FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Ansia e Stress Forum > Attacchi di panico Forum
Rispondi
 
Vecchio 28-05-2015, 00:18   #1
Principiante
 

Purtroppo di recente mi ritrovo ad avere anche sto problema qui. Credevo che depressione, ansia e angoscia fossero abbastanza, ma evidentemente non c'è limite al peggio.
Non sapevo di cosa si trattasse finchè non hanno iniziato da poco più di un mese, comprensivi di giretto all'ospedale perchè credevo di morire.
Praticamente tutto ha iniziato con la difficoltà a respirare, arrivando ad un livello che davvero pensavo sarei morta lì. Insieme alla mancanza di aria avevo i battiti accelerati (o almeno credo, non ho strumenti per misurare), è come se ci fosse un boa attorcigliato al collo che cerca di stritolarmi anche il cuore.
A questo si aggiunge un terrore incontrollato a stare dentro qualsiasi mezzo a motore che si muove.
Il senso di soffocamento ora ho imparato un po' a gestirlo, ma quello che mi preoccupa è il cuore. Come faccio a sapere che non mi sta venendo un infarto a breve? Mi sento come se mi stesse per esplodere da un momento all'altro ma almeno durasse mezz'ora, un'ora...invece va avanti tutta la sera e tutta la notte, spesso anche durante il giorno, accompagnato da formicolio alla mano sinistra. Ho fatto visita dal cardiologo e dice che sto bene, ma allora perchè mi sento il cuore esplodere? Ho provato la prima volta a parlarne con la psichiatra ma non ho capito se non mi crede o non sembro seria io.
Mi sembra di morire ogni sera, a volte non riesco nemmeno a coricarmi a letto perchè i battiti sembrano triplicare. Riesco a dormire solo grazie alle medicine.
Ma quanto dura un attacco di panico? Può durare anche 10 ore? oppure devo veramente preoccuarmi e fare esami più approfonditi del cuore?
Vecchio 28-05-2015, 00:25   #2
Esperto
L'avatar di Vargtar90
 

io andrei a fare qualche controllo, per sicurezza così almeno sai cosa puoi scartare e cosa no.
Vecchio 28-05-2015, 10:37   #3
Esperto
L'avatar di _Diana_
 

Sono tante ore in effetti, caspita, a me sembra più la durata tipica dell'ansia anticipatoria o generalizzata. Durante l'attacco di panico io non controllo più il corpo, i riflessi, i sensi, ma la cosa dura pochi minuti e poi mi calmo.

Capisco bene questo:

Quote:
Insieme alla mancanza di aria avevo i battiti accelerati (o almeno credo, non ho strumenti per misurare), è come se ci fosse un boa attorcigliato al collo che cerca di stritolarmi anche il cuore.
Se il cardiologo ti dice che stai bene e tu non ti fidi del suo parere, potresti farti fare una visita da qualcun altro.
Tieni ben presente che la tachicardia si autoalimenta in casi di ansia e panico, quindi è un circolo vizioso...

Hai mai parlato con i medici di quel terrore che provi quando viaggi su mezzi motorizzati?
E' una cosa davvero invalidante, ma non sei la sola a provarlo, non arrenderti.
Vecchio 28-05-2015, 13:57   #4
Esperto
L'avatar di Milo
 

Ho letto che gli attacchi di panico durano al massimo mezz'ora,quelli più lunghi invece sono più definibili come attacchi di ansia.
Vecchio 28-05-2015, 14:30   #5
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Quote:
Originariamente inviata da Sadsoul Visualizza il messaggio
Purtroppo di recente mi ritrovo ad avere anche sto problema qui. Credevo che depressione, ansia e angoscia fossero abbastanza, ma evidentemente non c'è limite al peggio.
Non sapevo di cosa si trattasse finchè non hanno iniziato da poco più di un mese, comprensivi di giretto all'ospedale perchè credevo di morire.
Praticamente tutto ha iniziato con la difficoltà a respirare, arrivando ad un livello che davvero pensavo sarei morta lì. Insieme alla mancanza di aria avevo i battiti accelerati (o almeno credo, non ho strumenti per misurare), è come se ci fosse un boa attorcigliato al collo che cerca di stritolarmi anche il cuore.
A questo si aggiunge un terrore incontrollato a stare dentro qualsiasi mezzo a motore che si muove.
Il senso di soffocamento ora ho imparato un po' a gestirlo, ma quello che mi preoccupa è il cuore. Come faccio a sapere che non mi sta venendo un infarto a breve? Mi sento come se mi stesse per esplodere da un momento all'altro ma almeno durasse mezz'ora, un'ora...invece va avanti tutta la sera e tutta la notte, spesso anche durante il giorno, accompagnato da formicolio alla mano sinistra. Ho fatto visita dal cardiologo e dice che sto bene, ma allora perchè mi sento il cuore esplodere? Ho provato la prima volta a parlarne con la psichiatra ma non ho capito se non mi crede o non sembro seria io.
Mi sembra di morire ogni sera, a volte non riesco nemmeno a coricarmi a letto perchè i battiti sembrano triplicare. Riesco a dormire solo grazie alle medicine.
Ma quanto dura un attacco di panico? Può durare anche 10 ore? oppure devo veramente preoccuarmi e fare esami più approfonditi del cuore?
Concordo con quanto già detto da qualcuno...ore e ore nn possono essere definiti attacchi di panico ma attacchi d'ansia, forse generalizzata. Il primo punto che dovresti cercare di capire, e che è difficilissimo per chi di questi attacchi soffre, è che di attacco di panico nn si muore. Più pensi che ti stia venendo male e più ti agiterai e alimenterai l'attacco. I formicolii sono un altro sintomo comune negli stati ansiosi, spiegabile dal fatto che la persona, più o meno inconsciamente, respira più velocemente e si ha uno sbilanciamento tra l'ossigeno e l'anidride carbonica nel sangue causando questo e altri sintomi come confusione, tremore, senso d'irrealtà ecc...guarda, in internet trovi tutto quanto di serve per capire cos'è l'ansia e cosa succede al corpo. Intanto vorrei capire: quando parli di battiti accelerati a quanto ti riferisci? mai provato a misurare? E' solo una mia curiosità perchè se il cardiologo ha detto che è tutto ok, per quanto sia impossibile credergli (ti giuro che ne so qualcosa), ha ragione...
Vecchio 28-05-2015, 14:33   #6
Avanzato
L'avatar di Still Ill
 

Non credo di averne mai avuti, forse solo una volta al vecchio lavoro...
Sembrerebbe un attacco di panico perché i sintomi che avete elencato li ho avuti tutti...
Vecchio 28-05-2015, 16:01   #7
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_ Visualizza il messaggio
Sono tante ore in effetti, caspita, a me sembra più la durata tipica dell'ansia anticipatoria o generalizzata. Durante l'attacco di panico io non controllo più il corpo, i riflessi, i sensi, ma la cosa dura pochi minuti e poi mi calmo.

Capisco bene questo:



Se il cardiologo ti dice che stai bene e tu non ti fidi del suo parere, potresti farti fare una visita da qualcun altro.
Tieni ben presente che la tachicardia si autoalimenta in casi di ansia e panico, quindi è un circolo vizioso...

Hai mai parlato con i medici di quel terrore che provi quando viaggi su mezzi motorizzati?
E' una cosa davvero invalidante, ma non sei la sola a provarlo, non arrenderti.
sì ne ho parlato ma solo una psicologa l'ha presa seriamente, gli altri boh, non dicono quasi nulla, come non fosse un problema, eppure la cosa sta peggiorando, tra un po' arriverò a spostarmi a cavallo se vado avanti così, sta diventando una paura che mi blocca e mi rende prigioniera.

Grazie
Vecchio 28-05-2015, 16:06   #8
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Concordo con quanto già detto da qualcuno...ore e ore nn possono essere definiti attacchi di panico ma attacchi d'ansia, forse generalizzata. Il primo punto che dovresti cercare di capire, e che è difficilissimo per chi di questi attacchi soffre, è che di attacco di panico nn si muore. Più pensi che ti stia venendo male e più ti agiterai e alimenterai l'attacco. I formicolii sono un altro sintomo comune negli stati ansiosi, spiegabile dal fatto che la persona, più o meno inconsciamente, respira più velocemente e si ha uno sbilanciamento tra l'ossigeno e l'anidride carbonica nel sangue causando questo e altri sintomi come confusione, tremore, senso d'irrealtà ecc...guarda, in internet trovi tutto quanto di serve per capire cos'è l'ansia e cosa succede al corpo. Intanto vorrei capire: quando parli di battiti accelerati a quanto ti riferisci? mai provato a misurare? E' solo una mia curiosità perchè se il cardiologo ha detto che è tutto ok, per quanto sia impossibile credergli (ti giuro che ne so qualcosa), ha ragione...
Il problema è che l'apparecchio per misurare l'ho lasciato dove abitavo prima, per non buttare soldi che non ho, preferisco aspettare di riuscire a recuperarlo prima di comprarne uno nuovo. Comunque ho appena provato a misurarmi manualmente adesso, in questo momento non mi sento i battiti accelerati ma sento il cuore come "compresso", anzi l'immagine del boa che mi stritola rende molto di più l'idea. Comunque sia, dai battiti appena misurati sarebbero 82 al minuto, non sono nemmeno tanti ma mi sembra di scoppiare.

Comunque ho deciso di fare un esame in più al cuore così mi tolgo i dubbi, e proverò a parlarne di nuovo con la psichiatra perchè non si può passare le giornate così
Vecchio 28-05-2015, 17:02   #9
Esperto
L'avatar di dotrue
 

Quote:
Originariamente inviata da Sadsoul Visualizza il messaggio
Il problema è che l'apparecchio per misurare l'ho lasciato dove abitavo prima, per non buttare soldi che non ho, preferisco aspettare di riuscire a recuperarlo prima di comprarne uno nuovo. Comunque ho appena provato a misurarmi manualmente adesso, in questo momento non mi sento i battiti accelerati ma sento il cuore come "compresso", anzi l'immagine del boa che mi stritola rende molto di più l'idea. Comunque sia, dai battiti appena misurati sarebbero 82 al minuto, non sono nemmeno tanti ma mi sembra di scoppiare.

Comunque ho deciso di fare un esame in più al cuore così mi tolgo i dubbi, e proverò a parlarne di nuovo con la psichiatra perchè non si può passare le giornate così
SI, li puoi misurare manualmente giusto per avere un'idea...a 82 sono giusti, quello che senti tu forse è la costrizione dell'esofago magari, o reflusso, entrambi ben apparentati con l'ansia. Nn ti preoccupare che si può arrivare anche a 160-180 al minuto di frequenza. Farti un esame in più potrà solo che tranquilizzarti, basta che nn cadi nella spirale dell'ipocondria
Vecchio 28-05-2015, 18:42   #10
Esperto
L'avatar di _Diana_
 

Quote:
Originariamente inviata da Sadsoul Visualizza il messaggio
sì ne ho parlato ma solo una psicologa l'ha presa seriamente, gli altri boh, non dicono quasi nulla, come non fosse un problema, eppure la cosa sta peggiorando, tra un po' arriverò a spostarmi a cavallo se vado avanti così, sta diventando una paura che mi blocca e mi rende prigioniera.

Grazie
Allora tieni ben stretta quella psicologa e coloro che ti ascoltano, dandoti un aiuto, quando glielo chiedi espressamente.

In quei casi, ti capita di stare male sia quando sei sola che in compagnia?
Non so, penso che distrarti dalla situazione che ti fa soffrire possa essere utile per andare avanti, come lo è per me.

Quote:
Originariamente inviata da Sadsoul Visualizza il messaggio
Comunque ho deciso di fare un esame in più al cuore così mi tolgo i dubbi, e proverò a parlarne di nuovo con la psichiatra perchè non si può passare le giornate così
Vecchio 28-05-2015, 21:33   #11
Esperto
L'avatar di wonderlust76_return
 

Sono attacchi d'ansia, mi è capitata la stessa cosa, ma il cuore anche nel mio caso è sano..a parte qualche extrasistole. Dosi generose di benzo. E' l'unico modo che conosco per placare i sintomi in situazioni di emergenza, specialmente la tachicardia, che a me prende anche di notte. Io prendo 30 gocce di lexotan, e qualcosa fanno.
Cmq ti capisco. Si sta veramente male. Io ho avuto tremori, mani ghiacciate, tachicardia, senso di infarto imminente. Il tutto che durava ore. In un caso due giorni!! Ho girato tre cardiologi. Nulla al cuore. Uno di essi mi ha detto che il cuore (sano) è come una campana: suona più o meno intensamente a seconda degli stimoli che gli arrivano: se hai problemi il sistema nervoso che è "sovraccarico" per ansia, stress, forti emozioni, etc...purtroppo spesso la valvola di sfogo è il cuore. Ad altri prende l'intestino...(a me prende un po' tutti e due, mica ci facciamo mancare qualcosa-...eh??).
Cmq, io prendo anche piccole dosi di betabloccante. Aiuta a regolarizzare il battito, se hai un cuore molto sensibile come il mio (vatti a cercare su internet cosa è l'eretismo cardiaco, e capirai). Come vedi non sei la sola..

Ultima modifica di wonderlust76_return; 28-05-2015 a 21:35.
Vecchio 28-05-2015, 23:26   #12
Esperto
L'avatar di Milo
 

Ok gli ansiolitici che cmq alla lunga perdono efficacia,ma con sintomi così debilitanti non sarebbe il caso di assumere antidepressivi?
Vecchio 29-05-2015, 01:19   #13
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
SI, li puoi misurare manualmente giusto per avere un'idea...a 82 sono giusti, quello che senti tu forse è la costrizione dell'esofago magari, o reflusso, entrambi ben apparentati con l'ansia. Nn ti preoccupare che si può arrivare anche a 160-180 al minuto di frequenza. Farti un esame in più potrà solo che tranquilizzarti, basta che nn cadi nella spirale dell'ipocondria
Mi sono fatta prestare per qualche giorno un misuratore di pressione, avevo misurato giusto con 82 il pomeriggio, poi però dopo qualche ora mi ha segnato 72. Che strano, io sentivo la sensazione di battito accelerato e invece era il contrario....
La pressione normale. Almeno mi ha un pochino calmata, probabilmente passerò qualche giorno attaccata a sto apparecchietto ma ogni volta che mi misuro mi sento un po' più tranquilla.

Quote:
Originariamente inviata da _Diana_
Allora tieni ben stretta quella psicologa e coloro che ti ascoltano, dandoti un aiuto, quando glielo chiedi espressamente.

In quei casi, ti capita di stare male sia quando sei sola che in compagnia?
Non so, penso che distrarti dalla situazione che ti fa soffrire possa essere utile per andare avanti, come lo è per me.
Sono sempre sola ultimamente perchè le poche persone che conosco le sto facendo scappare con sto comportamento. Però di solito mi piaceva comunque girare e stare in mezzo alla gente, ora invece provo paura anche di quello, anzi inizio a tremare e avere sensazione di vertigine perciò mi sono isolata di più

Quote:
Originariamente inviata da wonderlust76_return
Sono attacchi d'ansia, mi è capitata la stessa cosa, ma il cuore anche nel mio caso è sano..a parte qualche extrasistole. Dosi generose di benzo. E' l'unico modo che conosco per placare i sintomi in situazioni di emergenza, specialmente la tachicardia, che a me prende anche di notte. Io prendo 30 gocce di lexotan, e qualcosa fanno.
Cmq ti capisco. Si sta veramente male. Io ho avuto tremori, mani ghiacciate, tachicardia, senso di infarto imminente. Il tutto che durava ore. In un caso due giorni!! Ho girato tre cardiologi. Nulla al cuore. Uno di essi mi ha detto che il cuore (sano) è come una campana: suona più o meno intensamente a seconda degli stimoli che gli arrivano: se hai problemi il sistema nervoso che è "sovraccarico" per ansia, stress, forti emozioni, etc...purtroppo spesso la valvola di sfogo è il cuore. Ad altri prende l'intestino...(a me prende un po' tutti e due, mica ci facciamo mancare qualcosa-...eh??).
Cmq, io prendo anche piccole dosi di betabloccante. Aiuta a regolarizzare il battito, se hai un cuore molto sensibile come il mio (vatti a cercare su internet cosa è l'eretismo cardiaco, e capirai). Come vedi non sei la sola..
Purtroppo le prendo già le benzodiazepine per dormire e spesso infatti è l'unica cosa che mi calma un po', ma vorrei smettere, invece la psichiatra mi ha persino incoraggiato a continuare. A me spaventa però la dipendenza fisica...
Non sapevo ste cose sul cuore, però è vero che alla più piccola emozione mi partono i battiti all'impazzata

Quote:
Originariamente inviata da Milo
Ok gli ansiolitici che cmq alla lunga perdono efficacia,ma con sintomi così debilitanti non sarebbe il caso di assumere antidepressivi?
é esattamente il mio pensiero! Forse non me li hanno prescritti prima perchè pensavano che qualche sessione psicologica bastasse, invece nelle settimane la cosa si è fatta più pesante.
Vecchio 20-06-2015, 22:11   #14
Principiante
 

Ciao a tutti
scusate se rompo di nuovo, ma quando stavo cominciando a fare i primi passi per un miglioramento grazie alle medicine, persone orribili mi hanno fatto sentire una schifezza. Nel 2015 prendere un antidepressivo è considerato quasi come farsi di eroina, che gli attacchi di panico non esistono, e altre cose che non riesco a dire. Sto malissimo, non capisco tutti questi pregiudizi, forse se fumassi canne invece di prendere antidepressivi verrei considerata molto meglio. Da oggi non dirò mai più in giro dei problemi che soffro, e ancor meno menzionerò le medicine che prendo, non ho più voglia di essere derisa in questo modo
Vecchio 20-06-2015, 22:47   #15
Banned
 

I miei duravano all'incirca 10/15 min. non di più. In teoria é questa la durata di un attacco di panico.
Vecchio 20-06-2015, 22:47   #16
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Sadsoul Visualizza il messaggio
Ciao a tutti
scusate se rompo di nuovo, ma quando stavo cominciando a fare i primi passi per un miglioramento grazie alle medicine, persone orribili mi hanno fatto sentire una schifezza. Nel 2015 prendere un antidepressivo è considerato quasi come farsi di eroina, che gli attacchi di panico non esistono, e altre cose che non riesco a dire. Sto malissimo, non capisco tutti questi pregiudizi, forse se fumassi canne invece di prendere antidepressivi verrei considerata molto meglio. Da oggi non dirò mai più in giro dei problemi che soffro, e ancor meno menzionerò le medicine che prendo, non ho più voglia di essere derisa in questo modo
Purtroppo è vero. Ancora oggi ci sono un sacco di pregiudizi riguardo antidepressivi e altri psicofarmaci, perché la depressione, nell'immaginario collettivo, non ha ancora acquisito lo status di malattia a tutti gli effetti. La maggior parte delle volte la si interpreta come una condizione che una persona si è in qualche modo cercata per pigrizia o vittimismo. È dura vincere contro questi pregiudizi, purtroppo. A volte conviene tenersi le cose per sé, soprattutto se si ha a che fare con persone ottuse. Mi spiace molto che ti siano capitati simili pregiudizi.
Ringraziamenti da
.:innominato:. (20-06-2015)
Vecchio 20-06-2015, 23:50   #17
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da Sadsoul Visualizza il messaggio
Ciao a tutti
scusate se rompo di nuovo, ma quando stavo cominciando a fare i primi passi per un miglioramento grazie alle medicine, persone orribili mi hanno fatto sentire una schifezza. Nel 2015 prendere un antidepressivo è considerato quasi come farsi di eroina, che gli attacchi di panico non esistono, e altre cose che non riesco a dire. Sto malissimo, non capisco tutti questi pregiudizi, forse se fumassi canne invece di prendere antidepressivi verrei considerata molto meglio. Da oggi non dirò mai più in giro dei problemi che soffro, e ancor meno menzionerò le medicine che prendo, non ho più voglia di essere derisa in questo modo
Purtroppo è così non son cose che i possono dire a tutti,la cosa ironica è che gli antidepressivi sono i farmaci più venduti in italia.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Quanto dura un attacco di panico?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Vertigini/attacco di panico juhi Attacchi di panico Forum 20 12-07-2014 09:47
attacco di panico reietta84 Attacchi di panico Forum 14 14-04-2014 10:42
Il sentimento quanto conta e quanto dura? matthew Amore e Amicizia 5 04-02-2013 22:12
attacco di panico alvaro Ansia e Stress Forum 14 10-07-2011 17:14
attacco di panico... marylin Attacchi di panico Forum 7 11-10-2008 14:41



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:12.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2