar di Bluevelvet93
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio
Se io però denunciassi agli insegnanti di subire bullismo e nessuno si occupasse della cosa sarebbe criminale da parte loro.
Non ho capito poi se ci stiamo attrezzando per avere dei minimi mezzi per risolverle queste situazioni o si sta ancora in alto mare

Tu conosci qualche situazione in cui gli operatori sono intervenuti sul campo?
Certo che lo sarebbe.

No, non conosco nessuna esperienza fatta per contrastare il bullismo. Cioè, dipende se si tratta di prese in giro o vero e proprio bullismo. Nel primo caso ci sono stati degli interventi da parte dei prof., casi di bullismo veri e propri non ne ho idea.
Vecchio 27-05-2017, 15:39   #34
Avanzato
 

La colpa è solo dei bulli che si approfittano dei più deboli. A mio parere il bullato non ha alcuna colpa
Vecchio 27-05-2017, 15:47   #35
Banned
 

Secondo è molto dannosa l'idea che una parte della colpa sia dei bullizzati che alla fine sono solo vittime, contribuisce ad alimentare sensi di colpa e vergogna, e infatti le vittime spesso non denunciano e subiscono in silenzio.

Nel clima generale di omertà che vige in genere nelle classi, in cui nessuno denuncia nulla perché sennò diventa lo spione, lo sbirro, l'infame della situazione, i pochi messaggi di solidarietà che arrivano alla vittima (se ne arrivano), sono tutti di quel tenore lì:"non farti mettere i piedi in testa", "ribellati", "fatti rispettare", grazie a stocazzo, se ci riuscivo non mi facevo menare tutti i giorni che ne dite?

No secondo me dovrebbe esserci una risposta molto decisa da parte delle istituzioni e dei genitori, anche se non saprei in che modo, ma in un paese civile mica possiamo lasciare che i deboli si difendano da soli. Dovrebbe esserci qualcuno che provvede.

L'idea che bisogna difendersi da soli poi è grottesca, se sei da solo contro più persone o anche uno contro uno e lui è più grosso e più forte che puoi fare? Cosa siamo bestie?
Ringraziamenti da
shycrs (27-05-2017)
Vecchio 27-05-2017, 15:49   #36
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Certo che lo sarebbe.

No, non conosco nessuna esperienza fatta per contrastare il bullismo. Cioè, dipende se si tratta di prese in giro o vero e proprio bullismo. Nel primo caso ci sono stati degli interventi da parte dei prof., casi di bullismo veri e propri non ne ho idea.
Solo un appunto: Le prese in giro rientrano già nel bullismo
Vecchio 27-05-2017, 16:00   #37
Esperto
L'avatar di Bluevelvet93
 

Quote:
Originariamente inviata da ~~~ Visualizza il messaggio
Solo un appunto: Le prese in giro rientrano già nel bullismo
In realtà dovrebbero essere cose diverse e la presa in gira non necessariamente comporta bullismo vero e proprio.
Vecchio 27-05-2017, 16:43   #38
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Doubleman Visualizza il messaggio
Secondo è molto dannosa l'idea che una parte della colpa sia dei bullizzati che alla fine sono solo vittime, contribuisce ad alimentare sensi di colpa e vergogna, e infatti le vittime spesso non denunciano e subiscono in silenzio.

Nel clima generale di omertà che vige in genere nelle classi, in cui nessuno denuncia nulla perché sennò diventa lo spione, lo sbirro, l'infame della situazione, i pochi messaggi di solidarietà che arrivano alla vittima (se ne arrivano), sono tutti di quel tenore lì:"non farti mettere i piedi in testa", "ribellati", "fatti rispettare", grazie a stocazzo, se ci riuscivo non mi facevo menare tutti i giorni che ne dite?

No secondo me dovrebbe esserci una risposta molto decisa da parte delle istituzioni e dei genitori, anche se non saprei in che modo, ma in un paese civile mica possiamo lasciare che i deboli si difendano da soli. Dovrebbe esserci qualcuno che provvede.

L'idea che bisogna difendersi da soli poi è grottesca, se sei da solo contro più persone o anche uno contro uno e lui è più grosso e più forte che puoi fare? Cosa siamo bestie?

Quotone e cosa dire del fatto che se ti difendi vieni punito perchè "ti sei messo sul loro stesso livello?". Danneggiati e pure beffati!!! Le brontolate che ho ricevuto da mio padre e la disapprovazione del mio modo di essere da parte di mia madre quando ricevevo bullismo mi avevano completamente distrutto la mia autostima e da lì alla depressione e poi al suicidio il passo è breve (sebbene non ci abbia mai pensato). Non dovrei dirlo ma da quando mio padre è deceduto (3 anni fa) psicologicamente mi sento meglio, non è che mi odiasse ma è una bella liberazione il non dover piu vivere il fatto che se gli giravano le scatole allora era facile che trovasse un pretesto per buttarmi un po' di mxxxa addosso.
Vecchio 27-05-2017, 16:55   #39
Banned
 

La colpa è dei bulli,mah gli insegnanti e le altre figure d'autorità tendono ad isolare e colpevolizzare il o la bullizzata.
Vecchio 27-05-2017, 17:16   #40
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Colpa del bullo, che andrebbe bullizzato a sua volta con una bella dose di scosse nelle palle (o nelle ovaie) perché incapace di sfogare le proprie frustrazioni senza recare danno ad altri.

Parlo di una tipica situazione di bullismo dove la parte frustrata si sfoga su una parte inerme, che non ha fatto nulla per dare fastidio agli altri. Se poi iniziano a verificarsi provocazioni da parte del bullizzato il discorso diventa più difficile.

Ultima modifica di Gummo; 27-05-2017 a 17:18.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Colpa dei bulli o dei bullizzati?!
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
meglio bullizzati o evitati? milton erickson Timidezza Forum 18 09-10-2016 16:33
i genitori dei bulli mr.Nessuno Bullismo Forum 25 03-01-2016 18:38
Bulli pentiti.. milton erickson Off Topic Generale 13 30-10-2014 03:34
Come si fabbricano i bulli crypto SocioFobia Forum Generale 0 21-08-2011 16:41
Bulli o bullati? MCLovin Bullismo Forum 13 30-05-2011 04:27



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 07:28.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2