FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Depressione Forum
Rispondi
 
Vecchio 06-02-2019, 16:12   #1
Intermedio
L'avatar di FLeo
 

Ciao a tutti, è da un po' che non scrivo e mi trovo in una situazione complicata.
Ultimamente ho l'impressione che il pensiero di andarmene, da mera fantasia a poco a poco stia diventando più "concreto", cioè pur non avendo intenzione di farlo passo fin troppo tempo a idearlo e a progettarlo. Devo preoccuparmi?
Vecchio 06-02-2019, 16:16   #2
Esperto
L'avatar di M.me Adelaide
 

Perché ci pensi e lo "pianifichi" se non vuoi farlo? Cosa ti spinge a pensarci?
Vecchio 06-02-2019, 16:24   #3
Intermedio
L'avatar di FLeo
 

Non lo so, forse mi fa sentire più tranquillo avere una sorta di "uscita di emergenza"
Vecchio 06-02-2019, 16:30   #4
Esperto
L'avatar di M.me Adelaide
 

Sì, ha senso.
Vecchio 06-02-2019, 16:44   #5
Intermedio
 

Quote:
ma c'è invece qualcuno che adotta comportamenti autodistruttivi, non atti alla morte istantanea (perchè ad es. troppa paura per il gesto), ma per anticiparne i tempi, diciamo?
.
Vecchio 06-02-2019, 17:02   #6
Intermedio
L'avatar di FLeo
 

Più che per anticipare direi per assicurarsi di non lasciare nulla al caso una volta deciso
Vecchio 06-02-2019, 17:08   #7
Esperto
L'avatar di utopia?
 

Quote:
Originariamente inviata da FLeo Visualizza il messaggio
Non lo so, forse mi fa sentire più tranquillo avere una sorta di "uscita di emergenza"
Un'uscita di emergenza conduce da un posto momentaneamente potenzialmente pericoloso a un posto che si auspica essere sicuro.

Ma quel di cui parli, è l'esatto opposto, a meno di davvero gravi inevitabili dolorosi eventi imminenti, ma anche in quel caso, l'incognita rimane.
Vecchio 06-02-2019, 17:12   #8
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da FLeo Visualizza il messaggio
Più che per anticipare direi per assicurarsi di non lasciare nulla al caso una volta deciso
Quote:
sì anche...e se vogliamo dirla tutta si può anche intenderla come una "giustificazione" a compiere poi l'atto estremo...nel senso: passo buona parte della mia vita a non curare l'alimentazione, a fumare, zero attività fisica e poi un giorno mi trovano un qualcosa di brutto correlato a questo "stile" di vita...allora son più propenso a farla finita...anche se la cosa arrivasse non so, verso i 40 anni, non sarebbe la prima volta...e anche prima dei 40, che ti scoprono brutti mali
.
Vecchio 06-02-2019, 17:15   #9
Esperto
L'avatar di alleny82
 

Quote:
Originariamente inviata da FLeo Visualizza il messaggio
Non lo so, forse mi fa sentire più tranquillo avere una sorta di "uscita di emergenza"
È umano vederla anche come "uscita d'emergenza". Se sei particolarmente stressato prova magari a immaginare anche delle soluzioni alternative alle " emergenze".
Vecchio 06-02-2019, 17:42   #10
Intermedio
L'avatar di FLeo
 

Quote:
Originariamente inviata da navigoavista Visualizza il messaggio
.
Diciamo che già così ho abbastanza giustificazioni, non ho bisogno di andarmele a cercare.

Quote:
Originariamente inviata da utopia? Visualizza il messaggio
Un'uscita di emergenza conduce da un posto momentaneamente potenzialmente pericoloso a un posto che si auspica essere sicuro.

Ma quel di cui parli, è l'esatto opposto, a meno di davvero gravi inevitabili dolorosi eventi imminenti, ma anche in quel caso, l'incognita rimane.
Nessun evento grave e imminente, ma tanti problemi e cronici.
Vecchio 06-02-2019, 20:44   #11
Esperto
L'avatar di StacyFreak
 

Quote:
Originariamente inviata da FLeo Visualizza il messaggio
Ciao a tutti, è da un po' che non scrivo e mi trovo in una situazione complicata.
Ultimamente ho l'impressione che il pensiero di andarmene, da mera fantasia a poco a poco stia diventando più "concreto", cioè pur non avendo intenzione di farlo passo fin troppo tempo a idearlo e a progettarlo. Devo preoccuparmi?
Sono messa esattamente come te in questo periodo.
Un po' la cosa mi preoccupa...ma credo che semplicemente più ci si sofferma anche solo sulla preoccupazione, più si da carburante a questi pensieri.
Vecchio 06-02-2019, 21:19   #12
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Avoja..
Vecchio 07-02-2019, 10:17   #13
Avanzato
L'avatar di Aliquis
 

Ho l'impressione di essere anch'io in una situazione similare.
Mi chiedo se ci venga posto soccorso da qualche struttura, da qualcuno;
ma quando "esploro" i siti dedicati alla prevenzione del fatto, mi sembrano ipocriti e che al contrario "incoraggino"...
Questo almeno sulla rete e sul telefono.

Credo ci sia bisogno, in questi casi, di vedere qualcuno in carne e ossa.
Bisogna appunto vedere se sul territorio c'è qualcuno.
Ho esplorato un pò e io oggi provo, almeno, a vedere qualcuno.

Controlla anche tu se nella tua zona c'è uno "Sportello Amico" o qualcosa di simile a cui sia possibile prenotare un appuntamento.
Vecchio 07-02-2019, 20:09   #14
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Io non ho più molta voglia di far nulla di quel che posso fare ma continuo a desiderare quel che è inaccessibile altrimenti.
I pensieri distruttivi sono solo la logica conseguenza di questo stato di cose.
E' questo stato di cose che mi preoccupa e disturba, non il fatto che ci sia poi in me la tendenza a volermi sottrarre a tutto questo.
Se la tua vita non ti piace tanto e ti crea disturbo e non vedi sbocchi che ti entusiasmano minimamente, che pensieri dovresti fare?
Non riesco neanche a comunicarlo a nessuno tutto questo, subito mi liquidano con un "vuoi essere tu infelice" e dopo che me lo hanno detto oltre che aspirante suicida mi vien voglia di diventare anche omicida.
Mi sento sempre incompreso.

Ultima modifica di XL; 07-02-2019 a 20:19.
Vecchio 07-02-2019, 20:48   #15
Avanzato
L'avatar di IlProfeta92
 

I miei pensieri sono invece più distruttivi. Ma anche quelli se non trovano sfogo...
Vecchio 07-02-2019, 21:32   #16
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Io non ho più molta voglia di far nulla di quel che posso fare ma continuo a desiderare quel che è inaccessibile altrimenti.
I pensieri distruttivi sono solo la logica conseguenza di questo stato di cose.
E' questo stato di cose che mi preoccupa e disturba, non il fatto che ci sia poi in me la tendenza a volermi sottrarre a tutto questo.
Se la tua vita non ti piace tanto e ti crea disturbo e non vedi sbocchi che ti entusiasmano minimamente, che pensieri dovresti fare?
Non riesco neanche a comunicarlo a nessuno tutto questo, subito mi liquidano con un "vuoi essere tu infelice" e dopo che me lo hanno detto oltre che aspirante suicida mi vien voglia di diventare anche omicida.
Mi sento sempre incompreso.
Vecchio 10-02-2019, 20:04   #17
Intermedio
L'avatar di FLeo
 

Niente, ho cercato di staccare dai soliti pensieri ma non ci sono riuscito.
Ho continuamente bisogno di leggere libri e frequentare siti sull'argomento in questione.

Credo che ormai sia solo questione di tempo
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Pensieri autodistruttivi
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
pensieri pesco Storie Personali 4 02-11-2012 18:52
Pensieri vivi vs pensieri futili Mr Bean Storie Personali 9 16-08-2012 12:36
Pensieri... Medea Depressione Forum 6 06-12-2011 19:24
Pensieri ste_ SocioFobia Forum Generale 15 23-04-2009 10:22



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:56.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2