FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 14-03-2021, 13:24   #41
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis- Visualizza il messaggio
E trovatemi anche un uomo gay che scrive libri misogini
So che di gay misogini ce ne sono eccome.
Vecchio 14-03-2021, 16:32   #42
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Cito da quell'articolo che ho inserito...

Quote:
Nel suo saggio, come racconta LeFigaro, l'attivista femminista afferma di aver boicottato artisti maschi. Spiega che non legge più libri scritti da uomini, che non guarda più film fatti da uomini, che non ascolta più musica composta da uomini. La misandria, che indica un sentimento di avversione e pregiudizio nei confronti del sesso maschile, è da diversi anni al centro del pensiero sviluppato da Alice Coffin.
In un pezzo strumentale al pianoforte composto da un uomo c'entra il patriarcato? Ditemi voi se non stanno fuori come balconi 'ste persone.

Ultima modifica di XL; 14-03-2021 a 16:35.
Ringraziamenti da
Nightlights (15-03-2021)
Vecchio 14-03-2021, 18:57   #43
Avanzato
L'avatar di Trinacria
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis- Visualizza il messaggio
Ci sbaverai tu al massimo, e in ogni caso nessuno come volevasi dimostrare ha risposto seriamente a parte frasi slogan trite e ritrite che non fanno più ridere nessuno (mancanza di argomentazioni?).
Nessuno ha letto il libro quindi come dovremmo fare a commentare. Se poi la controargomentazione è "odia gli uomini perché è cessa" mi sembra anche inutile commentare.
Ringraziamenti da
Surrounded (14-03-2021), zoe666 (15-03-2021)
Vecchio 15-03-2021, 18:06   #44
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Vecchio 15-03-2021, 21:04   #45
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Io odio gli uomini.
Ringraziamenti da
Surrounded (15-03-2021)
Vecchio 15-03-2021, 21:06   #46
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Quote:
Originariamente inviata da Architeuthis- Visualizza il messaggio
Alice Coffin, anche qui è tutto casuale? Esiste una evidente correlazione tra estetica carente e ultrafemminismo, e mi pare assurdo continuare a negarlo. Quini non è solo una superiorità morale, filosofica o antropologica, qui c'è anche il banalissimo "non piaccio, mi sento rifiutata e allora li odio".

Trovate una gnocca rancorosa col genere maschile che ci scrive su libri, anzi spesso non sono nemmeno etero queste.
E trovatemi anche un uomo gay che scrive libri misogini, invece molte lesbiche odiano gli uomini, perchè?


Io sono sua pariestetica solo con i capelli più lunghi.
Vecchio 15-03-2021, 21:19   #47
Esperto
L'avatar di Darby Crash
 

Quote:
Originariamente inviata da DeadSoul Visualizza il messaggio
Io odio gli uomini.
soltanto perché l'uomo che ti piace non ti considera?
Vecchio 15-03-2021, 22:14   #48
Avanzato
L'avatar di Ruoppolo
 

Quel genere di femministe sono il corrispettivo femminile degli incel misogini.
Fa comodo al sistema dare risalto alle loro baggianate, senza il sistema non avrebbero tutto questo spazio per esporre le loro stronzate.
Ringraziamenti da
pure_truth2 (16-03-2021)
Vecchio 15-03-2021, 22:16   #49
Avanzato
L'avatar di Ruoppolo
 



Comunque con la barba sarebbe proprio carino.
Vecchio 16-03-2021, 06:16   #50
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
Quel genere di femministe sono il corrispettivo femminile degli incel misogini.
Fa comodo al sistema dare risalto alle loro baggianate, senza il sistema non avrebbero tutto questo spazio per esporre le loro stronzate.
Non sono affatto l'equivalente perché queste persone pubblicano libri, li vendono, vanno in tv. Che poi oltretutto le cosiddette teorie dei "misogini" incel non arrivano a questi deliri qua.

Non si mettano sullo stesso piano le due cose perché per me non stanno affatto sullo stesso piano.
Gli incel sono un movimento emarginato, disorganizzato, non riconosciuto, bistrattato, queste hanno un appoggio pesante, a torto poi, secondo me.

E non è un movimento contro le femmine, fa comodo farlo passare come tale, ma di maschi eterosessuali emarginati, e quindi non di tutti i maschi come sesso o genere.

Purtroppo non ci sono molti dati a disposizione, ma se si riesce a mostrare che l'emarginazione sessuale davvero colpisce più i maschi che le femmine in generale, le teorie di qualcuno di loro non sono completamente campate in aria.

Se è così, dovrebbe essere riconosciuta dalla società quantomeno l'esistenza di questa cosa piuttosto che scaricare poi addosso a queste persone il tutto etichettandole come "povere frustrate".
Se fosse possibile poi rendere più equi i rapporti sessuali e sentimentali, questa cosa non colpirebbe poi solo le preferenze femmili e la loro libertà di scelta ma anche i maschi che ne hanno di più (di relazioni e relazioni sessuali), quindi alla fine non è un movimento contro un genere o che vorrebbe togliere qualcosa a un solo genere, altro motivo per cui non si possono mettere sullo stesso piano questi movimenti.

A me che siano maschi o femmine quelli che detengono il potere me ne frego, non è che se un altro maschio è super ricco ci guadagno io qualcosa perché sono maschio, non partecipo di certo alla sua ricchezza, non la dividiamo mica in parti uguali tra noi? Il problema qua per me consiste nell'iniquità sociale.

La violenza di certi maschi che ammazzano le femmine non è un problema di violenza verso un genere o di misoginia perché questi non ammazzano solo le femmine, ammazzano un po' tutti quelli che li ostacolano, anche altri maschi. Se i maschi in generale odiassero solo le femmine dovrebbero ammazzare solo loro, ma poi statistiche alla mano vengono ammazzati più maschi che femmine da altri maschi. Secondo me descrivere questi problemi in questa ottica qua concentrandosi sul sesso non li risolverà mai.

I fattori sociali che portano i maschi ad essere violenti sono secondo me abbastanza circolari non stanno affatto in mano alle abitudini e preferenze di uno solo dei due sessi. S'è visto che delle comunità di scimmie dove le femmine sono sessualmente promiscue la violenza maschile è ridotta ai minimi termini.
Oltretutto in queste comunità qua comandano le femmine, si ribalta la cosa.

Poi la nostra specie produce troppe differenze, secondo me siamo invischiati in un cerchio biologico e non solo sociale. Se tutte le femmine volessero davvero produrre delle differenze biologiche nelle future generazioni e generare un maschio diverso, potrebbero cercare di fare figli solo con certi tipi, ma nell'insieme questa volontà non c'è, si hanno certe preferenze e le si vuole scaricare sull'altro sesso in toto, come se a me (che sono maschio) convenisse il fatto che viene preferito un maschio piú dominante e piú aggressivo e piú pericoloso. A me non ne viene nulla in tasca, anzi, vengo danneggiato da queste preferenze piú diffuse dell'altro sesso. Potrebbe essere un interesse di quelli piú dominanti il fatto che piacciano di piú, ma non certo il mio che non domino alcunché.

Ad esempio se le femmine scegliessero sempre e solo maschi piú piccoli di loro a lungo andare la selezione tirerà fuori solo questi, e chi potrà menarle fisicamente se poi loro saranno piú grosse in futuro?

Poi si vuole scaricare questa responsabilità e potere di scelta su altro. in pratica allo stato attuale i maschi sono quelli che competono per accoppiarsi, non è che la maggior parte di figli e bambini sono venuti fuori da stupri e cose del genere e nemmeno da matrimoni combinati, la scelta finale è femminile, questa cosa è talmente inconcepibile che quando Darwin mise in evidenza questo fatto la società dell'epoca non riusciva ad accettarlo e certi movimenti femministi si comportano in modo analogo, anche questi tendono a descrivere la maggior parte delle donne come oche manipolabili che non hanno preferenze, gliele hanno messe in testa sempre e solo altri, ecco io non sono affatto d'accordo con queste posizioni qua.

Ci sono dei motivi biologici per cui si sceglie il maschio piú carico di testosterone, certo che poi questa cosa diventa pericolosa perché un maschio del genere può diventare aggressivo anche contro la femmina stessa e la prole. Il patriarcato con queste preferenze non c'entra un cavolo.

In occidente si lasciano libere queste cose ma non mi pare che sia cambiato piú di tanto l'andazzo.

Dicono che questi movimenti femministi producono consapevolezza, a me anche questo sembra falso perché tutte queste cose risultano invisibili a questi movimenti.

Ultima modifica di XL; 16-03-2021 a 09:57.
Vecchio 16-03-2021, 11:51   #51
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da DeadSoul Visualizza il messaggio
Io sono sua pariestetica solo con i capelli più lunghi.
Va beh allora non sei male... nel caso una ragazza assomigliasse proprio ad un uomo per fortuna esistono gli omosessuali, il mondo è bello perchè c'è il partner perfetto proprio per tutti se lo si cerca...

L'altro giorno ho scoperto che esistono persone che si eccitano per le persone con qualche arto mancante

Un giorno avevo trovato anche una ragazza che apprezzava il mio naso storto, diceva che i difetti nel volto l'attiravano molto... peccato che io sia ansioso... quindi nada...

Oppure ho visto in tv una tipa bruttina bassa in sedia a rotelle che nella sua vita ha scopato moooolto più di me... non è che ci voglia molto...
Vecchio 16-03-2021, 17:35   #52
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Masterplan92 Visualizza il messaggio
Francia, il pamphlet: «Detesto gli uomini». E il ministero si infuria

Di Stefano Montefiori

PARIGI «Vedo nella misandria, nell’odio per gli uomini, una via d’uscita. Detestare gli uomini, in quanto gruppo sociale e spesso anche in quanto individui, mi dà molta gioia, e non solo perché sono una vecchia strega gattara», si legge nel volumetto — 96 pagine, due euro — «Io gli uomini, li detesto», scritto da una 25enne di Lille, Pauline Harmange, volontaria in una associazione contro le violenze sessuali, e pubblicato dalla piccola casa editrice «Monstrograph». Non molti si sarebbero accorti di questo pericoloso attacco a quasi quattro miliardi di esseri umani stampato in 400 copie, se non se ne fosse interessato il «ministero all’Uguaglianza donne-uomini, alla parità e alle pari opportunità», nella persona del funzionario Ralph Zurmély dell’«Ufficio parità nella vita personale e sociale» alla «Direzione generale della coesione sociale».
Occhio al passaggio evidenziato: non è che siamo di fronte a un libro clickbait, che la spara grossa per rimpolpare le vendite?

Quote:
Originariamente inviata da Masterplan92 Visualizza il messaggio
Lo zelo del funzionario ministeriale non si è spinto fino a leggere almeno qualche pagina, per esempio quella in cui l’autrice spiega che «è buffo, perché a prima vista non avrei alcuna legittimità nel detestare gli uomini. Ho comunque scelto di sposarne uno, e finora, devo riconoscere che lo amo molto».
Tanto per la cronaca: quest'affermazione-excusatio a sessi invertiti non varrebbe granché, anzi salirebbe alto il coro di quelli che consiglierebbero alla partner di lasciare il misogino potenziale femminicida ("anche quelli che ammazzano le compagne dicevano di amarle!"). In effetti sa un po' di: "Omofobo io? Ma se ho tanti amici gay!".
Come molto probabilmente, al di là del contenuto del libro, l'impostazione speculare avrebbe incontrato ben maggiori difficoltà a passare per una pura "provocazione iperbolica" e le reazioni indignate sarebbero state ben più forti.
A mio avviso quello su cui ci sarebbe più da riflettere è proprio questo doppio standard nel modo di reagire alla misoginia e alla misandria, a prescindere dalla luce sotto la quale vengono presentate.

Quote:
Originariamente inviata da Masterplan92 Visualizza il messaggio
In attesa delle conseguenze penali, l’autrice esterrefatta si consola con una nuova ristampa di 500 copie già esaurite prima di arrivare negli scaffali. «Comprate il mio libro — insiste —. Adoro il denaro, specie quello degli uomini».
CVD. E' il marketing, bellezza (cit.)


Ovviamente buttarla in caciara con la storia della correlazione tra estetica carente (secondo chi? mah) e opinioni misandriche o misogine è solo un grosso facepalm.

Ultima modifica di Winston_Smith; 16-03-2021 a 19:27.
Vecchio 16-03-2021, 19:13   #53
Esperto
L'avatar di Mushroom
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
non è che siamo di fronte a un libro clickbait, che la spara grossa per rimpolpare le vendite?
Chi ha letto il libro, e lo ha recensito, ha dichiarato che il titolo non è affatto provocatorio, ma viene esposto realmente un odio gratuito verso tutto il genere maschile; nel testo viene anche affermato che gli uomini sono tutti esseri violenti, aggressivi e privi di ogni tipo di sensibilità, tutti senza alcuna eccezione.
Vecchio 16-03-2021, 19:18   #54
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Mushroom Visualizza il messaggio
Chi ha letto il libro, e lo ha recensito, ha dichiarato che il titolo non è affatto provocatorio, ma viene esposto realmente un odio gratuito verso tutto il genere maschile; nel testo viene anche affermato che gli uomini sono tutti esseri violenti, aggressivi e privi di ogni tipo di sensibilità, tutti senza alcuna eccezione.
In ogni caso credo che a sessi invertiti sarebbero bastati anche i soli passaggi riportati nell'articolo postato, per scatenare un coro d'indignazione ben più rumoroso. E in quel caso chi ha parlato ad esempio di "libretto semiserio" avrebbe avuto ben più difficoltà a sostenere la stessa tesi.
Vecchio 16-03-2021, 19:25   #55
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Quote:
Originariamente inviata da Mushroom Visualizza il messaggio
Chi ha letto il libro, e lo ha recensito, ha dichiarato che il titolo non è affatto provocatorio, ma viene esposto realmente un odio gratuito verso tutto il genere maschile; nel testo viene anche affermato che gli uomini sono tutti esseri violenti, aggressivi e privi di ogni tipo di sensibilità, tutti senza alcuna eccezione.
Ok quindi la ricetta per vendere è
Prendi una pincopalla che c'ha ste avversioni profonde con gli uomini
Falle scrivere un libretto
Poi pubblicizzala, parla di lei

Ovviamente tutti i misogini cominceranno a offendere
Risponderanno a queste offese misandriche e femministe
La cosa aumenta e poi...

Il libro vende 1000000 di copie solo perchè se ne parla

beeee...beeeee

Vecchio 16-03-2021, 19:32   #56
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Vento Visualizza il messaggio
il mondo è bello perchè c'è il partner perfetto proprio per tutti se lo si cerca...
Oltre a cercarlo bisogna anche e soprattutto avere il culo di trovarlo (o in alternativa avere/sviluppare le skill necessarie ad aumentare le probabilità di trovarlo).
Vecchio 16-03-2021, 19:42   #57
Esperto
L'avatar di Silent Bob
 

Recensioni di utenti Ibs che l'hanno letto:

https://www.ibs.it/odio-uomini-libro...441/recensioni

Un libro che molte pagine femministe hanno sponsorizzato presentandolo come dal titolo provocatorio, ma che nel suo contenuto di provocazione non ha nulla: è un chiaro invito ad odiare gli uomini, emarginarli ed escluderli in una società ideale che, secondo l'autrice, dovrà fondarsi sul principio di "sorellanza" tra donne e nella quale l'uomo dovrà essere inutile e superfluo, poiché inferiore e descritto sulla base di tutta una serie di stereotipi negativi che sono ben lontanti da rappresentare la generalità degli uomini. Libro vergnoso il cui unico scopo è alimentare odio di genere e giustificare comportamenti discriminatori. A parti invece, il politically correct imperante di questi tempi avrebbe subito censurato un libro del genere. Gravissimo che invece questo sia socialmente accettato. Mi pento profondamente di aver alimentato le ricchezze di questa "scrittrice" con il mio acquisto.

Grazie mille di alimentare la rabbia sociale e di normalizzare l'odio, ci voleva proprio un bel libro che giustificasse la misandria. E grazie soprattutto a tutt* quelli che supportano questa nuova forma di ghettizzazione.

L'odio non è mai la soluzione. Questo libro è uno schiaffo in faccia al femminismo, quello vero, non quello che pone al centro la misandria, professandola come unico credo, come unico modo per sentirci veramente libere. Non perdete tempo dietro a questo libro, c'è di meglio, molto, molto meglio.

Ce n'è solo una positiva.

Recensioni da Amazon:




Riporto quella più lunga e argomentata:

Ho appena finito questo libro e dopo 5 minuti sono ancora incredulo, non pensavo che una casa editrice avesse il coraggio di confezionare un prodotto così scadente, ma andiamo con ordine...
" E se la misandria fosse necessaria o addirittura salutare?", questo è l'incipit del testo da cui l'autrice parte per spiegarci il suo odio nei confronti degli uomini, e per cercare di rivalutare la parola misandria, utilizzandola come strumento di liberazione personale e utilizzando l'odio come catalizzatore di una metamorfosi femminista. A questo punto ci si aspetterebbe delle rifelssioni di carattere sociale e antropologico, per cercare di sostenere una premessa cruda, che per molti non lascia spazio al dibattito. Oppure una storia fortemente segnata dalla sofferenza, che benchè non giustifichi l'odio, ci faccia provare almeno un senso di empatia nei confronti della protagonista. Niente di tutto questo. Le uniche argomentazioni che vengono espresse, per giustificare un odio di genere che non ammette eccezioni sono un’infinita sequela di luoghi comuni (gli uomini sono violenti, egoisti, vigliacchi, pigri, ecc.) che ritroviamo dall'inizio alla fine. L'ideologia femminista in cui si identifica l'autrice prende i contorni di una lotta sovversiva e anarchica, e si discosta molto dall'idea "storica" di movimento sociale per le pari opportunità. Questo sogno rivoluzionario, tradisce un carenza di coscenza civile, e un immanurità nel confronto con la società. Si ha l’impressione di trovarsi di fronte un adolescente, che pensa che gli unici modi che esistono per il cambiamento sociale, siano i cori e le manifestazioni.
Quasi tutte le riflessioni presenti, sono prive di analisi, o autrocritica, sono più simili ad un flusso di coscienza, una spirale di pensieri che si autoalimenta e che punta sempre nella stessa direzione.
La dimostrazione lampante di questo è la visione dell'uomo che ne viene fuori. Gli uomini sono sempre descritti in maniera stereotipata, e pregiudizievole. Non ci sono riferimenti che non siano negativi, gli vengono attribuite caratteristiche che sono soggette più all'individualità che al genere. Inoltre non manca mai un senso di superiorità, e di ipercritica nei loro confronti, tanto da generare evidenti contraddizioni(da un lato li si vuole fuori dalla causa femminista per evitare contaminazioni, dall'altro gli si incolpa di non fare abbastanza). L'autrice non risparmia nemmeno il suo partner, nonostante gli vengano sottolineati alcuni lati positivi, non manca di definirlo carente sotto molti aspetti. Una cinica riflessione sui pro e contro, povera di affetto, che si rivela essere la vera parte drammatica del libro e che sinceramente mi ha messo tanta tristezza.
Quando si parla delle dinamiche tra uomo e donna, il vittimismo è quasi sempre una costante, con lo scopo di mettere in cattiva luce l'universo maschile. Ma l'effetto che si ottiene e l'opposto, data la scarsa capacità di analisi delle situazioni proposte. Anche Il patriarcato viene tirato in causa più volte, ma piuttosto che essere usato per muovere una critica leggitima, lo ritroviamo associato a contesti fuori luogo per descrivere dinamiche sociali che l'autrice non condivide. Tutto questo alimenta la convinzione di trovarsi di fronte ad una visione fortemente polarizzata. L'opera assume la forma di un diario, in cui ogni pagina rappresenta uno specchio, che restituisce la stessa statica immagine.
Dall'inizio della lettura non ho mai giudicato le opinioni di questo libro, ma solo le idee, e qui ce né una forte carenza, per non dire assenza. Come ho già espresso, sembra il diario di un adolescente, costantemente arrabbiata, le riflessioni che ne scaturiscono sono basate su esperienze personali, che non sono mai state rielaborate o messe in discussione. La breve lettura( poco più di 30 minuti) e la mancanza di un filo conduttore fra i vari capitoli, non aiuta a farsi un opinione differente. Se poi aggiungiamo una scrittura modesta, (che soffre di crisi d'identità) e la mancaza di strumenti narrativi che avrebbero aggiunto eleganza e capacità di immersione, realizziamo quale sia la vera natura dell'opera. Un’operazione di marketing, con lo scopo di venderci la copertina più che il libro, e quest'ultimo punto è l'unico obbiettivo che viene ampiamente centrato.
Ringraziamenti da
Antares93 (17-03-2021), Blue Sky (16-03-2021), Sintra (16-03-2021), XL (17-03-2021)
Vecchio 16-03-2021, 19:50   #58
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Quote:
Originariamente inviata da Silent Bob Visualizza il messaggio
---
Non sono piu 2 euro x 96 pagine, ma minchia 9,50 euro per sta cagata
Vecchio 16-03-2021, 19:53   #59
Esperto
L'avatar di Silent Bob
 

Quote:
Originariamente inviata da Equilibrium Visualizza il messaggio
Non sono piu 2 euro x 96 pagine, ma minchia 9,50 euro per sta cagata
9,50 con lo sconto, prezzo di copertina 10 euro.
Si vede che nell'edizione italiana hanno aggiunto una prefazione lussuosa
Vecchio 16-03-2021, 21:58   #60
Esperto
L'avatar di Atlas
 

le donne ne avrebbero di motivi x incazzarsi davvero, dall'inquisizione alla caccia alle streghe alla lobotomia alle spose bambine ai delitti d'onore al mercato del sesso all'ingiustizia, al paternalismo, alle mutilazioni, all'esclusioni...
l'ego del maschio è così sensibile che bastano poche frasi per farlo andare in crisi; esiste una realtà sepolta e massacrata nell'identità femminile, straziata e sepolta così in profondità che sentiamo solo le vibrazioni del suo messaggio.


...Out of the ash
I rise with my red hair
And I eat men like air.....
Ringraziamenti da
Trinacria (17-03-2021)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Odio gli uomini
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Odio io mio lavoro... Odio i miei colleghi... TãoSozinho Depressione Forum 12 15-11-2020 16:00
Sono frequenti le avances da parte di uomini gay a uomini etero? rosadiserra Forum Sessualità (solo adulti) 1 10-08-2014 18:27
mi odio quindi ti odio! ftz-Bastiani SocioFobia Forum Generale 15 09-08-2013 14:27
Convenzione di Istanbul: l'odio contro gli uomini ha vinto! shycrs Off Topic Generale 295 19-06-2013 22:29
Le donne belle rendono gli uomini stupidi. Gli uomini belli nn rendono le donne sceme Death Amore e Amicizia 14 20-02-2013 17:23



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 15:17.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2