FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Cinema e TV
Rispondi
 
Vecchio 21-12-2009, 15:48   #721
Esperto
L'avatar di calipero
 

le iene



tarantino è il genio dei dialoghi
Vecchio 21-12-2009, 21:04   #722
Esperto
L'avatar di calipero
 

babylon AD



ansomma, il vin mi scade un po'
Vecchio 22-12-2009, 01:00   #723
Banned
 




Lynch, 1980. Consigliatissimo.
Vecchio 22-12-2009, 19:17   #724
Esperto
L'avatar di labelva
 

SBIRRI





Anno di produzione: 2009
Durata: 100'
Cast: Luca Angeletti, Raoul Bova, Simonetta Solder, Alessandro Sperduti
Genere: Drammatico
Regista: Roberto Burchielli


Matteo Gatti, un noto gionalista televisivo, dopo aver perso prematuramente il figlio a casua di una pasticca di ecstasy, è deciso a svolgere un'inchiesta sul mondo degli stupefacenti: per farlo viene accolto nella squadra speciale della polizia antidroga a Milano.
Matteo compirà dunque un viaggio reale nel mondo della criminalità e della droga, alla disperata ricerca del colpevole della morte di suo figlio. Matteo conoscerà con stupore e disagio il mondo della droga e la sua incredibile diffusione, ma anche la vita del poliziotto, che quotidianamente mette a rischio la propria vita per il bene collettivo.
Vecchio 22-12-2009, 19:21   #725
Esperto
L'avatar di labelva
 

AUTOPSY






Titolo originale: Autopsy
Anno: 2008
Regia: Adam Gierasch
Interpreti: Ashley Schneider, Eric F. Adams, Michael Bowen, Jenette Goldstein, Arcadiy Golubovich, Ross Kohn, Robert LaSardo, Jessica Lowndes, Ross McCall, Marcus Morales, Ryan O’Quinn, Robert Patrick
Case di Produzione: Parallel Media, Voodoo Production Services, FlipZide Pictures
Durata: 90 minuti circa


Un gruppo di amici dopo aver avuto un incidente con la macchina, vengono portati in ambulanza in uno strano ospedale......
Vecchio 23-12-2009, 14:31   #726
Avanzato
L'avatar di caliserio
 

casinò



un'odissea per rivedere questo film, però è sempre un piacere (cit.)
Vecchio 24-12-2009, 19:28   #727
Intermedio
L'avatar di calitelo
 

die hard (1,2,3,4)



bello rivedere questi 3 film che hanno fatto la storia ed un personaggio che ai tempi rullava
il nuovo gionni mecclein (die hard 4) invece ricorda molto il nuovo gion rambo, il nuovo rocky, il nuovo indiana jones... un vecchietto, il dinosauro preistorico, un personaggio del passato riesumato in un tempo ormai non più suo
però in questo caso non è poi male quello che ne è nato
la cosa non regge sempre, però ha il suo perchè, l'analogico riesce ancora a battere il digitale
se è il primo e l'ultimo ci sta anche
Vecchio 24-12-2009, 20:21   #728
Avanzato
 

Quote:
Originariamente inviata da calitelo Visualizza il messaggio
die hard (1,2,3,4)



bello rivedere questi 3 film che hanno fatto la storia ed un personaggio che ai tempi rullava
il nuovo gionni mecclein (die hard 4) invece ricorda molto il nuovo gion rambo, il nuovo rocky, il nuovo indiana jones... un vecchietto, il dinosauro preistorico, un personaggio del passato riesumato in un tempo ormai non più suo
però in questo caso non è poi male quello che ne è nato
la cosa non regge sempre, però ha il suo perchè, l'analogico riesce ancora a battere il digitale
se è il primo e l'ultimo ci sta anche
Secondo me se si fossero fermati alla trilogia era meglio.
Vecchio 24-12-2009, 20:41   #729
Intermedio
L'avatar di calitelo
 

Quote:
Originariamente inviata da BadDream Visualizza il messaggio
Stasera mi sono visto: Io sono Leggenda



Diverse persone me l'avevano sconsigliato, invece non è male, mi è piaciuto (forse proprio perché non sono partito con chissà quali aspettative) e Will Smith si conferma sempre un mito

Un possibile limite è quello di sembrare un surrogato di 28 giorni dopo, la storia del virus fuori controllo è datata ormai, ma riesce comunque a distinguersi.

Anche la morale di fondo può sembrare stucchevole, ma ha un suo perché (cit.)
visto con finale alternativo... era meglio quello da cinema
Vecchio 24-12-2009, 21:01   #730
Esperto
L'avatar di Milo
 

L'ho visto qualche sera fa mi era stato sconsigliato ma a me è garbato assai....
Vecchio 24-12-2009, 23:46   #731
Esperto
L'avatar di labelva
 

REAZIONE A CATENA




Anno: 1996
Genere: Azione/Drammatico/Thriller
Regia: Andrew Davis
Sceneggiatura: J.F. Lawton, ...
Cast: Keanu Reeves, Morgan Freeman, Rachel Weisz, Fred Ward, Kevin Dunn

Eddie Kasalivich, studente dell"università di Chicago, lavora per un team scientifico che ha scoperto una nuova fonte di energia ecologica. Quando uno dei responsabili del progetto viene assassinato, e il prototipo rubato, le accuse ricadono su Eddy e la collega Lily Sinclair, che sono cosi costretti a fuggire.
Vecchio 25-12-2009, 18:26   #732
Esperto
L'avatar di Miky
 


LINEA MORTALE
Un gruppo di studenti di medicina decide di scoprire cosa si prova quando si è morti. Così a turno si sottopongo ad una procedura per fermare il cuore, per alcuni minuti, per poi farsi rianimare.
Dovrebbe essere il primo film che abbia fatto Julia Roberts.
Quando lo vidi molti anni fa mi fece molta impressione.
Vecchio 25-12-2009, 19:12   #733
Esperto
L'avatar di Miky
 



DOGVILLE
Il film è ambientato agli inizi degli anni Trenta. Grace, una giovane donna in fuga da alcuni gangster, arriva a Dogville, dove trova rifugio in cambio di lavoro.

Un film piuttosto originale, più che un film può essere considerato un'opera teatrale messa su pellicola.
Allora a me non piace sto fiilm, ma fui costretto a vederlo per cause di forza maggiore (amica gnocca da accompagnare al cine). Però credo che a qualcuno piacerà di sicuro, di solito piace alle donne sto film Infatti la mia amica gnocca si identificò con la protagonista...vabbè.
I maschi apprezzeranno solo le chiappotte della kidman in bella vista!

No cmq un film complesso e profondo, cioè un filmone di quelli molto impegnatoni.

NO cmq mi è piaciuto..però non lo rivedrei

uhm...le chiappe della Kidman saranno le sue, oppure è una controfigura?

Cioè racconta la storia di una gnocca e fa vedere che insomma per una donna essere gnocca può portare più svantaggi che vantaggi.

Me sa che son le sue...le chiappe della Kidman

Certo che è proprio bella...cioè non è il tipo di bellezza mia ideale, però...certo che è proprio bella e poi ha due chiappe! (sempre che siano le sue)

vabbè diciamo che in sto film è anche brava

Alla fine non mi è piaciuto...uhm..forse si...mi era piaciuto...o forse no.
uhm si mi è piaicuto...dovrei rivederlo, ma...quando mi sentirò predisposto, cioè richiede grande concentrazione.

Ultima modifica di Miky; 25-12-2009 a 19:23.
Vecchio 25-12-2009, 22:02   #734
Esperto
L'avatar di labelva
 

IL MIGLIO VERDE




Titolo originale: The Green Mile
Titolo tradotto: Il Miglio Verde
Nazione: USA
Anno: 1999
Genere: Drammatico/Fantastico
Durata: 188 minuti
Regia: Frank Darabont
Cast: Tom Hanks, David Morse, Michael Clarke Duncan, Michael Jeter, James Cromwell, Bonnie Hunt, Sam Rockwell, Barry Pepper
Sceneggiatura: Stephen King, Frank Darabont


1932. Penitenziario di Cold Mountain. Nel braccio "E" del carcere vengono rinchiusi i prigionieri in attesa di finire sulla sedia elettrica: tre celle per parete separate da un corridoio in linoleum verde, detto "Il Miglio Verde", che dista 60 passi dalla stanza dell'esecuzione. Quando un giorno vi viene rinchiuso un enorme nero, l'apparentemente mite John Coffey, condannato per aver massacrato due bambine, il monotono corso della vita del braccio viene sconvolto da strane e inspiegabili guarigioni operate dal nuovo arrivato. Dopo l'iniziale sconcerto, il capo-reparto Paul Edgecombe tenta l'azzardo di portarlo dalla moglie del direttore del carcere, malata di tumore...
Vecchio 26-12-2009, 00:47   #735
Esperto
L'avatar di jupiterskid
 



Barbarella incontra Indiana Jones = Ficata assoluta
Vecchio 26-12-2009, 11:18   #736
Esperto
L'avatar di labelva
 

THE ROCKER - IL BATTERISTA NUDO




Anno 2008

Genere Commedia

Nazione USA

Regista di Peter Cattaneo.

Cast Con Rainn Wilson, Christina Applegate, Emma Stone, Josh Gad, Teddy Geiger.

Correvano e suonavano gli anni Ottanta quando Robert Fishman era batterista in una hair band e sognava di diventare un'icona del rock. Vent'anni dopo, "congedato" vent'anni prima dai suoi compagni ammirati e celebrati come Vesuvius, Fish è un impiegato frustrato che colleziona licenziamenti e ripara dalla sorella, moglie e madre apprensiva. Scoperto che il nipote Matt, adolescente timido e introverso, suona in una band, si propone al gruppo come batterista. Superate le diffidenze iniziali, Fish viene reclutato dagli A.D.D. e si prepara a cogliere la seconda occasione.
Partendo da un interesse per il proletariato inglese, disoccupato e "squattrinato" in Full Monty, e continuando coi galeotti attori e ballerini improvvisati in Lucky Break, Peter Cattaneo approda a Cleveland con Fish, un batterista appassionato che trasuda rock. Senza essere propriamente un musical, The Rocker è un film concerto, alimentato dal rock, con un congegno da favola e la forma narrativa strutturata sulle canzoni, questa volta diligentemente tradotte nei sottotitoli. Nella sua linearità da favola rock, il film viaggia sulle piste battute per decenni dal "genere" senza però riuscire a creare quella coerenza interna a se stesso che fa delle sequenze di musica e di canto la naturale proiezione di uno stato d'animo e di una situazione. Manca, insomma, l'emozione autentica. Pur non venendo mai meno, anche l'interesse per la realtà sociale resta sullo sfondo e il regista inglese sembra intenzionato a mostrare più che a indagare, lasciando filtrare il malessere attraverso i comportamenti dei personaggi. La realtà non interagisce mai coi destini personali dei protagonisti e Cattaneo impiega le vicende e i modi di agire individuali per alludere alle problematiche sociali di cui sono il prodotto.
The Rocker racconta il viaggio di formazione convenzionale di un gruppo di adolescenti votati al rock e dominati dalla musica. Lungo questo itinerario, che ingloba pure una liaison tra il batterista e la mamma del cantante, il film finisce per illustrare un campionario superficiale di atteggiamenti e sentimenti giovanili (e giovanilistici), di aspirazioni e frustrazioni, alternando umori trasgressivi e accenti moralistici. Raccontato dal punto di vista di un outsider col doppio dei loro anni, che imparerà a moderare il proprio comportamento fino ad assumere un'identità pienamente matura, The Rocker ricalca, con le dovute differenze, la school of rock di Linklater e Rainn Wilson è la copia ammorbidita del rockettaro incompreso e nostalgico dei Led Zeppelin di Jack Black. Piacevolmente innocuo e mai memorabile The Rocker è una sorta di compromesso tra linguaggio filmico e colonna sonora come oggetto unificante di tutto: personaggi, vicenda, esibizioni. Il montaggio rapido e la calcolata scansione delle sequenze in cui si racconta l'ascesa della band servono a Cattaneo per isolare a turno i componenti del gruppo musicale. The Rocker si appanna soprattutto nel finale, perdendo la fisionomia più netta della prima metà, in cui ribadiva che il mondo è musica e il cinema non può che farsi veicolo, se non complice, di questa affermazione.
Vecchio 26-12-2009, 11:40   #737
Esperto
L'avatar di labelva
 

SCHOOL OF ROCK



Titolo originale:The School Of Rock
Nazione:USA/Germania
Anno:2003
Genere:Commedia
Durata:108"
Regia:Richard Linklater
Cast:
Jack Black .... Dewey Finn
Adam Pascal .... Theo
Lucas Papaelias .... Neil
Chris Stack .... Doug
Sarah Silverman .... Patty Di Marco
Mike White .... Ned Schneebly
Lucas Babin .... Spider
Joan Cusack .... Rosalie Mullins
Jordan-Claire Green .... Michelle
Veronica Afflerbach .... Eleni
Miranda Cosgrove .... Summer Hathaway
Joey Gaydos Jr. .... Zack Mooneyham
Robert Tsai .... Lawrence
Angelo Massagli .... Frankie
Kevin Alexander Clark .... Freddy Jones (as Kevin Clark)

Hey ho let's go! Per chi conosce la frase appena citata saprà benissimo quanto i Ramones siano stati e siano ancora una delle band più importanti degli ultimi trent"anni (per chi invece non la conosce è opportuno se non necessario comprare quella pietra miliare che è il primo disco degli "immaginari" fratelli Ramone). Ma altrettanto importanti sono stati (e ancora lo sono): AC/DC, Clash, Sex Pistols, Led Zeppelin, Black Sabbath, Jimi Hendrix, Who ecc. Ma tutto questo cosa c"entra con l"ultimo film di Richard Linklater? Il fatto è che "School of Rock" è un film che parla proprio della rivoluzione, ancora in atto, che questi gruppi straordinari hanno compiuto. Si potrebbe definire un film rock"n roll, ma non solo per la presenza della musica, bensi per lo spirito che infiamma la storia: il rock come stravolgimento del sistema.
Precisiamo subito che questo film non è certo rivoluzionario nella forma, essendo una favoletta con tutti gli elementi del genere. Ma chi se ne importa! Se a farci da cicerone è l"incredibile Jack Black, un"unione del primo Meat Loaf con Angus Young degli AC/DC, il divertimento è assicurato.
Ambientato in una scuola dalla disciplina ferrea, "School of rock", narra la storia di Dewey Finn, chitarrista cacciato dal gruppo in cui suonava, che va a fare l"insegnante nella scuola sopraccitata fingendosi il suo amico Ned Schneebly (Mike White), che per l"appunto fa l"insegnante (supplente). Non avendo argomenti con i propri alunni decide di costituire un gruppo rock con gli stessi.
Io avevo dodici anni nel 1979 quando comprai il primo ed unico disco dei Sex Pistols "Never mind the bollocks". Ve lo potete immaginare che rivoluzione fu per la mia testa ascoltare quel capolavoro? Ho detto testa, ma avrei potuto dire stomaco o cuore. E si perchè quello scoppio allucinante che era il punk era strettamente legato alle passioni. Era qualcosa di completamente rivoluzionario, come sicuramente fu il rock'n roll negli anni cinquanta (d'altra parte il primo punk era, a suo modo, una forma esasperata della musica di vent"anni prima). Da allora ogni volta che vedo un film che parla di gente che vuole formare una band, ritorno ragazzino (mi è successo con "The Blues Brothers" e "The commitments") e mi emoziono come dovrebbe essere naturale sempre (anche a trentasette anni!). "School of rock" mi ha dato queste sensazioni.
Se oggi vi vogliono far credere che non sia più tempo di rivoluzioni, perchè è tutto omologato, non gli credete. La musica è un mezzo eccezionale, oggi come lo era duemila anni fa, per poter cambiare il mondo (o almeno crederci). Basta farlo con passione.
Vecchio 26-12-2009, 18:37   #738
Esperto
L'avatar di labelva
 

FIGHT CLUB



Titolo originale: Fight Club
Nazione: Usa
Anno: 1999
Genere: Noir
Durata: 134"
Regia: David Fincher
Cast: Edward Norton, Brad Pitt, Helena Bonham Carter, Jared Leto.
Produzione: New Regency
Distribuzione: Medusa

Edward Norton è il consulente di una casa automobilistica, dotato di una bella casa arredata con tante cose desiderabili. Insomma, lo stereotipo dell'uomo moderno: benestante, insonne, ansioso, stordito dai continui cambiamento di fuso orario. Non ricevendo aiuto dalla medicina, si finge infermo e frequenta gruppi di ascolto anonimi per malati terminali, riuscendo a trovare la calma interiore grazie all'esternazione delle proprie frustrazioni e alla comprensione altrui, tanto da assuefarsi e a non poterne fare a meno per dormire.
Durante un viaggio di lavoro incontra Tyler Durden (Brad Pitt), un eclettico venditore di saponi che lo coinvolgerà nella nascita del Fight Club, una palestra segreta in cui gli atleti si picchiano a sangue per dare sfogo alle proprie mortificazioni.
Lo sviluppo del Fight Club degenererà in un progetto anarchico di ribellione al sistema, chiamato Progetto Mayhem caratterizzato da atti terroristici.
Proprio quando Tyler si renderà conto di ciò che ha creato, la follia sarà ormai incontrollabile...
Vecchio 26-12-2009, 18:46   #739
Esperto
L'avatar di labelva
 

DRAGON WARS




Titolo originale: D-War
Titolo tradotto: Dragon Wars
Nazione: KOR/USA
Anno: 2007
Genere: Azione/Fantasy
Durata: 107 minuti
Regia: Hyung-rae Shim
Cast: Jason Behr, Amanda Brooks, Robert Forster, Aimee Garcia, Craig Robinson, Chris Mulkey, John Ales, NiCole Robinson, Elizabeth Peña, Cody Arens
Sceneggiatura: Hyung-rae Shim

Un vecchio antiquario rivela a Ethan di essere la reincarnazione di un leggendario guerriero morto più di 500 anni fa, per salvare la sua amata da un enorme dragone. E gli confida una missione: ritrovare la reincarnazione umana di Narin, la ragazza amata dal guerriero, per potere combattere di nuovo insieme. Vent'anni dopo, Ethan diventato giornalista incontra per caso la reincarnazione di Narin, ma proprio in quel momento appare un serpente...
Vecchio 27-12-2009, 00:32   #740
Esperto
L'avatar di labelva
 

COMMANDO





Titolo originale: Commando
Genere: azione - Durata: 88" - Regia: Mark L. Lester
Distribuzione: 20th Century Fox - Anno: 1985
Sceneggiatura: Joseph Loeb III, Matthew Weisman, Steven E. De Souza
Staff di produzione: Joel Silver, Joseph Loeb III, Matthew Weisman
Fotografia: Matthew F. Leonetti - Montaggio: Glenn Farr, Mark Goldblatt, John F. Link
Scenografia: John Vallone
Colonna sonora: James Horner
Data di uscita: 4 Ottobre 1985 (USA)
Interpreti e personaggi principali:
Arnold Schwarzenegger (John Matrix)
Rae Dawn Chong (Cindy)
Dan Hedaya (Arius)
Vernon Wells (Bennett)
James Olson (Franklin Kirby)
David Patrick Kelly (Sully)
Alyssa Milano (Jenny Matrix)
Bill Duke (Cooke)
Drew Snyder (Lawson)
Sharon Wyatt (Leslie)
Michael Delano (Forrestal)
Bob Minor (Jackson)
Mike Adams (Harris)
Carlos Cervantes (Diaz)
Lenny Juliano (Soldier)
Bill Paxton (Intercept Officer)


L'aitante ex colonnello Matrix se ne sta tranquillamente nella sua baita con la figlioletta Jenny, quando un suo superiore, il generale Kirby, lo avverte che è in serio pericolo poichè una sconosciuta banda di criminali sta uccidendo barbaramente tutti gli ex commilitoni di Matrix, ormai fuori dal giro ed in incognito. Matrix non vorrebbe tornare a combattere ma vi è costretto poichè la banda, agli ordini di un aspirante dittatore, Arius, centroamericano, gli rapisce la figlia e minaccia di ucciderla se il forzuto colonnello non aiuterà Arius ad andare al potere. Matrix si trova ormai in guerra con nemici senza scrupoli ed è quindi pronto a sfoderare tutta la sua grinta, la sua potenza e la sua astuzia per sconfiggere i fuorilegge e liberare l"adorata figlia. Inizia allora tutta una serie di inseguimenti ai limiti dell"inverosimile e delle umane possibilità , di duelli all"ultimo sangue, di assassinii più o meno raccapriccianti. Si trova ad aiutare Matrix, sia pure di controvoglia, la bella hostess di colore, Cindy, la quale alla fine si convincerà a dargli una mano sul serio sia per salvare Jenny sia perchè si accorge di essersi affezionata a Matrix. Alla fine il forte colonnello ha la meglio sui suoi nemici che pur si difendono in tutti i modi. Ma Matrix si è equipaggiato con le armi più sofisticate e in più ha dalla sua una straordinaria forza fisica. Sull"isola dove Arius si è rifugiato con i suoi uomini, salva la figlia con grande gioia e soddisfazione personale e di Cindy che ha pilotato l"idrovolante per giungere sul posto. Quando arrivano il generale Kirby con i suoi non fanno altro che osservare cadaveri che la furia incontrollata di Matrix ha sparso dappertutto. Non più guerra per il nostro eroe che vuole ora solo godersi la sua nuova famiglia. Sebbene Commando è un film violento sotto ogni aspetto, l"ironia e lo humor di Arnold riescono a mantenere un"atmosfera relativamente leggera: "Sei simpatico Sully. E' per questo che ti ucciderà per ultimo dichiara il col. John Matrix affermando una volta per sempre l'uso delle battute semi-comiche nei film d"azione. Commando è stato inoltre notevole per aver marcato un"altra tendenza nella carriera di Arnold e cioè l"utilizzazione di attori il cui ruolo era esclusivamente di sostegno, e cioè molto più in basso nella "catena alimentare di Hollywood".

CURIOSITA'
* La scena in cui Matrix taglia il braccio al soldato nel capanno era stata in un primo tempo tolta perchè risultava troppo macabra.
* Nel film Matrix uccide più di 100 persone. Un record nei film di Arnold.
* Visto il successo si era pensato anche ad un sequel ma Arnold non ha mai voluto girarlo. Per questo Commando II venne riscritto e diventà ² Die Hard famoso film con Bruce Willis.
* Una citazione sulla figlia che è Alyssa Milano una delle "Streghe" della serie tv.
* Il centro commerciale nel film è lo stesso che venne riutilizzato per T2.
* L"attore Vernon Wells (Bennett) inizialmente aveva fatto un'audizione per avere il ruolo di John Matrix.
* Lo slogan: SOMEWHERE... SOMEHOW... SOMEONE"S GOING TO PAY!
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a SEZIONE CINEMA Recensioni e film consigliati
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
SEZIONE LIBRI Recensione e libri consigliati mefiori Forum Libri 179 31-05-2021 12:15
SEZIONE MUSICA Recensioni e dischi consigliati mefiori Forum Musica 154 29-11-2020 21:56
Blog consigliati Chioccioccolata Off Topic Generale 11 22-04-2010 01:00
Ottimo sito per recensioni musicali mefiori Forum Musica 0 07-04-2007 10:05



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:46.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2