FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 23-10-2019, 08:39   #1
Esperto
L'avatar di Giuseppe_ann
 

Come fa uno psichiatra, levando ansia e depressione, a stabilire il dato paziente di cosa soffra ad es. Tra un antisociale di personalita e una sua covert oppure schizoide onschizotipico in quanto queste hanno forme simili praticamente quasi indecifrabili da scomporre...
Vecchio 23-10-2019, 08:40   #2
Esperto
L'avatar di chrissolo
 

Ringraziamenti da
Atlas (23-10-2019), Locharb (25-10-2019), misantropico (23-10-2019), Sveva Allegra (25-10-2019), XL (24-10-2019)
Vecchio 23-10-2019, 08:45   #3
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Giuseppe_ann Visualizza il messaggio
Come fa uno psichiatra, levando ansia e depressione, a stabilire il dato paziente di cosa soffra ad es. Tra un antisociale di personalita e una sua covert oppure schizoide onschizotipico in quanto queste hanno forme simili praticamente quasi indecifrabili da scomporre...
Mi quoto.
Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio

l'inquadramento diagnostico è fondamentale, ma si identifica l'area del disturbo in prima approssimazione e successivamente, tramite il criterio ex juvantibus e l'osservazione dell'evoluzione clinica, si procede all'identificazione dell'entità nosografica specifica.
Vecchio 23-10-2019, 22:21   #4
Esperto
L'avatar di Giuseppe_ann
 

Quote:
Originariamente inviata da Pharmacologist Visualizza il messaggio
Mi quoto.
Si ma quante ne sbagliano...

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 24-10-2019, 06:34   #5
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Giuseppe_ann Visualizza il messaggio
Si ma quante ne sbagliano...

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk
È vero.
Ma è anche vero che la psichiatria si basa su ipotesi empiriche e ciò comporta una difficoltà intrinseca maggiore rispetto alle altre branche della medicina.
Considerando anche che le conoscenze in ambito psichiatrico sono molto ridotte, la diagnosi differenziale risulterà di difficile valutazione per lo specialista.
Ricapitolando: gli psichiatri sbagliano (come anche gli altri medici).
Faccio notare però che è più importante il trattamento terapeutico piuttosto che la diagnosi in sè.
Vecchio 24-10-2019, 06:45   #6
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

La psicologia non è una scienza esatta, non è come la medicina che con gli esami diagnostici puoi sapere con certezza cosa ti affligge, la mente umana è ancora un mistero anche per gli stessi psicologi e psichiatri (poi gli psichiatri la conoscono ancor meno degli psicologi perchè effettivamente sono medici, la loro formazione è perlopiù scientifica, conoscono il corpo ma studiano poco la mente) lo psicologo cerca di interpretare a modo suo, cerca di guarire il paziente attraverso gli strumenti che ha che sono veramente pochi, ma spesso va alla cieca, è come un uomo della medicina degli antichi, conosce solo "la superficie" di quello che cerca di guarire, ovvero la mente, la sfiora, ci affonda giusto un pò ma non arriva in profondità perchè questo è impossibile allo stato attuale, però purtroppo questo è quello che abbiamo.

Ultima modifica di JR_Reloaded; 24-10-2019 a 06:52.
Vecchio 24-10-2019, 06:52   #7
Esperto
L'avatar di Kitsune
 

Io ho fatto molti test e molte sedute, sono stato visto da più specialisti.
Per le mie caratteristiche e problematiche ricado in quel determinato disturbo e nemmeno lievemente ma di buon grado.
Vecchio 24-10-2019, 07:00   #8
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Giuseppe_ann Visualizza il messaggio
Come fa uno psichiatra, levando ansia e depressione, a stabilire il dato paziente di cosa soffra ad es. Tra un antisociale di personalita e una sua covert oppure schizoide onschizotipico in quanto queste hanno forme simili praticamente quasi indecifrabili da scomporre...
Difatti é la branca della medicina più indietro di tutte, complessa, sfuggente. C'è un aforisma che gira tra gli studenti di medicina che grossomodo dice "l'internista sa tutto ma non fa niente, il chirurgo non sa niente ma fa tutto, l'anatomopatologo sa tutto e fa tutto ma arriva sempre troppo tardi, lo psichiatra non sa niente e non fa niente". Chiaramente è una battuta ma dato che è patrimonio degli addetti ai lavori rende l'idea di massima.

Purtroppo non è detto che la medicina risolva ogni problema e la psichiatria è tra i vari settori quello di gran lunga più penalizzato quanto a percentuale di successi terapeutici. La non accettazione del fatto che la medicina non è onnipotente è la prima causa dei deliri superstiziosi di oggi che catturano sempre più gente.

Come hai giustamente detto la diagnosi differenziale è molto difficile e pure le indicazioni terapeutiche dei farmaci hanno larghe aree di sovrapposizione. Non credo che le cose cambieranno di molto almeno sul medio periodo.

Ultima modifica di pokorny; 24-10-2019 a 07:02.
Vecchio 24-10-2019, 07:03   #9
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

va bene tutto, ma poveri direi proprio di no -____-
in particolare gli psicologi poi, già la loro materia è per così dire molto harrypotteriana, in più le tasse diciamo che non sono proprio un loro punto fermo nella vita....
la povertà è altra cosa -___-
Ringraziamenti da
varykino (24-10-2019)
Vecchio 24-10-2019, 22:16   #10
Esperto
 

È come imparare una lingua, ci sono delle regole, ma poi serve esperienza e quando si è imparato non è che sia troppo spiegabile come uno riesca a capire perché una parola significa una cosa in una certa frase e un'altra cosa in un'altra.
Come dire, non si può andare per turismo sull'Everest, o ci si va o non ci si va, e se ci si va per turismo comunque ci si è arrivati.

Questo naturalmente è più che scontato e difficilmente in altri ambiti si tende ad essere così contemporaneamente convinti di sapere e di non sapere (si tende ad affermare con certezza che la psicologia non possa giungere a ragionevoli certezze), l'elemento confusivo sono le emozioni che fanno apparire complesse, straordinarie e inconoscibili le persone. Mentre magari che uno possa diventare un bravo allenatore di calcio o intendersi di cavalli sembra verosimile.
Vecchio 24-10-2019, 22:59   #11
Esperto
 

Poveri proprio no..con tutti i soldi cbe pigliano per sparare diagnosi praticamente a caso e prescrivere terapie a tentoni
Ringraziamenti da
Anonimo. (25-10-2019)
Vecchio 25-10-2019, 06:20   #12
Esperto
L'avatar di claire
 

Studiano molto, siamo noi che vogliamo saperne più di loro con le nostre lauree su internet
Ringraziamenti da
Al One (25-10-2019)
Vecchio 25-10-2019, 07:20   #13
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Studiano molto, siamo noi che vogliamo saperne più di loro con le nostre lauree su internet
sì, ma è la materia a non convincere

pure gli astrologi studiano molto, ma l'oroscopo alla fine non ci becca mai!!
Ringraziamenti da
Anonimo. (25-10-2019), varykino (25-10-2019)
Vecchio 25-10-2019, 07:21   #14
Esperto
L'avatar di varykino
 

Quote:
Originariamente inviata da Inosservato Visualizza il messaggio
sì, ma è la materia a non convincere

pure gli astrologi studiano molto, ma l'oroscopo alla fine non ci becca mai!!
Vecchio 25-10-2019, 07:40   #15
Esperto
L'avatar di pokorny
 

È ovvio che la psichiatria possa fare poco dal punto di vista di un depresso. Non sappiamo e credo non sapremo mai come da un complicato gioco di correnti elettriche e reazioni chimiche si arrivi a emozionarsi per un tramonto, e con ogni probabilità non ci sono aree specifiche nel cervello per un certo disturbo. Tutto fa pensare che molte funzioni (e loro problemi) siano un comportamento emergente del funzionamento di insieme.

Per questo, certi disturbi che possono essere ricondotti o influenzati a/da una "biochimica globale" rispondono ai farmaci mentre non esiste il gruppo di neuroni che supporta la fobia quando si vede il colore giallo. Quindi lo psicotico violento si può curare mentre per un depresso se va bene si migliora qualcosa ma non selettivamente quanto servirebbe.

Sì so che gli studi sono avanti e si riesce a identificare gruppi di poche centinaia di neuroni associati a funzionalità specifiche ma questo sposta di poco i termini del problema.
Vecchio 25-10-2019, 07:52   #16
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

vabbè comunque si fa sempre per parlare a vuoto eh, in caso di patologie serve un dottore, è l'abuso che non va bene
Vecchio 25-10-2019, 08:03   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
È ovvio che la psichiatria possa fare poco dal punto di vista di un depresso. Non sappiamo e credo non sapremo mai come da un complicato gioco di correnti elettriche e reazioni chimiche si arrivi a emozionarsi per un tramonto, e con ogni probabilità non ci sono aree specifiche nel cervello per un certo disturbo. Tutto fa pensare che molte funzioni (e loro problemi) siano un comportamento emergente del funzionamento di insieme.

Per questo, certi disturbi che possono essere ricondotti o influenzati a/da una "biochimica globale" rispondono ai farmaci mentre non esiste il gruppo di neuroni che supporta la fobia quando si vede il colore giallo. Quindi lo psicotico violento si può curare mentre per un depresso se va bene si migliora qualcosa ma non selettivamente quanto servirebbe.

Sì so che gli studi sono avanti e si riesce a identificare gruppi di poche centinaia di neuroni associati a funzionalità specifiche ma questo sposta di poco i termini del problema.
Non conosco i tassi di remissione completa di tali patologie, ma non credo siano così diversi.
Soprattutto bisognerebbe distinguere tra i vari sottotipi delle patologie.
Comunque il tuo ragionamento è corretto.
La parte quotata che ho sottolineato meriterebbe un approfondimento.
Attualmente esistono delle tecniche di studio anatomo-funzionale del cervello che non vengono mai utilizzate in campo psichiatrico.
Queste tecniche sono: PET, SPECT, fMRI, MRS.
Il punto è che questi studi strumentali non hanno valore diagnostico in quanto aspecifici e insensibili* rispetto alle patologie psichiatriche (ritornando al discorso dell'ignoranza** in ambito psichiatrico).
Per esempio da alcuni anni si sta facendo uso della TMS per il trattamento di alcuni disturbi.
Bisogna aspettare e vedere l'evoluzione della clinica psichiatrica.

*non esistono neanche biomarcatori specifici e sensibili per la diagnosi differenziale.
**intesa come povertà di conoscenze e difficoltà nell'acquisizione di nuovi dati che possano essere applicabili su larga scala.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Poveri dottori...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il vantaggio dell'essere poveri Krieg SocioFobia Forum Generale 27 02-02-2020 10:27
Poveri noi...... TheCopacabana Off Topic Generale 0 09-07-2018 00:46
Ci sono dottori su questo forum??? Tonia Amore e Amicizia 44 24-08-2016 19:17
I Poveri di fobia sociale.... James86 Off Topic Generale 15 17-12-2010 17:26
dottori di base sono gli agenti di commercio degli psicologi salvo-auron Trattamenti e Terapie 3 06-03-2007 16:34



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:01.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2