FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Timidezza Forum
Rispondi
 
Vecchio 16-07-2019, 17:51   #41
Banned
 

Io sono tra i prossimi nella lista dei futuri 40enni a casa dei genitori.

Anche perché non ci sono altre alternative o possibilità.
Vecchio 16-07-2019, 17:51   #42
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da brisbian Visualizza il messaggio
Addirittura
Per me sì, uno che si ritrova a contare i soldi a fine mese per avere l'orgoglio di tirare avanti da solo non è più "adulto" di uno che non l'ha fatto, ha fatto semplicemente una scelta.


Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 16-07-2019, 17:52   #43
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da brisbian Visualizza il messaggio
Addirittura

C'è che alcuni a restare nella casa di origine semplicemente soffrono e sentono il bisogno di spostarsi, fin da ragazzini non possono contemplare il rimanerci
In questo casi va bene
Vecchio 16-07-2019, 17:55   #44
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da brisbian Visualizza il messaggio
Addirittura

C'è che alcuni a restare nella casa di origine semplicemente soffrono e sentono il bisogno di spostarsi fin da ragazzini
Non possono contemplare il rimanerci, è istintivo allontanarsi
Il che non significa ignorare la famiglia

Anzi, quante volte ho visto chi vive ancora in casa fregarsene altamente di collaborare
Si ma tu consideri solo gli estremi, in mezzo ci sono tantissime situazioni

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 16-07-2019, 18:00   #45
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

1) Sono d'accordo in generale ma non è così semplice. Prima di tutto le lauree che indichi tu sono o iper-inflazionate (giurisprudenza) o un autentico inferno (medicina) che ti porta via moltissimi anni della tua vita per poi finire in molti a fare il medicuccio da 1300 euro dopo una vita sui libri; soprattutto in italia il percorso medico è surreale. Meglio magari fisica o ingegneria, ma farle bene e con l'idea di andare all'estero, e si tratta comunque di percorsi di studio non per tutti. Anche la storia dell'imparare il mestiere è inflazionata, molti professionisti fanno la fame, e comunque mica c'è bisogno di milioni di idraulici o piastrellisti.

2) Su questo non saprei, l'importante è saperla guidare e non essere un Marquez dei poveri.

3) La palestra è una moda che hanno inculcato, ci si può tenere in forma in altri modi. Un po' di attività fisica però male non fa (lo dico io che sono pigrissimo ma che ho fatto 2 anni e mezzo nuoto per problemi alla schiena), sia per la salute che per migliorare il fisico. Poi la bellezza del viso conta, e ti apre molte porte, ma dipende anche dai settori.

4) Su questo concordo. Le grosse amicizie si fanno tra medie e superiori, forse un po' uni ma già meno. Poi ci sono incontri anche successivi (una mia collega ha incontrato i compagni di classe delle elementari dopo più di 30 anni tramite face e si frequentano), ma si tratta di casi più rari.
Vecchio 16-07-2019, 18:25   #46
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da brisbian Visualizza il messaggio
@Ivan87 e Masterplan92

L'ho già scritto in altre occasioni in questa sede ma proverò per l'ultima volta

Nella mia esperienza di vita coloro che potevano tifare per il regresso e parlare di radical chic non erano poveri ma facevano parte quasi sempre di un ceto medio o addirittura medio-alto

Chi sa che cos'è davvero la povertà e il disagio, la malattia, si guarda bene dallo svalutare cultura e libertà
Come scrivevo nel mio post precedente, un malato cronico ripone le speranze nella ricerca e nel progresso

Non volevo andare off topic ma se non ho capito male la contestualizzazione, mi pare possa allacciarsi al discorso su iniziativa e indipendenza
Sono questioni collegate

Cioè non è che si possa ridurre a moda e radical chic imho
Eh ma cosa c'entra col vivere da soli lo svalutare cultura e libertà? anzi uno dovrebbe essere libero di fare certi passi quando se la sente e può farlo tranquillamente...se non è libertà questa

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 16-07-2019, 18:29   #47
Banned
 

Non è che rimanere a vivere a casa dei genitori sia un regresso o una privazione della libertà in tutti i casi che si sono verificati e che si verificheranno.

C'è anche chi lo fa come scelta personale.


Se per te è stato un bene e/o una conquista l'aver lasciato casa dei genitori, non è che debba essere così per qualsiasi altro caso si presenti.

Ultima modifica di cancellato20151; 16-07-2019 a 18:39.
Ringraziamenti da
Nightlights (16-07-2019)
Vecchio 16-07-2019, 18:56   #48
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da the_Dreamer Visualizza il messaggio
Io sono tra i prossimi nella lista dei futuri 40enni a casa dei genitori.

Anche perché non ci sono altre alternative o possibilità.
Che ne sai. Magari hai fortuna e trovi un lavoro con uno stipendio da 1.300-1.400€ e un monolocale in affitto lo trovi. Se uno ha la guerra in casa o intorno meglio andare a vivere anche in un buco.
Vecchio 16-07-2019, 18:57   #49
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Ivan87 Visualizza il messaggio
Tralaltro andarsene via di casa a tutti i costi, e poi ritrovarsi incasinati economicamente non mi pare molto saggio di questi tempi

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Prova a vivere in un condominio del cazzo con una famiglia che sta in piedi di facciata e vicini trogloditi. Poi vediamo se non è saggio.
Vecchio 16-07-2019, 19:15   #50
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da v97s Visualizza il messaggio
Prova a vivere in un condominio del cazzo con una famiglia che sta in piedi di facciata e vicini trogloditi. Poi vediamo se non è saggio.
Hai letto anche i commenti di prima?

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 16-07-2019, 19:30   #51
Banned
 

Non fraintendetemi, a me piacerebbe poter essere indipendente su qualsiasi piano e tutto solo in un monolocale starei meglio.

Però la mia situazione non è per niente rosea e le prospettive per il futuro sono molto scarse, per non dire inesistenti.

Anche se riuscissi a rimettermi in carreggiata e trovare un lavoro, lo stipendio mi basterebbe giusto per sopravvivere, tra affitto, cibo, abiti di prima necessità e mantenimento dell'auto.
Non che sia un figlio di papà viziato che pretende chissà cosa (l'ISEE dei miei è basso, siamo due fratelli e sono anni che non compro o faccio comprare qualcosa per me, spendono già abbastanza soldi per le mie cure), ma se dovessi andare avanti così, sopravvivendo per l'indispensabile e magari trovarmi in bolletta di lì a poco, preferisco rimanere dove sono e contribuire a quello che già c'è.

Poi mi ci vorrebbero anni prima di riuscire a raggiungere una tale indipendenza, per la questione economica.

E' una scelta obbligata alla quale sono rassegnato.
Magari lascio lo spazio a chi ne ha più necessità, a chi può permetterselo subito o a chi può puntare ad un futuro più "sensato".


Vicini trogloditi, maleducati, rumorosi ne ho anche io e se mi spostassi avrei paura di trovare di peggio.

Ultima modifica di cancellato20151; 16-07-2019 a 22:26.
Vecchio 16-07-2019, 19:41   #52
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Mai andrò a vivere da sola se non ho indipendenza economica. Vado via per cosa?? Per sopravvivere?? Il stretto necessario?? Non se ne parla, assolutamente: io devo ricostruirmi/rimediare una vita sociale partendo proprio da zero, e ho bisogno di soldi per fare ciò, sarebbe insensata una vita fatta solo di necessità e cose essenziali.
Parlo io che ho una situazione familiare di merda, con i miei genitori che litigano sempre.
Ringraziamenti da
cancellato20151 (16-07-2019), IO&EVELYN (17-07-2019), Masterplan92 (17-07-2019)
Vecchio 16-07-2019, 20:08   #53
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da DeadSoul Visualizza il messaggio
Mai andrò a vivere da sola se non ho indipendenza economica. Vado via per cosa?? Per sopravvivere?? Il stretto necessario?? Non se ne parla, assolutamente: io devo ricostruirmi/rimediare una vita sociale partendo proprio da zero, e ho bisogno di soldi per fare ciò, sarebbe insensata una vita fatta solo di necessità e cose essenziali.
Parlo io che ho una situazione familiare di merda, con i miei genitori che litigano sempre.
Stesso problema, zero soluzioni.

Ultima modifica di cancellato20852; 16-07-2019 a 20:51.
Vecchio 16-07-2019, 20:45   #54
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da the_Dreamer Visualizza il messaggio
Non fraintendetemi, a me piacerebbe poter essere indipendente su qualsiasi piano e tutto solo in un monolocale starei molto bene.

Però la mia situazione non è per niente rosea e le prospettive per il futuro sono molto scarse, per non dire inesistenti.

Anche se riuscissi a rimettermi in carreggiata e trovare un lavoro, lo stipendio mi basterebbe giusto per sopravvivere, tra affitto, cibo, abiti di prima necessità e mantenimento dell'auto.
Non che sia un figlio di papà viziato che pretende chissà cosa (l'ISEE dei miei è basso, siamo due fratelli e sono anni che non compro o faccio comprare qualcosa per me, spendono già abbastanza soldi per le mie cure), ma se dovessi andare avanti così, sopravvivendo per l'indispensabile e magari trovarmi in bolletta di lì a poco, preferisco rimanere dove sono e contribuire a quello che già c'è.

Poi mi ci vorrebbero anni prima di riuscire a raggiungere una tale indipendenza, per la questione economica.

E' una scelta obbligata alla quale sono rassegnato.
Magari lascio lo spazio a chi ne ha più necessità, a chi può permetterselo subito o a chi può puntare ad un futuro più "sensato".


Vicini trogloditi, maleducati, rumorosi ne ho anche io e se mi spostassi avrei paura di trovare di peggio.
Se non stai bene però in quella casa non puoi sempre sopportare. Molte volte bisogna per forza cambiare aria, sennò si scoppia. Pure io ho prospettive non belle, ma ci spero comunque di andarmene da qui un giorno.
Più che altro trovare un lavoro con uno stipendio decente è parecchio complicato, con 900/1000€ dove vai? Pure in un monolocale ti partono minimo quei 300€ d’affitto, bollette, spesa, spese macchina, vestiti, internet. Non ti rimane un cazzo. Forse ci arrivi su una gamba a fine mese.
Per andarsene almeno 1.400€ devi guadagnare.

Ultima modifica di cancellato20852; 16-07-2019 a 20:48.
Vecchio 16-07-2019, 21:02   #55
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da brisbian Visualizza il messaggio
Addirittura

C'è che alcuni a restare nella casa di origine semplicemente soffrono e sentono il bisogno di spostarsi fin da ragazzini
Non possono contemplare il rimanerci, è istintivo allontanarsi
Il che non significa ignorare la famiglia

Anzi, quante volte ho visto chi vive ancora in casa fregarsene altamente di collaborare
Delle volte soffri, altre volte vuoi sganciarti perché ti senti strozzato in quella casa con gente non a te affine.
Vecchio 16-07-2019, 22:25   #56
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da v97s Visualizza il messaggio
Più che altro trovare un lavoro con uno stipendio decente è parecchio complicato, con 900/1000€ dove vai? Pure in un monolocale ti partono minimo quei 300€ d’affitto, bollette, spesa, spese macchina, vestiti, internet. Non ti rimane un cazzo. Forse ci arrivi su una gamba a fine mese.
Per andarsene almeno 1.400€ devi guadagnare.
Appunto, per questo.
Io, volente o nolente, non ho alternative.

Poi è da tanto tempo che non penso più all'idea di andare a vivere da solo.
Qui non sto bene, ma l'abitare in una casa propria non è che renderebbe la mia vita magnifica.
Se non ho voglia di vedere e/o sentire chi vive con me, li mando a quel paese, mi chiudo in camera e metto i tappi nelle orecchie.
Vecchio 16-07-2019, 22:28   #57
Esperto
L'avatar di Anonimo.
 

Io non sopporto le differenze, il fatto che molti stiano fuori, gente con una posizione sociale, altra gente che invece sta sotto ecc.

Parlate di lauree come fossero noccioline...

Io non capisco che cosa è che sia giusto fare, il lavoro è aramaico per me; figuriamoci andare fuori....

Però c'è gente che vive fuori, altri no, questa cosa non mi piace.
Vecchio 16-07-2019, 23:10   #58
Esperto
L'avatar di Anonimo.
 

E poi uno che vive da solo, in una città, che cavolo fa?
Ad esempio, al sera, che cosa fa, specie se è sociofobico?
Vecchio 17-07-2019, 04:55   #59
Esperto
L'avatar di Rose
 

Quote:
Originariamente inviata da SamueleMitomane Visualizza il messaggio
Non vorrei gravare sulla tua emotività ma, dalle premesse mi aspettavo consigli migliori
Eh ma veramente....
Ringraziamenti da
IO&EVELYN (17-07-2019)
Vecchio 17-07-2019, 04:57   #60
Esperto
L'avatar di Rose
 

Quote:
Originariamente inviata da Anonimo. Visualizza il messaggio
E poi uno che vive da solo, in una città, che cavolo fa?
Ad esempio, al sera, che cosa fa, specie se è sociofobico?
Io mi attacco a Internet da bravo caso umano. Il più delle volte manco quello, mi addormento miseramente sul divano vestita alle 9 di sera x poi svegliarmi dopo qualche ora e darmi alle attività più improbabili (pulire, postare roba delirante su internet ad esempio)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a I consigli di un 40enne fallito
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ci ho provato e ho fallito... Pierrot Storie Personali 17 09-08-2015 10:31
Fallito xehanort SocioFobia Forum Generale 12 27-03-2015 18:25
Ho fallito Fallito91 Storie Personali 11 04-09-2014 18:47
Cosa ne pensate di un 40enne che fa sesso con una ragazza di 15 anni? Blur Forum Sessualità (solo adulti) 216 11-04-2013 12:01
Ho fallito!!! White Duke Timidezza Forum 12 06-12-2009 00:17



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:50.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2