FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Depressione Forum
Rispondi
 
Vecchio 10-07-2018, 19:50   #21
Avanzato
L'avatar di Palladipelo
 

A me ha aiutato parecchio avere un cane.. si impara a scambiare due parole con gli sconosciuti, qualche amicizia/conoscenza in questo modo l'ho fatta.. lo consiglierei però solo a chi ama gli animali e ha energie per badare al cane, portarlo in passeggiata, lavarlo ecc..
Ringraziamenti da
claire (10-07-2018), M_B (12-07-2018)
Vecchio 10-07-2018, 20:26   #22
Esperto
L'avatar di CryingOnMyMind
 

Io devo ringraziare il cielo che mi sono fatto un amico al liceo, da cui poi ne ho potuti conoscere altri 2-3
Sono i miei unici amici, al di fuori della scuola non ho mai avuto un amico (al limite qualche conoscenza quando facevo scuola tennis)
All'università zero totale e non mi hanno cagato di striscio in due anni , eccezione fatta per un ragazzo che però non aveva niente in comune con me
Se non fosse per il mio migliore amico (che purtroppo non vedo ormai da parecchi mesi) oggi sarei completamente solo

Ultima modifica di CryingOnMyMind; 10-07-2018 a 20:30.
Vecchio 10-07-2018, 20:37   #23
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Di solito si fa alle superiori. Dopo le elementari/medie fatte insieme ci si perde di vista, si va ad indirizzi diversi e a volte in paesi/cittadine sparse in giro (soprattutto nelle piccole realtà).

All'uni se ne possono fare di nuove, ma di solito ci sono già gruppetti abbastanza formati; comunque può capitare si perdano le precedenti perché si cambia realtà quindi bisogna "rimboccarsi le maniche" in tal senso; è comunque fattibile, per gli estro almeno, visto che non penso che tutti quelli che vanno a studiare a Milano/Torino da Napoli o altre realtà stiano senza amici. Si a vivere con coinquilini, ci si conosce ai corsi, insomma le occasioni ci sono.

Dopo i 25-30 direi invece di metterci una pietra sopra, si hanno altri impegni e quel che è fatto è fatto.
Vecchio 10-07-2018, 22:36   #24
XuX
Intermedio
L'avatar di XuX
 

Bah, ultimamente evito qualsiasi occasione. Ultimamente mi si è aggravata la timidezza e per di più ho avuto a che fare con persone che non mi sembrano avere alcun interesse a stringere rapporti durevoli o la cui compagnia mi annoierebbe ai limiti del tollerabile.
Vecchio 11-07-2018, 08:58   #25
Esperto
L'avatar di vero82
 

Io ho conosciuto gente al lavoro, a un corso che avevo fatto e su qui
Vecchio 11-07-2018, 19:00   #26
Avanzato
L'avatar di inconstant_moon
 

Io invece ho conosciuto più gente dopo i 30, ma in parte sono più giovani.
metteteci però che nel mio caso particolare (asperger) dipende anche dal fatto che sono più indietro rispetto ai miei coetanei, sono maturata più lentamente e quindi sto imparando ora abilità sociali che la gente della mia eta ha da molto tempo.
Vecchio 11-07-2018, 19:20   #27
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
Originariamente inviata da Gio.solo Visualizza il messaggio
quasi tutti hanno amici solidi dai tempi del liceo, insomma, si sono frequentati per ben 5 anni nel periodo più importante della vita ed è anche normale che sia così. alcuni riescono a espandersi grazie alle loro passioni ma poca roba. io ci ho provato nel tempo ma senza successo se non qualche uscita dovuta, appunto, a interessi comuni. peccato che poi oltre non si va, forse con grandi capacità estro.. ma la mia impressione è che da adulti tutti vedono la ricerca dell'amicizia come una perdita di tempo perchè c'è il lavoro, la ragazza, la famiglia, le passioni..
No, dai... servono però delle affinità, ...e guadagnarci qualcosa a livello di rete sociale.

Ultima modifica di Warlordmaniac; 11-07-2018 a 23:40.
Vecchio 11-07-2018, 19:22   #28
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
Originariamente inviata da Palladipelo Visualizza il messaggio
A me ha aiutato parecchio avere un cane.. si impara a scambiare due parole con gli sconosciuti, qualche amicizia/conoscenza in questo modo l'ho fatta.. lo consiglierei però solo a chi ama gli animali e ha energie per badare al cane, portarlo in passeggiata, lavarlo ecc..
Vabbè ma con lo scambiare quattro chiacchiere per il cane e crearsi un'amicizia il passo non è un po' troppo lungo?
Vecchio 11-07-2018, 19:38   #29
Avanzato
L'avatar di Palladipelo
 

Ciao
Quote:
Originariamente inviata da Warlordmaniac Visualizza il messaggio
Vabbè ma con lo scambiare quattro chiacchiere per il cane e crearsi un'amicizia il passo non è un po' troppo lungo?
Con me si è creato un gruppetto che si ritrova in passeggiata tutti i giorni e poi ci troviamo anche per qualche uscita a mangiar fuori ecc.. volendo ci sono anche associazioni / campi addestramento in cui si può creare amicizia

In più aggiungo che nella mia esperienza è più facile trovare qualcosa da dire .. spesso per l imbarazzo preferivo stare zitta, mentre con queste persone si parla molto di cani ed è un ottimo modo per rompere il ghiaccio e continuare il discorso

Ultima modifica di Palladipelo; 11-07-2018 a 19:45.
Vecchio 11-07-2018, 19:43   #30
Avanzato
L'avatar di inconstant_moon
 

Già, gli interessi comuni sono sempre un buon punto di partenza.
Vecchio 11-07-2018, 19:57   #31
Avanzato
L'avatar di Saturnino
 

Quote:
Originariamente inviata da inconstant_moon Visualizza il messaggio
Già, gli interessi comuni sono sempre un buon punto di partenza.
Certamente...poi dopo una certa età è vero solo in parte che non si possano trovare delle altre amicizie. Più che altro cambia la tipologia di amicizie.

E' chiaro che, dopo i 30, è praticamente impossibile trovare un giro di amicizie con le caratteristiche di quelle adolescenziali...ovvero una compagnia fissa con cui ci si vede (quasi) tutti i giorni e con cui si fanno diverse attività.

Dopo una certa età è molto più comune avere la cosiddetta segmentazione degli interessi...ovvero persone che s'incontrano solo in un determinato ambito e si fa solo quello.

Ad esempio ci può essere il gruppetto con cui fai delle gite, un altro con cui vai a sentire musica,etc.. ma non ci si vede tutti i giorni ma solo quando si fa quell'attività specifica.

E' ovvio che qualche interesse si deve pur coltivare e che ti porti a uscire di casa....altrimenti di sicuro non puoi trovare delle amicizie.
Vecchio 11-07-2018, 20:55   #32
Avanzato
L'avatar di inconstant_moon
 

Infatti, io non ho amicizie ma frequentazioni, del tipo basato su interessi e attività comuni, come dici tu. Non sono persone su cui posso contare nella vita, ma ogni tanto un po'di compagnia c'è.
Vecchio 12-07-2018, 07:40   #33
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Crescendo ci si isola si....
Ma è veramente triste non avere nessuno in quelle occasioni in cui si vorrebbe qualcuno

Parlo di matrimoni di amici,compleanni, rimpatriate natalizie,pasquali ferragostane......insomma ci siamo capiti
Anche se per famiglia la oro,lontananza non ci si vede mai....fa bene al.xuore pensare a "i miei amici di sempre....".....io sono una fottuta invidia si questo
Vecchio 12-07-2018, 08:35   #34
Esperto
L'avatar di redone
 

Per chi ha già compagnia,vi dico ché molto meglio di niente,avere qualcuno con cui fare un weekend o altro!
Vecchio 12-07-2018, 10:22   #35
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Quote:
Originariamente inviata da Guybrush Visualizza il messaggio
Ho come la sensazione che tutti abbiano preso il treno ed io sia rimasto alla stazione da solo
Mi ha colpito questa frase ..
Vecchio 12-07-2018, 12:00   #36
Avanzato
L'avatar di Saturnino
 

Quote:
Originariamente inviata da redone Visualizza il messaggio
Per chi ha già compagnia,vi dico ché molto meglio di niente,avere qualcuno con cui fare un weekend o altro!
Sicuramente è meglio avere qualcuno e premetto che quello che dirò dopo è un po' un mio chiodo fisso...però ne sono convinto.

Voglio dire...spesso rinunciare a un weekend perché non si ha nessuno con cui andare è una scusa per non fare nulla e non uscire dalla propria zona di comfort.
Se si desidera veramente allora con impegno e fatica e sicuramente un bel po' d'insicurezza all'inizio, si può tranquillamente scegliersi una meta...studiare la logistica di viaggio e andare anche da soli. Le prime volte sarà dura ma poi ci si abitua e si assume maggiore indipendenza. È un'azione davvero utile per se stessi.

Voglio fare un esempio pratico: sarà capitato a tutti che vi sarete messi d'accordo con qualcuno per fare un uscita e magari all'ultimo momento è saltato tutto perché le persone non erano più disponibili....(situazione davvero antipatica che io detesto profondamente)...In questo caso è davvero utile essere In grado di andare per conto proprio così non si rinuncia all'uscita e la decisione altrui di non venire non comporta automaticamente anche la tua rinuncia.

Ultima modifica di Saturnino; 12-07-2018 a 13:32.
Vecchio 12-07-2018, 14:17   #37
Esperto
 

Vabbè ma alla fine é la norma dopo una certa età...trovare ultra 25enni/trentenni uscire regolarmente in comitiva é raro...a parte qualche eterno peter pan che va girando con ragazzini molto più piccoli di lui (nel mio paese ce ne stanno alcuni)....quello che pesa a mio avviso é la solitudine derivante dalla mancanza di un partner.....
Vecchio 12-07-2018, 15:21   #38
Avanzato
L'avatar di Saturnino
 

Quote:
Originariamente inviata da untipostrano Visualizza il messaggio
....quello che pesa a mio avviso é la solitudine derivante dalla mancanza di un partner.....
il partner non ti può risolvere la vita....è una credenza diffusa...ma assai poco veritiera. Si può imparare a vivere bene anche senza esercitando la propria volontà e la propria disciplina e seguendo un proprio percorso.

Certo, ci si può stare bere con un partner, non lo metto in dubbio...ma non è questo il punto...Tuttavia la mancanza di una persona con cui stare si può vedere come uno stimolo e un punto di partenza per un miglioramento personale, piuttosto che vederla come una difetto.
Vecchio 12-07-2018, 16:04   #39
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
Originariamente inviata da untipostrano Visualizza il messaggio
Vabbè ma alla fine é la norma dopo una certa età...trovare ultra 25enni/trentenni uscire regolarmente in comitiva é raro...a parte qualche eterno peter pan che va girando con ragazzini molto più piccoli di lui (nel mio paese ce ne stanno alcuni)....quello che pesa a mio avviso é la solitudine derivante dalla mancanza di un partner.....
No, ci sono gruppi di scapolotti che hanno affinità territoriali. Però per essere amalgamato nel gruppo dovresti avere una passione condivisa, e solitamente sono o le vacanze troierecce o locali e balli latino-americani.
Vecchio 12-07-2018, 17:48   #40
Intermedio
L'avatar di Edwin
 

Penso che qualsiasi occasione di gruppo possa aiutare. Avendo lo stesso problema mi è venuto in mente di iscrivermi a teatro (unendo l'utile al dilettevole) ma anche università e lavoro dovrebbero funzionare.

Da quel che ho potuto sperimentare, gran parte della conoscenza di persone nuove ben oltre i convenevoli nasce da una reciproca apertura.
Dico reciproca perchè, almeno nel mio caso, difficilmente riesco a relazionarmi senza provare ansie o imbarazzi, questo penso si noti e crei una sorta di muro che non mi fa andare oltre i convenevoli.
Poi ci sono gli estroversoni che rompono quel muro, ma non tutti sono apertissimi.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Non ci sono occasioni per conoscere
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Occasioni perse causa fs Nagato SocioFobia Forum Generale 9 01-02-2018 09:48
Fobici ed occasioni perse fobicona Amore e Amicizia 28 05-12-2017 23:06
Che spreco di vita e di occasioni miakeli SocioFobia Forum Generale 14 13-07-2012 13:14
occasioni perdute Nemo978 Amore e Amicizia 32 20-08-2009 22:21
occasioni perse tino Timidezza Forum 49 20-04-2007 20:44



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:50.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2