FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 15-12-2005, 22:10   #1
Principiante
L'avatar di Autan
 

Ciao!

In questo periodo mi sono fatto un pò un idea dell'amicizia e credo
che nonostante tutto per avere amici bisogno parlare si ma anche ascoltare (sinceramente e con il cuore)- sfogarsi e dare modo alla persona che abbiamo di fronte di farlo con noi;
un auto aiuto ... tutti hanno dei problemi nella capoccia o nella vita reale(chi più chi meno) e vedere la persona che abbiamo di fronte come un "marziano" che non ha alcun problema o che non ne abbia attraversati ci spaventa e ci allontana --- quella persona non è un marziano chissà quante ne ha passate o ne sta passando ... è un probabile amico
Se non lo è o non lo sarà cmq ci farà meno paura parlare con lui/lei, interagire, guardarsi negli occhi etc etc etc

Ragazzi credo che fondamentalmente siamo degli egoisti e questo si vede, credo che sia uno dei motivi per cui non abbiamo amici
Vecchio 15-12-2005, 22:40   #2
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

certo che tutti hanno i loro problemi autan , arguta intuizione che pero' non sempre è cosi' evidente. forse siamo troppo concentrati a guardare le nostre reazioni e le nostre paure piuttosto che goderci un rapporto umano.
ma piu' che di egoismo direi che si tratti di egocentrismo che è decisamente il male migliore. l'egoista è consapevole delle proprie conflittualità e le sfrutta stumentalizzando gli altri ... speriamo di non diventare cosi'!!!! ciao
Vecchio 15-12-2005, 23:53   #3
Principiante
L'avatar di Autan
 

Ciao Odi

Tu parli di egocentrismo piuttosto che di egoismo (ad ognuno la sua opinione) rispetto la tua che è assolutamente in parte giusta;

Però sfido qualsiasi psicologo o psichiatra che ha a che fare con persone che sfogano i loro problemi e guardandolo negli occhi dirgli : "dottore mi parli un pò dei suoi problemi" ... sono convinto che nell'eventualità ovviamente rarissima che ciò accada questi piangerebbe tante ma tante di quelle lacrime da riempiere la sua città ed allagare tuuuutti i ponti ivi presenti;

Secondo me costui è vittima di egoismo che è il male migliore come dici tu...

Quindi se proprio si cerca un amico con cui sfogarsi, parlare bisogna anche e soprattutto saperlo ascoltare e magari (ma proprio magari) piangere per i suoi problemi ... vabè i nostri sono di più (egoismo) ...

Poi se hai timore di una persona che ti guarda e ti scruta io dico guardala in faccia avrà i suoi problemi anche lui --- è solo un modo per vincere la paura di uno sguardo o "rompere il ghiaccio"

Poi bisogna saper essere opportunisti in alcuni casi per rafforzarci e imparare a vincere - opportunismo ed egoismo si assomigliano solo un pò
Vecchio 16-12-2005, 01:15   #4
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

Quote:
Originariamente inviata da Autan
Secondo me costui è vittima di egoismo che è il male migliore come dici tu...
gia' , dicevo proprio il contrario. parlavo dell'egoista negativo , quello che sfrutta gli alri a proprio vantaggio ,che poi in realta' è uno svantaggio perche' alla lunga non paga , rimane solo ed emarginato da tutti.

L'egocentrico invece rimane solo perche' alla lunga appare solo supericiale e fastidioso , ma il giudizio della gente non è di marmo come spesso si pensa. In cuor mio so che quando giudico qualcuno lo faccio perche' non sono in grado di comprendere esattamente il comportamento di chi giudico. E da li basta un piccolo passetto pe riconciliare un rapporto che pareva distrutto.

Con l'egoista ngativo no , perche' mi ha procurato un danno ed è molto probabile che lo rifara' , io devo difendere me stesso e di conseguenza ne staro' alla larga cercando di imparare piuttosto come non diventare cosi' , per me e per le persone che mi stanno vicino , questo è invece egoismo positivo ed è costruttivo, sicuramente tu intendevi questo.

Ciao.
Vecchio 16-12-2005, 01:46   #5
Principiante
L'avatar di Autan
 

egocentrico è sinonimo di egoista

Per esperienza personale provare un sentimento di pena e comprensione per altre persone mi ha aiutato a minare un pò il mio egocentrismo o egoismo e questo lo reputo positivo perchè
non sono io ad essere sotto lo sguardo di tutti (egoismo - egocentrismo) io guardo gli altri (altruismo - egoista - opportunusta e lo chiamo positivo al 100% nel nostro caso in alcune situazioni) e non gli altri che guardano me (immaginario egocentrico)... è un piccolo aiuto
Vecchio 16-12-2005, 02:04   #6
Principiante
L'avatar di Autan
 

Tu dici : parlavo dell'egoista negativo , quello che sfrutta gli alri a proprio vantaggio ,che poi in realta' è uno svantaggio perche' alla lunga non paga , rimane solo ed emarginato da tutti.

Ma scusa Odi non è proprio la descrizione del social fobico ?


[/quote]
Vecchio 16-12-2005, 21:42   #7
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

caro autan, debbo prenderein mano il dizionario della lingua italiana
dicesi ... ehm

egocentrico: Che considera il proprio io al centro di ogni evento dell'ambiente in cui vive.

egocentrismo: Atteggiamento dell'egocentrico. Si differenzia dall'egoismo perche' in questo ultimo è implicita la tendenza dei vantaggi personali

egista: chi fa bada solo al proprio utile.

fonte: dizionario enciclopedico sansoni
fai le tue valutazioni ma non mi pare proprio che siano sinonimi.
Un sociofobico puo' essere sia egocentrico che egoista , dipende tutto dalle persone.
ciao.
Vecchio 16-12-2005, 23:08   #8
Principiante
L'avatar di Autan
 

Ciao Odi,

lasciamo perdere il vocabolario sennò con egoismo egocentrismo egocentrico egoismo negativo egoismo positivo ci si perde :?

Comunque l'esperienza che ho fatto a me ha aiutato, poi di situazioni ce ne sono tante

Cmq lo ribadisco alzare lo sguardo per uno che ha paura (di niente) è un bel passo avanti, purtroppo non la soluzione definitiva della fs ...
Vecchio 17-12-2005, 02:05   #9
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

Autan ,sono sicuro che l'esperienza che hai fatto ti abbia aiutato , complimenti.
per chi ha paura alzare lo sguardo è un bel traguardo , se poi si aggiunge che si alza lo sguardo solo quando si capisce che le paure in reata' non esitono è un traguardo che ti ridona la voglia di vivere.
Che poi non sia la soluzione alla fs sono perfettamente daccordo , ci vuole anche il tempo di cottura giusto e sopratutto un continuo coinvolgimento per le problematiche che ogni giorno ci affliggono.
non si puo' cambiare da un giorno all'altro e a qusto bisogna solo rassegnarsi ; bisogna invece ridurre l'aspettativa di voler guarire dalla fs , è un po' un paradosso ma è l'unico modo che hotrovato per lasciare che il tempo scorra e faccia il suo lavoro.
intanto nel frattempo leggo , mi informo , rifletto e vivo.
ciao alla prossima.
Vecchio 17-12-2005, 14:31   #10
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

Ti quoto.

Quote:
Originariamente inviata da cristina
il mio psicologo mi aveva consigliato di imparare ad apprezzare in me un sano egoismo ossia pensare ai miei interessi ai miei bisogni alla mia persona. egoismo non significa bastardaggine.... ovvero impossessarmi per ottenere a tutti i costi a
discapito altrui ciò che desidero
L'egoismo ha un duplice aspetto , uno negativo ed uno positivo e questo dipende da come una persona reagisce integrandosi nel mondo.
Avere degli obiettivi nella vita da raggiungere è il segreto per affrontare le proprie conflittualita' e risolverle , viceversa se si rimane nel proprio mondo virtuale l'egoismo non puo' diventare altro che negativo , finalizzato a conservere il proprio stato immaturo.

Quote:
Originariamente inviata da cristina
....mentre l'egocentrismo è più sottile,più subdolo e demenziale perchè è dettato solo da un insano narcisismo,che è pronto a tutto pur di offuscare chi a lui toglie l'immagine di prima donna
La differenza tra i due termini sta' nella consapevolezza delle proprie conflittualita' , chi è egocentrico non è consapevole di queste e per questo appare demenziale , tra le nuvole , pieno di fantasie e di sogni utopistici. Il passo successivo all'egocentrismo in un processo maturativo è proprio l'egoismo.

Quote:
Originariamente inviata da cristina
vorrei sapere come mai chi è egocentrico vuole notoriamente essere al centro dell'attenzione!
Per sentirsi adeguato.
Vecchio 18-12-2005, 17:42   #11
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

Tuidevo riquotare?

Quote:
Originariamente inviata da cristina
ma non è egoismo oppure immaturità restare nel proprio mondo virtuale inteso come interiorizzarsi e isolarsi.....(voglio sperare altrimenti nel virtuale ci siamo dentro fino al collo tutti quanti!!! )
restare nel proprio mondo virtuale inteso come interiorizzarsi e isolarsi non è un comportamento maturo. non ne eri convinta?

Quote:
Originariamente inviata da cristina
A me pare paura....paura del prossimo,paura dei giudizi affrettati e spesso lapidari....non sempre le critiche sono costruttive anche perchè chi le dice non è Dio sceso in terra! Forse chi critica ....critica se stesso camuffandosi da veterano che della vita ha capito tutto!
Se qualcuno ti critica e colpisce una parte di te che si offende allora è il caso di valutare la cosa e di capire che cosa c'e' che ti crea disturbo. In questa ottica le critiche sono sempre costruttive anche perche' si generano all'interno delle persone e non arrivano mai dall'esterno come spesso si pensa. siamo noi che ci offendiamo in noi stessi per quello che ci dicono ed è tramite questo che possiamo capire che cosa non va' in noi.

Quote:
Originariamente inviata da cristina
Chi ha fantasia interiore e sa crearla con la musica e qualsiasi forma artistica difficilmente è arrogante....si cazzia da solo, con la propria diversità che non è essere egocentrici ma soltanto....riuscire ad essere sinceri con se stessi .
Chi ha fantasia interiore la esprime nei modi a lui piu' congeniali , esattamente come fa un estroverso ad esprimersi. parole , musica , arte e qunt'altro sono mezzi per comunicare e per permettere all'essere umano di "spingersi fuori" piuttosto che di restare chiuso in se stesso. in quest'ultimo l'essere umano muore perche' siamo fatti pr stare in mezzo agli altri.



buona fine week-end
Vecchio 18-12-2005, 21:16   #12
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

Quote:
Originariamente inviata da cristina
....e mi voglio complimentare per la tua analisi estremamente introspettiva ed intelligente....
Per stà cosa ovvia cristina? si effettivamente noto sempre piu' spesso la tendenza a reagire in modo quasi istintivo a critiche e commenti , per forza , in un modo o nell'altro bisogna per forza reagire , nessuno rimane indifferente a nulla. pero' un modo di farlo genera rapporti distruttivi , l'altro cosruttivi.

A milano ci abito , c'era davvero un sole stupendo , ma anche fastidioso per i miei occhi. E' vero pareva marzo!
Vecchio 18-12-2005, 22:34   #13
Intermedio
L'avatar di Saiper
 

Quote:
Originariamente inviata da odi
Se qualcuno ti critica e colpisce una parte di te che si offende allora è il caso di valutare la cosa e di capire che cosa c'e' che ti crea disturbo. In questa ottica le critiche sono sempre costruttive anche perche' si generano all'interno delle persone e non arrivano mai dall'esterno come spesso si pensa. siamo noi che ci offendiamo in noi stessi per quello che ci dicono ed è tramite questo che possiamo capire che cosa non va' in noi.
Non sono tanto d'accordo. Non è così facile. Penso che le critiche siano indice di poca stima, e ovviamente ci si rimane male, soprattutto persone vulnerabili come i fobici. In particolare quando colpiscono i punti più deboli, che magari non riusciamo a controllare. Ad esempio il fobico sa perfettamente che parla poco, farglielo notare di certo non lo aiuta, ecc. Oppure quando magari colpiscono quache certezza. Se poi si ha anche soggezione o timore delle persone da cui vengono, anche il più sicuro se la prenderebbe...
Penso che "noi" dovremmo imparare (ma come?) a filtrare di più, stabilire quali possono essere costruttive, e quali lasciar perdere. Ma la pratica è un'altra storia :roll:

Ciao!
Vecchio 19-12-2005, 00:06   #14
odi
Intermedio
L'avatar di odi
 

Quote:
Originariamente inviata da Saiper
Non sono tanto d'accordo. Non è così facile. Penso che le critiche siano indice di poca stima, e ovviamente ci si rimane male, soprattutto persone vulnerabili come i fobici. In particolare quando colpiscono i punti più deboli, che magari non riusciamo a controllare. Ad esempio il fobico sa perfettamente che parla poco, farglielo notare di certo non lo aiuta, ecc. Oppure quando magari colpiscono quache certezza. Se poi si ha anche soggezione o timore delle persone da cui vengono, anche il più sicuro se la prenderebbe...
Penso che "noi" dovremmo imparare (ma come?) a filtrare di più, stabilire quali possono essere costruttive, e quali lasciar perdere. Ma la pratica è un'altra storia :roll:
Certo che non è facile Saiper , ci mancherebbe pure. Quando rimani offeso per qualcosa è indice che lì c'e' un problema , da risolvere. altrimenti non puoi essere corretto.
Sai bene che non voglio dirti che devi essere così ora ma questo è l'obiettivo a cui dovresti tendere , e gia' consapevolizzarlo è un gran traguardo! Finchè sussistono stati d'animo come soggezione e timore , e se questi vengono accolti in modo negativo , non puoi essere sicuro. Questa è logica niente altro.
Vecchio 12-02-2009, 00:40   #15
Avanzato
L'avatar di guscio
 

Quote:
Originariamente inviata da Autan
Ciao!

In questo periodo mi sono fatto un pò un idea dell'amicizia e credo
che nonostante tutto per avere amici bisogno parlare si ma anche ascoltare (sinceramente e con il cuore)- sfogarsi e dare modo alla persona che abbiamo di fronte di farlo con noi;
un auto aiuto ... tutti hanno dei problemi nella capoccia o nella vita reale(chi più chi meno) e vedere la persona che abbiamo di fronte come un "marziano" che non ha alcun problema o che non ne abbia attraversati ci spaventa e ci allontana --- quella persona non è un marziano chissà quante ne ha passate o ne sta passando ... è un probabile amico
Se non lo è o non lo sarà cmq ci farà meno paura parlare con lui/lei, interagire, guardarsi negli occhi etc etc etc

Ragazzi credo che fondamentalmente siamo degli egoisti e questo si vede, credo che sia uno dei motivi per cui non abbiamo amici
capito superficemilio?
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Egoismo - I problemi li hanno tutti
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Troppi problemi tutti insieme :-( Chioccioccolata SocioFobia Forum Generale 8 02-05-2008 20:49
Che faccia hanno?? WiredMind Off Topic Generale 5 22-03-2008 23:51
Socialfobici che hanno la donna HurryUp Off Topic Generale 2 01-02-2008 02:25
sensibilità o egoismo? devilinside2 SocioFobia Forum Generale 11 01-11-2007 14:52
caldo, università, problemi su problemi.... ed esami da fare mariobross Forum Scuola e Lavoro 1 19-07-2007 11:50



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:55.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2