FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 01-03-2021, 08:50   #21
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Quote:
Originariamente inviata da Masterplan92 Visualizza il messaggio
si,non essere laureato è una ossessione per me..ognuno ha la sua .
Presto lo sarà anche per me.
Vecchio 01-03-2021, 12:39   #22
Avanzato
L'avatar di Trinacria
 

Quote:
Originariamente inviata da Sitchnatio Visualizza il messaggio
I miei bulli che venivano da famiglie ricche; erano tutti ottimi studenti ed ora sono dei professionisti in vari ambiti ( manager; dottori; ingegneri )...il mondo accanto.
Per la mia esperienza, di solito i bulli erano piuttosto scemi, altro che ottimi studenti. Di solito una persona intelligente non si mette a fare il bullo. Molti provenivano anche da classi sociali molto basse.
Tutti questi bulli che hanno fatto carrieroni, per quanto mi riguarda, non ne ne ho visti.
Ringraziamenti da
DeadSoul (02-03-2021), Smeraldina (02-03-2021)
Vecchio 02-03-2021, 09:29   #23
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
ma se nemmeno tu lo sai come ha fatto, perchè devi citarlo come esempio?
Cosa ne sai che invece è più intelligente di te o che ha una buona parlantina, carisma, conosce l'argomento che tratta...

Boh, sempre a giudicare senza sapere, ''il perche e il per come non lo sò....ma è cosi'' (cit.)
Ci sono stato in classe per tre anni e sono bastati per capire che non era una "cima".
Più che parlantina aveva la faccia tosta grazie al suo benessere alle spalle.....sapeva fin da ragazzetto che avrebbe avuto il culo coperto
Ringraziamenti da
cristinapinti (02-03-2021)
Vecchio 02-03-2021, 11:59   #24
Esperto
L'avatar di Alakazam
 

Quote:
Originariamente inviata da dottorzivago Visualizza il messaggio
I miei compagni di scuola ricchi normalmente non erano cosi intelligenti. Erano normali e qualcuno era una testa davvero dura.
Tutti comunque si sono sistemati bene....per il semplice fatto che in Italia l'ascensore sociale non esiste.
Il caso piu eclatante è un mio ex compagno delle medie. Un bullo,casinista, sfacciato.
Non aveva la ditta del papi alle spalle quindi non aveva il futuro "assicurato". Suo padre era un manager e avevano già soldi di famiglia.
Le scuole pubbliche, dopo le medie, non le toccò nemmeno di striscio....si sarebbe trovato in difficoltà. Si diplomò nel privato e non continuò gli studi.

Lavorò in una boutique in centro come commesso per qualche anno...poco dopo, non so come(probabilmente qualche aggancio del papi) diventò dipendente di un'azienda che si occupava di arredi extralussuosi che andavano dalle ville, ai megacamper agli yacth....insomma aveva una buona carriera davanti

Insomma.....in Italia la cosa primaria è avere alle spalle una famiglia benestante poi dopo viene l'intelligenza, il perche e il per come non lo sò....ma è cosi
- In Italia il principale determinate del salario non è l'istruzione ma la famiglia di provenienza. Cioè l'accesso a lavori "migliori", con salari più elevati, in media, è determinato dal nucleo famigliare da cui si proviene, dalla sua "qualità" in termini (a sua volta) di reddito, educazione, etc.

- In media chi ha un titolo d'istruzione più elevato ma proviene da una famiglia di "qualità" inferiore non raggiunge mai il salario di chi ha lo stesso livello d'istruzione ma proviene da una famiglia con "caratteristiche migliori".

- In media chi ha un titolo d'istruzione più elevato riesce al più a raggiungere
il salario di chi ha un titolo d'istruzione più basso ma qualità del nucleo familiare migliore. Ma solo al più, non è sempre così e negli ultimi anni il trend è decrescente.
Quindi per esempio, in media, il primo soggetto con un Laurea al più riesce a ad avere un salario simile al secondo soggetto che però ha solo un diploma.

- La qualità del nucleo familiare sembra inoltre influire marginalmente anche su fattori come capacità relazionali, capacità comunicative, cultura, settore d'occupazione, mortalità, (...).

Aggiungo che il confronto con famiglie di "qualità" superiore non fa riferimento principalmente alle famiglie con redditi elevati, cioè i ricchi. I "ricchi" rappresentano solo una piccola parte ed è anche scontato che se uno nasce ricco avrà un lavoro, un salario, un reddito migliore. Il riferimento è invece più che altro alle classi più numerose, quelle medie.
E la cosa da denunciare è quindi soprattutto il fallimento dell'istruzione in Italia in termini di lavoro e quindi dell' ascensore sociale. Puoi studiare quanto vuoi ma in media il tuo vicino di casa che se la passa meglio, avrà accesso a lavori migliori, salari migliori, e vivrà anche di più.

Un altro punto fondamentale che possiamo dedurre penso sia quello che il fattore principale in Italia viene dato dalle proprie relazioni interpersonali, cioè quindi dalle relazioni che tua famiglia ha. Se provieni da una famiglia con un reddito più elevato (ma non troppo) probabilmente la tua famiglia avrà relazioni con persone, conoscenti, amici, etc simili, che si traducono in informazioni, opportunità, occasioni per te di avere un occupazione migliore.
Puoi studiare quanto vuoi ma in media l'istruzione in Italia non sopperirà a tale divergenza. Le conoscenze relazionali della famiglia del tuo vicino potranno ridicolizzare tutti i tuoi anni d'istruzione in più.

Ultima modifica di Alakazam; 02-03-2021 a 12:03.
Ringraziamenti da
DeadSoul (02-03-2021)
Vecchio 02-03-2021, 17:25   #25
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Quote:
Originariamente inviata da Trinacria Visualizza il messaggio
Per la mia esperienza, di solito i bulli erano piuttosto scemi, altro che ottimi studenti. Di solito una persona intelligente non si mette a fare il bullo. Molti provenivano anche da classi sociali molto basse.
Tutti questi bulli che hanno fatto carrieroni, per quanto mi riguarda, non ne ne ho visti.
Nemmeno io, nel mio caso hanno tutti solo la terza media.
Vecchio 02-03-2021, 17:39   #26
Esperto
L'avatar di gaucho
 

Se sei solo la carriera non compensa
Vecchio 03-03-2021, 02:44   #27
Intermedio
 

Io credo di essere discretamente intelligente, me l'hanno fatto notare negli anni della scuola e anche all'università. Ma quando l'assenza di relazioni e i tuoi problemi di ansia ti cadano addosso, nulla vale. Bisogna puntare tutto sulle relazioni! Tutte le proprie energie e forze per cercare di stare meglio con gli altri! Tutto Tutto! È l'unica...

Puoi essere anche il genio che inventa la nuova teoria del tutto, ma vivrai sempre un esistenza vuota se non hai relazioni....

La carriera non compensa veramente e anche se ti sembra lo faccia, ad un certo punto collassi male male male.

L'ho notato sulla mia pelle: tra i migliori della classe alle medie, migliore della classe al liceo, voti molto alti all'università insieme a progetti extracurriculari, praticamente continuando su quella strada non sarebbe stato assurdo finire a fare una magistrale in università top come cambridge, oxford o ETH di zurigo ecc... (come hanno fatto alcuni miei amici alla fine, che non avevano proprio nulla meglio di me...)

Cosa è successo? Non avevo amici, ne ragazze, ne ecc... Qualche conoscente si ma con cui non mi ci ritrovavo... conseguenza collassato malissimo, ansia sempre più forte data anche da non avere sfoghi per lo stress universitario, attacchi di panico, depressione più o meno profonda... perdita del percorso di studi, perdita di tutte le mie ambizioni e possibilità... ho perso due anni di vita praticamente (e di studio)...

Adesso punto tutto sulle relazioni, piuttosto non passo gli esami, fanculo, le amicizie e gli amori sono più importanti di qualsiasi altra cosa al mondo... 100%

Poi magari con il tempo riuscirò a rimettermi in qualche careggiata.... spero... sono ancora appassionato allo studio e alla conoscenza

Ultima modifica di Vento; 03-03-2021 a 02:49.
Vecchio 03-03-2021, 10:07   #28
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Ma no, non credo, ci vogliono sempre le competenze sociali.

Se sei molto intelligente e preparato in un campo puoi diventare un bravo impiegato o buon operaio ma più di lì non vai. Non ti cacciano perché gli servi ma se potessero ti caccerebbero, perché uno che non socializza è scomodo, fa paura, è troppo diverso. Per fare il salto in più devi legare con i colleghi e soprattutto coltivare e stare dietro ai superiori, almeno uno, e questo ti aprirà le porte.

Poi ci sono vari tipi di sfigati: quelli un po' "soggettoni", che non toccano livelli altissimi di sfiga ma neanche migliorano, che così sono e così rimangono. E poi c'è il supernerd che ha solo bisogno di sbocciare perché è stato troppo a casa a nerdeggiare, ma sarà proprio questa cosa a fargli trovare un buon lavoro informatico.
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-03-2021)
Vecchio 03-03-2021, 11:13   #29
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Se sei molto intelligente e preparato in un campo puoi diventare un bravo impiegato o buon operaio ma più di lì non vai. Non ti cacciano perché gli servi ma se potessero ti caccerebbero, perché uno che non socializza è scomodo, fa paura, è troppo diverso. Per fare il salto in più devi legare con i colleghi e soprattutto coltivare e stare dietro ai superiori, almeno uno, e questo ti aprirà le porte.
Spero che nel mio caso sia almeno così.
Vecchio 03-03-2021, 11:15   #30
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Vento Visualizza il messaggio
Io credo di essere discretamente intelligente, me l'hanno fatto notare negli anni della scuola e anche all'università. Ma quando l'assenza di relazioni e i tuoi problemi di ansia ti cadano addosso, nulla vale. Bisogna puntare tutto sulle relazioni! Tutte le proprie energie e forze per cercare di stare meglio con gli altri! Tutto Tutto! È l'unica...

Puoi essere anche il genio che inventa la nuova teoria del tutto, ma vivrai sempre un esistenza vuota se non hai relazioni....
Più che altro perché a (quasi?) nessuno frega nulla di relazionarsi col "genio" di turno solo per la sua intelligenza. E' una qualità molto sottostimata.
Vecchio 03-03-2021, 11:23   #31
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Più che altro perché a (quasi?) nessuno frega nulla di relazionarsi col "genio" di turno solo per la sua intelligenza. E' una qualità molto sottostimata.
L'intelligenza è sempre meglio averla che non averla. Ma per essere interessanti bisogna averla in più settori, soprattutto quello sociale. Per relazionarsi con la gente è meglio un intelligenza medio-alta in tutto che altissima in una sola cosa.
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-03-2021), Ezp97 (03-03-2021)
Vecchio 03-03-2021, 11:29   #32
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
L'intelligenza è sempre meglio averla che non averla. Ma per essere interessanti bisogna averla in più settori, soprattutto quello sociale. Per relazionarsi con la gente è meglio un intelligenza medio-alta in tutto che altissima in una sola cosa.
Diciamo che spesso può bastare anche averla solo in campo sociale.
Quella logica è al massimo un piacevole optional, così come l'amore per la cultura, l'arte, la storia e simili. Da sole non bastano, altre caratteristiche invece sì.
Ringraziamenti da
DeadSoul (03-03-2021)
Vecchio 03-03-2021, 14:44   #33
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Diciamo che spesso può bastare anche averla solo in campo sociale.
si, è sufficiente anche da sola.
Vecchio 06-03-2021, 16:17   #34
Esperto
L'avatar di Locharb
 

Ormai ragazzi ho notato che anche per fare i lavori più umili ci vogliono certe skills sociali... io per fortuna ho sempre lavorato, anche se vado avanti a fatica
Vecchio 06-03-2021, 18:11   #35
Principiante
 

raga io sono riuscito a diplomarmi alle superiori dopo varie peripezie ma ero il migliore a disegnare,disegno tecnico ,artistico ,caricature ,auto moto ecc eccetutto quello che potete immaginare...naturalmente tutti i miei problemi personali mi hanno impedito di esprimere questa dote....
Vecchio 06-03-2021, 23:18   #36
Principiante
 

Io sono sempre stato molto scarso nella scuola , i miei problemi di salute non hanno certo aiutato , mi sono diplomato con grande fatica e non avevo il minimo interesse nel migliorare , sono sempre considerato come una causa persa ma a me andava bene così , poiché non ho mai creduto che l'andamento scolastico o ancora di più che l'opinione di chi ci vuole tutti uguali e uniformati potesse delineare fin dall'infanzia chi io fossi e cosa potessi diventare , infatti finite le scuole con grande fatica ed impegno ho acquisito le competenze necessarie e lavorativamente parlando sto realizzando ciò che desidero
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Se siete sfigati ( ma intelligenti ) potete rifarvi sulla carriera
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
La carriera normaloide claire Forum Scuola e Lavoro 121 04-10-2020 08:30
Carriera o affetti TheDutchPhobic SocioFobia Forum Generale 93 21-06-2020 17:42
Siete degli sfigati? Bluevelvet93 SocioFobia Forum Generale 73 30-10-2017 07:31
Carriera con Fobico Svers0 Forum Geek 167 11-09-2017 17:14
donne e carriera tino Off Topic Generale 21 20-06-2009 14:59



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 05:22.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2