FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Sondaggi
Visualizza i risultati del sondaggio: Quando avviene la "divergenza" fobica?
Caso Alfa 5 38.46%
Caso Beta 1 7.69%
Caso mix Alfa e Beta 4 30.77%
Caso Gamma 3 23.08%
Chi ha votato: 13. Non puoi votare questo sondaggio

Rispondi
 
Vecchio 06-01-2018, 16:59   #21
Avanzato
L'avatar di Lane#Boy#88
 

I casi alfa saranno sempre di più... ci stiamo solamente allineando ai fenomeni sociali del Giappone et similia...
Vecchio 06-01-2018, 19:02   #22
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

In realtà prima della scuola riuscivo a stare anche con altri bambini, non ricordo di avere avuto problemi vistosi prima dei cinque anni.
Introverso forse lo ero già ma non avevo sviluppato disagi mentali.
Io son convinto che un grosso trauma me l'abbia prodotto la socializzazione forzata scolastica.
Penso che in un ambiente diverso io non avrei sviluppato disagi del genere e un atteggiamento conflittuale così accentuato.
L'inettitudine alla vita equivale ad inettitudine relativa ad un ambiente. L'ambiente in cui viviamo è solo uno degli ambienti possibili, quindi concluderei che l'inettitudine relativa ad un certo modo di vivere sia innata (se adesso sono un disadattato lo sarei diventato comunque se tutto l'ambiente fosse rimasto lo stesso), ma non è un'inettitudine assoluta, in un ambiente sociale e relazionale diverso penso che ognuno di noi sarebbe potuto diventare una persona senza disagi.
La malattia mentale non è quasi mai qualcosa di intrinseco secondo me, può essere intrinseco il temperamento e così via, non il disagio.
Il senso di non accettazione sociale è stato comunque costruito, non è qualcosa di innato, perché mai nel cervello di una persona dovrebbe esserci questo senso qua a monte?
Puoi essere timido o introverso, ma il pensiero relativo al fatto che questi tipi sono cattivi non doveva esserci già a monte. Una persona diventa autodistruttiva verso delle parti di sé o quanto meno non accettante perché in buona misura l'ambiente circostante a queste parti non dà alcuno spazio. Siccome l'ambiente è quello che è, e non è modificabile più di tanto, degli individui dovranno per forza di cose vivere nel disagio.
In base a quel che ho scritto però non saprei cosa rispondere nel sondaggio...

Ultima modifica di XL; 06-01-2018 a 19:14.
Vecchio 06-01-2018, 19:22   #23
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
La malattia mentale non è quasi mai qualcosa di intrinseco secondo me, può essere intrinseco il temperamento e così via, non il disagio.
Interessante....
Vecchio 06-01-2018, 20:19   #24
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
In base a quel che ho scritto però non saprei cosa rispondere nel sondaggio...
Da quel che descrivi forse alfa perché la situazione si è manifestata comunque nell'infanzia, anche se non subito.
Vecchio 06-01-2018, 20:50   #25
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da S.Marco91 Visualizza il messaggio
Da quel che descrivi forse alfa perché la situazione si è manifestata comunque nell'infanzia, anche se non subito.
Ho risposto alfa allora.
Vecchio 06-01-2018, 21:29   #26
Principiante
 

Troppo generico secondo me. Quattro categorie non bastano: ci sono troppi fattori da tener conto, che portano le 4 situazioni ad intersecarsi tra loro più volte. E comunque, in generale non c'è un "pattern" specifico per lo sviluppo della fs o di altri disturbi correlati; basta un evento (anche di poco conto) per segnare emotivamente una persona.

Comunque, per quanto mi riguarda, è una combinazione di problemi familiari, di salute, personalità ed insuccessi ad avermi ridotto così. Quindi, se dovessi scegliere, direi mix tra alfa, beta e gamma.
Vecchio 06-01-2018, 21:57   #27
Esperto
L'avatar di Blue Sky
 

Quote:
Originariamente inviata da S.Marco91 Visualizza il messaggio

Perciò alfa?
Le categorie che hai elaborato mi sembrano troppo drastiche. Soprattutto mettono insieme cose che non c'entrano tra di loro, come l'intelligenza, la bravura a scuola, la timidezza, i rapporti con l'altro sesso, il lavoro, la famiglia. Si può andare bene in qualcosa e non in un'altra, perché il ragazzo timido deve essere poco brillante nello studio?

Personalmente non sono realmente sociofobico quindi non dovrei rispondere. In ogni caso ero bravo a scuola, ero timido, ho un lavoro, i rapporti con le ragazze sono sempre stato un disastro. È per questo che non credo che gli identikit siano efficaci.
I problemi psicologici che ho, comunque, sono fondamentalmente gli stessi che avevo quando andavo alle elementari e temevo che la maestra si arrabbiasse con me.
Vecchio 06-01-2018, 22:02   #28
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da Blue Sky Visualizza il messaggio
Le categorie che hai elaborato mi sembrano troppo drastiche. Soprattutto mettono insieme cose che non c'entrano tra di loro, come l'intelligenza, la bravura a scuola, la timidezza, i rapporti con l'altro sesso, il lavoro, la famiglia. Si può andare bene in qualcosa e non in un'altra, perché il ragazzo timido deve essere poco brillante nello studio?

Personalmente non sono realmente sociofobico quindi non dovrei rispondere. In ogni caso ero bravo a scuola, ero timido, ho un lavoro, i rapporti con le ragazze sono sempre stato un disastro. È per questo che non credo che gli identikit siano efficaci.
I problemi psicologici che ho, comunque, sono fondamentalmente gli stessi che avevo quando andavo alle elementari e temevo che la maestra si arrabbiasse con me.
Hai ragione, questo però lo specificavo in apertura. E' solo un'esperimento per cercare di puntualizzare come per alcuni la fobia possa essere "innata" o meno o frutto di famiglie estremamente disfunzionali. O anche tutte queste cose insieme.
Si parla però di "divergenza" rispetto alla media della popolazione tipica, ci sarà un momento o delle circostanze in cui questa sia diventata più evidente. Perché allora non avrebbe senso neanche il forum se si nega che c'è un "quid" che ci differenzia dal generico "normaloide". Ora questo "quid" da qualcosa dovrà muovere, no?
Vecchio 06-01-2018, 22:10   #29
Esperto
L'avatar di Blue Sky
 

Scusa non quoto perché sono dal cell.
Io comincio a pensare che il normaloide non esista, sia un concetto teorico. Tutti hanno le loro particolarità. Una trappola in cui solitamente cado è proprio quella di appiattire gli altri in una logica bidimensionale che non mi ha mai fatto bene, e che mi ha pure reso poco capace di capire le persone.

In ogni caso, certo, avendo noi dei problemi, questi problemi si saranno manifestati in un dato momento. Io sono dell'idea che nella maggior parte dei casi i tratti principali siano tutti sviluppati nell'infanzia e poi emergono soltanto.
Vecchio 06-01-2018, 22:22   #30
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da Blue Sky Visualizza il messaggio
Scusa non quoto perché sono dal cell.
Io comincio a pensare che il normaloide non esista, sia un concetto teorico. Tutti hanno le loro particolarità. Una trappola in cui solitamente cado è proprio quella di appiattire gli altri in una logica bidimensionale che non mi ha mai fatto bene, e che mi ha pure reso poco capace di capire le persone.

In ogni caso, certo, avendo noi dei problemi, questi problemi si saranno manifestati in un dato momento. Io sono dell'idea che nella maggior parte dei casi i tratti principali siano tutti sviluppati nell'infanzia e poi emergono soltanto.
Beh la normalità assoluta non esiste ma fa riferimento appunto a "norma" generalmente considerata tale dalla media della popolazione. In questo senso tutti possiamo tendere verso la normalità ovvero verso una tipicità quanto più simile a quella parte maggioritaria della popolazione che non presenta, o li presenta in misura molto minore, problemi come i "nostri".

Appunto coglievi il senso della discussione: vi sarà stato un momento in cui tali problemi si sono manifestanti con più forza. Bisogna capire quindi se effettivamente si manifestano tratti caratteriali "forti" di introversione sin dall'infanzia oppure questi tratti sono "acquisiti" ad un certo punto della vita.
Vecchio 07-01-2018, 17:06   #31
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da Ambivalente Visualizza il messaggio
Troppo generico secondo me. Quattro categorie non bastano: ci sono troppi fattori da tener conto, che portano le 4 situazioni ad intersecarsi tra loro più volte. E comunque, in generale non c'è un "pattern" specifico per lo sviluppo della fs o di altri disturbi correlati; basta un evento (anche di poco conto) per segnare emotivamente una persona.

Comunque, per quanto mi riguarda, è una combinazione di problemi familiari, di salute, personalità ed insuccessi ad avermi ridotto così. Quindi, se dovessi scegliere, direi mix tra alfa, beta e gamma.
Ma infatti specificavo in apertura che 4 categorie non bastano. Ed è ero che i vari fattori si intrecciano, però qualcun di questi dovrà ben prevalere sugli altri, no?
Vecchio 07-01-2018, 17:09   #32
Esperto
L'avatar di barclay
 

Che mi aspettava una vita di m***a era prevedibile fin dalla mia infanzia. Se al posto di una sorella avessi avuto un fratello, sospetto che neanche lui sarebbe finito bene.

Ultima modifica di barclay; 07-01-2018 a 17:11.
Vecchio 07-01-2018, 18:54   #33
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da Joseph Visualizza il messaggio
Conta solo il bell'allattamentino.
Conta solo la bella gestazioncina
Vecchio 07-01-2018, 19:00   #34
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da S.Marco91 Visualizza il messaggio
Conta solo la bella gestazioncina
conta solo essere un buon spermatozoo (che poi è vero)
Vecchio 07-01-2018, 19:11   #35
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
conta solo essere un buon spermatozoo (che poi è vero)
Il bell'ovulino dove lo mettiamo?
Vecchio 07-01-2018, 19:19   #36
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da S.Marco91 Visualizza il messaggio
Il bell'ovulino dove lo mettiamo?
vorresti ridurre le donne ad un semplice ovulo???!?!?!?!?!?!?!?!?!??!?!?!?
Vecchio 07-01-2018, 19:21   #37
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
vorresti ridurre le donne ad un semplice ovulo???!?!?!?!?!?!?!?!?!??!?!?!?
No, giammai

La bella mammina fighettina, premurosettina e milfina dove la mettiamo?
Vecchio 07-01-2018, 19:29   #38
Esperto
L'avatar di ansiolino
 

Quote:
Originariamente inviata da S.Marco91 Visualizza il messaggio
No, giammai

La bella mammina fighettina, premurosettina e milfina dove la mettiamo?
e il cervellone? non la vorrai mica stupida?!1!uno!
Vecchio 07-01-2018, 19:57   #39
Esperto
L'avatar di S.Marco91
 

Quote:
Originariamente inviata da ansiolino Visualizza il messaggio
e il cervellone? non la vorrai mica stupida?!1!uno!
Oddio troppo cervello potrebbe essere deleterio per l'alfaggine del suo bel virgulto.
Facciamo medio cervellino.
Vecchio 07-01-2018, 19:58   #40
Principiante
 

Come cambiare subdolamente l'argomento del topic.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Quando avviene la "divergenza" fobica?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Quando un amico vi dice..."sono in crisi con la tipa" dottorzivago Amore e Amicizia 84 04-03-2020 13:05
"Hai sbagliato" "Cosa ho fatto?" "Lo dovresti sapere" Heisenberg Off Topic Generale 20 24-06-2015 22:42
"Lo stai facendo con qualcuna?" "No" "E perché?" Heisenberg SocioFobia Forum Generale 67 18-12-2014 21:27
Shutter Island [""""SPOILER"""""] Paridone Forum Cinema e TV 5 13-09-2014 21:10
Introversione: quando non è un problema solo di "timidezza" . pareri? scintillino Timidezza Forum 15 17-12-2011 13:50



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:39.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2