FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Ansia e Stress Forum
Rispondi
 
Vecchio 27-02-2013, 13:13   #1
Principiante
L'avatar di jones00
 

immagino che qualcuno di voi ci riesca, e di solito ci riesco anche io... ma quando finisce una storia ci si può sentire molto tristi, soprattutto se siamo di quelle persone che non si amano molto e che non credono di poter avere delle speranze da soli... E spesso si ha bisogno di qualche certezza in più per farcela.

Ditemi la vostra
Vecchio 27-02-2013, 13:37   #2
Banned
 

Ahahahaha, quando finisce una storia ahahahaha, io sono solo da sempre ed non è una sensazione che si supera ma di cui si ci abitua.
Vecchio 27-02-2013, 13:38   #3
Esperto
L'avatar di ucn93
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Ahahahaha, quando finisce una storia ahahahaha, io sono solo da sempre ed non è una sensazione che si supera ma di cui si ci abitua.
a cui ci si abitua
Vecchio 27-02-2013, 13:38   #4
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Ahahahaha, quando finisce una storia ahahahaha, io sono solo da sempre ed non è una sensazione che si supera ma di cui si ci abitua.
Per me vale lo stesso
Vecchio 27-02-2013, 13:39   #5
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da ucn93 Visualizza il messaggio
a cui ci si abitua
Eh si, hai ragione.
Vecchio 27-02-2013, 13:39   #6
Esperto
L'avatar di Dylan
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Ahahahaha, quando finisce una storia ahahahaha, io sono solo da sempre ed non è una sensazione che si supera ma di cui si ci abitua.
già...non si supera....ci si può solo abituare col tempo, molto tempo....
Vecchio 27-02-2013, 13:40   #7
Esperto
L'avatar di ucn93
 

io la supero grazie all'amore che ho per gli animali
Vecchio 27-02-2013, 13:40   #8
Principiante
L'avatar di jones00
 

ma no, non ci si può solo abituare... bisogna combattere!!
Vecchio 27-02-2013, 13:42   #9
Esperto
L'avatar di Dylan
 

Quote:
Originariamente inviata da jones00 Visualizza il messaggio
ma no, non ci si può solo abituare... bisogna combattere!!
contro un nemico invisibile.....
Vecchio 27-02-2013, 13:43   #10
Principiante
L'avatar di jones00
 

Quote:
Originariamente inviata da Dylan Visualizza il messaggio
contro un nemico invisibile.....
si, se serve per stare bene dopo
Vecchio 27-02-2013, 13:59   #11
Esperto
 

Riprendo e dò fiato alle mie grandi passioni, la musica, la lettura il lavoro internet, esco con altre persone, e passo anche ore a letto a riflettere dove ho sbagliato e dove hanno sbagliato gli altri(digestione dei saggi di psicologia e sintesi interiore mentale)
Vecchio 27-02-2013, 14:03   #12
Banned
 

I protagonisti della nostra vita siamo noi. Gli altri, per quanto importanti, saranno sempre entità esterne che interagiscono con noi. Di conseguenza l'unica compagnìa di cui abbiamo realmente necessità per continuare ad esistere è quella di noi stessi. Può sembrare un discorso egoista... ma pensateci. Non è forse così? Non siamo forse fatti per stare dentro la nostra testa? E' sbagliato cercare di uscirne. E' sbagliato e deleterio immedesimarsi negli altri o tenere spesso prospettive diverse dalla propria.
Per quanto possiamo avvicinarci resteremo sempre entità estranee, separate. Bisogna accettare questo fatto che siamo sempre "dentro di noi" per nostra natura.
La socialità e le relazioni.. in realtà non sono una vera e propria "unione" di individui. Ma un interazione fra entità a sé stanti. Questo non bisogna mai dimenticarlo. Siamo sempre entità separate l'una dall'altra.
Questo non toglie nulla, in un individuo mentalmente sano, al piacere del relazionarsi con gli altri!
Ma l'individualità deve sempre esistere. Essere protagonisti delle proprie azioni e del proprio essere.
Distogliere eccessivamente la propria attenzione e la "presenza decisionale" in noi stessi... genera senso di solitudine.
Non è un caso se le persone sensibili, altruiste, empatiche ecc... siano affette quasi sempre da solitudine. L'egocentrismo è fondamentale per tenere salda la nostra identità.
Vecchio 27-02-2013, 14:05   #13
Esperto
L'avatar di Herzeleid
 

Ricordo in "Arcipelago Gulag" un ex internato che aveva trascorso dodici anni in diversi campi sovietici in Siberia rispondere che, finché si resta vivi, a tutto è possibile abituarsi.
Vecchio 27-02-2013, 14:08   #14
Principiante
L'avatar di jones00
 

Quote:
Originariamente inviata da Halastor Visualizza il messaggio
I protagonisti della nostra vita siamo noi. Gli altri, per quanto importanti, saranno sempre entità esterne che interagiscono con noi. Di conseguenza l'unica compagnìa di cui abbiamo realmente necessità per continuare ad esistere è quella di noi stessi. Può sembrare un discorso egoista... ma pensateci. Non è forse così? Non siamo forse fatti per stare dentro la nostra testa? E' sbagliato cercare di uscirne. E' sbagliato e deleterio immedesimarsi negli altri o tenere spesso prospettive diverse dalla propria.
Per quanto possiamo avvicinarci resteremo sempre entità estranee, separate. Bisogna accettare questo fatto che siamo sempre "dentro di noi" per nostra natura.
La socialità e le relazioni.. in realtà non sono una vera e propria "unione" di individui. Ma un interazione fra entità a sé stanti. Questo non bisogna mai dimenticarlo. Siamo sempre entità separate l'una dall'altra.
Questo non toglie nulla, in un individuo mentalmente sano, al piacere del relazionarsi con gli altri!
Ma l'individualità deve sempre esistere. Essere protagonisti delle proprie azioni e del proprio essere.
Distogliere eccessivamente la propria attenzione e la "presenza decisionale" in noi stessi... genera senso di solitudine.
Non è un caso se le persone sensibili, altruiste, empatiche ecc... siano affette quasi sempre da solitudine. L'egocentrismo è fondamentale per tenere salda la nostra identità.
concordo pienamente...
Vecchio 27-02-2013, 14:32   #15
Banned
 

E' un peso che diventa sempre piu' difficile da sopportare.
Vecchio 27-02-2013, 14:40   #16
Banned
 

Essere soli è un dato di fatto, non una sensazione.

Si è soli quando non si hanno persone con le quali interagire, o meglio, quando non si hanno persone con le quali non c'è un rapporto d'affetto.

Per come la penso io, la solitudine si supera solo stringendo rapporti con persone in grado di darci ciò e di vederlo ricambiato. Poi, ognuno decide il tipo di rapporto: amicizia, sentimento, amore, ecc.

In molti casi non si possono cercare i rapporti con le persone poiché questi devono nascere spontaneamente ma si possono invece cercare persone con le quali relazionarsi.

La soluzione invece passa proprio per "tranquillizzarsi" in tal senso ma sopratutto per avere amor proprio.
Le persone ci devono COMPLETARE, non devono essere l'elemento che ci fa essere noi stessi anziché un'ombra.

Questo anche in virtù del fatto che il prossimo è poco propenso a relazionarsi con una persona che non ha amor proprio o non ha una propria identità e peculiarità proprio perché non ha nulla da dare.
Vecchio 27-02-2013, 15:03   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Christopher Visualizza il messaggio
Ahahahaha, quando finisce una storia ahahahaha, io sono solo da sempre ed non è una sensazione che si supera ma di cui si ci abitua.
situazione molto simile purtroppo, però più che abituarmi, dato che non so se riuscirò mai ad accettare la solitudine (e penso sia normale non accettarla deltutto), la rendo più lieve coltivando qualche passione e studiando
Vecchio 27-02-2013, 15:26   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Virus81 Visualizza il messaggio
E' un peso che diventa sempre piu' difficile da sopportare.
Ad un certo punto secondo me puoi anche riuscire ad abituarti
Vecchio 27-02-2013, 15:36   #19
Banned
 

prima la soffrivo da cani la solitudine...invece adesso...ahimèè...sono io a cercarla...se mi sfugge sonorovinato
Vecchio 27-02-2013, 16:31   #20
Banned
 

Prima mi pesava, ora non mi interessa: ho capito che le tanto decantate "ragazze", le "NUOVE DEE", non fanno miracoli, che IO devo stare bene, che se aspetto di venirne fuori grazie a una FUMANTE, allora posso suicidarmi, faccio prima.

PS Mi risparmio un sacco di fumo passivo e tanti inutili locali del ***** !!!
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Come fate a superare la sensazione di essere soli?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Stare soli, sentirsi soli, essere soli st:3 SocioFobia Forum Generale 31 10-06-2012 12:36
La sensazione di essere di troppo JohnReds SocioFobia Forum Generale 20 31-05-2012 15:55
Cosa fate quando vi sentite inutili e soli? Jupiter SocioFobia Forum Generale 25 24-03-2012 14:06
Avere la sensazione di essere completamente inutili Pietro SocioFobia Forum Generale 1 08-03-2012 12:13
Essere soli ! ollydarko Amore e Amicizia 3 27-02-2009 00:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:25.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2