FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 05-08-2012, 21:50   #1
Banned
 

salve a tutti,

questo è un sondaggio cultural-politico, allo stesso modo di quello precedente sul senso patriottico.


Ditemi un po': siete favorevoli o contrari al fenomeno dell' immigrazione di massa come sta avvenendo in italia con sempre più vigore?

come considerate gli immigrati? cittadini alla pari degli altri, italiani compresi, oppure come "invasori"? vorreste che le attuali leggi sull'immigrazione fossero:
-abolite del tutto in quanto ingiuste?
-riviste e ridimensionate a favore degli stranieri immigrati?
-lasciate così come sono?
-ampliate e rafforzate?

sono accettati commenti favorevoli e contrari ma pregherei di evitare il razzismo fuori luogo, neh

per quanto mi riguarda, sono favorevole all'immigrazione non clandestina ma vorrei che le attuali leggi fossero più elastiche a favore loro e che fossero riconosciuti loro pari diritti come tutti i cittadini..insomma sono a favore di una società multietnica ma possibilmente senza odio e xenofobia (pura utopia)
Vecchio 05-08-2012, 21:53   #2
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Belacqua Visualizza il messaggio
come considerate gli immigrati? cittadini alla pari degli altri, italiani compresi, oppure come "invasori"?
Purché venga loro data la possibilità di integrarsi nella nostra società, cittadini alla pari degli altri.

Quote:
Originariamente inviata da Belacqua Visualizza il messaggio
vorreste che le attuali leggi sull'immigrazione fossero:
Abolite del tutto in quanto ingiuste, se si intende la Bossi-Fini.

Prevedo che questo topic avrà vita breve, su questi argomenti in passato si è flammato di brutto
Vecchio 05-08-2012, 21:54   #3
Banned
 

beh, io voglio sperare che non si scada nel razzismo, per il resto è un argomento caldissimo che merita di essere sottoposta all'attenzione di tutti
Vecchio 05-08-2012, 21:56   #4
Esperto
L'avatar di Yumenohashi
 

A me da solo fastidio il fatto di camminare per la mia città e vedere più extracomunitari che italiani.
Vecchio 05-08-2012, 21:57   #5
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
A me da solo fastidio il fatto di camminare per la mia città e vedere più extracomunitari che italiani.
Una volta integrati nella nostra società, saranno anche loro italiani
Vecchio 05-08-2012, 21:58   #6
Esperto
L'avatar di Efits
 

farei come in Svizzera:

Quote:
Permesso di dimora per cittadini di Paesi terzi
Per richiedere un permesso di dimora, i cittadini di Paesi terzi devono provare di essere in grado di ottenere un posto di lavoro in Svizzera. Di norma la richiesta è presentata dal futuro datore di lavoro alle autorità cantonali reponsabili della migrazione o del mercato del lavoro. L’entrata in Svizzera è possibile solo dopo che le autorità cantonali hanno rilasciato un permesso di dimora.
Vecchio 05-08-2012, 22:00   #7
Esperto
L'avatar di super unknown
 

dirò una banalità... se prima ero favorevole, oggi non più, troppa offerta ma bassa richiesta, di conseguenza c'è una corsa al ribasso degli stipendi e a un'aumento delle ore lavorative, senza contare il caro vita...

Ultima modifica di super unknown; 05-08-2012 a 22:02.
Vecchio 05-08-2012, 22:01   #8
Esperto
L'avatar di Thermaltake
 

Quote:
Originariamente inviata da Efits Visualizza il messaggio
farei come in Svizzera:
Sono d'accordo, così nessun avrebbe da ridire sugli stranieri perchè contribuiscono anche loro al benessere del paese che li accoglie.
Vecchio 05-08-2012, 22:02   #9
Esperto
L'avatar di Yumenohashi
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Una volta integrati nella nostra società, saranno anche loro italiani
Stare sull'autobus in determinate zone e sentire gente che parla SOLO spagnolo intorno a me mi fa salire un nervoso che non hai idea. Mi sento io la straniera a casa mia e non è normale.
Vecchio 05-08-2012, 22:06   #10
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Stare sull'autobus in determinate zone e sentire gente che parla SOLO spagnolo intorno a me mi fa salire un nervoso che non hai idea. Mi sento io la straniera a casa mia e non è normale.
Perché, sei interessata a sapere cosa si dicono tra di loro quelle persone?
L'importante è che parlino italiano quando devono farsi capire dagli altri.
Vecchio 05-08-2012, 22:07   #11
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Stare sull'autobus in determinate zone e sentire gente che parla SOLO spagnolo intorno a me mi fa salire un nervoso che non hai idea. Mi sento io la straniera a casa mia e non è normale.
vero, anch'io mi muovo spessissimo con gli autobus di amt e ci trovo in effetti sempre sudamericani (ecuadoreñi, colombiani e dominicani fra i tanti) ma se devo essere sincero l'idea di sentir parlare spagnolo (con la loro cadenza tipica dell'america latina) mi fa venir voglia di unirmi alle loro conversazioni

peccato che poi le cronache parlino sempre di loro: rapine, stupri, risse, accoltellamenti, bande di spacciatori
Vecchio 05-08-2012, 22:09   #12
Esperto
L'avatar di Boyyy82
 

Quote:
Originariamente inviata da Belacqua Visualizza il messaggio
salve a tutti,

questo è un sondaggio cultural-politico, allo stesso modo di quello precedente sul senso patriottico.


Ditemi un po': siete favorevoli o contrari al fenomeno dell' immigrazione di massa come sta avvenendo in italia con sempre più vigore?

come considerate gli immigrati? cittadini alla pari degli altri, italiani compresi, oppure come "invasori"? vorreste che le attuali leggi sull'immigrazione fossero:
-abolite del tutto in quanto ingiuste?
-riviste e ridimensionate a favore degli stranieri immigrati?
-lasciate così come sono?
-ampliate e rafforzate?

sono accettati commenti favorevoli e contrari ma pregherei di evitare il razzismo fuori luogo, neh

per quanto mi riguarda, sono favorevole all'immigrazione non clandestina ma vorrei che le attuali leggi fossero più elastiche a favore loro e che fossero riconosciuti loro pari diritti come tutti i cittadini..insomma sono a favore di una società multietnica ma possibilmente senza odio e xenofobia (pura utopia)
Sono per la "via di mezzo", secondo me è giusto che coloro che sono in regola, che lavorano nel nostro paese e che rispettano le regole possano integrarsi nella società... però non dobbiamo neanche dargli tutto e subito, cioè a mio avviso non devono approfittarne dei nostri servizi ed ammortizzatori sociali (in certi casi è così purtroppo), soprattutto poi di sti tempi quando servirebbero anche a tanti italiani.
poi comunque non ne possiamo più ospitare tantissimi a causa della crisi e recessione (a parte il fatto che anche loro sceglieranno altre mete, alcuni poi se ne stanno già andando), la priorità per certe cose (lavoro, ecc) andrebbe comunque sempre data a coloro nati o che abitano da decenni in un determinato luogo.
Vecchio 05-08-2012, 22:12   #13
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da VUCHAN94 Visualizza il messaggio
Stare sull'autobus in determinate zone e sentire gente che parla SOLO spagnolo intorno a me mi fa salire un nervoso che non hai idea. Mi sento io la straniera a casa mia e non è normale.
Eh beh, questa è proprio una gravissima piaga sociale.
Io assumerei degli interpreti pret-à-porter, così i laureati in lingue finalmente la smetterebbero di pascolare.

Tendenzialmente favorevole.

Ultima modifica di chomsky; 05-08-2012 a 22:19.
Vecchio 05-08-2012, 22:17   #14
Esperto
L'avatar di Blackrose
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Purché venga loro data la possibilità di integrarsi nella nostra società, cittadini alla pari degli altri.



Abolite del tutto in quanto ingiuste, se si intende la Bossi-Fini.

Prevedo che questo topic avrà vita breve, su questi argomenti in passato si è flammato di brutto
Quoto !
Vecchio 06-08-2012, 00:43   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Belacqua Visualizza il messaggio
Ditemi un po': siete favorevoli o contrari al fenomeno dell' immigrazione di massa come sta avvenendo in italia con sempre più vigore?
Argomento delicato e sul quale potrei essere in leggera controtendenza con il mio credo .
Sono favorevole, a patto, che non si creino situazioni sfavorevoli per chi ha la cittadinanza di quel Paese.

Quote:
come considerate gli immigrati? cittadini alla pari degli altri, italiani compresi, oppure come "invasori"? vorreste che le attuali leggi sull'immigrazione fossero:
Nel mio condominio la maggioranza è composta da immigrati e Milano ormai ha una percentuale di immigrati parti ad oltre il 10%.
La mia considerazione è neutrale.
Mi dispiacerebbe solo se cultura, usi e costumi italiani perdessero carattere di predominanza: non mi dispiace una società multiculturale e multirazziale (anche se non la cerco esplicitamente) a patto, appunto, che mantenga come carattere primario quello del Paese in cui la società vive.

Quote:
-abolite del tutto in quanto ingiuste?
-riviste e ridimensionate a favore degli stranieri immigrati?
-lasciate così come sono?
-ampliate e rafforzate?
Attuerei una politica più severa nei confronti della ricerca e dei rimpatri dei clandestini (rifugiati politici esclusi) e degli ingressi dei clandestini.

Nel caso degli italiani punirei con la reclusione e, riformando il diritto, dando come pena a chi affitta in nero la perdita di proprietà dell'immobile e per chi impiega clandestini la perdita di proprietà dell'azienda.

Al tempo stesso, promuoverei una politica di "quote": priorità a livello di lavoro ed abitazione a chi risiede da anni in quel comune e, poi, a scalare in quella provincia, regione, nazione, stato UE e stato extra UE.
Vecchio 06-08-2012, 01:30   #16
Avanzato
 

Favorevole ad una società multi-etnica.
Guarda caso gli immigrati sono sempre il capro-espiatorio nei momenti più buii, non mi sorprendere se qualcuno dicesse che la crisi sia da imputare agli extra-comunitari, è facile scaricare la colpa sul "diverso".
Più che altro mi preoccupo per loro, venendo in Italia la maggior parte viene sfruttata e sottopagata con un lavoro in nero, fossi in loro me ne andrei in nord europa
Vecchio 06-08-2012, 01:43   #17
Banned
 

nella palestra dove vado c'è un ragazzo africano di pelle scura, quando arriva lui sembra una star, tutti a fargli capannello, chi è? è un immigrato che abita al residence di fronte la palestra, tra l'altro pieno di suoi connazionali...con questo voglio dire che gli italiani in generale, forse, tendono a essere un po' esterofili, magari vedono per terra un altro italiano agonizzante e non lo aiutano, ma l'extracomunitario si, va aiutato a integrarsi.
Non ho niente contro gli extracomunitari, però penso che andrebbero aiutati prima gli italiani in difficoltà, come fanno negli altri paesi del mondo d'altronde.

Ultima modifica di briox77; 06-08-2012 a 01:48.
Vecchio 06-08-2012, 01:59   #18
Banned
 

Mi tremano le mani per quanto letto fino a qui.

C'è una grave lacuna di fondo, circa l'identità.

Considerare l'integrazione come "loro vengono qui e devono adattarsi alla nostra cultura" fa rabbrividire. Non è "manteniamo noi la nostra identità e loro la propria". Quello che deve essere capito, una volta accantonata la paura, è che la vera direzione è quella di uno scambio identitario, non inteso semplicemente come "io conosco te e tu conosci me", ma come un ricamo di tradizioni, un legame fra storie, pensieri, idee, usi e costumi, un'inedita e straordinaria forza generatrice di nuove interculture.

Quote:
Originariamente inviata da liuk76 Visualizza il messaggio
Mi dispiacerebbe solo se cultura, usi e costumi italiani perdessero carattere di predominanza: non mi dispiace una società multiculturale e multirazziale a patto che mantenga come carattere primario quello del Paese in cui la società vive.
Approfitto di liquidi gastrici e resti di cena che hanno appena risalito il mio esofago nell'aver fatto scorrere gli occhi su questo squisito ed esemplare intervento per proporre una riflessione sui "caratteri di predominanza", come sono stati chiamati, che abbiamo da difendere. Accantoniamo i soliti fantasmi del passato e guardiamoci intorno, che abbiamo da offrire a chi migra verso il paese che da decenni si ricopre di vergogne, corruzione, insulti alla pubblica istruzione, che costringe le migliori menti a migrare altrove, tagli su tagli alla cultura, il paese della camorra, delle bandiere verdi padane e trote affine, il paese dove il ministro dell'istruzione si inventa diabolici tunnel per neutrini, dove l'immagine di donna è calpestata e schiaffeggiata giorno per giorno, il paese delle tv, della disoccupazione, della disinformazione, il paese sul quale si erige la più grande truffa di tutti i tempi la cui Sede si fa chiamare Santa, il paese dell'omofobia, della paura del diverso.. che abbiamo da offrire, che abbiamo da difendere?
Non mi si fraintenda, amo il mio paese e combatterò con tutte le mie forze per farlo rialzare. E spero di poterlo fare con chiunque, qualsiasi siano etnia, origine, cultura o tradizioni, abbia a cuore le sorti di un mondo privo di frontiere ed appartenente di diritto e in ugual maniera ad ogni sacrosanto essere umano.
E, 6 agosto 2012, non avremmo che da imparare.
O forse, mentre l'ennesimo ragazzino che attraversa aggrappato sotto ad un camion numerosi confini lottando con tutte le sue forze per la sopravvivenza, sarà più comodo cambiare canale.

(sarebbe doveroso parlare anche di diritti, ma è già molto se avrete letto fino a qui. e a chi scrive "poi si legge sempre di questi qui che rubano, ammazzano, stuprano..e le statistiche..": esistono molti circoli, ad esempio leghisti, dove potrete discutere indisturbati di questi allegri numeri. pace all'anima vostra. consiglio a tutti questi amanti di statistiche di aprire gli occhi su altre verità. ad esempio: senza l'immigrazione la nostra economia sarebbe un ancora più enorme flop. no, purtroppo non si tratta di altri dati sfornati da trota&dad&friends ma studi, tesi e recenti pubblicazioni di ricercatori universitari).

edit:

Quote:
Originariamente inviata da briox77 Visualizza il messaggio
Non ho niente contro gli extracomunitari, però penso che andrebbero aiutati prima gli italiani in difficoltà
Anche questa non è male. Starei qui a complimentarmi con te ma, mon dieu, ho del sangue che improvvisamente scorre a fiumi fuori dal naso.

Ultima modifica di La Moustache; 06-08-2012 a 02:17.
Vecchio 06-08-2012, 02:01   #19
Intermedio
L'avatar di Mercyful
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Una volta integrati nella nostra società, saranno anche loro italiani
Questa è la verità. E parlo per esperienza... la mia famiglia da parte di nonna non è italiana, e ho due amici sudamericani (che parlano un italiano perfetto tra l'altro); eppure a prima vista sembrano italiani doc.
Vecchio 06-08-2012, 03:06   #20
Banned
 

La Moustache
la tua simpatia è proverbiale, per il sangue dal naso ti consiglio di andare fuori al balcone e di chinare leggeremente la testa all'indietro, ne avrai un duplice beneficio: uno il sangue dal naso ti si fermerà, due scoprirai che sopra di te c'è ancora il cielo..

riguardo ciò che farnetichi nel primo paragrafo del tuo post, l'immigrazione è un fenomeno troppo recente e in europa e soprattutto in italia perchè avvenga una "intercultura", probabilmente la tua "profezia" si compirà, ma non nei prossimi decenni.
Gli Stati Uniti ne sono un esempio, ci sono tante etnie differenti, latinos, cinesi, italiani, ebrei, africani ecc, eppure io non vedo nessuna intercultura, ogni gruppo etnico mantiene la propria identità ben distante dalle altre, ti risulta? a me si.

Riguardo a ciò che hai quotato del mio post, evidentemente non conosci lo stato delle cose al sud, dove molta gente italiana vive nell'indigenza totale, eppure i fondi per aiutare gli extracomunitari non mancano mai, ma a che serve, dico io, raccontarti queste cose? ho da finire un algoritmo e non mi posso limitare a far solo la teoria/ciarle debbo fare anche la pratica IO, ahimè.

Ultima modifica di briox77; 06-08-2012 a 03:48.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a pareri sull'immigrazione: sareste favorevoli o contrari ad una società multietnica?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
A quali compromessi sareste disposte per stare con un uomo? Winston_Smith Amore e Amicizia 79 25-03-2013 15:26
Contrari o favorevoli alla chirurgia estetica? monika89 SocioFobia Forum Generale 30 14-02-2012 11:57
Siete favorevoli o contrari al nucleare? Lost Off Topic Generale 75 26-03-2011 17:29
Sareste amici o vi fidanzereste con una persona che è stata in galera ? Nucleo Sondaggi 27 09-09-2010 17:55
Gay nell'Europa Multietnica. LordDrachen Off Topic Generale 18 05-08-2010 18:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 09:33.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2