FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 23-08-2011, 10:31   #1
Banned
 

Per anni ho rincorso la solitudine. Per anni ho cercato una via di fuga. Oggi mi chiedo cos'abbia guadagnato in tutto ciò...

Vecchio 23-08-2011, 10:33   #2
Esperto
L'avatar di Fallitoperenne
 

niente.che credevi?la vita è una perdita,è la morte a essere un guadagno
Vecchio 23-08-2011, 10:34   #3
Intermedio
L'avatar di LaBelleDameSansMerci
 

E' così anche per me. Ho sempre pensato che stare da sola fosse l'unica possibilità di sopravvivenza per me, ma adesso inizio a vedere la cosa in maniera meno estremistica...
Vecchio 23-08-2011, 10:44   #4
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da shady74 Visualizza il messaggio
Per me è lo stesso: io ho vissuto per anni con il motto, "se gli altri non mi vogliono, io non voglio loro" però visto che così facendo mi sono ritrovato solo come un cane, negli ultimi anni sto cercando di rivedere questa mia posizione, però quando sembra che sto per prendere la "via" giusta per uscirne succede sempre qualcosa che mi fa perdere fiducia negli altri e torno quasi al punto di partenza.
Poi tante volte mi chiedo se a 37 anni valga la pena cambiare una vita vissuta sempre in un unico modo.
Quando si accumulano anni e anni di delusioni e frustazioni è difficile porre ancora fiducia al prossimo... noi lo sappiamo bene.
La sensazione è quella di sprecare la propria vita, ma, al tempo stesso, sentirsi assolutamente impotenti per cambiare le cose. A parole non rendo idea di quello che provo in questi giorni

La solitudine mi sembrava un rifugio comodo da cui poter uscire di tanto in tanto, comincio a non esserne poi così sicuro.
L'altro lato della medaglia è che non so più cosa fare per cambiare.

Ultima modifica di maury25; 23-08-2011 a 10:47.
Vecchio 23-08-2011, 10:57   #5
Banned
 

Tante volte ho provato ad essere me stesso..perennemente rifiutato.
Ho anche provato tramite una fitta concatenazione di bugie a far credere agli altri che la mia vita possa essere un minimo interessante..ma non ho esperienza di nulla..e il mio gioco non regge mai.
Forse solo tramite internet o la chat posso fare finta di essere qualcuno..a volte riuscivo perfino a far ridere la gente (sempre che uno smile possa essere definita una risata)...sono ridicolo.......
Vecchio 23-08-2011, 11:42   #6
Esperto
L'avatar di Don Chisciotte
 

Nel mio caso più che altro è stata la solitudine a rincorrermi, anche se io a volte ho fatto poco per non farmi raggiungere.
Vecchio 23-08-2011, 12:02   #7
Principiante
L'avatar di missinginaction
 

"La solitudine mi ha perseguitato per tutta la vita"
Robert de Niro in Taxi Driver.

Oramai non mi accorgo nemmeno più di essere un solitario, per me è diventata cosa talmente normale che è come se fosse vera normalità, un pò come la variazione d'umore tipo sbalzo gravitazionale nel mio bipolarismo: ho sempre viaggiato solo, fatto tutte le cose da solo, compleanni da solo (apparte 1), cinema da solo, mangiare a casa sempre da solo, mangiare in pizzeria sempre da solo.
Questa è la mia normalità, cronicizzata, oramai io mi comporto e relaziono tutto alla "monoporzione" di Fightclubesca memoria, a dire il vero non mi pesa nemmeno più di tanto, le cose che mi mancano sono altre: l'affetto, il divertimento, la serenità, la spensieratezza, la complicità con una donna, i rapporti con la mia famiglia.
Vecchio 23-08-2011, 12:05   #8
Banned
 

personalmente il prezzo da pagare per essere me stesso per me ha significato la rovina economica, non ho mai avuto un lavoro per non essere leccaculo e crumiro come gli altri..............

Ultima modifica di LatrinLover; 23-08-2011 a 12:09.
Vecchio 23-08-2011, 13:09   #9
Banned
 

ti capisco benissimo maury,forse l'unica differenza per me sta che sono stato costretto alla solitudine,io cercavo sempre di fare amicizie,socializzare,mi sforzavo,ma non mi riusciva,gli altri erano tutti come uniti,e io sembravo staccato e si percepisce questo,e' la timidezza o l'introversione o entrambe le cose che mi faceva essere diverso,quindi spesso per una sorta di razzismo,spesso perche' mettevo gli altri a disagio,o venivo rifiutato o non si creava feeling con le persone,per cui diventavo solitario.dopo che sbatti sempre allo stesso muro,poi ti stufi,quindi iniziavo a non sforzarmi piu' e diventavo come asociale.ho capito che non sono fatto per la vita sociale,non certo come la intendono quasi tutti,quindi eccomi qui,solo come un cane e vita solitaria.credo che ha ragione fallitoperenne,siamo destinati
Vecchio 23-08-2011, 15:22   #10
Banned
 

diciamo che vorresti incontrare persone affini

ma ce ne sono gran poche quindi eviti praticamente tuttiti capisco fratello
Vecchio 23-08-2011, 18:40   #11
Esperto
L'avatar di vikingo
 

e dura ma da 3 anni provo a rimettere in piedi la mia vita a darle un senso in una citta' di provincia di mentalita' chiusa non e facile...
ma ci provo....conoscere gente nuova anche ma non capisco a volte se sono io o sono gli altri a mettere dei muri,sara' che ho una disabitudine a parlare di me stesso allucinante,gia parlo poco quando esco figurasi quando sto a casa mi disabituo....cioe la prima volta che sono uscito in appuntamento con una ragazza non ho fatto altroc he chiederle domande su di se sulle cose che mi diceva...
ma mi sono reso conto che ho pochissimi argomenti di cui parlare con una donna devo migliorare pure qui...
io ripeto noto molta timidezza e chiusura delle persone verso cio che non si conosce....pero qualke amico ce lho..non mi lamento...
per ora cercod i migliorare con le donne mi interessa piu questo campo dopo eseremi dato una migliorata esteticamente e socialmente...
Vecchio 23-08-2011, 18:44   #12
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da maury25 Visualizza il messaggio
Oggi mi chiedo cos'abbia guadagnato in tutto ciò...

Ciò che stai passando in questi giorni...
Vecchio 23-08-2011, 20:53   #13
Esperto
L'avatar di Woland12
 

Quote:
Originariamente inviata da maury25 Visualizza il messaggio
Per anni ho rincorso la solitudine. Per anni ho cercato una via di fuga. Oggi mi chiedo cos'abbia guadagnato in tutto ciò...
And what have you got... at the end of the day?
And what have you got... to take away?
A bottle of Whisky and a new set of lies,
Blinds on the window and a pain behind your eyes...


Alla peggio potresti avere guadagnato qualcosa di simile...

Con la solitudine totale non c'è molto da guadagnare, al massimo si può mantenere quanto si ha, rimanere a livello zero. Ci sono persone che nella solitudine hanno trovato la pace proprio perchè, pur non avendo alcun guadagno "sociale", non si preoccupavano di averlo. Chi non la regge... ci guadagna in negativo.
Vecchio 23-08-2011, 21:37   #14
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Woland12 Visualizza il messaggio
And what have you got... at the end of the day?
And what have you got... to take away?
A bottle of Whisky and a new set of lies,
Blinds on the window and a pain behind your eyes...


Alla peggio potresti avere guadagnato qualcosa di simile...

Con la solitudine totale non c'è molto da guadagnare, al massimo si può mantenere quanto si ha, rimanere a livello zero. Ci sono persone che nella solitudine hanno trovato la pace proprio perchè, pur non avendo alcun guadagno "sociale", non si preoccupavano di averlo. Chi non la regge... ci guadagna in negativo.
Non è che non la reggo(sono anni che sono soo e sono ancora a scrivere qui). Per trovare pace da solitari bisogna esserne predisposti e bisogna avere una certa consapevolezza...consapevolezza che,evidentemente, a me sembra mancare, per adesso.
Quello che cerco non è la vita sociale, ma nemmeno la vita ritirata monastica..per dire

Grazie a tutti
Vecchio 23-08-2011, 21:40   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da bunker Visualizza il messaggio
diciamo che vorresti incontrare persone affini

ma ce ne sono gran poche quindi eviti praticamente tuttiti capisco fratello
Diciamo che..vorrei una donna

C'hai preso
Vecchio 23-08-2011, 21:51   #16
Esperto
L'avatar di Woland12
 

Quote:
Originariamente inviata da maury25 Visualizza il messaggio
Diciamo che..vorrei una donna

C'hai preso
Ahhhh... e tutti i bei discorsi sulla ricerca, sul bisogno di una consapevolezza interiore crollano miseramente in 3 minuti esatti
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Prezzo da pagare per essere se stessi
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Essere se stessi significa accettarsi per ciò che si è MoonwatcherII SocioFobia Forum Generale 49 30-07-2011 11:53
Essere se stessi JohnReds SocioFobia Forum Generale 16 05-09-2009 23:25
Essere se stessi o essere gli altri? SafeAsMilk Depressione Forum 15 21-04-2008 18:34
abiamo paura ad essere noi stessi ..... devilinside SocioFobia Forum Generale 21 28-01-2008 15:06
Essere se stessi! Graziepapi SocioFobia Forum Generale 18 07-07-2006 22:37



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:04.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2