FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Presentazioni
Rispondi
 
Vecchio 16-02-2008, 12:51   #1
Banned
 

Salve ragazzi! Che dire...ho 28 anni, e praticamente da sempre convivo con una timidezza a dir poco invalidante. Ho 1 (uno!) amico, per di più quarantenne e sposato, quindi possiamo uscire molto di rado. Naturalmente non ho mai avuto esperienza sessuali, e neanche uno straccio di pomiciata. Eppure sono piuttosto carino, e spesso persone che mi conoscono superficialmente si chiedono come mai uno come me non sia fidanzato. In occasione di qualsiasi evento sociale comincio a sudare come un animale e sto sempre in silenzio (riesco a parlare ed ad inserirmi nei discorsi quando con me ci sono al massimo 1/2 persone). I week-end in sostanza li passo a casa: odio le discoteche (ci sarò stato 3 volte in vita mia), ma credo che più che snobismo per certi locali la mia sia solo invidia per quelli che li frequentano, si divertono e sanno come comportarsi in certe situazioni.
Eppure non credo di essere così male: leggo, vado al cinema, vedo i telegiornali, faccio attività fisica, credo di essere mediamente intelligente. Semplicemente avere rapporti umani mi costa una fatica boia e tutto quello che faccio ha un che di onanistico e fine a se stesso. Sto cercando di cambiare un pò il mio look per risultare più "tipo", ma dubito che servirà. Ad esperienze, di qualsiasi genere, sono praticamente a zero, rispetto ai miei coetanei è come se non avessi vissuto. Prendo antidepressivi da anni, senza grossi risultati, e riesco ad esprimere compiutamente la mia personalità solo in chat, dove addirittura passo per uno estroverso e compagnone ( il che rende ancor più grave la mia situazione nella vita reale, in un certo senso). Il brutto è che, se c'è qualche ragazza interessante ed a cui interesso, tronco tutto quando c'è da incontrarsi o da scambiarsi i numeri di telefono. In pratica allontano anche le persone a cui vado a genio per questo maledetto timore di essere giudicato e di non essere all'altezza (autostimo sottozero, ovviamente). Sto cercando di uscirne, ma ancora non vedo la luce in fondo al tunnel: rispetto a qualche anno fa ho fatto dei minimi passi avanti, ma sono portato a credere che dovrò convivere con questa parte di me fino alla fine dei miei giorni.
Buona giornata!
Vecchio 16-02-2008, 12:58   #2
Esperto
L'avatar di calipero
 

Quote:
Originariamente inviata da Solo97
Salve ragazzi! Che dire...ho 28 anni, e praticamente da sempre convivo con una timidezza a dir poco invalidante. Ho 1 (uno!) amico
eeeehhh che estroverso
beato te
io manco quello c'ho

cmq, di dove sei?
Vecchio 16-02-2008, 12:59   #3
Principiante
L'avatar di Chitto
 

Benvenuto
Vecchio 16-02-2008, 13:12   #4
Banned
 

Marche, vicino Ascoli Piceno. Grazie del benvenuto
Vecchio 16-02-2008, 13:14   #5
Avanzato
L'avatar di Pride4
 

Quote:
Originariamente inviata da Solo97
Marche, vicino Ascoli Piceno. Grazie del benvenuto
Abiti a Fermo?
Benvenuto nel FORUM.
Vecchio 16-02-2008, 13:42   #6
Banned
 

Si, sono fermano. Se c'è qualche compaesano nel forum si faccia avanti che non mordo (anzi "muccico", nel nostro dialetto ). Ciao!
Vecchio 16-02-2008, 15:45   #7
Principiante
L'avatar di alterego
 

Quote:
Originariamente inviata da Solo97
Salve ragazzi! Che dire...ho 28 anni, e praticamente da sempre convivo con una timidezza a dir poco invalidante. Ho 1 (uno!) amico, per di più quarantenne e sposato, quindi possiamo uscire molto di rado. Naturalmente non ho mai avuto esperienza sessuali, e neanche uno straccio di pomiciata. Eppure sono piuttosto carino, e spesso persone che mi conoscono superficialmente si chiedono come mai uno come me non sia fidanzato. In occasione di qualsiasi evento sociale comincio a sudare come un animale e sto sempre in silenzio (riesco a parlare ed ad inserirmi nei discorsi quando con me ci sono al massimo 1/2 persone). I week-end in sostanza li passo a casa: odio le discoteche (ci sarò stato 3 volte in vita mia), ma credo che più che snobismo per certi locali la mia sia solo invidia per quelli che li frequentano, si divertono e sanno come comportarsi in certe situazioni.
Eppure non credo di essere così male: leggo, vado al cinema, vedo i telegiornali, faccio attività fisica, credo di essere mediamente intelligente. Semplicemente avere rapporti umani mi costa una fatica boia e tutto quello che faccio ha un che di onanistico e fine a se stesso. Sto cercando di cambiare un pò il mio look per risultare più "tipo", ma dubito che servirà. Ad esperienze, di qualsiasi genere, sono praticamente a zero, rispetto ai miei coetanei è come se non avessi vissuto. Prendo antidepressivi da anni, senza grossi risultati, e riesco ad esprimere compiutamente la mia personalità solo in chat, dove addirittura passo per uno estroverso e compagnone ( il che rende ancor più grave la mia situazione nella vita reale, in un certo senso). Il brutto è che, se c'è qualche ragazza interessante ed a cui interesso, tronco tutto quando c'è da incontrarsi o da scambiarsi i numeri di telefono. In pratica allontano anche le persone a cui vado a genio per questo maledetto timore di essere giudicato e di non essere all'altezza (autostimo sottozero, ovviamente). Sto cercando di uscirne, ma ancora non vedo la luce in fondo al tunnel: rispetto a qualche anno fa ho fatto dei minimi passi avanti, ma sono portato a credere che dovrò convivere con questa parte di me fino alla fine dei miei giorni.
Buona giornata!

ci sei mai stato da uno psicoterapeuta?.fai qualcosa per CAMBIARE cazzo...è un giro vorticoso:sei depresso e diventi triste,la tristezza aumenta la depressione e cosi via...
anch'io come te sono rinomato per uno che quando c'è ci si diverte,e invece dentro c'è l'inferno!!,ma porca miseria queste due facce (della stessa medaglia)dovremo pur farle convivere in qualche modo.
CHIEDI AIUTO! non temere,nessuno ti giudichera';devi rendere conto solo a te stesso.
cerca un terapeuta al piu presto.

ciao
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Il più patologico dei casi patologici :-)
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Quando il bisogno di anonimato diventa patologico? harmattan SocioFobia Forum Generale 32 10-02-2010 21:25
come reagireste in questi casi? LeopardiTheBest Timidezza Forum 13 16-02-2009 15:32
Come comportarsi in questi casi sfigazz Amore e Amicizia 4 20-07-2008 12:37



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:07.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2