FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 04-12-2017, 12:01   #1
Intermedio
L'avatar di fobicona
 

Essendo fobica e avendo conosciuto persone come me, mi sorgono alcune riflessioni, soprattutto rivolte agli uomini. Naturalmente non voglio generalizzare perché va analizzato caso per caso e so che se alcuni uomini sono arrivati ad essere chiusi è anche perché certe donne si sono comportate più che male. Fatta questa premessa, ho notato che molti fobici (ovviamente parlo in generale, perché nella vita ne ho conosciuti alcuni) si lamentano della mancanza di una donna, però magari se gli capita un'occasione, si pongono molti problemi o inventano scuse pur di sfuggire. Essendo io stessa molto introversa, capisco che prendere iniziativa risulta quasi impossibile, ma se è un'ipotetica lei a fare il primo passo? Ad esempio, io sono chiusa ma se mi viene offerta un'occasione interessante - e non mi riferisco all'amore ma a qualsiasi ambito della vita - mi viene naturale accettarla, perché la sociofobia non mi impedisce di privarmi di opportunità per essere serena, sarei semplicemente una stupida a rifiutare. Inoltre ho notato che molti uomini chiusi si aprono soltanto se la conversazione vira più sull'esplicito (non mi riferisco solo al sesso, ma anche all'ambito amoroso in generale), mentre se la donna intavola conversazioni più profonde, viene snobbata. Ed è qui che mi pongo un quesito: dobbiamo riconfermare il luogo comune secondo cui l'uomo - introverso o estroverso - è irrimediabilmente attratto dalla "femme fatale senza cervello" o snobbare una donna più profonda è paura che questa possa friendzonare e che quindi non vi apprezzi? Non pensate che, come una donna debba comprendervi, anche voi dobbiate venire incontro all'altro, senza scrollare ogni responsabilità sulla "sociofobia", considerando che potreste trovarvi davanti una sociofobica come voi? Non pensate che a volte la chiusura possa essere confusa con snobismo?
So che queste mie affermazioni "semineranno un vespaio", come si dice qui da me, ma da ragazza fobica ci tenevo a comprendere alcuni aspetti. Detto ciò, spero di essermi spiegata bene e sarò ben lieta di leggere vostre considerazioni
Ringraziamenti da
Maca (04-12-2017)
Vecchio 04-12-2017, 12:20   #2
Esperto
L'avatar di no-body
 

Sono fobico evitante; si e' sviluppato di recente un thread specifico per
questo tipo di fobia
https://fobiasociale.com/fobia-evita...o-sesso-59340/

Colgo l'occasione per riferire un fresca sensazione. Sono appena
stato vicino per qualche minuto ad una bella e giovane ragazza;
altezzosa, cagona, imbellettata, velina, ecc... Ma del carattere
non me ne poteva fregare di meno; desideravo possederla e basta
costi quel che costi. E siccome non l'ho posseduta ci sono rimasto
male, e sono ora qui a piagnucolare nel forum e a maledire il giorno
della mia nascita.
Ringraziamenti da
Gp6991 (04-12-2017)
Vecchio 04-12-2017, 12:21   #3
Intermedio
L'avatar di fobicona
 

Quote:
Originariamente inviata da no-body Visualizza il messaggio
Sono fobico evitante; si e' sviluppato di recente un thread specifico per
questo tipo di fobia
https://fobiasociale.com/fobia-evita...o-sesso-59340/

Colgo l'occasione per riferire un fresca sensazione. Sono appena
stato vicino per qualche minuto ad una bella e giovane ragazza;
altezzosa, cagona, imbellettata, velina, ecc... Ma del carattere
non me ne poteva fregare di meno; desideravo possederla e basta
costi quel che costi. E siccome non l'ho posseduta ci sono rimasto
male, e sono ora qui a piagnucolare nel forum e a maledire il giorno
della mia nascita.
Apprezzo molto la tua sincerità
Vecchio 04-12-2017, 12:34   #4
Esperto
L'avatar di Myway
 

Quote:
Originariamente inviata da fobicona Visualizza il messaggio
Essendo fobica e avendo conosciuto persone come me, mi sorgono alcune riflessioni, soprattutto rivolte agli uomini. Naturalmente non voglio generalizzare perché va analizzato caso per caso e so che se alcuni uomini sono arrivati ad essere chiusi è anche perché certe donne si sono comportate più che male. Fatta questa premessa, ho notato che molti fobici (ovviamente parlo in generale, perché nella vita ne ho conosciuti alcuni) si lamentano della mancanza di una donna, però magari se gli capita un'occasione, si pongono molti problemi o inventano scuse pur di sfuggire. Essendo io stessa molto introversa, capisco che prendere iniziativa risulta quasi impossibile, ma se è un'ipotetica lei a fare il primo passo? Ad esempio, io sono chiusa ma se mi viene offerta un'occasione interessante - e non mi riferisco all'amore ma a qualsiasi ambito della vita - mi viene naturale accettarla, perché la sociofobia non mi impedisce di privarmi di opportunità per essere serena, sarei semplicemente una stupida a rifiutare. Inoltre ho notato che molti uomini chiusi si aprono soltanto se la conversazione vira più sull'esplicito (non mi riferisco solo al sesso, ma anche all'ambito amoroso in generale), mentre se la donna intavola conversazioni più profonde, viene snobbata. Ed è qui che mi pongo un quesito: dobbiamo riconfermare il luogo comune secondo cui l'uomo - introverso o estroverso - è irrimediabilmente attratto dalla "femme fatale senza cervello" o snobbare una donna più profonda è paura che questa possa friendzonare e che quindi non vi apprezzi? Non pensate che, come una donna debba comprendervi, anche voi dobbiate venire incontro all'altro, senza scrollare ogni responsabilità sulla "sociofobia", considerando che potreste trovarvi davanti una sociofobica come voi? Non pensate che a volte la chiusura possa essere confusa con snobismo?
So che queste mie affermazioni "semineranno un vespaio", come si dice qui da me, ma da ragazza fobica ci tenevo a comprendere alcuni aspetti. Detto ciò, spero di essermi spiegata bene e sarò ben lieta di leggere vostre considerazioni
Per quanto riguarad la mia esperienza e quella di altri riportata nei 3d è logico che dopo anni di inesperienza, di difficoltà sociali ecc, l'idea dicominciare a frequentare una ragazza con tutte le esposizioni sociali ch ecomporta, le situazioni ansiogene nelle quali ci si trova, crea ansia e apprensione..e mi sembra anche logico, quindi spesso il fobico si trova tra due forze contrastanti, la voglia di avere esperienze sentimentali e l'ansia di combinare disastri che darebbero una ulteriore botta alla propria situazione.
In questo contesto le femme fatale senza cervello difficilmente sono quelle che si cercano, al di là dell'attrazione fisica come quella che han le donen per i tamarri palestrati o i fighi con mille tresche..un fobico credo si disintegrerebbe dopo 10 gg di frequentazione con una estro localara piena di amici e spasimanti, che è abituata a uscite continue feste e viaggi.
Vecchio 04-12-2017, 16:57   #5
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Il fobico a volte è titubante perché sente puzza di presa in giro, visto che a molti è capitato. Il fobico poi generalmente seppur grande di età non è molto esperto di dinamiche sentimentali, quindi è facile che venga preso per i fondelli e allora se ne sta sulle sue finché non è sicuro delle reali intenzioni.

C'è anche da dire che il fobico medio è talmente abituato ad essere invisibile all'altro sesso, che anche se qualcuna si dovesse far avanti si crea mille dubbi "cosa vorrà?" "E' più giovane, carina, che vuole da me?" e così via.
Ringraziamenti da
alberomagico (04-12-2017), deepblue (04-12-2017), Rainbow Veins (04-12-2017)
Vecchio 04-12-2017, 17:22   #6
Intermedio
L'avatar di fobicona
 

Quote:
Originariamente inviata da no-body Visualizza il messaggio
Sono fobico evitante; si e' sviluppato di recente un thread specifico per
questo tipo di fobia
https://fobiasociale.com/fobia-evita...o-sesso-59340/

Colgo l'occasione per riferire un fresca sensazione. Sono appena
stato vicino per qualche minuto ad una bella e giovane ragazza;
altezzosa, cagona, imbellettata, velina, ecc... Ma del carattere
non me ne poteva fregare di meno; desideravo possederla e basta
costi quel che costi. E siccome non l'ho posseduta ci sono rimasto
male, e sono ora qui a piagnucolare nel forum e a maledire il giorno
della mia nascita.
Buon pomeriggio
Ho appena letto la discussione a cui mi hai rimandato, e debbo dire che è molto interessante ed "illuminante". Per esperienza personale, ritengo che le situazioni che vi sono descritte accadano per uno dei due seguenti motivi, o per entrambi: un difetto fisico che magari non c'è, ma che a noi stessi sembra insormontabile o qualche persona ha particolarmente ferito con parole, delusioni, rifiuti ecc., perché come forse detto anche in altre discussioni, una parola che un estroverso può ritenere normale, per una persona più chiusa e sensibile può diventare motivo di "catastrofe". Però la mia discussione non si riferisce solo a situazioni sentimentali, ma anche ad altri ambiti della vita.

Ultima modifica di fobicona; 04-12-2017 a 17:25.
Vecchio 04-12-2017, 17:57   #7
Esperto
L'avatar di no-body
 

Quote:
Originariamente inviata da fobicona Visualizza il messaggio
Buon pomeriggio
Ho appena letto la discussione a cui mi hai rimandato, e debbo dire che è molto interessante ed "illuminante". Per esperienza personale, ritengo che le situazioni che vi sono descritte accadano per uno dei due seguenti motivi, o per entrambi: un difetto fisico che magari non c'è, ma che a noi stessi sembra insormontabile o qualche persona ha particolarmente ferito con parole, delusioni, rifiuti ecc...
Non penso l'evitanza sia causata dai motivi che hai detto. L'evitanza
la manifesto con tutte le persone (donne nel mio caso e di altri), e non
nei confronti di una o piu' donne in particolare. Posso sentirmi piu'
o meno a mio agio; ma funziona all'incontrario. Piu' sono attratto
da una donna o piu' lei e attratta da me; piu' aumenta in me il disagio
e l'ansia.
Vecchio 04-12-2017, 18:14   #8
Intermedio
L'avatar di fobicona
 

Quote:
Originariamente inviata da no-body Visualizza il messaggio
Non penso l'evitanza sia causata dai motivi che hai detto. L'evitanza
la manifesto con tutte le persone (donne nel mio caso e di altri), e non
nei confronti di una o piu' donne in particolare. Posso sentirmi piu'
o meno a mio agio; ma funziona all'incontrario. Piu' sono attratto
da una donna o piu' lei e attratta da me; piu' aumenta in me il disagio
e l'ansia.

Bé, allora tu sei evitante, non è un problema esclusivamente rivolto all'ambito femminile. Il fatto di sentirsi a disagio davanti a una persona che piace - o che può potenzialmente piacere - è più che normale, però ad esempio, se uno che mi piacesse, provasse a baciarmi, io non mi tirerei indietro, pur essendo una che di paranoie se ne fa sempre più del dovuto
Vecchio 04-12-2017, 21:20   #9
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da fobicona Visualizza il messaggio
Essendo fobica e avendo conosciuto persone come me, mi sorgono alcune riflessioni, soprattutto rivolte agli uomini. Naturalmente non voglio generalizzare perché va analizzato caso per caso e so che se alcuni uomini sono arrivati ad essere chiusi è anche perché certe donne si sono comportate più che male. Fatta questa premessa, ho notato che molti fobici (ovviamente parlo in generale, perché nella vita ne ho conosciuti alcuni) si lamentano della mancanza di una donna, però magari se gli capita un'occasione, si pongono molti problemi o inventano scuse pur di sfuggire. Essendo io stessa molto introversa, capisco che prendere iniziativa risulta quasi impossibile, ma se è un'ipotetica lei a fare il primo passo? Ad esempio, io sono chiusa ma se mi viene offerta un'occasione interessante - e non mi riferisco all'amore ma a qualsiasi ambito della vita - mi viene naturale accettarla, perché la sociofobia non mi impedisce di privarmi di opportunità per essere serena, sarei semplicemente una stupida a rifiutare. Inoltre ho notato che molti uomini chiusi si aprono soltanto se la conversazione vira più sull'esplicito (non mi riferisco solo al sesso, ma anche all'ambito amoroso in generale), mentre se la donna intavola conversazioni più profonde, viene snobbata. Ed è qui che mi pongo un quesito: dobbiamo riconfermare il luogo comune secondo cui l'uomo - introverso o estroverso - è irrimediabilmente attratto dalla "femme fatale senza cervello" o snobbare una donna più profonda è paura che questa possa friendzonare e che quindi non vi apprezzi? Non pensate che, come una donna debba comprendervi, anche voi dobbiate venire incontro all'altro, senza scrollare ogni responsabilità sulla "sociofobia", considerando che potreste trovarvi davanti una sociofobica come voi? Non pensate che a volte la chiusura possa essere confusa con snobismo?
So che queste mie affermazioni "semineranno un vespaio", come si dice qui da me, ma da ragazza fobica ci tenevo a comprendere alcuni aspetti. Detto ciò, spero di essermi spiegata bene e sarò ben lieta di leggere vostre considerazioni
Tanto alla fine non serve a niente, per me è solo fatica sprecata, non l'ho voluto io.
Vecchio 04-12-2017, 21:31   #10
Esperto
L'avatar di no-body
 

Quote:
Originariamente inviata da fobicona Visualizza il messaggio
..., però ad esempio, se uno che mi piacesse, provasse a baciarmi, io non mi tirerei indietro, pur essendo una che di paranoie se ne fa sempre più del dovuto
Sei donna, e' probabile che se un estroverso che ti piace prova a baciarti tu lasci fare. Il viceversa di un uomo che sta fermo impalato e viene baciato l' ho visto solo nei film.
Vecchio 04-12-2017, 21:37   #11
Intermedio
L'avatar di fobicona
 

Quote:
Originariamente inviata da no-body Visualizza il messaggio
Sei donna, e' probabile che se un estroverso che ti piace prova a baciarti tu lasci fare. Il viceversa di un uomo che sta fermo impalato e viene baciato l' ho visto solo nei film.

Forse non mi crederai, ma gli estroversi non mi sono mai piaciuti molto . Io personalmente stento molto a prendere l'iniziativa per baciare, soprattutto quando conosco poco o nulla l'altra persona, però so che, nel caso di donne estroverse, capita che lei possa fare il primo passo anche a baciare.
Vecchio 04-12-2017, 21:45   #12
Esperto
L'avatar di no-body
 

Quote:
Originariamente inviata da fobicona Visualizza il messaggio
..., però so che, nel caso di donne estroverse, capita che lei possa fare il primo passo anche a baciare.
Lo fanno solo con il bel faccino da 8; o 7,5 minimo se molto giovani e un po' su di giri per l' atmosfera intorno.
Vecchio 04-12-2017, 21:51   #13
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da no-body Visualizza il messaggio
Lo fanno solo con il bel faccino da 8; o 7,5 minimo se molto giovani e un po' su di giri per l' atmosfera intorno.
boh a me è successo..eppure sono un 4,5-5..forse meno.. però era un'altra vita, ero un'altra persona. E poi ammetto che è stata una casualità di quelle che capitano 1 volta nella vita..se capitano..non è la regola.
Vecchio 04-12-2017, 22:26   #14
Principiante
L'avatar di Architeuthis
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
boh a me è successo..eppure sono un 4,5-5..forse meno.. però era un'altra vita, ero un'altra persona. E poi ammetto che è stata una casualità di quelle che capitano 1 volta nella vita..se capitano..non è la regola.
Naa sono io sul 4 scarso,tu non sei da 4,5 vista la foto,dai.
Vecchio 04-12-2017, 22:29   #15
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis Visualizza il messaggio
Naa sono io sul 4 scarso,tu non sei da 4,5 vista la foto,dai.
Lo sai meglio di me che le foto contano relativamente. Se mi vedessi dal vivo mi daresti tranquillamente un 4,5..ma può darsi anche meno. Non conta solo la faccia ma tutto l'insieme
Vecchio 04-12-2017, 23:32   #16
Esperto
L'avatar di Bostonian
 

Topic interessante, soprattutto perchè mi ritengo estremamente lontano dai luoghi comuni citati.

Innanzitutto si, mi lamento di non avere una vita sentimentale... ma sono altrettanto consapevole di essere il primo responsabile di questa situazione.
Il primo motivo per cui on ho avuto storie è che non ho mai avuto il coraggio, la "faccia tosta" di provarci.
Poi, è anche vero che quasi nessuna ci ha mai provato con me. Ma, del resto, essendo bruttino e introverso, non posso sperare di essere attraente.

L'altro luogo comune che incarno ancora meno è quello della "femme fatale senza cervello". Chi mi conosce sa benissimo che io di una donna guardo prima il cervello del corpo... certo una ragazza che sia brillante e culturalmente stimolante. Cerco una persona profonda, attenta ai particolari, che non si fermi all'apparenza. Non sopporto la superficialità, in nessun campo della vita.
Vecchio 04-12-2017, 23:48   #17
Avanzato
L'avatar di alvin
 

Quote:
Originariamente inviata da fobicona Visualizza il messaggio
Ad esempio, io sono chiusa ma se mi viene offerta un'occasione interessante - e non mi riferisco all'amore ma a qualsiasi ambito della vita - mi viene naturale accettarla, perché la sociofobia non mi impedisce di privarmi di opportunità per essere serena, sarei semplicemente una stupida a rifiutare.
Beata te... è proprio quando mi capitano le opportunità che mi "casca l'asino".. raggiungo la massima potenza del blocco che poi si affievolisce lasciandomi come un completo deficiente che ha perso un'occasione
Vecchio 04-12-2017, 23:54   #18
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

io personalmente ho perso un sacco di occasioni:

-2 occasioni universitarie ottime
- tanti anni inutili
- un paio di occasioni lavorative "buone"
- più occasioni di fare contenti i miei
Vecchio 04-12-2017, 23:58   #19
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Inoltre:

-due guerre mondiali
- un'impero coloniale
- 8, dico 8, mondiali di calcio consecutivi
-potere d'acquisto della lira
-fiducia in chi mi governa
- la testa per un mostr.. una donna come te


Noi fobici siamo i più grandi perditori di occasioni di tutti i tempi.
E un giorno, forse, diventeremo indistruttibili
Vecchio 05-12-2017, 11:32   #20
Intermedio
L'avatar di fobicona
 

Quote:
Originariamente inviata da Bostonian Visualizza il messaggio
Topic interessante, soprattutto perchè mi ritengo estremamente lontano dai luoghi comuni citati.

Innanzitutto si, mi lamento di non avere una vita sentimentale... ma sono altrettanto consapevole di essere il primo responsabile di questa situazione.
Il primo motivo per cui on ho avuto storie è che non ho mai avuto il coraggio, la "faccia tosta" di provarci.
Poi, è anche vero che quasi nessuna ci ha mai provato con me. Ma, del resto, essendo bruttino e introverso, non posso sperare di essere attraente.

L'altro luogo comune che incarno ancora meno è quello della "femme fatale senza cervello". Chi mi conosce sa benissimo che io di una donna guardo prima il cervello del corpo... certo una ragazza che sia brillante e culturalmente stimolante. Cerco una persona profonda, attenta ai particolari, che non si fermi all'apparenza. Non sopporto la superficialità, in nessun campo della vita.
Ti ringrazio per il tuo gradimento alla mia discussione inoltre apprezzo le tue parole sincere, che non trascendono né in un estremo né in un altro.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Fobici ed occasioni perse
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Le amicizie e le conoscenze perse del passato alessietto SocioFobia Forum Generale 11 03-09-2013 13:01
Che spreco di vita e di occasioni miakeli SocioFobia Forum Generale 14 13-07-2012 14:14
occasioni perdute Nemo978 Amore e Amicizia 32 20-08-2009 23:21
Gioventù sfumata? occasioni finite? ragazzosingle SocioFobia Forum Generale 10 30-08-2008 02:26
occasioni perse tino Timidezza Forum 49 20-04-2007 21:44



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:25.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2