FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 14-01-2019, 18:43   #181
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da stellina0391 Visualizza il messaggio
Personalmente per me è sbagliato (intendo se succedesse a me). Nessuno può permettersi di toccarmi A FREDDO (specifico, visto che la cosa ti fa piacere) e neppure se mi piace il ragazzo in questione. Alla fine finirei per giudicarlo male comunque. Mani apposto con me. Se poi un ragazzo o ragazza gradisce questo tipo di approccio.. beh affari loro. Esiste quello che io chiamo "essere consenzienti".
Ho specificato che non stavo parlando di te, visto che non ti conosco (quindi è inutile che continui a proporre il tuo caso), ma che critico chi adotta due pesi e due misure (e purtroppo ci sono persone che lo fanno).
Vecchio 14-01-2019, 20:39   #182
Esperto
L'avatar di Selenio
 

mercoledì ho un primo appuntamento ma già mi pento di aver scritto alla tipa. non mi ispira più di tanto
Vecchio 15-01-2019, 05:46   #183
Esperto
L'avatar di Baby Lemonade
 

Quote:
Originariamente inviata da Selenio Visualizza il messaggio
mercoledì ho un primo appuntamento ma già mi pento di aver scritto alla tipa. non mi ispira più di tanto
Se non ti ispira è inutile che vai perché non trovi di meglio, rischi di illuderla e basta.
Vecchio 15-01-2019, 20:35   #184
Esperto
L'avatar di Franz86
 

Quote:
Originariamente inviata da Da'at Visualizza il messaggio
Capisco la battuta, ma se ci pensi, quante volte non tradiamo? Ogni volta che ci rifugiamo sotto a un tetto che non crolla, non siamo stati traditi dalle tante persone che vi hanno lavorato per costruirlo.

Sul non-tradimento, e quindi sulla fiducia (certamente messa sempre alla prova da una serie di contrappesi) si è costruita quella civiltà che tanto benessere, nonostante le criticità, ha portato alla nostra specie.

Laddove viene a mancare la fiducia infatti, i ponti crollano, i negozianti imbrogliano, i medici operano a cazzo di cane per i rimborsi: nessuno può più fidarsi di nessuno. E ciò porta al declino della società, visto che se ognuno deve guardarsi le spalle ciò spreca un sacco di risorse che viceversa sarebbero spendibili nel miglioramento sociale complessivo.

Io credo che questa tensione costante tra fiducia e tradimento sia un elemento caratterizzante della psicologia umana (curioso ad esempio il fatto che la stretta di mano nacque come evoluzione di un gesto per controllarsi reciprocamente i polsi, scongiurando stiletti celati nelle maniche), e quindi in un certo senso la vita umana è tutta un'immensa e pervasiva partita a poker.
Vale anche nei sentimenti. Ma stante la frequenza con cui essi vengono immolati al dio del tradimento, stante la mancanza di evoluzione in fiducia che invece c'è stata in ogni altro ambito, mi viene difficile da pensare che ciascuno dei traditori abbia con cinico calcolo valutato il rapporto rischi/benefici della propria azione.
Mi ero perso la risposta.

Il tradimento però secondo me va inteso come qualcosa di più personale, il carpentiere che ha costruito il mio tetto non può avermi tradito personalmente in nessun caso, perché io nemmeno lo conosco, né lui conosce me: in senso lato capisco cosa intendi, ma il concetto di "tradimento" qui è così annacquato da essere troppo difficilmente riconoscibile.

Il concetto però può essere rintracciato: diciamo che il carpentiere non ha tradito la fiducia del suo capo, se ne aveva uno, che si aspettava facesse un buon lavoro, nè ha tradito quella della sua famiglia, se ne aveva una, che si aspettava portasse a casa lo stipendio di fine mese, né ha tradito quella dei genitori, se li aveva ancora, che si aspettavano avesse una professione dignitosa nella vita, né quella degli amici, se ne aveva, che lo ritenevano un tipo affidabile etc.
Grazie a tutto questo ( in cui era sostanzialmente ingabbiato ) alla fine non ha "tradito" me.

E' verissimo che la fiducia è un elemento essenziale nella tenuta sociale, che infatti è una rete di rapporti in cui, se tutto funziona bene, i vincoli che si creano ( volontariamente ma anche forzatamente ) avviano e rinsaldano dei circoli virtuosi che tengono in piedi l' intera baracca dell' edificio comunitario: però la mia battuta era in riferimento ad un discorso che facevi riguardo le relazioni di coppia, e quello secondo me è un ambito molto più ambiguo, perché l' elemento utilitaristico ( contratti, stipendi... ) non è così accentuato, nè la lealtà è un valore particolarmente tenuto da conto secondo i canoni correnti: per motivi tralaltro comprensibili, il benessere consente un certo edonismo di massa in questo campo.

Ultima modifica di Franz86; 15-01-2019 a 20:38.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Cosa fare al primo appuntamento?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Cosa fare il primo dell'anno? lone 73 Off Topic Generale 17 02-01-2018 00:54
No all'appuntamento, cosa fare ora Alessandro95 Amore e Amicizia 25 07-06-2017 12:19
Cosa fare al primo appuntamento? cancellato16916 Amore e Amicizia 22 24-03-2016 18:14
Primo appuntamento timido85 Amore e Amicizia 54 10-04-2012 22:13



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:00.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2