FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 26-02-2015, 14:49   #1
Esperto
L'avatar di Black_
 

Oggi...non credevo che potesse succede ma ero nel panico.
Era già agitato ma poi all'improvviso la cosa è aumentata vertiginosamente senza un preciso motivo, credevo di svenire(e forse ci mancava poco) ma per fortuna non è accaduto.
Non ho capito se è stato un attacco di panico o di ansia ma ero in crisi.
Vecchio 26-02-2015, 15:01   #2
Esperto
L'avatar di Noriko
 

E' durato quanto questo attacco?
A me l'ansia è durata un ora e per tre giorni, era molto forte.

Credo che l'attacco di panico dura circa cinque o sei minuti.
Vecchio 26-02-2015, 15:05   #3
Esperto
L'avatar di Black_
 

Quote:
Originariamente inviata da Noriko Visualizza il messaggio
E' durato quanto questo attacco?
A me l'ansia è durata un ora e per tre giorni, era molto forte.

Credo che l'attacco di panico dura circa cinque o sei minuti.
Qualche minuto, poi mi sono calmato.
Vecchio 26-02-2015, 15:11   #4
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Può essere panico, pensa che alcuni provano sintomi di derealizzazione.
Vecchio 26-02-2015, 15:13   #5
Esperto
L'avatar di Black_
 

Quote:
Originariamente inviata da Escher Visualizza il messaggio
Per un motivo particolare o senza apparente ragione?
Ero in una situazione già poco calma. Ma non pensavo di arrivare a ciò.
Vecchio 26-02-2015, 15:26   #6
Esperto
L'avatar di Noriko
 

L'attacco di panico spaventa molto ma ora è passato, se ti capiteranno altri episodi ma non è detto, puoi parlarne con il medico di base o altri che possono darti consigli su come comportarti.
Vecchio 26-02-2015, 15:27   #7
Esperto
L'avatar di Black_
 

Quote:
Originariamente inviata da Noriko Visualizza il messaggio
L'attacco di panico spaventa molto ma ora è passato, se ti capiteranno altri episodi ma non è detto, puoi parlarne con il medico di base o altri che possono darti consigli su come comportarti.
L'unico posto in cui posso parlarne purtroppo è questo. Parlo per esperienza.
Vecchio 26-02-2015, 15:36   #8
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Quote:
Originariamente inviata da Black_ Visualizza il messaggio
L'unico posto in cui posso parlarne purtroppo è questo. Parlo per esperienza.
Non dovrebbe essere così... è molto triste.
Vecchio 26-02-2015, 17:51   #9
Esperto
L'avatar di Black_
 

Quote:
Originariamente inviata da Noriko Visualizza il messaggio
Non dovrebbe essere così... è molto triste.
Non solo il posto, anche le persone...uff.
Vecchio 26-02-2015, 18:31   #10
Esperto
L'avatar di Black_
 

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_ Visualizza il messaggio
Penso che parlarne qua per iniziare possa servirti per comprendere meglio quello che ti sta accadendo e, soprattutto, per farti sentire meno solo. Agli inizi l'avevo detto solo a mia madre quando iniziarono a farsi più pesanti, ma lei non aveva capito quanto io fossi spaventata, non mi sentivo compresa e quindi rimasi zitta per più di un decennio. Già ora che ho più consapevolezza quando ne parlo con chi non soffre di ansia a questi livelli, mi dicono che è per via della pressione bassa, come se non sapessi la differenza. Sentirsi il cuore in gola e perdere sempre di più il controllo di tutti i sensi per me è indice di paura...
Certo che avevo paura, mi sembra normale, già solo per la potenziale figuraccia.
Vecchio 26-02-2015, 20:40   #11
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_ Visualizza il messaggio
Già. Io pensavo più che altro a "cosa mi sta succedendo?" e poi, sì, pensavo alla gente attorno...
Un classico....è quasi più la paura del giudizio degli altri che lo stare male in se.
Ringraziamenti da
_Diana_ (26-02-2015)
Vecchio 26-02-2015, 20:42   #12
Esperto
L'avatar di Black_
 

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_ Visualizza il messaggio
Già. Io pensavo più che altro a "cosa mi sta succedendo?" e poi, sì, pensavo alla gente attorno...
Mi inganni modificando i messaggi. Il solo già non era socialmente ben veduto?
Vecchio 26-02-2015, 23:44   #13
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_ Visualizza il messaggio


Se succede in casa quando si è soli è diverso, sì.:
Lì però a me scatta un'altra paranoia,"e se svengo/mi sento male/muoio/impazzisco che son da solo chiuso in casa chi/quando vengo salvato"
Vecchio 27-02-2015, 00:43   #14
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_ Visualizza il messaggio

Dall'ultima volta che abbiamo chiacchierato sul forum, stai meglio?
Un pochino meglio,anche se son ancora molto limitato nelle cose che riesco a fare,cmq ho fissato un'appuntamento ad aprile da uno psichiatra che dicono tutti essere molto bravo e vediamo che mi dice.
Vecchio 27-02-2015, 01:25   #15
Esperto
L'avatar di Black_
 

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_ Visualizza il messaggio
Comprensibile. Io penso pure ironicamente "menomale che sono sola e non sto dando spettacolo", ma solo perché ora riesco almeno a riconoscere (prima non era così automatico) in quei sintomi la mia paura irrazionale. Sarà che per me non è tanto la paura di morire, ma quella di rimanere paralizzata a vita senza poter parlare, per esempio, quando mi vengono i crampi muscolari iniziano a scendermi già le lacrime e inizio a pensare che non ho ancora scritto un testamento biologico ( assurdo ). La perdita di controllo della mente e del corpo è una cosa che davvero non sopporto, ricordo bene la rabbia che volevo scatenare per essere ancora a letto sotto sedativi dopo una operazione chirurgica. Comunque la cura antidepressiva che sto prendendo dovrebbe aiutarmi anche a ridimensionare queste paure, boh, vedremo...

Dall'ultima volta che abbiamo chiacchierato sul forum, stai meglio?
Anche io ho avuto un esperienza del genere, la cosa che non mi andava proprio giù non era in se l'operazione ma proprio questo fatto di non potersi controllare dopo l'anestesia e cosa più grave(per quanto mi riguarda) il fatto di non ricordare nulla.
Vecchio 27-02-2015, 12:30   #16
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Quote:
Originariamente inviata da Black_ Visualizza il messaggio
Oggi...non credevo che potesse succede ma ero nel panico.
Era già agitato ma poi all'improvviso la cosa è aumentata vertiginosamente senza un preciso motivo, credevo di svenire(e forse ci mancava poco) ma per fortuna non è accaduto.
Non ho capito se è stato un attacco di panico o di ansia ma ero in crisi.
Panico e ansia sono collegate, cioè il primo è una manifestazione più intensa e generalmente meno duratura dell'attacco d'ansia. A me quello che spaventa non è l'ansia di per sè, ma il fatto che quando sale in maniera vertiginosa non sai mai se è quella o se ti sta succedendo qualcos'altro di fisico e grave (es.: infarto, ictus,...). Con il tempo l'ho studiata e ho capito che praticamente tutti i sintomi che si provano sono fisiologicamente spiegabili, anche quelli più strani come depersonalizzazione e derealizzazione. Sono riuscito così a razionalizzare gli effetti fisici e non spaventarmi ulteriormente...
Proprio adesso mi è venuto in mente una cosa che ci ha detto uno psicologo ai gruppi quando sono stato ricoverato. Voleva semplicemente dimostrare che la pericolosità psicologica dell'ansia risiede nel fatto che quasi tutti quelli che la provano in modo patologico si concentrano sui sintomi fisici/mentali che essa produce, aumentandola sempre di più. Abbiamo fatto un elenco assieme di tutti questi sintomi associati all'ansia (che sapete tutti). Poi ci ha fatto fare lo stesso elenco di sintomi che si provano immaginando, in sequenza, di essere molto innamorati, molto gelosi, molto arrabbiati,...e altre cose che non mi ricordo. Alla fine erano gli stessi più o meno, ed è venuto fuori che questi sintomi psico/fisici che tanto ci ingannano e fanno paura, altro non sono che la modalità del pensiero umano di esternare attraverso il corpo emozioni particolarmente forti. Che siano amore, rabbia, ansia ect...solo che a questi sintomi ci facciamo caso solo quando siamo travolti dall'ansia, mai quando siamo arrabbiati o innamorati.
Non so se sono stato chiaro. In ogni caso, non vi dico che casino è saltato fuori: nessuno era d'accordo, discorsi del tipo che lei nn può paragonare le palpitazioni ed i tremori di quando si è infuriati a quelli che si provano quando si è in panico e robe così...però a me, anche se mi ha convinto solo parzialmente, mi ha fatto riflettere parecchio.

Ultima modifica di dotrue; 27-02-2015 a 12:32.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Attacco di panico/ansia
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
attacco di panico reietta84 Attacchi di panico Forum 14 14-04-2014 10:42
Attacco di panico o ansia da prestazione? MishaNina Presentazioni 3 21-02-2014 03:26
attacco di panico alvaro Ansia e Stress Forum 14 10-07-2011 17:14
attacco di panico... marylin Attacchi di panico Forum 7 11-10-2008 14:41
Attacco di panico, ansia o cos'altro? Atheris Ansia e Stress Forum 0 27-02-2008 21:01



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:10.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2