FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 18-01-2023, 21:41   #1
Esperto
 

Vi prego, se dovete fare i soliti commenti misogini andate oltre. Per favore. Per una volta vorrei parlare di disagi senza sentirmi dire che siccome ho la fessa tra le gambe allora è tutto facile.
Vi scongiuro!!!


Quote:
Il tempo stringe. Sono negli anta e non mi rimane molto tempo per trovare qualcuno con cui cercare di passare serenamente, per quanto possibile, qualche anno di vita.
Eppure non riesco a mettermi in gioco. Ho una paura folle di farlo.

Come superare questa paura? Considerato che al solo pensiero mi si annebbia la mente, vado totalmente nel pallone e non riesco minimamente a calmarmi.

Provo allora, per quanto possibile, a cercare di scomporre le paure, così forse diventano più affrontabili. Chiedo a chi sente lo stesso problema di provare a fare qualche ipotesi con me, magari ragionando in più teste si riesce a giungere a qualche conclusione utile.

Primo approccio. Escludo sia possibile farlo dal vivo, anche se probabilmente sarebbe più facile perché le conoscenze non nascono con quello scopo, quindi non sento la pressione subito, ma riesco a interagire normalmente.
Ma di persona non conosco nessun single, quindi nulla.
Online ho il terrore della chat. Perché? Provo a capire cos'è che mi fa tanta paura. Quel che mi viene in mente è che ci siano troppe aspettative, sull'aspetto fisico, sugli scopi del contatto, sulle tempistiche. Io ho bisogno di stabilire un contatto gradualmente, per capire l'altra persona, se mi piace oppure no, per avere un minimo di confidenza. In particolare ho problemi a capire se l'altro mi piace: come posso saperlo dopo poche chattate? Come posso saperlo anche dal vivo dopo un incontro di poche ore? Ho bisogno di capire un minimo, altrimenti mi appare uguale a tutti gli altri.
E se non capisco se mi piace o meno, come posso decidere se andare avanti, interrompere, provarci? Gli altri sono bravissimi a capire in due secondi se uno/a piace o meno, io ho bisogno di frequentare una persona. Ma giustamente se l'altro ha altre tempistiche se ne sbatte il caxxo che io ho bisogno di tempo, vuole una risposta. E se uno sta lì a decidere ovviamente nessuno lo aspetta e passa oltre.

Ecco, questo problema si presenta dalla chat. A me paiono tutti uguali. Si parla del più e del meno, è normale. Anche io faccio lo stesso e sarò un'anonima tra tante. E allora come si fa a scegliersi?
Questa cosa mi blocca totalmente. Vado nel panico al solo pensiero di dover dare una risposta (certo, non impegnativa né definitiva, ma comunque una direzione sì). Ma come faccio se son tutti uguali?

E quindi se rispondo poco dopo in genere ci si vuole vedere. E se anche accetto che succede? Succede che incontro una persona che non conosco minimamente, per cui non mi potrà mai attrarre. Mai. A me gli sconosciuti non attraggono per nulla, neanche un minimo sessualmente.

L'incontro, partiamo dalle cose pratiche. Come ci si veste? Perché io ho un'unica modalità: jeans, scarpe da tennis e maglia. Non c'è alternativa. Però va sempre bene? Com'è che le altre invece le vedo in tiro? A me parrebbe sempre di essere inappropriata ed esagerata.
Inoltre, cosa trasmette un vestiario? Troppo sportivo trasmette indifferenza: non mi piaci, non voglio colpirti per il mio aspetto. Troppo ricercato invece è un voler quasi dichiarare interesse, è come dire guardami che bella sono.
Ma se non so che voglio, come faccio a decidere?

E dopo che ci si vede diverse volte, che uno magari si aspetta qualcosa, come comportarsi? Dal mio punto di vista il non voler nulla in quel momento non significa che l'altra persona non mi piace, ma che io ancora non l'ho capito.
Ma chi, dopo 4 o 5 incontri, da ultra quarantenni, aspetterebbe ancora e gli andrebbe bene uscire solo come amici?
Ve lo dico io: nessuno.
Siamo adulti, la gente non ha tempo da perdere.


Ed ecco perché la sola idea di mettermici mi manda nel panico. Troppe aspettative.
Vecchio 18-01-2023, 22:09   #2
Esperto
 

Quote:
Io invece vorrei proprio un fidanzato. Ma sinceramente non vorrei un rapporto soffocante che ci si deve vedere ogni tot per forza, seguire regole etc. Più scialla ma comunque con l'impegno verso l'altro.
.
Ringraziamenti da
lonely heart (18-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 22:10   #3
Esperto
L'avatar di Keith
 

Quote:
Originariamente inviata da Hitomi Visualizza il messaggio
.
Anche a me piacerebbe un rapporto così ma non si trovano. La gente quando poi sta in coppia diventa martellante, ti devi vedere, sentire con frequenza, ottemperare agli obblighi, etc.
Vecchio 18-01-2023, 22:12   #4
Esperto
 

Quote:
Diciamo che non mettendo mai like a nessuno è difficile essere rifiutati. Non inizio neanche le conversazioni. Ora ho Happn da qualche giorno e ho messo un solo like per errore. Per fortuna non mi ha scritto e io non gli scrivo.
Ma ti mettono il like e poi lo tolgono? Non ho mica capito la dinamica. Non ti mettono il like in base alla foto?
Vecchio 18-01-2023, 22:14   #5
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Keith Visualizza il messaggio
.
Presentare ad amici e parenti, voler conoscere la tua famiglia, non lasciarti la solitudine...
Vecchio 18-01-2023, 22:17   #6
Esperto
L'avatar di cuginosmorfio
 

Se fossi donna io opterei per il primo approccio in chat.
I tempi li stabilirei anche io: ci vediamo di persona quando mi sento sicura e certa di volerti dare più confidenza.
Per trovare qualcuno di interessante, occorre fornire spunti di conversazioni interessanti: se a me piace leggere, il cinema, la storia, il giardinaggio ecc...dirotterei la conversazione sui miei interessi per capire se possano combaciare con chi sto parlando. Già di qui si fa una bella scrematura, immagino. Anche perché uno può fingere sulle prime, ma se vai nel dettaglio te ne rendi conto di chi ci capisce qualcosa e chi sta fingendo. Secondo me.

tipo "a me piace molto la musica, anche anni '70"
e lui "ah sì, pure a me!"
io "a me piace il krautrock, sai quel movimento musicale danese/svedese"
lui "ah si, certo! lo conosco"
io "era tedesco.....ciao!"

scartato!

nel caso si passasse eventualmente al primo incontro, io mi vestirei sobria tipo jeans, felpa o pure in tuta. Così almeno si renderebbe conto che se cercava da subito quella con lo spacco di coscia, il tacco, il trucco ecc...se ne può pure tornare a casa.

Poi anche 'sto fatto di aspettarsi qualcosa dopo 4-5 incontri la vedo veramente coercitiva; parliamoci chiaro: la figa è mia e te la do quando mi sento di volerlo, senza mettere orari o contare il numero di uscite fatte. Se te la voglio dare.

io, da maschio, uscirei tranquillamente senza aspettative ma cercando di godermi l'uscita con una persona che -dopo 4-5 volte- penso di poter dire che abbia voglia di vedermi (a meno che non si faccia sempre cercare ma in quel caso mollerei io prima).

secondo me, lo dico da uomo e potrei sbagliare, dovresti realizzare maggiormente che in questo settore il potere contrattuale è tutto in mano tua e quindi dovresti cercare di gestirlo in modo da poterlo utilizzare a tuo beneficio. Usa la forza (cit.)
Può apparire quasi come un colloquio da lavoro, però scartando scartando puoi arrivare ai candidati che meritano realmente.

Ultima modifica di cuginosmorfio; 18-01-2023 a 22:20.
Ringraziamenti da
Hitomi (18-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 22:30   #7
Esperto
 

Quote:
Il primo approccio è per forza in chat, l'ho detto. Non conosco dal vivo nessun single. Nessuno, tranne i figli minorenni di qualche amico/collega. Ma direi che non è il caso

Gli interessi non trovo rendano una persona interessante, scusa il gioco di parole. Il punto è che nessuna chiacchiera in chat potrà rendermi qualcuno interessante. Sono solo chiacchiere, non mi trasmettono nulla. Dovrei tirarla davvero per le lunghe, tipo 6 mesi o giù di lì, per avere un minimo di interesse verso qualcuno in chat.
Ma a. chi aspetta tanto? e b. il rischio poi che incontrandosi ci siano aspettative non rispettate sono altissime: ti ritrovi davanti a una persona che non ti aspetti, e viceversa. L'idealizzarsi è un rischio troppo concreto.

Ma metti pure che uno aspetta 5/6 mesi in chat. Poi ci si incontra, almeno altri 2/3 mesi io minimo ho bisogno di passarli per capire se una persona mi piace o meno.
Dal vivo appunto le cose sono più rapide, soprattutto se si condivide un ambiente e quindi si passano diverse ore assieme. Diciamo che da 8/9 mesi si passa a 2/3 mesi.

Questi sono i tempi di cui io ho bisogno per capire chi ho davanti e, soprattutto, per capire se chi ho davanti mi piace.
.
Quote:
Edit. Che poi a ripensarci pure dal vivo ci metto tutto sto tempo a capire se una persona mi piace. Ripensando alle persone che mi son piaciute, diciamo che dalla conoscenza al capire se mi piacevano almeno 6 mesi son sempre passati, frequentando gli stessi ambienti.
Quindi mi sa che son proprio io che ho bisogno di metabolizzare bene.

Ultima modifica di Hitomi; 18-01-2023 a 22:46.
Vecchio 18-01-2023, 22:47   #8
Esperto
L'avatar di Demiurgo
 

Humm Humm Humm...

Questo discorso si incastra perfettamente con quello iniziato sulla discussione dei siti di dating, quindi proverò a dirti la mia.

Anche io ho una gran paura di approcciarmi (ma è abbastanza naturale visto il posto dove ci troviamo che abbiamo questo problema)

Secondo me incontrare persone dal vivo, magari attraverso amici comuni, è probabilmente la cosa migliore... Ma io non ho mai frequentato molte compagnie e anche quando è accaduto non ci sono mai state molte occasioni di questo tipo.

A scuola ho avuto qualche cotta ma nulla che si sia concretizzato, poi crescendo ho iniziato a lavorare in proprio e non ho avuto quindi nemmeno colleghe con cui attaccare bottone.

Abbordare sconosciute... Anche no. Per me sarebbe un atto inconcepibile.

Con i siti di dating ho avuto risultati pressoché nulli. Si vede che non sono merce molto appetibile nelle vetrine online della ricerca di partner.

Poi ho iniziato a frequentare land e chat di rpg... Una cosa interessante perché presentandosi in contesti particolari, si mostrano lati della nostra personalità magari più particolari (e forse più accattivanti)

Ci sono rimasto sotto anni (decenni forse)... dietro lo schermo di un pc, magari approfondendo la conoscenza con qualche ragazza (si, incredibile, c'era veramente anche qualche ragazza vera).

Chiacchierando e giocando fino all'alba, quasi tutti i giorni, per anni... Oh, salvo poi che si tratta di una conoscenza solo virtuale... No, non c'è veramente interesse a portare la cosa in real... Si può restare amici, no?

Da qui il mio disprezzo per la rete come strumento per socializzare: fumo e specchi. Lo ho già detto e lo ribadisco.

A questo si deve aggiungere che per frequentare una ragazza occorre uscire dalla propria zona di comfort... Ci sono state delle volte che ho fatto letteralmente pazzie (pazzie se si considera il mio stile di vita, per altri potrebbero essere cose normalissime).

Storie clandestine e viaggi in solitaria in giro per l'Italia... Addirittura l'idea di rimettere mano alla guida...

Sono combattuto tra il desiderio di provare ancora una sensazione che mi fa sentire vivo e la paura di mettermi in gioco... Non solo logisticamente ma anche per il senso di inadeguatezza che provo per il mio fisico e per il mio stato finanziario...

Però la consapevolezza che il tempo passa e io mi sto perdendo una parte importante della vita resta.
Vecchio 18-01-2023, 22:53   #9
Esperto
L'avatar di cuginosmorfio
 

Dipende tutto da come la vedi tu.
Se per te investire 8/9 mesi della tua vita per sentirti veramente conquistata/presa/interessata da qualcuno non è una perdita di tempo, non resta che applicare questo modus operandi. Però va in contrasto con la tua frase "il tempo stringe". Dovresti cercare di mediare tra questi 2 estremi che hai in mente.

Tra la chat e l'incontro reale ci può essere nel mezzo uno scambio di più telefonate per conoscersi ancora meglio (magari scopri che ha una voce -per te- ridicola...).

Potrei pure aggiungere che per quanto vi potreste frequentare, se mai arriverà il giorno in cui decidereste di convivere sotto lo stesso tetto, sarà come ripartire da capo con la conoscenza di tale persona

p.s cerca di capire (tra le prime cose), quando chatti, se questa persona preferisce pagare in contanti o utilizzare la carta
Ringraziamenti da
Demiurgo (18-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 22:55   #10
Esperto
L'avatar di spezzata
 

Quote:
Originariamente inviata da Demiurgo Visualizza il messaggio
Però la consapevolezza che il tempo passa e io mi sto perdendo una parte importante della vita resta.
Capisco bene questo. Mi sento così anche io per quanto riguarda le relazioni sentimentali.

A volte mi sento proprio come se non ci fosse più tempo... come se le occasioni fossero ormai morte per me. Specie per una come me.
Ringraziamenti da
Demiurgo (18-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 22:59   #11
Esperto
 

Carta o contanti è la prima cosa da chiedere!!

Quote:
Ma non è che decido io di investire tutto sto tempo.
Dico che prima non sono in grado di capire se una persona mi piace o meno. Anche dal vivo è così. Col mio capo ho impiegato 10 mesi a capire se mi piace, e ci passo assieme tutto il giorno.
Penso ad altre cotte, le cose sono andate più o meno così.

Quindi prima di un lungo tempo per me non è possibile proprio capire se mi piace o meno. E ovviamente il fatto che l'altro abbia già capito se gli piaccio mi crea un problema. O accetto di continuare a vedersi, ma magari dopo qualche mese capisco che in realtà non mi piace, oppure l'altro giustamente tronca e non perde tempo con me che rischio di essere solo un buco nell'acqua.

Per me non è che aspetto di sentirmi veramente conquistata, prima per me mi risultano tutti uguali, non provo proprio attrazione. Probabilmente ho bisogno di creare un legame per provare anche solo attrazione sessuale. Non so.


Il telefono lo escludo. Credo che peggio della chat ci sia solo il telefono quanto ad ansia...

Ultima modifica di Hitomi; 18-01-2023 a 23:01.
Vecchio 18-01-2023, 22:59   #12
Esperto
L'avatar di confusa86
 

Thread davvero molto interessante (da donna più o meno tua coetanea con le stesse problematiche).
Non ho mai usato chat per conoscere anche se ho provato a scaricare le varie app (e quindi probabilmente così non vale, senza mettersi in gioco), ma condivido l'impressione di parlare con gente tutta uguale (anche nell'impostazione),cosa inevitabile certo, ma tant'è. Inoltre anche io non riuscirei mai ad essere attratta da uno sconosciuto. Quindi non ho consigli.

E di conseguenza continuo a prediligere e a sperare in incontri e rapporti con amici di amici o conoscenti o colleghi, insomma nella vita reale, che hanno anche il vantaggio come anche tu osservavi di non iniziare in quell'ottica e quindi li vivo più tranquillamente (anche se il tempo tra la conoscenza e il confine con la friendzone o meno è molto breve). Le poche esperienze che ho avuto le ho avute così, ma comunque dopo diverso tempo, e anche grazie alla "pazienza" dell'altro (non scontata).
Mi sono quasi rassegnata anche se so che è sbagliato, ma adesso le occasioni sono sempre meno e gli amici single pure.

Ma poi come si fa a far capire ha un ragazzo che ti interessa senza fare l'amicona?
Ringraziamenti da
grey80 (19-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 23:04   #13
Esperto
 

Io non so come si fa a farlo capire.
Anni fa semplicemente mi dichiaravo. Non è mai andata bene ma vabbé. Far capire senza dire non l'ho mai saputo fare. Negli ultimi anni comunque ho evitato del tutto, visto che ho sempre ricevuto pali in faccia.
Vecchio 18-01-2023, 23:08   #14
Esperto
L'avatar di Milo
 

Io se fossi donna punterei sugli incontri dal vivo, colleghi, amici degli amici, o banalmente fare dei corsi frequentati da gente nel range di età giusto, poi certo bisogna dimostrare un minimo di interesse a chi si avvicina senza chiudersi a riccio.
Vecchio 18-01-2023, 23:14   #15
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Io se fossi donna punterei sugli incontri dal vivo, colleghi, amici degli amici, o banalmente fare dei corsi frequentati da gente nel range di età giusto, poi certo bisogna dimostrare un minimo di interesse a chi si avvicina senza chiudersi a riccio.
Hai perso la parte in cui dico che tutte le persone che conosco sono impegnate. I miei colleghi son tutti fidanzati o sposati. I pochi conoscenti che ho son tutti sposati o fidanzati.
Fai esempi di corsi. Poi un sociofobico che frequenta corsi così facilmente non so che fobia abbia sinceramente se riesce a farlo senza problemi.
Vecchio 18-01-2023, 23:21   #16
Esperto
L'avatar di Abe's Oddysee
 

Anche se hai esordito dicendo di evitare certi commenti, bhe sempre la devo andare a parare: io penso che ogni donna oggigiorno può permettersi di dettare regole sul tipo di rapporto che vuole perché c'è talmente tanta crisi in giro che un uomo pronto a tutto lo trova. Certo deve scendere a compromessi puntando all'under 80% invece che al top 20%.
Vecchio 18-01-2023, 23:32   #17
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da Hitomi Visualizza il messaggio
Hai perso la parte in cui dico che tutte le persone che conosco sono impegnate. I miei colleghi son tutti fidanzati o sposati. I pochi conoscenti che ho son tutti sposati o fidanzati.
Fai esempi di corsi. Poi un sociofobico che frequenta corsi così facilmente non so che fobia abbia sinceramente se riesce a farlo senza problemi.
Infatti ho scritto amici degli amici, mi pare impossibile che nessuno conosca qualcuno di single, cmq una ragazza che conosco anni fa quando è rimasta single ha fatto di tutto, volontariato, corsi da somilier, corsi di inglese, corsi di barman, camminate di gruppo organizzate, incontri in parrocchia e altre cose che non ricordo, nel giro di qualche mese si è sistemata, alla fine nella maggior parte dei contesti sociali ci sono sempre poche donne di cui quelle single pochissime, quindi non dovresti avere molta concorrenza.

Le chat le lascerei perdere.
Vecchio 18-01-2023, 23:42   #18
Esperto
L'avatar di cuginosmorfio
 

il suggerimento dei corsi e magari anche i soliti circoli (tipo volontariato) per conoscere gente lo leggo spesso ma onestamente io non ce la farei a conoscere persone in quel modo. Anche perché, se frequento un corso voglio imparare quella materia e non broccolare con le donne. Magari si può fare come ne "la guerra degli Antò" ed andare in biblioteca a far finta di leggere dei libri :-)

La conoscenza dal vivo sarà anche più immediata ma se a me un amico presentasse una strafiga che a parlarci si dimostrerebbe tutta l'opposto mio, sinceramente non saprei che prosieguo potrei avere con una persona così. In chat, se vuoi, selezioni in tranquillità da casa.

I legami si creano anche condividendo esperienze (che vanno oltre l'aperitivo o la cena al ristorante, per me). Se non provi a crearle la vedo difficile che possa nascere un interesse sessuale così da zero. Stando a quel che scrivi. Penso che tu abbia un po' in mente cosa possa accenderti, in quell'ottica.

Forse pensi troppo anche per conto dell'ipotetico "altro": te devi pensare a cosa va bene per te, l'altro se ne farà una ragione; mica costringi qualcuno a frequentarti per 5-6-9 mesi?

Sul come si fa a farlo capire? Boh! Ai miei tempi o ci si dichiarava o ci si baciava
Vecchio 19-01-2023, 00:42   #19
Esperto
L'avatar di enemyofthesun
 

Io sono tuo coetaneo penso, anche se qui non si chiama "fessa" e penso che sei del Sud (in Campania si dice così?).
Posso dirti che io ci rimarrei amico anche a vita di una donna, sono asessuale, ho un sacco di difficoltà a vari livelli, so di non poter sostenere una relazione "normale" e purtroppo l'ho anche dimostrato.
Ti capisco molto. Persino con le asessuali sento l'ansia da prestazione, perchè ti squadrano in ogni altro campo. Sento l'ansia delle aspettative...non sessuali, in quel caso, ma tante, troppe aspettative in tutto il resto.
Speravo di rimanere amico e convivente della mia ex fidanzata, una volta verificato che non poteva funzionare come relazione, ma lei non ha il mio stesso modo di vedere le cose. Siamo rimasti amici, quello sì, ma convivenza no...

Ecco, boh, forse tu invece un fidanzato lo vorresti, poi un compagno, marito, magari farci dei figli...
Io no, mi basterebbe un rapporto affettuoso, profondo, assiduo (possibilmente) ma non per forza di natura amorosa. La convivenza mi piace ma a questo punto non posso pretenderla...

Insomma, io tempo ne darei molto, però poi forse preferirei rimanere a vita in amicizia...mi preoccupa meno come tipo di relazione...
Mi dispiace molto che questo tipo di relazione non sia molto compresa e non molto considerata dalle donne. Tutto o niente, insomma...
Vecchio 19-01-2023, 02:55   #20
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Hitomi Visualizza il messaggio
Hai perso la parte in cui dico che tutte le persone che conosco sono impegnate. I miei colleghi son tutti fidanzati o sposati. I pochi conoscenti che ho son tutti sposati o fidanzati.
Fai esempi di corsi. Poi un sociofobico che frequenta corsi così facilmente non so che fobia abbia sinceramente se riesce a farlo senza problemi.
Tantissimi uomini intorno ai 40 anni sono single e fanno fatica ad avere relazioni, sono dati statistici facili da trovare. Che non ci siano 40enni disposti ad aspettare più di 4 o 5 appuntamenti è falso anche questo! ( è pieno e non sono solo fobici, ma semplicemente persone che non colpiscono a prima vista!). Se veramente sei disposta a conoscere anche lentamente persone nuove con i social non è difficile.

Io stesso ho conosciuto tramite un sito un paio di ragazze sui 30 anni ultimamente e ci stiamo conoscendo e approfondendo. Per te che sei una donna trovare persone che ti scrivono è facilissimo e non è vero che scrivono tutti le stesse cose, bisogna fare uno sforzo in più per fare domande mirate e selezionare in modo furbo! (Evitando i marpioni e a chi interessa solo una cosa!).
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Paura paralizzante delle frequentazioni
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Frequentazioni New Age Clover Off Topic Generale 16 23-11-2022 23:09
Frequentazioni in tre anni Krieg Amore e Amicizia 25 14-02-2017 17:52
Paura delle foto ESPROC Sondaggi 54 25-07-2012 10:54
Caso di timidezza paralizzante vissuta pochi giorni fa Acheo Timidezza Forum 10 16-12-2011 09:46
ansia paralizzante... minavagante Ansia e Stress Forum 7 23-06-2009 16:01



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:50.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2