FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 17-11-2008, 13:10   #1
Intermedio
L'avatar di harmattan
 

Cioè,secondo voi in che misura la volontà di mantenersi anonimi sfocia dell'ansia sociale?
Vecchio 17-11-2008, 14:14   #2
Zed
Avanzato
L'avatar di Zed
 

Quote:
Originariamente inviata da harmattan
Cioè,secondo voi in che misura la volontà di mantenersi anonimi sfocia dell'ansia sociale?
Boh, bella domanda.
Forse quando per restare anonimo rinunci a tante occasioni per socializzare o stare in compagnia
Vecchio 17-11-2008, 15:04   #3
Esperto
L'avatar di gattasilvestra
 

Quote:
Originariamente inviata da harmattan
Cioè,secondo voi in che misura la volontà di mantenersi anonimi sfocia dell'ansia sociale?
non saprei... di sicuro, unire la propria identità alle parole che si scrivono in internet (spesso veri dialoghi a cuore aperto, altre volte cazzate che pesano di più perché scritte) è come iniziare un'amicizia con uno sconosciuto dandogli la tua carta di credito per un weekend... ci vuole un'enorme fiducia nel prossimo oppure una buona dose di menefreghismo,
io negli anni avevo imparato a "metterci la faccia" ma alcuni eventi mi hanno fatto tornare sui miei passi:

- un mio ex ha interpretato malissimo delle cose che avevo scritto sul mio blog (ok, la responsabilità della comunicazione era mia ma su un blog non pensavo di essere interpretata letteralmente...)
perché i rapporti tornassero sereni sono dovuti passare degli anni!

- una donna con cui avevo parlato due volte ha diffuso voci false su di me, la cosa mi ha fatto più male proprio perché mi ero esposta e fatta conoscere con altri. Che anche non volendo hanno associato la mia vera identità a voci false.

- sulle foto si sa: vengono usate da cani e porci. Preferisco inviarle a poche persone (e solo se "necessario") così se le ritrovo dove non devono essere so chi le ha diffuse

- una ex del mio ex si era permessa di giudicarmi infantile solo dalle mie foto... insomma, a stento accetto le osservazioni fatte con cognizione di causa, non ho bisogno di essere etichettata aggratis dalla prima che passa...
Vecchio 17-11-2008, 16:52   #4
Principiante
L'avatar di piciula
 

Quote:
Originariamente inviata da harmattan
Cioè,secondo voi in che misura la volontà di mantenersi anonimi sfocia dell'ansia sociale?
lo vorrei tanto chiedere a una persona :roll: :roll:

cmq secondo me è solo un modo x non far sapere a chi potrebbe conoscerci le proprie debolezze...
Vecchio 09-02-2010, 16:00   #5
Intermedio
L'avatar di harmattan
 

Up

Alla luce dell'invasione nello spazio internettaro di tutti -proprio tutti- quelli che conoscete o potreste conoscere, qualche spunto di riflessione?
Vecchio 09-02-2010, 16:42   #6
Esperto
L'avatar di paule
 

Probabilmente in un futuro prossimo venturo non sarà più possibile l'anonimato (che è già fragile ora) per una questione pratica (mi hanno detto).

Secondo me bisogna prepararsi al fatto che ogni parola può essere usata contro di noi, e dobbiamo fin d'ora prenderci la responsabilità di ciò che scriviamo. si cambia sempre, quel che scrivo lo lancio nell'etere e non mi appartiene più (in un certo senso, come le esperienze che si fanno...)
Ho il copywrite su paule ma io non sono paule

Ultima modifica di paule; 09-02-2010 a 16:54.
Vecchio 09-02-2010, 23:39   #7
Intermedio
L'avatar di calivelo
 

Quote:
Originariamente inviata da harmattan Visualizza il messaggio
Up

Alla luce dell'invasione nello spazio internettaro di tutti -proprio tutti- quelli che conoscete o potreste conoscere, qualche spunto di riflessione?
però su fb ti sei iscritto
Vecchio 09-02-2010, 23:44   #8
Esperto
L'avatar di paule
 

magari con uno pseudonimo, come usano fare in molti, ma secondo me non serve a molto (in quanto a privacy)
Vecchio 09-02-2010, 23:59   #9
Esperto
L'avatar di Nick
 

Quote:
Originariamente inviata da harmattan Visualizza il messaggio
Cioè,secondo voi in che misura la volontà di mantenersi anonimi sfocia dell'ansia sociale?
Quando ti rifiuti di dare la patente al pizzardone.
Vecchio 10-02-2010, 00:01   #10
Intermedio
L'avatar di calivelo
 

cmq si chiama "paranoia"
Vecchio 10-02-2010, 00:11   #11
Esperto
L'avatar di muttley
 

Come quel tale che non voleva dare i suoi dati all'albergo?
Vecchio 10-02-2010, 00:14   #12
Intermedio
L'avatar di calivelo
 

è solo un po' previdente (cit.)
cmq non all'albergo, ai suoi compagni di stenza
Vecchio 10-02-2010, 00:16   #13
Esperto
L'avatar di muttley
 

Ma il ludovico era in realtà persona assai discreta e riservata, mai avrebbe potuto divulgare informazioni anagrafiche
Vecchio 10-02-2010, 00:17   #14
Intermedio
L'avatar di calivelo
 

e qui ti sbagli
stava x non venire e passare tutti i dati al tuo maestro...
Vecchio 10-02-2010, 00:17   #15
Esperto
L'avatar di muttley
 

Altra persona molto riservata
Vecchio 10-02-2010, 00:31   #16
Esperto
 

La privacy è importante. Specie in un'epoca come l'attuale in cui lo sport nazionale sembra essere il farsi czz degli altri (forse perché non si riesce a trovare nulla di interessante nei czz propri). Per questo, per dire le cose veramente importanti per me e che più mi stanno a cuore, scelgo l'anonimato con firewall più alto possibile
Quanto ciò sfoci nell'ansia sociale, dipende da quante persone riesco a considerare meritevoli di un grado di fiducia abbastanza alto da parte mia per potermi confidare con loro.
Vecchio 10-02-2010, 01:36   #17
Esperto
L'avatar di paule
 

quindi qui non dici mai cose veramente importanti?
Vecchio 10-02-2010, 01:37   #18
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da paule Visualizza il messaggio
quindi qui non dici mai cose veramente importanti?
Au contraire, visto che qui sono anonimo...
Vecchio 10-02-2010, 01:40   #19
Esperto
L'avatar di paule
 

prima o poi cederai a qualche raduno, e tutto il piano salterà...
Vecchio 10-02-2010, 01:41   #20
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da paule Visualizza il messaggio
prima o poi cederai a qualche raduno, e tutto il piano salterà...
Si vede che non mi conosci...


Potrei decidermi a farlo anche verso i 60 anni, ho un concetto del tempo molto relativo...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Quando il bisogno di anonimato diventa patologico?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Quando uscire diventa un calvario ultimo Amore e Amicizia 28 08-04-2011 23:51
SF si nasce o si diventa? homer SocioFobia Forum Generale 35 06-04-2008 21:32
Il più patologico dei casi patologici :-) Solo97 Presentazioni 6 16-02-2008 15:45
Anonimato SI/Anonimato NO-Foto SI/Foto NO Lice SocioFobia Forum Generale 16 11-01-2008 23:19
quando LUI-LEI diventa un' OSSESSIONE Salamandra Amore e Amicizia 2 12-06-2006 15:19



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 23:43.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2