FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Ansia e Stress Forum
Rispondi
 
Vecchio 30-04-2017, 16:11   #1
Principiante
 

Qualcuno di voi lo ha fatto o lo fa?

A me è capitato da ragazzino di tagliarmi non tanto per l'ansia quanto un malessere generale.
Lo scorso anno durante il mio tracollo lo facevo per calmare gli attacchi di panico che mi venivano x sensi di colpa eccessivi...
In questi giorni mi era tornata la voglia ma ho resistito...

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L21 utilizzando Tapatalk
Ringraziamenti da
ElsaonMars (02-05-2017)
Vecchio 30-04-2017, 16:30   #2
Banned
 

Mia sorella lo faceva. Anoressia nervosa.
Si tagliava e si bruciava con la piastra per capelli; diceva che serviva a distrarsi dal dolore psicologico. Ti prego, trova un altro modo per sfogarti.
Vecchio 30-04-2017, 16:32   #3
Principiante
 

Tranquilla è passato :-) Ma in alcuni momenti è stato come...istintivo

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L21 utilizzando Tapatalk
Vecchio 30-04-2017, 16:32   #4
Banned
 

Aggiungere dolore al dolore..no mai fatto mai lo farò..
Vecchio 30-04-2017, 16:49   #5
Esperto
L'avatar di Hazel Grace
 

Non so proprio come facciano, io quando mi taglio per sbaglio salto come un coniglio.. odio il dolore, l'unica cosa che abbia fatto è farmi il buco al sopracciglio
Vecchio 02-05-2017, 10:58   #6
Principiante
L'avatar di Kim Tristan
 

Una volta ho esagerato così tanto che ho dovuto correre al prontosoccorso in pigiama con asciugamani insanguinati per farmi chiudere la voragine
Vecchio 02-05-2017, 12:11   #7
Esperto
L'avatar di StacyFreak
 

E' stata la prassi per un paio d'anni, in un certo periodo era diventato un gesto quotidiano. Poi non è che ci andassi proprio leggera e l'unica volta che mi sono fatta medicare è stato perché mi ci hanno portato.
Il meccanismo è veramente contorto; sbagliato pensare che dietro all'autolesionismo ci sia un solo motivo preciso o un'unica spiegazione. Sicuramente chi lo ''pratica'' ha poco se non zero amor proprio.
La prima volta effettiva fu dopo un litigio pesante con mio padre e quella rabbia in qualche modo andava sfogata, tenersela dentro è come fare autolesionismo dall'interno, ma sono entrambe scelte sbagliate... Diciamo che l'ho fatto per non farlo a lui perché, almeno consciamente, quei tagli non erano per punire me stessa, ma non sono così sciroccata da affettare qualcuno e comunque in passato per sfogarmi scagliavo oggetti, perciò effettivamente era una punizione bella e buona. Il problema alla radice è venuto fuori dopo, quando è diventato un circolo vizioso perché, ahimé, tagliarsi tende a dare dipendenza e qualcuno può sicuramente confermarlo. Tante affermazioni di autolesionisti al riguardo sono vere, anche se non totalmente applicabili a tutti i casi... Tagliarsi per calmarsi? Sono assolutamente d'accordo, dopo essersi tagliati ci si sente sollevati e calmi; il problema sussiste quando, incapaci di procurarsi tranquillità in altro modo, si inizia a percepirlo come un piacere (per me era diventato così), ma proprio perché sembra l'unico modo per alleviare quel groviglio di dolore e disordine che fa male al petto ed inquina la mente... credo sia proprio da ciò che si sviluppa poi la dipendenza.
C'è anche un discorso di rilascio di adrenalina, che fa sì che la percezione del sollievo derivante sia mentale ed allo stesso tempo fisica... Non so se sono coinvolte altre reazioni chimiche, quindi evito di sparare baggianate, ma comunque la calma è data anche dalla debolezza, vuoi per la perdita di sangue, vuoi perché il corpo concentra le energie sulle ferite per il normale processo di guarigione... Poi parlo da ex autolesionista hardcore style (permettetemi di trattare la questione con un po' di ironia, che nessuno si senta offeso! ).
Parlando della mia esperienza, smentisco chi afferma che lo facessi per sentirmi viva (ti fa solo sentire più morto se uno ci pensa un attimo su...) e mi hanno profondamente ferita persone anche vicine che dicevano fosse un sotterfugio per attirare attenzione (fate attenzione alla cinquina che sta per arrivarvi in 1...2...3... in faccia!). Anyway, come al solito, tante sono le verità quante le esperienze di ogni individuo incappato in questo autoinganno. Non mi sono mai vergognata di mettermi le maniche corte, né posso dire di pentirmi di questo vilipendio nei confronti del mio corpicino [braccia in primis (scusatemi braccette belle ) poi collo e cosce), semplicemente accetto questi segni come segni del tempo che passa e stati mentali che fortunatamente cambiano... E poi il laser non è 100% efficace e nemmeno per i poverelli
Fatto sta che mai e poi mai rifarei una cosa del genere a me stessa e spero che chiunque sia attualmente in quel vortice ne esca il prima possibile

Purtroppo la gente non lo comprende, ma come biasimarli, non è una cosa proprio facile da concepire e digerire. Ho smesso di prendermela con sconosciuti che, fin troppo curiosi, maldestramente dopo aver scambiato poche chiacchiere mi chiedevano addirittura con cosa mi tagliassi e perché... (diamine, la curiosità va investita in cose costruttive, non per farsi i ca*** degli altri!). Non fatevi intimorire dalla spettegolaggine altrui e cercate di parlarne con qualcuno
Vecchio 02-05-2017, 12:40   #8
Principiante
 

Ho iniziato in un momento di disperazione.
Poi è diventato un rituale.
Ho un vuoto dentro che mi porta sempre a distruggere me o ciò che mi sta attorno.
Non è il dolore in sè, ma il sollievo che provi dopo.
Come quando batti l' alluce contro uno spigolo, il respiro che ti manca e che successivamente ritorna.
Penso che mi piaccia anche il dolore fisico.
Non so più quanto sia sbagliato desiderare il proprio dolore quando si è tanto masochisti.
Vecchio 02-05-2017, 12:46   #9
Esperto
L'avatar di lonely heart
 

Mai fatto e mai lo farò! Avrei una fottuta paura a tagliarmi, ho provato ancora ad appoggiare il coltello sul polso solo per sentire la sensazione della lama sulla pelle e poi l'ho rimesso via.
Mi basta sentire il cuore che sta per scoppiare ogni santo giorno sinceramente, non vorrei aggiungere un ulteriore male inutile.
Vecchio 02-05-2017, 13:08   #10
Esperto
L'avatar di ElsaonMars
 

Fatto spesso.
L'ultima volta poche sere fa...
A volte è l'unica.
Vecchio 02-05-2017, 14:38   #11
Principiante
L'avatar di Keroro
 

Si, può calmare sicuramente. .. ma non é realmente una cosa utile. A me "rilassava" prendermi cura delle ferite e vederle pian piano guarire e non pensavo piu a cosa mi aveva causato quel momento di rabbia, al tempo stesso mi prendevano i sensi di colpa per la cosa. Sono riuscita a dirlo ai miei genitori dopo anni e hanno reagito con più calma di quanto mi aspettassi. Per sfogare la rabbia e la frustrazione preferisco lanciare la roba (ad esempio, per non rompere nulla: puoi prendere dei cubetti di ghiaccio e lanciarli contro la vasca da bagno ) o prendere a pugni i cuscini.

Ultima modifica di Keroro; 02-05-2017 a 14:45.
Vecchio 20-05-2017, 09:30   #12
Banned
 

è successo tempo fa 3-4 volte al massimo,ultimamente mi stava tornando il pensiero oggi non lo farei per nulla al mondo ,nel mio caso è disperazione.
Vecchio 20-05-2017, 10:05   #13
Banned
 

Lo facevo in passato, mi faceva stare meglio perché trasformava gli attacchi di panico/depressione in euforia, ma adesso ho smesso, anche se a volte la tentazione è forte...
Vecchio 20-05-2017, 10:25   #14
Avanzato
L'avatar di Lane#Boy#88
 

Io non l'ho mai fatto per il semplice motivo che essendo un perfezionista o do un taglio netto alle cose o non le taglio affatto.
Voi per calmarvi vi tagliate, io invece mi sego... in modo ossessivo compulsivo ^^
Ringraziamenti da
Jacksparrow (20-05-2017)
Vecchio 20-05-2017, 11:44   #15
Esperto
L'avatar di Jacksparrow
 

Per carità, meglio calmarsi in tanti altri modi ma tagliarsi
è terribile cioè provocare un dolore fisico più forte di quello psichico anche se momentaneo.
Quando si arriva a questi livelli, urge assolutamente uno specialista, anche se molti non lo ritengono un problema ma solo una distrazione e una flagellazione del proprio corpo che odiano insieme alla propria vita.
Vecchio 20-05-2017, 13:09   #16
Esperto
L'avatar di Jacksparrow
 

Quote:
Originariamente inviata da Joseph Visualizza il messaggio
Non vedo perché tagliarsi dovrebbe essere necessariamente indice di sofferenza psichica maggiore di altri comportamenti disfunzionali.
Ma vedi un po te.
Magari il taglio dura qualche secondo e te ne fai 2 al giorno, mentre la testa è fuori 24h....
Non capisco il significato del tagliarsi, c'è chi si fa le incisioni sulla pelle ma quello ha un altro significato o ancora le scarnificazioni.
Alla fine si sommano le due sofferenze, fisica e psichica
e non ne esce un buon risultato.
Ma a parte la soglia del dolore più o meno alta, non lo vedo come un metodo per calmarsi.
Meglio una pasticca e dormire.
Vecchio 20-05-2017, 13:23   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Jacksparrow Visualizza il messaggio
Ma vedi un po te.
Magari il taglio dura qualche secondo e te ne fai 2 al giorno, mentre la testa è fuori 24h....
Non capisco il significato del tagliarsi, c'è chi si fa le incisioni sulla pelle ma quello ha un altro significato o ancora le scarnificazioni.
Alla fine si sommano le due sofferenze, fisica e psichica
e non ne esce un buon risultato.
Ma a parte la soglia del dolore più o meno alta, non lo vedo come un metodo per calmarsi.
Meglio una pasticca e dormire.
Ma le hai lette le testimonianze di chi si taglia? È un dolore che distrae da quello psichico e fa stare addirittura bene.

Io non ho mai provato comunque, il mio autolesionismo è il fumo.
Vecchio 20-05-2017, 14:42   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis Visualizza il messaggio
Io ad esempio mi strappo le sopracciglia/ciglia per non pensare all'ansia forte,
penso sia qualcosa di simile.
Il taglio vede una psiche piú femminile peró.
è diverso il tagliarsi peli o capelli spesso è per alleviare l'ansia,e appare spesso nel disturbo ossessivo compulsivo o nei disturbi d'ansia in genere,i tagli sono molto frequenti nel borderline(diagnosticato più spesso al mondo femminile) piu di tutti ,poi anche nel bipolare e nell'istrionico,p.s anche le scottature con le sigarette.è autolesionismo puro tagliarsi o procurarsi scottature, strapparsi qualche capello è ansia io non lo considererei cosi sulle prime autolesionismo ,fortunatamente o sfortunatamente le ho provate tutte e quindi conosco le differenze.

Ultima modifica di freaktown; 20-05-2017 a 14:48.
Vecchio 20-05-2017, 14:42   #19
Esperto
L'avatar di Jacksparrow
 

Quote:
Originariamente inviata da Svers0 Visualizza il messaggio
Ma le hai lette le testimonianze di chi si taglia? È un dolore che distrae da quello psichico e fa stare addirittura bene.

Io non ho mai provato comunque, il mio autolesionismo è il fumo.
No, non le ho mai lette.
Cè anche chi sta bene dopo aver ammazzato qualcuno, ognuno ha il suo passatempo delirante.
Non penso sia una cura "normale" nemmeno al più forte disagio psichico.
La migliore cura estrema è il suicidio, che io condannò sia ben chiaro almeno fino agli 80 anni.
Vecchio 20-05-2017, 14:50   #20
Banned
 

p.s. so che c'è anche chi per nervosismo si strappa tutti i capelli e quindi non sto assolutamente facendo una classifica di chi soffre più e chi meno ma sto solo cercando di spiegare meglio le cose.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Tagliarsi per calmarsi
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Tagliarsi i capelli Pertugio Off Topic Generale 19 02-02-2013 00:57



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 21:04.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2