FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Altri Temi per Adulti
Rispondi
 
Vecchio 31-05-2009, 20:40   #1
Esperto
L'avatar di Nichilista
 

Avete mai avuto paura di morire,una paura di morire paralizzante,tanto da non permettervi di far niente e nemmeno di vivere,e l'avete poi cancellata con l'assunzione di un farmaco o con qualche esperienza personale?
Mi va bene qualunque consiglio,ma essendo io un assiduo frequentatore della sezione medicine,gradiri più consigli in quel senso.
Mi è stato detto"Con Zyprexa 5mg non temerai più nulla"-presi 20mg effetto zero
Poi "con l'aloperidolo i tuoi pensieri negativi spariranno".
Mi sono state ordinate 5 gocce alla sera,io ne prendo 5 mg tre volte al giorno ma niente.
Mi è stato dato il trittico:all'inizio funzionava,ora niente,nemmeno quello a rilascio prolungato.
Il Seroquel?Acqua fresca.
l'Amisulpride(Deniban,Solian)? come non prendessi nulla(eppure persone che conosco anche da vicino hanno riscontrato un filo di nausea,agitazione ed attivazione psicomotoria....)
L'unica cosa che mi funziona è il Tavor a CENTO milligrammi.
Quelloche ancora nessun dottore ha capito è che continuano a dirmi di avere pazenza,tempo...ma io pazienza e tempo non lo ho più....
I farmaci non aumentano,diminuiscono laloro efficacia,col passare del tempo.
Per favore non parlatemi di antidepressivi:il più grande bluff farmaceutico degli ultimi 50 anni...mi hanno solo fatto soffrire.
Io piuttosto di soffrire così prefeisco non soffire più.
Nessuno mi vuole fare le inizioni di tavor inframuscol?
Io voglio morire.
Voglio il suicidio.
Voglio l'unica medicina che mi fa sentire un essere umano,oppure voglio che mi sia cancellato il ricordo traumatico che mi ha ridotto così(ma non può ancora:sui topi sì su noi no) o voglio essere messo in coma farmacologico e risvegliato ogni due tre mesi.
Oppure morire.
Qualcuno mi aiuti,vi prego.

Ultima modifica di Nichilista; 31-05-2009 a 20:49.
Vecchio 31-05-2009, 20:53   #2
Flo
Banned
 

Dio santo che tremendo post.
Posso solo dirti che mi dispiace tanto sentire una persona ridotta così.
Ti faccio un in bocca al lupo per tutto.
Spero troverai la strada giusta. Un abbraccio.
Vecchio 31-05-2009, 21:33   #3
Banned
 

Ho avuto il medesimo problema.Come hai già avuto modo di sperimentare neurolettici ( ho assunto gli stessi identici tuoi ) e antidepressivi contano ZERO per queste cose..anzi se ti va male i side effects possono addirittura acutizzare il disturbo..
Paura di morire è comunque sempre paura quindi fobia e quindi ansia.Indipercui ansionitici,benzo e difatti col tavor ti sei trovato bene..Ti prego..dal post si capisce quanto soffri ma ti prego cerca di tenere un minimo di autocontrollo..Il coma farmacologico è una gran cazzata ( l'ho provato ) ti svegli che hai più ansia di prima e legato ad una barella..Parla con sto medico e se non ti capisce mandalo affanculo e rivolgiti ad altri...Il Tavor o valium intramuscolo o per flebo ti possonon aiutare MOLTO per quanto riguarda un primo approccio calmante per poi proseguire su una terapia in questo senso..E' l'unica cosa che posso dirti e la dico per esperienza diretta.Se necessario vai al prontosoccorso esponi la tua situazione nel più eloquente dei modi,"fagli paura" e ti faranno l'intramuscolo..poi dormi,il giorno dopo vai dal medico e parlagli in termini più determinati che puoi.
Vecchio 01-06-2009, 02:48   #4
Esperto
 

secondo me tu sei in un'evidente stato depressivo ansioso, se contunui a prendere neurolettici peggiorerai il tuo umore, non è facile aiutarti cosi leggendo questo tuo angosciante post, ma so che questi farmaci abbassano i livelli di dopamina e quindi ti rendono ancora più depresso, a lungo termine hanno effetto ansiogeno e antipsicotico ma hanno molti effetti collaterali..un consiglio: prendi un buon antidepressivo e un ansiolitico oltre allo ziprexa se questo è proprio necessario..in bocca al lupo..
Vecchio 01-06-2009, 09:41   #5
Esperto
L'avatar di Nichilista
 

Quote:
Originariamente inviata da Serotonino78 Visualizza il messaggio
secondo me tu sei in un'evidente stato depressivo ansioso, se contunui a prendere neurolettici peggiorerai il tuo umore, non è facile aiutarti cosi leggendo questo tuo angosciante post, ma so che questi farmaci abbassano i livelli di dopamina e quindi ti rendono ancora più depresso, a lungo termine hanno effetto ansiogeno e antipsicotico ma hanno molti effetti collaterali..un consiglio: prendi un buon antidepressivo e un ansiolitico oltre allo ziprexa se questo è proprio necessario..in bocca al lupo..
Io sono in un evidente stato ansisoso somatizzante con pensieri ossessivi.
Non depressivo, ansioso.
Se uno venisse a dirmi,a rassicurarmi su certe malattie che non vengono,o vengono solo se il mio corpo mi dà i sintomi io sarei a posto,depressione zero.
Smettere i neurolettici no es problema,tanto non mi fanno un cazzo.
Prendere i serotoninergici non se ne parla:la serotonina in persone predisposte chiusde le arterie,ed io non posso sapere se sono uno di qelli predisposti o no,e non mi va di trovarmi tra dieci giorni o tra dieci minuti o a quarant'anni con una coronaria bloccata per spasmo indotto da serotonina ed un infarto o un arresto cardiaco per colpa di un SSRI,che tra l'altro ho assunto in passato con risultati peggiorativi sull'ansia e zero sulla depressione(perchè io NON sono depresso,il deisderio di morte è dato dal fatto di non voler più vivere soffrendo così,attanaglito dal terrore di morire.....(paradossale,vero?).
Vecchio 01-06-2009, 10:18   #6
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da LilyRush Visualizza il messaggio
Ciao Nichi..mi dispiace del tuo momentaccio.
io ho "solo" paura di vivere.
ho avuto paura di morire lo scorso lunedì sera...perchè sono finita sull'asfalto con lo scoooter..ho pensato "adesso se arriva una macchina che mi prende in pieno è finita.."
ho vissuto qlcosa di simile alla tua paura attuale quando avevo 20 anni: pensavo in m aniera ossessiva, puramente nevrotica, che di lì a pochi anni sarei morta senza aver vissuto davvero. facevo calcoli del genere: ho 20 anni, ho vissuto già 1/3 della mia vita (io morirò verso i 60 anni, pensavo con certezza allora) poi ne vivrò la metà..poi arriverò alla fine..sarà tuto velocissimo ed INUTILE. Questo pensiero MI HA toccata profondamente per anni.
Il mio target è ancora più basso di 60 anni e questa paura di non vivere mai ce l'ho ancora.
Vecchio 01-06-2009, 10:59   #7
Esperto
L'avatar di Miky
 

più che paura di morire, ho paura di continuare a vivere così
Vecchio 01-06-2009, 11:06   #8
Banned
 

Nichilista anzitutto mi dispiace davvero molto per la tua situazione

non conosco i precedenti clinici e farmacologici ma appare chiaro che negli anni la tua mente ed il tuo corpo, cullati nel limbo degli psicofarmaci, hanno smesso totalmente di "contrastare attivamente" le tue fobie ed i tuoi pensieri ossessivi

un principio attivo ha sostituito un processo biologico per troppo tempo

adesso ti ritrovi senza quello stimolo naturale ed in più totalmente assuefatto anche a dosaggi elevati

se la situazione è davvero cosi grave come la hai descritta te credo che l'unica strada sensata sia quella di rivolgersi ad una comunità terapeutica idonea al trattamento di casi simili (un po come si procede per dipendenti da alcool o sostanze stupefacenti)

non credo che da solo tu possa farcela, parlane al medico di famiglia o con una persona competente di cui ti fidi

spero infine che leggere la tua esperienza faccia riflettere chi assume regolarmente farmaci sul fatto che questo genere di terapie a lungo termine peggiora solo le cose
Vecchio 01-06-2009, 11:09   #9
Intermedio
L'avatar di NeverGiveUp
 

Farsi aiutare da uno psicoterapeuta con i contro*****??
Se i farmaci non funzionano, di alternative valide ne vedo poche.
Non è neppure un alternativa prendere ansiolitici per tutta la vita.
Vecchio 01-06-2009, 12:08   #10
Esperto
L'avatar di Nichilista
 

Quote:
Originariamente inviata da stewie Visualizza il messaggio
Nichilista anzitutto mi dispiace davvero molto per la tua situazione
non conosco i precedenti clinici e farmacologici ma appare chiaro che negli anni la tua mente ed il tuo corpo, cullati nel limbo degli psicofarmaci, hanno smesso totalmente di "contrastare attivamente" le tue fobie ed i tuoi pensieri ossessivi
un principio attivo ha sostituito un processo biologico per troppo tempo
spero infine che leggere la tua esperienza faccia riflettere chi assume regolarmente farmaci sul fatto che questo genere di terapie a lungo termine peggiora solo le cose
Mi sembra innnzitutto giusto specificare una cosa:io assumo faraci da un ano e sto così da tre e mezzo.
Prima l'assunzione di farmaci era moooolto saltuaria.
Ludica e sporadica..Vorrei anche dire che nella mia vita c'è stato un evento traumatico:io ho sempre pensato che il dolore interno sia ome quello esterno:se ti pungi con uno spillo nell'istante in cui ti ppungi avverti dolore.
Poi ho scoperto che all'interno non funziona così:ho viso diversi gocatori morire di colpo sul campo da gioco,io che ho sempre pensato"se uno fa tutti quei controlli sta a posto"e poi ho scoperto che se anche uno non ha le arterie coronarie ingolfate di grasso,può ugualmente avere un vasospasmo coronarico,cosa che tene a manifestarsi quando c'è un'alta attività vagale,cioè,quando ci rilassiamo.
Quindi.cara Lily,ogni volta che tento di calmarmi potrebbe scattare lo spasmo(che può anche non dare sintomi finchè non è troppo tardi,a differenza di quto succede all'esterno,come dicevo prima,dove il sintomo è immediato).
Ma sapere,immaginare,che mentre vivo "tranquillamente",dentro di me il centro pulsante della mia vita,il motore,soffre ed è in emergenza,me lo fa sentire molto forte dentro,come sensazione,e così mi riagito.
In pratica,Lily,ogni volta che cerco di rilassarmi,subito mi sento come ti sentivi tu mentre scivolavi col motorino.
Dimmi tu se sentirsi sempre così è vivere.
A me basterebbe che un medico mi dicesse:"nell'istante immediato in cui avrà un dolore,il problema sarà iniziato proprio lì,e non minuti prima.
Disfunzione/ischemia=immediato dolore/sintomi.
Se un medico mi dicesse così,io sarei guarito.
Vecchio 01-06-2009, 12:11   #11
Esperto
L'avatar di Nichilista
 

Aggungo un altro post perchè sennò nessuno leggera quello prima,che non è "firmato" in chart.
Mi scuso coi moderatori.
Vecchio 01-06-2009, 12:33   #12
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Nichilista Visualizza il messaggio
Mi sembra innnzitutto giusto specificare una cosa:io assumo faraci da un ano e sto così da tre e mezzo.
Prima l'assunzione di farmaci era moooolto saltuaria.
Ludica e sporadica..
fortunatamente un anno è un periodo comunque limitato perchè lo stato di dipendenza da farmaci possa considerarsi cronicizzato

Quote:
Originariamente inviata da Nichilista Visualizza il messaggio
Vorrei anche dire che nella mia vita c'è stato un evento traumatico:io ho sempre pensato che il dolore interno sia ome quello esterno:se ti pungi con uno spillo nell'istante in cui ti ppungi avverti dolore.
Poi ho scoperto che all'interno non funziona così:ho viso diversi gocatori morire di colpo sul campo da gioco,io che ho sempre pensato"se uno fa tutti quei controlli sta a posto"e poi ho scoperto che se anche uno non ha le arterie coronarie ingolfate di grasso,può ugualmente avere un vasospasmo coronarico,cosa che tene a manifestarsi quando c'è un'alta attività vagale,cioè,quando ci rilassiamo.
questi sono i termini con cui parla un soggetto fortemente ipocondriaco

Quote:
Originariamente inviata da Nichilista Visualizza il messaggio
Quindi.cara Lily,ogni volta che tento di calmarmi potrebbe scattare lo spasmo(che può anche non dare sintomi finchè non è troppo tardi,a differenza di quto succede all'esterno,come dicevo prima,dove il sintomo è immediato).Ma sapere,immaginare,che mentre vivo "tranquillamente",dentro di me il centro pulsante della mia vita,il motore,soffre ed è in emergenza,me lo fa sentire molto forte dentro,come sensazione,e così mi riagito.In pratica,Lily,ogni volta che cerco di rilassarmi,subito mi sento come ti sentivi tu mentre scivolavi col motorino.
queste parole confermano l'ipocondria

un soggetto giovane ed assolutamente sano che, senza nessun sintomo, oltre ogni logica razionale, inizia a vivere nel terrore puro, terrore che possa a breve accadergli qualche grave, rarissimo ed assurdo incidente di salute

alla luce di queste affermazioni rettifico il consiglio: credo tu abbia bisogno vitale di affrontare un lungo e serio percorso psicoterapeutico, un percorso mirato a rimuovere queste logiche assolutamente irrazionali dalla tua mente (cosa che nessun farmaco può fare)
Vecchio 01-06-2009, 13:28   #13
Esperto
L'avatar di Nichilista
 

Quote:
Originariamente inviata da stewie Visualizza il messaggio
alla luce di queste affermazioni rettifico il consiglio: credo tu abbia bisogno vitale di affrontare un lungo e serio percorso psicoterapeutico, un percorso mirato a rimuovere queste logiche assolutamente irrazionali dalla tua mente (cosa che nessun farmaco può fare)
Pur ringrazandoti dei consigli,dissento.
Facciamo un passo indietro,quando il tavor funzionava per davvero a dosaggi normali: tutti questi pensieri malati ed ipocondriaci non li avevo,non mi preoccupavo di niente,tant'è vero che dissi alla mia ex ragazza:se mi fa stare così sempre io lo prendo sempre.
Quindi a mio avviso a quel punto sì potrebbe venire introdotta una psicoterapia efficace,ma senza aiuto farmacologico è urissima,quasi impossibile,nel mio caso.
Prima fai il back-up/pulitura hardware(farmaci),poi reinstalli tutto come si deve(psicoterapia).

Ultima modifica di Nichilista; 01-06-2009 a 13:31.
Vecchio 01-06-2009, 15:40   #14
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Nichilista Visualizza il messaggio
Pur ringrazandoti dei consigli,dissento.
Facciamo un passo indietro,quando il tavor funzionava per davvero a dosaggi normali: tutti questi pensieri malati ed ipocondriaci non li avevo,non mi preoccupavo di niente,tant'è vero che dissi alla mia ex ragazza:se mi fa stare così sempre io lo prendo sempre.
Quindi a mio avviso a quel punto sì potrebbe venire introdotta una psicoterapia efficace,ma senza aiuto farmacologico è urissima,quasi impossibile,nel mio caso.
Prima fai il back-up/pulitura hardware(farmaci),poi reinstalli tutto come si deve(psicoterapia).
il Tavor è un potente benzodiazepinico, di molto "parente" degli anestetici usati in sala operatoria: te non sentivi nulla semplicemente perchè artificialmente ti toglieva qualsiasi facoltà di sentire qualcosa: una sorta di "coma lucido"

non esistono farmaci capaci di fare backup, gli ansiolitici hanno tutti (chi più chi meno) potere sedante e basta, esistono INVECE psicoterapie che cercano di modificare quello che già c'è (eventualmente supportate da farmaci)
Vecchio 01-06-2009, 18:00   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Miky Visualizza il messaggio
più che paura di morire, ho paura di continuare a vivere così
quotone della madonna.......la morte non mi spaventa .....ma vivere così tanto !
Vecchio 02-06-2009, 07:29   #16
Intermedio
L'avatar di Drowning
 

C'è di peggio, c'è la paura di vivere.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Paura di morire
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
PAURAAAAA : paura di vivere e paura di morire nipotedeifiori Forum Altri Temi per Adulti 13 16-12-2007 11:47
Vivere e morire a Las.. Se, magari.. Vivere e morire a casa. mefiori Forum Altri Temi per Adulti 3 29-06-2007 20:29
Paura di morire laBertuccia Forum Altri Temi per Adulti 12 02-04-2007 18:15
Per non morire... Anonymous-User Forum Altri Temi per Adulti 1 12-06-2005 20:52



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:36.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2