FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 23-03-2012, 18:00   #1
Esperto
 

Stamattina mi sono svegliata con addosso un senso di profonda solitudine.
Sempre io, sempre la stessa stanza, lo stesso letto, ogni notte, da quando avevo tipo... 10, 11 anni...
Sapete quando non avendo una vita molto entusiasmante state lì, la sera, a pensare, a immaginare, a sognare... di stare in un letto diverso, con qualcuno, un'altra casa, un'altra situazione... un'altra vita?
Magari ti addormenti così, poi ti svegli e ti rendi conto che, ovviamente, non è cambiato nulla.
Stamattina riuscivo solo a pensare "sono stanca di stare sempre da sola".
Mi sono depressa. Avrei voluto uscire, o almeno, ieri mi ero messa in testa di fare delle cose, ma ovviamente me le ero già dimenticate... Ho cucinato dei dolci.
Adoro cucinare dolci.
Invece di studiare, adesso sono qui a scrivere. Non che abbia un esame così imminente. Eppure non riesco a concentrarmi, a portarmi avanti, a rimanere al passo come un'universitaria dovrebbe fare. La mia mente cerca sempre uno svago, cerca qualcuno, qualcosa da fare... "prima il divertimento, poi il dovere"... Però non arriva mai nulla a placare questi desideri.
Vedo un mio amico, almeno, tale dovrebbe essere... è in vacanza, e nemmeno me l'ha detto. La cosa mi da fastidio. Inizio a pensare, a chiedermi se sono importante, perchè nessuno mi dice mai nulla, nessuno mi chiede più consigli, non c'è qualcuno che mi chiede come sto... seriamente.
Ho quella sensazione addosso, quella che ti fa dire "ma se io sparissi ora, qualcuno se ne accorgerebbe?"... E mi rispondo di no.
Vorrei essere capace di usare lo studio come svago, vorrei scrivere racconti, o dipingere, o saper suonare uno strumento. Non riesco a fare niente invece.
Mi sento inutile, per me stessa e le persone intorno, e mi sento sola.
Mi sento una persona stupida e ingenua. Di quelle che continuano a sperare che le cose cambino in meglio, ma che poi si rende conto di essere solo coperta da una nuvola di immaginazione. Così fitta che solo ogni tanto scorge la realtà.
Eppure mi sento così molto spesso ultimamente. Ma cosa si fa? Come la risolvo? Devo arrivare alla radice del problema no?... Cambiare se stessi, uscire dal guscio, sentirsi importanti, creare rapporti veri e saldi... sono cose impegnative. Soprattutto se sei testarda, imbranata, insicura, timida, hai paura di chiedere aiuto, e non sei convinta di avere la voglia e la forza per metterci magari anni a superare i tuoi problemi interiori.
Vecchio 23-03-2012, 19:21   #2
Esperto
L'avatar di Rodney
 

Mah! niente... Continuo a sentirmi inutile e solo, senza soluzione di continuità... Aspetto che passi da sé, se mai passerà.
Vecchio 23-03-2012, 19:32   #3
Esperto
L'avatar di Don Chisciotte
 

Il topic avrei potuto benissimo scriverlo io, quindi so bene di cosa si parla.
Di solito quando mi ritrovo nel bel mezzo di momenti tanto depressivi (molto spesso, a dire il vero), cerco di pensare ad altro ed aspetto che tornino tempi migliori (sempre poco duraturi e comunque illusori).

Che dire, spero tanto che prima o poi riusciremo a migliorare la nostra situazione, anche se ci sarebbe bisogno di tanta volontà e forza d'animo, perché è difficile che le cose cambino radicalmente da sole.
Vecchio 23-03-2012, 19:45   #4
Esperto
L'avatar di eVito Corleone
 

Anche io mi ritrovo in tutto quello che dici.

Non ho ancora trovato una soluzione, forse bisognerebbe cominciare a conoscere qualcuno, evitare di continuare ad isolarsi sempre di più dal mondo esterno, ma non è semplice, ormai sono assuefatto da questo stile di vita.
Vecchio 23-03-2012, 19:57   #5
Intermedio
 

So che è triste dirlo ma in quei momenti l'unica cosa che mi fa stare meglio è la consapevolezza di poter mettere fine a tutto ciò nel momento in cui desidero. Mi dico "vai avanti, vedi cosa viene dopo e alla fine, se proprio non reggi più, giungi all'estremo rimedio". Che tristezza però... cosa avrò fatto per meritarmi questo?
Vecchio 23-03-2012, 20:02   #6
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Adoro cucinare dolci.
Vecchio 23-03-2012, 20:20   #7
Esperto
L'avatar di barclay
 

In quei momenti, io sprofondo nella depressione: piango, sto a letto senza dormire e pianifico la mia morte

Ultima modifica di barclay; 23-03-2012 a 20:33.
Vecchio 23-03-2012, 20:31   #8
Banned
 

scrivo in qualche forum politico combattendo i luoghi comuni e le fedi di partito... non ve lo consiglio se non volete farvi nemici
Vecchio 23-03-2012, 20:58   #9
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da shady74 Visualizza il messaggio
A volte lo faccio anch'io... la cosa strana è che spesso si finisce a litigare pur essendo della stessa bandiera... magari solo perchè si è divisi in fazioni...
è il sistema è la politica serve a quello: tenerci divisi per cazzate e mettercelo in culo senza opposizione mentre litighiamo per altro...


ecco: prova a spiegare questa teoria, c'è da divertirsi
Vecchio 23-03-2012, 21:03   #10
Banned
 

A me aiutano tanto le mie passioni da nerd se non altro mi permettono di evadere da questa orrida realtà.
Vecchio 23-03-2012, 21:05   #11
Esperto
L'avatar di unmalatodicuore
 

Come ti hanno scritto in tanti, beh anche io mi sono sentito come hai descritto tu specialmente in passato , non so darti una ricetta per smettere di fantasticare e viaggiare con la mente, cosa che devo dire capita tutt'ora anche a me. Mi accorgo solo adesso che ti ho già risposto una volta, cmq...
Cerca di fare qualcosa che ti distragga davvero dai tuoi problemi, e cerca di non fissarti con le cose...non so...
Vecchio 23-03-2012, 21:13   #12
Esperto
L'avatar di lonely heart
 

E' come se l'avessi scritto io questo post... Per fortuna ho un'amica che mi cerca, ci siamo avvicinate e mi fa piacere perché ci tengo tantissimo a lei e nonostante tutto a volte la evito, ormai mi sento inutile, sono perennemente depressa (la sera un pò meno) e vedo tutto nero, non sono sicura di uscire da questo stato è come se non accettassi di poter cambiare, non so mi vedo così e basta. La sera mi sembra di voler rivoluzionare la mia vita, faccio progetti nella mia testa, vado dormire e e la mattina dopo mi alzo con l'ansia e i pensieri negativi ricominciano ad invadere la mia mente e i progetti non ci sono più... E' sempre così, sono stanca di stare sempre così male.
Quote:
Originariamente inviata da barclay Visualizza il messaggio
In quei momenti, io sprofondo nella depressione: piango, sto a letto senza dormire e pianifico la mia morte
Anche io spesso pianifico la mia morte, ma nessuna idea brillante per ora
Vecchio 23-03-2012, 21:19   #13
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

c'è un topic apposta dove puoi postare le foto delle tue creazioni culinarie
coraggio facci vedere
Vecchio 23-03-2012, 21:23   #14
Esperto
L'avatar di recluso
 

cacchio anche io quoto in tutto e per tutto. Però io non ho davvero nessuno che mi cerchi, quindi alla domanda "se sparissi qualcuno mi cercherebbe?" la risposta è no.
In quei momenti bui se ce la faccio esco a fare una corsa che è il mio modo per reagire, anche se non basta. Se invece sono troppo giù mi deprimo davanti al pc.
Vecchio 23-03-2012, 21:33   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Stamattina mi sono svegliata con addosso un senso di profonda solitudine.
Sempre io, sempre la stessa stanza, lo stesso letto, ogni notte, da quando avevo tipo... 10, 11 anni...
Sapete quando non avendo una vita molto entusiasmante state lì, la sera, a pensare, a immaginare, a sognare... di stare in un letto diverso, con qualcuno, un'altra casa, un'altra situazione... un'altra vita?
Magari ti addormenti così, poi ti svegli e ti rendi conto che, ovviamente, non è cambiato nulla.
Stamattina riuscivo solo a pensare "sono stanca di stare sempre da sola".
Mi sono depressa. Avrei voluto uscire, o almeno, ieri mi ero messa in testa di fare delle cose, ma ovviamente me le ero già dimenticate... Ho cucinato dei dolci.
Adoro cucinare dolci.
Invece di studiare, adesso sono qui a scrivere. Non che abbia un esame così imminente. Eppure non riesco a concentrarmi, a portarmi avanti, a rimanere al passo come un'universitaria dovrebbe fare. La mia mente cerca sempre uno svago, cerca qualcuno, qualcosa da fare... "prima il divertimento, poi il dovere"... Però non arriva mai nulla a placare questi desideri.
Vedo un mio amico, almeno, tale dovrebbe essere... è in vacanza, e nemmeno me l'ha detto. La cosa mi da fastidio. Inizio a pensare, a chiedermi se sono importante, perchè nessuno mi dice mai nulla, nessuno mi chiede più consigli, non c'è qualcuno che mi chiede come sto... seriamente.
Ho quella sensazione addosso, quella che ti fa dire "ma se io sparissi ora, qualcuno se ne accorgerebbe?"... E mi rispondo di no.
Vorrei essere capace di usare lo studio come svago, vorrei scrivere racconti, o dipingere, o saper suonare uno strumento. Non riesco a fare niente invece.
Mi sento inutile, per me stessa e le persone intorno, e mi sento sola.
Mi sento una persona stupida e ingenua. Di quelle che continuano a sperare che le cose cambino in meglio, ma che poi si rende conto di essere solo coperta da una nuvola di immaginazione. Così fitta che solo ogni tanto scorge la realtà.
Eppure mi sento così molto spesso ultimamente. Ma cosa si fa? Come la risolvo? Devo arrivare alla radice del problema no?... Cambiare se stessi, uscire dal guscio, sentirsi importanti, creare rapporti veri e saldi... sono cose impegnative. Soprattutto se sei testarda, imbranata, insicura, timida, hai paura di chiedere aiuto, e non sei convinta di avere la voglia e la forza per metterci magari anni a superare i tuoi problemi interiori.

Come dico sempre: bisogna mischiare le carte quando quelle che abbiamo in mano non ci soddisfano. E tu fai questo: mescola le carte della tua vita perchè la tua vita non ti soddisfa. Devi arrivare all'apice del problema: il problema è tu in rapporto alle persone e cose intorno, tu in rapporto alla tua vita. Ti piace\non ti piace? Vuoi davvero fare quello che stai facendo o lo fai per compiacere familiari\amici? Questo è fondamentale
Vecchio 23-03-2012, 21:43   #16
Esperto
L'avatar di Allocco
 

Uhm... la creatività può essere una buona arma contro i pensieri ossessivi/opprimenti.

Adotto questo sistema da tanti anni: trasformare pensieri, esperienze e paure in qualcosa di concreto ed esterno da me.
Questo mi permette di osservare le cose da un punto di vista diverso, generalmente migliore.





Hai già la tua nuvola di immaginazione, saresti già a buon punto in questo senso
Vecchio 23-03-2012, 21:57   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Martello Visualizza il messaggio

Come dico sempre: bisogna mischiare le carte quando quelle che abbiamo in mano non ci soddisfano. E tu fai questo: mescola le carte della tua vita perchè la tua vita non ti soddisfa. Devi arrivare all'apice del problema: il problema è tu in rapporto alle persone e cose intorno, tu in rapporto alla tua vita. Ti piace\non ti piace? Vuoi davvero fare quello che stai facendo o lo fai per compiacere familiari\amici? Questo è fondamentale
Sono daccordo. Quello che mi viene da pensare, essendomi anche io sentito spesso così è.. l'importanza comunque di tenere degli obbiettivi. Andare avanti insomma. Anche se con il morale a terra è difficile però finchè si va avanti c'è speranza.
Vecchio 23-03-2012, 22:51   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Cosa fate quando vi sentite inutili e soli?
Vecchio 23-03-2012, 23:05   #19
Super Moderator
L'avatar di Lùthien.
 

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Stamattina riuscivo solo a pensare "sono stanca di stare sempre da sola".
Quante volte l'ho pensato, quante volte lo penso ancora. C'è stato un periodo in cui sentivo il peso insopportabile della solitudine, stavo sprofondando nella depressione, mi sono detta che non volevo che la mia vita continuasse così, ero caduta troppo in basso, questo mi ha spinto a fare un primo passo per cercare di migliorare.

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Adoro cucinare dolci.
Anch'io , quando mi sento in ansia mi aiuta a scaricare la tensione e ritornare un po' più serena.
Ora la cosa che faccio maggiormente quando mi sento come te è stare con gli occhi incollati allo schermo del computer, per non pensare. Nei momenti peggiori cerco di dormire per placare il cervello.


Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Invece di studiare, adesso sono qui a scrivere. Non che abbia un esame così imminente. Eppure non riesco a concentrarmi, a portarmi avanti, a rimanere al passo come un'universitaria dovrebbe fare. La mia mente cerca sempre uno svago, cerca qualcuno, qualcosa da fare... "prima il divertimento, poi il dovere"...
Mi ci ritrovo anche in questo. Praticamente come altri mi ritrovo in quasi tutto quello che scrivi.

Quote:
Originariamente inviata da Jupiter Visualizza il messaggio
Eppure mi sento così molto spesso ultimamente. Ma cosa si fa? Come la risolvo? Devo arrivare alla radice del problema no?... Cambiare se stessi, uscire dal guscio, sentirsi importanti, creare rapporti veri e saldi... sono cose impegnative. Soprattutto se sei testarda, imbranata, insicura, timida, hai paura di chiedere aiuto, e non sei convinta di avere la voglia e la forza per metterci magari anni a superare i tuoi problemi interiori.
Purtroppo non si risolve tutto in un attimo. Però cerca di capire qual è la radice del problema nel tuo caso. E soprattutto cerca di non aver paura di chiedere aiuto.. siamo esseri umani, non robot. Meglio chiedere aiuto ora che tra un altro paio d'anni quando le cose potrebbero essersi complicate ulteriormente. Non lo dico per farti deprimere ancora di più, ma per esperienza personale. Come hanno detto altri prima di me, ci vuole prima di tutto forza e volontà di migliorare. Chiediti innanzitutto questo, se hai voglia di provare a far qualcosa, a migliorare. Da quello che scrivi la tua vita non ti piace così com'è...questo dovrebbe darti una piccola spinta per cercare di cambiarla... Mi rendo conto che non è facile.

Ultima modifica di Lùthien.; 25-03-2012 a 21:51.
Vecchio 23-03-2012, 23:32   #20
Esperto
L'avatar di Efits
 

Cosa faccio? Nulla, tendenzialmente, ed è questo il problema.
Tendo ad autocompiangermi in maniera più o meno marcata poi quando mi rendo conto di esagerare con i processi mentali autodistruttivi cerco di non pensarci oltre immergendomi in un libro o stando al pc.
Credo che il punto primo per uscirne sia quello di trovarsi un obiettivo come scritto già da altri, ma tra il dire e il fare..
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Cosa fate quando vi sentite inutili e soli?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Cosa fate quando vi accorgete di aver fatto un errore? Fallitoperenne SocioFobia Forum Generale 16 20-02-2012 01:11
Cosa fate quando siete depressi? Fallitoperenne Depressione Forum 23 28-07-2011 07:03
che cosa fate voi quando tremate? Marfriends80 Ansia e Stress Forum 21 07-09-2009 18:42
Quando qualcuno vi chiede cosa fate il sabato sera... jaded Amore e Amicizia 18 03-11-2008 05:13
quando siamo soli .. meryoc SocioFobia Forum Generale 41 09-10-2008 13:12



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 21:46.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2