FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Sondaggi
Rispondi
 
Vecchio 17-08-2018, 15:40   #41
Esperto
L'avatar di Hazel Grace
 

dovremmo lavorare tutti insieme, un ufficio tutto fobico.. mi sveglierei felice al mattino, senza paure
Vecchio 17-08-2018, 16:48   #42
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Ho scoperto che esiste un modo per girare per il mondo chiamato WWOF. In pratica fai lavori agricoli e hai da dormire e da mangiare. Qualcuno ha mai pensato di fare un’esperienza del genere?
Ad esempio per la Svezia c’è questo sito http://www.wwoof.se/ ogni paese ha un’iscrizione diversa (mi pare) e si pagano 20/30 euro.
bello, basta che poi non mi mettono a raccogliere frutti di bosco a 2,50 euro l ora lordi
Vecchio 17-08-2018, 17:40   #43
Esperto
L'avatar di muttley
 

Se sei bianco sei expat, se sei negro sei immigrato.
Vecchio 17-08-2018, 17:49   #44
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Hazel Grace Visualizza il messaggio
dovremmo lavorare tutti insieme, un ufficio tutto fobico.. mi sveglierei felice al mattino, senza paure
Secondo me non ci sarebbe tanta differenza, non é detto che in un gruppo si vada per forza tutti d'accordo solo perché accomunati da qualcosa.
Piuttosto sono d'accordo con Clark, in certi casi meglio stare con gente non problematica ma che sappia capire certi problemi e non dite che non esiste perché non é vero.
Vecchio 17-08-2018, 17:50   #45
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da Leucina Visualizza il messaggio
Secondo me non ci sarebbe tanta differenza, non é detto che in un gruppo si vada per forza tutti d'accordo solo perché accomunati da qualcosa.
Piuttosto sono d'accordo con Clark, in certi casi meglio stare con gente non problematica ma che sappia capire certi problemi e non dite che non esiste perché non é vero.
Spesso i primi a non comprendere sono i forumisti stessi.
Ringraziamenti da
Leucina (17-08-2018)
Vecchio 17-08-2018, 18:45   #46
Esperto
L'avatar di Hazel Grace
 

Quote:
Originariamente inviata da Leucina Visualizza il messaggio
Secondo me non ci sarebbe tanta differenza, non é detto che in un gruppo si vada per forza tutti d'accordo solo perché accomunati da qualcosa.
Piuttosto sono d'accordo con Clark, in certi casi meglio stare con gente non problematica ma che sappia capire certi problemi e non dite che non esiste perché non é vero.
d'istinto ti direi che non ci capiscono ma d'altronde nemmeno noi gli permettiamo molto di capirci.. io credo che per lo meno al lavoro e/o con gente proprio estro e normal mi chiudo a riccio completamente e non permetto a nessuno di far capire qualcosa del mio carattere.. anche se boh forse potrebbero vedere che son solo molto timida e restia a legarmi subito con estranei.. se non è in ambienti giusti soprattutto. Però insomma mi assumo le mie responsabilità , non ho un bel carattere
Vecchio 17-08-2018, 18:52   #47
~~~
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da alien33 Visualizza il messaggio
bello, basta che poi non mi mettono a raccogliere frutti di bosco a 2,50 euro l ora lordi
Infatti non ti pagano propr
Vecchio 17-08-2018, 19:02   #48
Esperto
L'avatar di enemyofthesun
 

Quote:
Originariamente inviata da clark Visualizza il messaggio
Penso che stare sempre con sociofobici non sia una cosa utile. Meglio imparare a stare con persone che non hanno questo genere di problemi e che abbiano un minimo di sensibilità per capire questo genere di problematiche.
Vediamo se queste persone esistono o sono favolette che ci raccontiamo per farci star meglio. Sto cercando di capirlo, da un po'.
Personalmente poi non sono sociofobico ma evitante, che è molto più grave. E non solo quello. Quindi ci vuole un'overdose di empatia per un "normale" che ha a che fare con me.
Vecchio 17-08-2018, 20:13   #49
Banned
 

Io cerco pelati che vengano con me a Istanbul per fare il trapianto dei capelli. Se si parte in comitiva ci sono società che offrono prezzi concorrenziali tutto compreso per viaggio, albergo e trapianto.
Ringraziamenti da
ESPROC (18-08-2018), ~~~ (17-08-2018)
Vecchio 17-08-2018, 20:43   #50
Esperto
L'avatar di Alakazam
 

Premetto che non ho letto tutte le risposte, ma per me si può fare. Ovviamente non subito, nell'immediato, ma ne possiamo parlare.
Vecchio 09-05-2019, 11:14   #51
Intermedio
L'avatar di MrBean
 

La Finlandia risulta comunque il paese piu' felice al mondo http://www.ansa.it/canale_lifestyle/...e7e05a62c.html

Piu' realisticamente bisogna tenere conto anche della lingua, per cui per quanto riguarda i paesi scandinavi e' senza dubbio piu' semplice imparare una lingua come lo svedese piuttosto che una lingua del ceppo ugro-finnico (non imparentata con danese, norvegese, svedese ed islandese). Al contempo va detto che gli scandinavi (e gli olandesi) parlano un inglese impeccabile che in Italia, su scala generale, possiamo solo sognare. Cosa ne pensate invece di paesi come Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia ed Ungheria? Capisco non rientrino tra le mete solite che magari l'italiano medio si immagina (Canarie, Azzorre, Germania, Costa Rica e Spagna), ma e' piu' facile trovare lavoro nelle multinazionali se si parlano inglese ed italiano (non si diventa ricchi, ovviamente).

Non quotare.

Ultima modifica di MrBean; 15-05-2019 a 16:06.
Vecchio 09-05-2019, 11:35   #52
Esperto
L'avatar di Milo
 

L'unico paese in cui emigrerei è la polonia economia in espansione,i risparmi valgano qualcosa,molto verde ordine e pulizia.
Vecchio 09-05-2019, 11:53   #53
Esperto
L'avatar di Ciasty
 

Fatto per tre mesi condividendo un appartamento con gente sconosciuta all’estero ed è stata una bella esperienza. Inutile dire che i problemi rimangono e addirittura si sono amplificati enormemente in una situazione ma preferisco non parlarne
Vecchio 09-05-2019, 11:56   #54
idk
Avanzato
L'avatar di idk
 

dipende tutto dal curriculum. Se vantate titoli di studio e esperienze lavorative di rilievo qualche paese scandinavo sicuramente conviene, diversamente rimane solo la Spagna per aggiungere una lingua in più nel bagaglio culturale, o Uk per perfezionare l'inglese. Però mi chiedo come faccia uno che non è capace a integrarsi completamente nel suo paese a farlo in un altro.
Vecchio 09-05-2019, 12:01   #55
Intermedio
L'avatar di MrBean
 

Ciasty sicuramente per una persona come noi (sociofobica) e' difficile condividere un appartamento. Io ho studiato da fuorisede e vissuto all'estero ma sempre da solo in monolocali molto economici e piccolissimi, ma comunque sempre da solo. Non riuscirei a condividere un appartamento con persone "normali", forse con sociofobici si' , ma non e' una comunque una cosa scontata. Per cui complimenti se gia' hai avuto il coraggio di condividere una casa con persone estroverse/normali, cosa che io non avrei il coraggio di fare
Vecchio 09-05-2019, 12:01   #56
Esperto
L'avatar di Franz86
 

Quote:
Originariamente inviata da idk Visualizza il messaggio
Però mi chiedo come faccia uno che non è capace a integrarsi completamente nel suo paese a farlo in un altro.
Secondo me non è insensato: la necessità di esprimersi in una lingua diversa può nascondere in parte agli altri le difficoltà di altro genere, e il fatto di focalizzarsi sulle necessità intrinseche all' impresa può aiutare a mettere in secondo piano le consuete problematiche di interazione sociale.

Non è detto che funzioni per tutti, ma per qualcuno può funzionare.
Ringraziamenti da
Markos (09-05-2019), MrBean (09-05-2019)
Vecchio 09-05-2019, 13:06   #57
Esperto
L'avatar di Ciasty
 

Quote:
Originariamente inviata da MrBean Visualizza il messaggio
Ciasty sicuramente per una persona come noi (sociofobica) e' difficile condividere un appartamento. Io ho studiato da fuorisede e vissuto all'estero ma sempre da solo in monolocali molto economici e piccolissimi, ma comunque sempre da solo. Non riuscirei a condividere un appartamento con persone "normali", forse con sociofobici si' , ma non e' una comunque una cosa scontata. Per cui complimenti se gia' hai avuto il coraggio di condividere una casa con persone estroverse/normali, cosa che io non avrei il coraggio di fare
Grazie.
Vecchio 09-05-2019, 18:45   #58
Avanzato
 

Penso che la fobia sociale non dipenda da dove si viva.
Anche Perché allora ci dovrebbero essere posti dove non ci persone fobiche
Vecchio 10-05-2019, 15:45   #59
Intermedio
L'avatar di MrBean
 

Quote:
Originariamente inviata da Dragogrisu Visualizza il messaggio
Penso che la fobia sociale non dipenda da dove si viva.
Anche Perché allora ci dovrebbero essere posti dove non ci persone fobiche
Sicuramente non e' trasferendosi in una citta' iperefficiente che tutti i problemi sociali scompaiono. Di questo, ci mancherebbe, ne sono consapevole. Anche quando ho vissuto in altri posti il mio umore era sempre uguale. Certo, ho una preferenza per la citta' rispetto ai posti piccoli dove la gente non si fa abbastanza gli affari loro, anche perche' nei paesini si conoscono un po' tutti


Un gruppo di immigrazione sociofobica, puo' a mio giudizio essere utile per destinazioni per le quali e' difficile trovare un monolocale per conto proprio, per cui chi emigra in questi posti e' costretto a fare un periodo provvisorio in condivisione con altri, anche per la grande domanda di alloggi magari superiore all'offerta. E' questa forse la vera utilita' di un gruppo di questo tipo, se una persona vuole emigrare in un altro paese per vari motivi (economici, personali, ecc.) Cosa ne pensate? Per citta' come Stoccolma, Monaco di Baviera, Londra ed altre la ricerca di un alloggio non e' sicuramente facile. Per altre citta' minori la ricerca dell'alloggio dovrebbe/potrebbe essere una cosa piu' agevole. Qual e' il vostro punto di vista? Spero di non aver "offeso" nessuno e di aver espresso il mio punto di vista nella maniera piu' umile possibile.

Ultima modifica di MrBean; 10-05-2019 a 20:24.
Vecchio 11-05-2019, 23:20   #60
Intermedio
L'avatar di MrBean
 

Vorrei segnalare questo sito che e' molto utile per avere un'idea del costo della vita nei vari luoghi e permette di fare confronti anche tra 2 citta' diverse scegliendo anche in che valuta si vogliono visualizzare gli importi.

https://www.numbeo.com/cost-of-living/


Al di la' della fattibilita', ritornando al discorso iniziale di questo topic, ritengo la Finlandia il paese tendenzialmente piu' in linea per un sociofobico. Ci sono anche delle barzellette (non saprei come definirle) finlandesi sulle differenze tra finlandesi e svedesi. Una molto divertente che ho sentito in un video di una youtuber italiana che vive in Finlandia e' questa che riporto qui sotto..

Un finlandese e uno svedese vanno in un pub per bere.. ad ogni birra lo svedese dice "skal" e il finlandese zitto.. alla prima, alla seconda, fino alla decima lo svedese dice di nuovo "skal" cioe' "salute" e il finlandese dice "ma siamo venuti qui per parlare o per bere?". Mi sembra sia abbastanza significativa del modo di porsi dei finlandesi. Spero di non avervi annoiato con sta storiella

Ultima modifica di MrBean; 11-05-2019 a 23:24.
Ringraziamenti da
Franz86 (12-05-2019)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Gruppo di immigrazione sociofobica
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
pareri sull'immigrazione: sareste favorevoli o contrari ad una società multietnica? cancellato11788 Off Topic Generale 52 06-08-2012 17:39
L'immigrazione è il male VeryFobic Off Topic Generale 265 15-05-2010 21:01
rabbiaaa (sociofobica) lialian Timidezza Forum 14 07-10-2008 12:45
Mamma sociofobica kristel Amore e Amicizia 15 24-03-2008 20:17



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 02:10.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2