FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 17-04-2011, 03:26   #1
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

…cioè per quasi nessuno! Fra tutti i topic anti-insetto, almeno uno a favore, anche se impopolare, ci doveva essere.
Ah, ovviamente sono inclusi gli artropodi tutti.





Edit: categoria allargata a tutti gli INVERTEBRATI (ma proprio tutti ^ ^)

Ultima modifica di veratrum; 27-04-2011 a 02:09.
Vecchio 17-04-2011, 03:28   #2
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

Quote:
Originariamente inviata da NightVision Visualizza il messaggio
si sono intelligenti ma ho paura
no non tutti gli imenotteri....formiche, api, bombi no

solo vespe e calabroni... si ho paura che mi pungano
diciamo che tendo ad allontanarmi e basta... se proprio non posso farne a meno li faccio fuori
ma anche lì mi cago..metti che li manco e quelli incazzati mi vengono addosso direttamente...brrr
ho dovuto vivere gioco forza per alcuni giorni in un posto strapieno di calabroni... magari mi è servito un pò.
In realtà, se ci penso, anch’io ho reazione isteriche al cospetto di vespe e calabroni, anche se non arrivo mai ad ucciderli. Tipo quando uno di questi entra in macchina dal finestrino. Manicomio: comincio a gridare come un ossesso parole incomprensibili, terrorizzando il guidatore ignaro di tutto. Se per disgrazia la vespa mi finisce proprio addosso allora perdo la testa: sempre urlando, mi getto letteralmente contro chiunque abbia accanto (chi guida non ne è minimamente risparmiato) nel tentativo, molto generoso, di passare l’animaletto pungente a qualcun altro. Incredibile, perdo tutta l’ostilità alla vicinanza fisica in quei momenti.
Non credo che sia fobia: lo scorso anno ho convissuto pacificamente con un nido grosso come un pompelmo di Polistes spp., passandogli tranquillamente più volte al giorno a meno di venti cm.
I calabroni effettivamente son ingestibili, troppo irascibili e poi… son enormi! Però son magnifici quando escono dal nido uno dopo l’altro per convergere incazzatissimi e come una cosa sola su chi li disturba.
Hai visto il solifugo?? Dal vivo? Ma praticamente non c’è in Italia, dove lo hai visto?
Io invece ho avuto il “piacere” del contatto diretto con qualcosa che vagamente gli assomiglia, il Damon variegatus. Son bellezze o.O

Ultima modifica di veratrum; 17-04-2011 a 03:41.
Vecchio 17-04-2011, 10:22   #3
Esperto
L'avatar di Reventon
 

Quote:
Originariamente inviata da veratrum Visualizza il messaggio

Vabbè, però i ragni non sono insetti
Lo riporto qui perchè c'è il topic ad hoc
Ammetto che non sapevo che non fossero insetti, però io parlavo in generale, non tutti ma la maggior parte degli insetti deve morire
Tanto lo so che c'erano da prima dell'uomo e molto probabilmente sopravviveranno all'uomo stesso.
Io nutro un vero e proprio amore solo per le formiche, non so perchè ma mi hanno sempre affascinato.
Vecchio 17-04-2011, 10:54   #4
Esperto
L'avatar di Lila.
 

gli insetti non mi piacciono particolarmente...poi sono aracnofobica....maledetti ragni .
Vecchio 18-04-2011, 05:24   #5
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis Visualizza il messaggio
L'ho visto in Turchia...in una specie di canyon molto umido con ampie pareti rocciose...
l'ho fotografato ovviamonte...e sempre in quel canyon ho osservato un grosso ragno grigio mai osservato qui in Italia
e ,tra gli altri frequentatori del luogo,moltissimi calabroni appunto...

camminavo nella gola senza mai fermarmi passando loro in mezzo..non so come abbia fatto a non farmi venire un attacco isterico.

ma il Damon è l'amblipigio!!
che figata!
dove l'hai visto?
uff vorrei vederne anche io uno

Ma, hai cambiato nick? Architeuthis? Il kraken, il calamaro gigante!!
Puoi postare la foto che hai fatto al solifugo?
Interessante, lo hai scovato in una valle umida: io sapevo che si trovavano in terreni aridi, addirittura desertici. Ma che faceva? Stava fermo? Avevo letto che possono correre veramente veloci. T’immagini? Essere rincorsi e raggiunti da una specie di mano pelosa con dita lunghe e strette e 2 tenaglie rigonfie?
Sì, è l’amblipigio. Ce l’ha un mio amico, vengono venduti come animali da compagnia; fa un certo effetto: lì per lì nemmeno lo vedi perché si mimetizza con la corteccia molto bene, poi di primo acchito sembra un mucchietto di rametti, ma quando realizzi che invece è un qualcosa di vivo… gulp!

Quote:
Originariamente inviata da Reventon Visualizza il messaggio
non tutti ma la maggior parte degli insetti deve morire
Io nutro un vero e proprio amore solo per le formiche, non so perchè ma mi hanno sempre affascinato
Interessante se il tuo augurio si avverasse. Non riesco a immaginare l’effetto domino che potrebbe determinare una cosa del genere. Probabilmente lo prenderemmo in tasca pure noi.
Per il resto sarebbe da analizzare perché un fobico adora un insetto la cui organizzazione sociale è una delle più perfette e che non permette sgarri. Ognuno al suo posto e al suo ruolo. Altro che massificazione: o sei integrato o sei eliminato (lì sul serio).
Quote:
Originariamente inviata da Lila. Visualizza il messaggio
poi sono aracnofobica....maledetti ragni
Comunque puoi star tranquilla: ai ragni non gli interessi per nulla. Hanno altro da fare. Nemmeno mordono come possono pungere vespe e simili, perché il veleno serve loro per nutrirsi, e quindi non vanno in giro a mordicchiare quello che non possono mangiare. E ti capisco, mooolti anni fa, se in camera scovavo un ragno, finché non lo avevo preso potevo stare tutta la notte sveglia, non avrei mai spento la luce e dormito.

Quote:
Originariamente inviata da Cippa Visualizza il messaggio
anche le api sono belle però se le guardi da lontano, simpaticissimo stercorario,
anche tutti quegli insettini verdi non male!
Le api le puoi guardare anche da vicino, sono molto tranquille e poco aggressive, a meno che non minacci (o loro lo credano) l’arnia.
Ahah, gli scarabei stercorari, i ruzzolamerda!
Mmmm, ma cosa saranno gli insettini verdi?
Vecchio 18-04-2011, 08:59   #6
Esperto
L'avatar di just92
 

io ho una vera e propria fobia esagerata per api, vespe, insetti e calabroni
Vecchio 18-04-2011, 10:44   #7
Esperto
L'avatar di Reventon
 

Quote:
Originariamente inviata da veratrum Visualizza il messaggio

Interessante se il tuo augurio si avverasse. Non riesco a immaginare l’effetto domino che potrebbe determinare una cosa del genere. Probabilmente lo prenderemmo in tasca pure noi.
Per il resto sarebbe da analizzare perché un fobico adora un insetto la cui organizzazione sociale è una delle più perfette e che non permette sgarri. Ognuno al suo posto e al suo ruolo. Altro che massificazione: o sei integrato o sei eliminato (lì sul serio).
No, mi sono spiegato male. Non mi auguro che muoiano tutti, ma che io quando trovo insetti schifosi dentro casa (abito in campagna) o in qualche luogo da me frequentato (l'orticello ad esempio), questi hanno vita breve
Sulla seconda parte, quella delle formiche, la questione è interessante davvero se consideri che io odio quelle organizzazioni sociali perfette dove ognuno ha il suo ruolo e non si sgarra.
Vecchio 22-04-2011, 04:04   #8
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis Visualizza il messaggio
http://img718.imageshack.us/i/immagine444.jpg/

eccolo
come vedi la parete rocciosa è molto umida,anzi proprio bagnata

sì, stava fermo lì
nessuno lo aveva visto nonostante gli passassero vicino, io sì
non volevo provare a farlo muovere... non si sa mai,
magari mi saltava in faccia come il Facehugger di Alien
ah, ho alcuni insetti e aracnidi in camera imbalsamati pure.
Uh, è proprio preso bene. Son strani però: non tengono le zampe stese bene, sembrano quasi accartocciati. (Ma quanto era grande?) Io però lo avrei stuzzicato. Mi è rimasta da quando ero piccola, la compulsione a catturare ogni artropode strano che incontri: vent'anni fa () giravo con le tasche piene di barattolini di plastica vuoti perché niente mi sfuggisse
Comunque torna tutto, ho trovato che:
"Esistono due grandi sottoinsiemi entro cui si possono suddividere le principali specie di solifugi:
■Solifugo delle cave: vive in luoghi chiusi e umidi, non di rado è possibile rinvenirli all'interno di tombe, antiche necropoli o rovine. La loro tana è simile a un grosso termitaio e viene solitamente costruita negli angoli o su terreni particolarmente umidi.
■Solifugo delle dune: vive nel deserto e/o in zone tropicali e subtropicali. La loro tana, simile a un termitaio, viene costruita in zone umide spesso alcuni metri sotto al livello del terreno."
C'era anche questo:"Uno dei miti più comuni su questo animale narra dell'esistenza di una specie di solifugi giganti: per quanto poco o nulla si sappia sul loro habitat, alcune raffigurazioni di questi esseri sono state rinvenute in alcuni bassorilievi degli antichi popoli. Stando a quei disegni, il solifugo gigante dovrebbe misurare da uno a due metri da zampa a zampa."
Che artropodi hai imbalsamati? anni fa avevo uno scorpione del deserto ma l'ho regalato, non avrei saputo resistere alla tentazione di rompere la teca di vetro per toccarlo Ho anche uno sbotto di altri insetti che trovavo agonizzanti, o morti da poco e che mettevo in "collezione" se ben conservati. Comunque preferisco sempre quelli in vita. Almeno si muovono.
Li hai mai letti i Ricordi entomologici di Fabre?
Vecchio 25-04-2011, 15:33   #9
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

@ Architeuthis: Ma hai cancellato il post?! Al volo vanno letti. Beh, qualcosa mi ricordo.

Tra gli animali imbalsamati, oltre scarabei cornuti, ragni e scorpioni, hai anche questa se non ricordo male (non potevo non mettere la foto):

So che vendono le pupe, ad averci posto… Ma prima o poi lo sfizio di vederle volare per casa me lo tolgo (e magari riesco pure a riprodurle..se se…).

E questo ragno lo hai mai visto? Da me ce n’è a bizzeffe. Zoropsis (in foto è un maschio, la femmina è più cicciona)

Ha una strana M o H stilizzata su sfondo arancio sulla parte ventrale dell’addome. Qualche anno fa ne trovai uno di notevoli dimensioni in casa, a 3 cm dall’interruttore della luce: dopo essere rimasta qualche minuto basita all’idea che avrei potuto premere il ragno invece che l’interruttore, son riuscita a catturarlo. Il giorno dopo fece una pallina di seta piena di uova (avrebbe invaso la casa con la sua progenie, la maledetta!) e dopo non molto nacquero una trentina di zoropsisini (e menomale che la ragna non si spaventò a vedermi, altrimenti sarebbero potuti nascere i ragnetti con la mia faccia °_°).

Ah, non hai letto Ricordi entomologici. Non te ne potrà frega’ di meno, ma lo devi assolutamente leggere! In realtà sono qualcosa come una decina di tomi, ma costano uno sbotto, e forse manco son tradotti. Però si trovano facilmente i primi due tomi riuniti in un libro, in una edizione delle Einaudi mi pare. Magari ce l’hanno anche le biblioteche, io lo lessi a dodici anni, ancora a distanza ne ho un ottimo ricordo. Penso che non esistano testi analoghi in tutta la storia dell’entomologia. Racconta in uno stile veramente unico, gli studi che lui faceva a scappatempo (anche se erano il suo interesse principale) sugli artropodi appunto.
All’epoca impazzii letteralmente per i capitoli sulle api solitarie (Ammophila, PompiLidae etc) quelle che paralizzano le prede per murarle vive insieme alle loro uova, e sulle peripezie del Meloe. Ma non si può dimenticare quando racconta delle difficoltà di reperire la cacca d’asino per lo studio degli stercorari, o la scenetta del militare che va a calpestare con lo stivale proprio il buco del nido di un’ammophila mentre lui è nascosto lì vicino sperando di non esser visto, o ancora quando chiude delle Chalicodome in un sacco, roteandolo saltellando per fargli perdere l’orientamento etc. etc. (Ai tempi quanto desiderai un nonno o uno zio, o chiunque, così. -_-)
Vecchio 27-04-2011, 02:01   #10
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis Visualizza il messaggio
accidenti io sarei subito scappato dalla stanza e non sarei rientrato finchè non se ne fosse andato da lì...
Scappare dalla stanza no: era nell’ingresso, sarebbe potuta andare dovunque. Magari me la ritrovavo sul guanciale *_* coi ragnetti che usavano il mio naso come scivolo *__*
O magari non avresti fatto come sto tizio?

A parte che ho riso fino alle convulsioni, soprattutto quando, davanti alla telecamera, transita arrancando la scarpa alloggiata nel contenitore di plastica; a parte che mi sa che il ragno lo abbia ucciso schiacciandolo col bordo di detto contenitore tra l’altro troppo piccolo; a parte che mi chiedo nel caso fosse riuscito a prenderlo, cosa cazz avrebbe fatto poi? In cima alla scala con la scatola premuta sul soffitto tipo novello Atlante? Comunque mai stare sotto la bestiola che se molla la presa ti casca addosso, e mai starle davanti. E pensa che per me vale l’imperativo categorico “Non uccidere”, quindi la fuga precipitosa è l’unica possibilità (assodato, tanto ad evitare son brava), pezzi del genere del video ne ho fatti a decine.

Quote:
E' interessante l'argironeta..che vive sott'acqua negli stagni o nei fiumiciattoli..
Eh, l’argironeta. Non l’ho mai visto.


eppure ho passato anni a rovistare nei fossi e ruscelli e torrenti e fiumi: non a cercare lui in particolare, ma sapevo che esisteva e se lo avessi scovato non mi sarebbe sfuggito. Ma non ci siamo ancora incontrati (fortuna sua)

Quote:
si sulla targhetta c'è scritto argema mittrei
ma la mia falena non è affatto come l'argema mittrei però
Per l’argema non so che dirti, qui ci son maschio a dx e femmina a sn

Sugli insetti esotici sono un po’ carente, ma mi sa che dovrai mettere una foto :P Visto che gli insettini verdi di Cippa non si riesce a capire che siano, almeno la tua farfalla sì



Quote:
a me anche incutono timore e al contempo incuiosiscono le vespe parassitoidi
tipo le icneumonidi...che inoculano le uova nel corpo di un ospite(grossi ragni)
che poveri si ritrovano a recitare la parte degli umani nel film "Alien"
quando le uova si schiudono o comunque poco dopo..
No, io le detesto cordialmente. Sai quando trovi e raccogli un bruco particolare, lo allevi pazientemente, lui si incrisalida e aspetti che esca la farfalla, tipo un macaone, uno sfingide etc? e invece mentre controlli trovi una dozzina di quei cosi che te lo hanno fottuto? Che irritazione. E quanto spesso succede. Che maledetti esserini che sono. Sì, proprio come Alien.
Però vengono strausati nella lotta biologica.
(grossi ragni? Sicuro?)


Quote:
mi ricordo quando da piccolo mi mettevo i granchi nel costume :P
Ehh? O.O
Quote:
i granchi li adoro ,li andavo sempre a prendere con il retino e i secchielli..
Ma anch’io. Per me era una vera ossessione; andavo al mare solo ed esclusivamente per quello (ma io pescavo tutto quello che si muovesse o che avesse parvenza di vita, animale o vegetale).
Pachygrapsus Marmoratus: uuuuh, quanti ne ho pescati di questiii ma non sapevo come si chiamassero. Li muravo con la sabbia bagnata nei buchi dove si nascondevano e aspettavo che uscissero, mezzi accecati dalla sabbia era un giochetto prenderli. Alcuni però non uscivano, chissà in quali recessi delle rocce scomparivano, comunque per sicurezza toglievo tutto. E mi ricordo anche le “margherite” (le maya), lente e innocue, tutte incrostate di alghe.

(continua, non mi faceva mettere più foto)

Ultima modifica di veratrum; 27-04-2011 a 02:07.
Vecchio 27-04-2011, 02:02   #11
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

calappa granulata, non l’ho mai visto, ma troppo carino, pare una scatoletta


Quote:
il granchio gigante del Giappone
Macrocheira Kaempferi..visto live anche
quando si dice essere tutto gambe *_*



Beh, e le Canocchie dove le metti? Una volta mi concessi uno sfizio: in pescheria ce n’era una vascata e alcune si muovevano ancora: feci ammattire mezz’ora la commessa a scegliere quelle che mi sembravano sufficientemente in vita (poveraccia, all’inizio nemmeno capiva quello che volevo, e penso che non l’abbia mai capito davvero, gli feci risvoltolare tutto il mucchio, mi misi a scegliere anch’io e arrivò pure il superiore che la rimproverò osservando che i clienti non possono toccare la merce :p). Riuscii a liberarne circa un terzo in mare, le altre finirono di morire dopo poco.
Vorrei prendere anche qualche aragosta o anguilla ma cazz costano uno sbotto..

Quote:
e poi dicevo nel post precedente quanto sarebbe bello incontrare la fauna del Carbonifero
immagino già di tornare a quel tempo.
non basterebbe un barattolino di plastica……………… O.o


Sì, ho capito, il tuo sogno inconfessato è farti masticare lentamente o succhiare in digestione extracorporea da qualche enorme artropode. Però la meganeura a vederla volare… sbav sbav… ma t’immagini che larve acquatiche mostruose doveva avere!!



Quote:
mi sa che sono aanche andato palesemente off topic
(No no, non sei OT, leggi bene)
Vecchio 27-04-2011, 02:19   #12
Intermedio
L'avatar di veratrum
 

Quote:
Originariamente inviata da zucchina Visualizza il messaggio
da piccola non avevo paura di alcun insetto, prendevo in mano ragni, giocavo con mantidi religiose e salvavo le cimici a scuola dai compagni che le affogavano nel lavandino...poi a 14 anni mi è venuta la fobia delle cimici e poi di millepiedi e di quasi ogni insetto che entra nella stanza nella quale devo restare e per cui devo averne a che fare per forza e trovare il modo di toglierlo di mezzo. penso che la mia fobia è nata dalla paura di SPEZZARLI....sono così piccoli che a volte tentando di spostarli, si rischia SENZA VOLERLO di romperli, spargere le loro zampe, ferirli, vederli contorcere...sono poco controllabili per questo, ora se mi entrano in camera sclero completamente e cerco di farli fuori vedendoli il meno possibile e coprendo lo scricchiolio ributtante dei loro esoscheletri con eleganti strilli scimmieschi
My god, Zucchina! “…coprendo lo scricchiolio ributtante dei loro esoscheletri con eleganti strilli scimmieschi”….!! ma fai la sceneggiatrice di film splatter?
Ma prenderli con un contenitore in modo da non toccarli? Figurati che io preferirei ritrovarmi di botto in un pub o una disco in pigiama piuttosto che provare la sensazione di quando si schiaccia una chiocciola con il piede (cosa che invece mi capita anche troppo spesso).

Molti anni fa entrò in casa una di queste


Mi avevano sempre un po’ intimorito, ma niente di eccessivo. Quel giorno in particolare non so perché diedi di matto: mi rinchiusi in camera e cominciai a urlare. Ma urlare in modo disumano, a latrare proprio. Menomale che non c’era nessuno in casa e nessuno sentì da fuori. Boh, in fondo era un insetto, mica poteva forzare la porta.
Dopo quell’episodio mi è passato tutto, forse mi sarò sentita ridicola, non saprei, anzi son sempre stata contenta quando entravano in casa con quelle zampe ciondoloni e il vitino sottile sottile, le care Sceliphron (almeno catturavano un po’ di ragni :p). Vai a sapere come prende: son fobie mezze ataviche…
Però devo dire che il tuo caso è interessante: per paura di frantumarli involontariamente, con la fobia sei passata alla frantumazione volontaria… cioè hai trasferito la sensazione di schifo e sofferenza dall’insetto sbrindellato e menomato all’insetto in toto passando così alla eliminazione dello stesso. che ho detto?
Vecchio 27-04-2011, 11:59   #13
Banned
 

Vecchio 27-04-2011, 17:55   #14
Esperto
L'avatar di Lila.
 

certi insetti o esseri animali fanno davvero SSSSSSchifo.....brrrr....
Vecchio 28-04-2011, 00:57   #15
Banned
 

Da bambino, insieme a mio fratello e mio zio, eravamo soliti andare a caccia di tarantole, in campagna c'erano molte tane, con un bastone le facevamo uscire, e poi le prendevamo con un barattolo, potevano essere lunghe 7-8 cm, erano di colore marrone, marrone chiaro, con strisce gialle, un'altra era grigia e nera, bellissima, la chiamai semplicemente argento, ma non ho mai saputo di che specie fossero.
Stupidamente le mettevamo a coppie, la mattina seguente ovviamente ritrovammo alcune tarantole morte, non conoscevamo le caratteristiche di alcuni ragni, dopo aver scoperto che fossero cannibali, per un gusto perverso, le mettevamo in coppia, e organizzavamo delle lotte, ero piuttosto indifferente alla sofferenza degli animali da bambino.
Adesso non farei mai niente del genere, con nessun essere vivente, ad eccezione dell'homo sapiens sapiens.

Ultima modifica di Noctis; 28-04-2011 a 01:50.
Vecchio 28-04-2011, 02:10   #16
Super Moderator
L'avatar di Itachi
 

Quote:
Originariamente inviata da Mugetsu Visualizza il messaggio
Da bambino, insieme a mio fratello e mio zio, eravamo soliti andare a caccia di tarantole, in campagna c'erano molte tane, con un bastone le facevamo uscire, e poi le prendevamo con un barattolo, potevano essere lunghe 7-8 cm, erano di colore marrone, marrone chiaro, con strisce gialle, un'altra era grigia e nera, bellissima, la chiamai semplicemente argento, ma non ho mai saputo di che specie fossero.
Stupidamente le mettevamo a coppie, la mattina seguente ovviamente ritrovammo alcune tarantole morte, non conoscevamo le caratteristiche di alcuni ragni, dopo aver scoperto che fossero cannibali, per un gusto perverso, le mettevamo in coppia, e organizzavamo delle lotte, ero piuttosto indifferente alla sofferenza degli animali da bambino.
Adesso non farei mai niente del genere, con nessun essere vivente, ad eccezione dell'homo sapiens sapiens.
In fin dei conti, lo fà già senza rendersene conto
Vecchio 28-04-2011, 02:30   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Itachi Visualizza il messaggio
In fin dei conti, lo fà già senza rendersene conto
Fa tante cose senza rendersene conto.

Per tornare in topic, ogni tanto ho trovato dei piccoli scorpioni in casa, color sabbia, o un pò più scuri, da osservare sono bellissimi, però quando corrono sinceramente mi fanno un pò ribrezzo, stessa cosa per i ragni.
Vecchio 28-04-2011, 06:38   #18
Banned
 

Il mio insetto preferito, e che vorrei tanto vedere dal vivo è la idolomantis diabolica chiamata anche mantide del fiore del diavolo.





Nessun'altra forma di vita mi attrae cosi tanto.
Vecchio 28-04-2011, 17:20   #19
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da zucchina Visualizza il messaggio
mmm anch'io, specie se fosse alta 2 metri e mezzo
Se fosse cosi alta, l'homo sapiens sapiens non sarebbe mai diventata la specie dominante sul pianeta.
Vecchio 28-04-2011, 21:52   #20
Banned
 

Paradossalmente sono più terrestri gli invertebrati(insetti,artropodi ecc) visto che sono la quasi totalità delle specie del nostro pianeta.
Anche se dal nostro punto di vista ci sembrano "loro" gli alieni, in verità comincio a pensare il contrario...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Per gli amanti.............. degli insetti :P
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Per gli amanti del calcio Dany83 Forum Sport 12527 Ieri 13:50
Domanda per gli amanti dei piedi femminili Lice Amore e Amicizia 184 29-10-2009 10:59
Per gli amanti del ROCK italiano Tripl Off Topic Generale 3 10-06-2008 22:13
per gli amanti di lost..... _88_ThE_BeSt_88_ Off Topic Generale 4 28-01-2008 18:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 16:35.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2