FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 08-06-2013, 17:12   #1
Esperto
 

http://www.activism.com/it_IT/petizi...oro-papa/43750

I partiti, i loro giornali, le loro TV, i loro organi stanno cercando di far passare una grave porcata: usando come copertura la violenza sulle donne vogliono imporci una convenzione femminista che calunnia gli uomini per privarli dei loro diritti, fra cui quello di accudire i propri figli, che darebbe palate di fondi pubblici a sedicenti centri anti-violenza ed avvocate femministe ripetutamente coinvolte in false accuse. A tal fine stanno montando il falso allarme sociale "femminicidio".

DATI REALI SULLA SITUAZIONE ATTUALE ITALIANA

• Omicidi di donne: 5 per milione all'anno (dati ONU, uno dei tassi più bassi al mondo).

• Omicidi di uomini: 16 per milione all'anno (ma nessuno parla di “maschicidio”).

• Suicidi di uomini separati: 248 per milione all'anno (il tasso si quadruplica con la separazione).

• False l'80% delle accuse di violenza ed il 92.4% delle accuse di abusi quando fatte in sede di separazione. Calunniare l'ex marito è già oggi il metodo per impadronirsi di casa, mantenimenti, figli.

La violenza domestica è un problema causato da una piccola percentuale di persone, il 5% circa, uomini e donne in egual misura. Tutte le ricerche pervengono a tale conclusione, ma i loro autori ricevono minacce di morte ad opera di femministe, che vogliono diffamare gli uomini come violenti, e che a tal fine hanno costruito colossali e criminali falsità quali “la violenza maschile è la prima causa di morte per le donne” (dati falsificati gonfiandoli del 200000%).

COSA VORREBBERO IMPORCI CON LA CONVENZIONE DI ISTANBUL

Appoggiata dall' ex-maoista José Manuel Barroso e dalla Marxista-femminista Viviane Reding, qualora ratificata da 10 stati, obbligherebbe tutti ad aderire alla calunniosa ideologia femminista ed a varare leggi sessiste contro gli uomini. Dal 2011 ad oggi la hanno ratificata solo Albania, Montenegro, Portogallo e Turchia. Hanno detto no Danimarca, Irlanda, Romania, Repubblica Ceca, Ungheria, Cirpo, Estonia, Lettonia, Lituania. In Italia è stata firmata dalla Fornero ed è appoggiata dalla Boldrini, femministe messe dai partiti in poltrone di potere pur essendo state votate rispettivamente solo dallo 0% e dal 3% degli italiani. La convenzione ci obbligherebbe a prendere per vere le seguenti falsità femministe:

“Riconoscere che la violenza sulle donne è una manifestazioni di relazioni di potere, che hanno portato al dominio ed alla discriminazione degli uomini sulle donne”. “Riconoscere la natura strutturale della violenza sulle donne come basata sul genere” “Dovranno essere prese tutte le misure per incoraggiare tutti i membri della società, specialmente i maschi ed i ragazzi, a contribuire attivamente”. “Agenti, autorità, ufficiali, istituzioni ed ogni attore dovranno astenersi da ogni atto di violenza contro una donna”: una donna che picchia o aliena un bambino non potrà essere fermata con la forza, che verrà invece usata contro uomini innocenti.

Infatti molti articoli sono finalizzati ad incentivare il sistema delle false accuse, che già oggi colpiscono un numero enorme di papà separati:

ARTICOLO 31 Gli stati dovranno imporre leggi che assicurino che, nella determinazione dell'affido e dei diritti di visita dei bambini, siano tenute in conto le accuse di violenza mosse dalle madri e per assicurare che l'esercizio dei diritti di visita o di custodia non metta a rischio le donne vittime o i bambini.

ARTICOLO 18 Le misure dovranno essere basate sull'ideologia della violenza come basata sul genere, avere come scopo il dare potere e soldi alle donne [che dicono di essere] vittime di di violenza. Le misure non devono dipendere dalla volontà della vittima di accusare o di testimoniare.

ARTICOLO 55 I processi continueranno anche se la vittima ammette di aver mentito. Gli stati garantiranno ad associazioni non governative che si interessano di violenza di intervenire nei processi.

In sostanza ciò significa imporre per legge che le accuse siano vere, purché mosse da donne. Una follia sessista che non ha niente a che fare con la protezione delle persone e dei bambini vittima di violenza, e che serve invece a spietate avvocate femministe d'assalto. Potranno incoraggiare donne separate a far partire calunnie contro i loro ex, e verranno pagate dallo stato per portare i processi all'infinito (art. 55) anche quanto la donna cambia idea, magari per proteggere i figli dalle devastanti conseguenze della conflittualità che arricchisce gli avvocati ma devasta i bambini. La rete italiana dei centri anti-violenza gestiti da femministe chiede esplicitamente il divieto di mediazione familiare e che venga impedito ai magistrati di proteggere i bambini dall'abuso noto come (sindrome di) Alienazione Genitoriale. La degenerazione dei centri anti-violenza è così descritta da Erin Pizzey, la donna che li fondò per aiutare sia uomini che donne, dopo aver per prima sollevato il problema della violenza domestica:

«Sotto la copertura dei centri anti-violenza che danno loro fondi e strutture per portare avanti la guerra di genere contro gli uomini, le femministe hanno iniziato a diffondere dati tendenziosi. [...] Vidi le femministe costruire le loro fortezze di odio contro gli uomini, dove insegnavano alle donne che tutti gli uomini erano stupratori e bastardi. Testimoniai il danno fatto ai bambini in tali rifugi. Osservai i “gruppi di consapevolezza” progettati per plagiare le donne e far loro credere che i mariti fossero nemici da sradicare. Vidi che i padri ed i bambini venivano perseguitati negando i loro diritti. »

La guerra femminista contro gli uomini, appoggiata da partiti ex-comunisti, già oggi ha portato ad un aumento del numero di omicidi di donne, ma soprattutto ad un enorme incremento delle calunnie e dei suicidi di papà separati. Paradossalmente, questa convenzione femminista, se approvata in barba all'art. 3 della Costituzione che proibisce le discriminazioni basate sul genere, rischierebbe di rendere il “femminicidio” non punibilie, qualora compiuto ai sensi dell'art. 54 del codice penale come unico mezzo per salvare un figlio dal grave danno recato da una madre calunniatrice.



FONTE DEI DATI

ONU (http://www.unodc.org/unodc/en/data-a.../homicide.html) come riportati in http://violenza-donne.blogspot.it/20...nalita_30.html

EURES: http://www.eures.it/upload/doc_1305878239.pdf

Erin Pizzey: http://www.centriantiviolenza.eu/cen...iviolenza/info http://violenza-donne.blogspot.it/20...nalita_30.html

La convenzione: http://www.conventions.coe.int/Treat...s/Html/210.htm e http://istanbulconvention.wordpress.com

Edit: questa convenzione è già stata ratificata dal parlamento italiano!!!!!!

Ultima modifica di shycrs; 08-06-2013 a 17:55.
Vecchio 08-06-2013, 17:16   #2
Esperto
L'avatar di marino
 

Senza rancore,, ma se davvero pensi tutte quelle cose te la meriti la fobia sociale!
Vecchio 08-06-2013, 17:21   #3
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da marino Visualizza il messaggio
Senza rancore,, ma se davvero pensi tutte quelle cose te la meriti la fobia sociale!
Senza rancore, ti auguro di provare l'esperienza di un padre separato messo alla fame e calunniato senza possibilità di potersi difendere perchè la legge non gli riconosce nessun diritto. Poi, spero che ti ricorderai di questo post e che modificherai quella enorme caxxata che hai scritto sopra.
Vecchio 08-06-2013, 17:31   #4
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da zucchina Visualizza il messaggio
che antipatia sti topic alla "uomini3000" come diceva qualcuno
Beh secondo me è piu odioso discriminare gli uomini in quanto tali... E comunque non preoccuparti io sono contro la violenza, non farei mai del male a nessuno, donna o uomo che fosse!
Vecchio 08-06-2013, 17:37   #5
Esperto
L'avatar di albertoc
 

Quote:
Originariamente inviata da shycrs Visualizza il messaggio
Beh secondo me è piu odioso discriminare gli uomini in quanto tali... E comunque non preoccuparti io sono contro la violenza, non farei mai del male a nessuno, donna o uomo che fosse!
Non ti preoccupare, per adesso chi ha commentato non ha ancora capito niente
comunque la pensi come me
Vecchio 08-06-2013, 17:50   #6
Esperto
L'avatar di mr.Nessuno
 

la Convenzione è stata approvata all'unanimità dal Parlamento Italiano, siamo la quinta nazione a ratificarlo dopo Montenegro, Albania, Turchia e Portogallo (il top proprio.... lol) per renderla applicabile deve essere ratificata da almeno altre 5 nazioni.

Cosa accadrà non si sa di preciso, sinceramente non capisco ma trovo inquietante allo stesso tempo l'articolo 4

Quote:
Le misure specifiche necessarie per prevenire la violenza e proteggere le donne contro la
violenza di genere non saranno considerate discriminatorie ai sensi della presente
Convenzione.
Penso che questa Convenzione sia inutile, le leggi già ci sono, ma non solo, ritengo che tutto ciò sia pericoloso, così si crea una discriminazione andando a sottolineare che la vita di una donna vale più di quella di un uomo, quindi uno potrebbe anche pensare che che un colore della pelle sia più importante di un altro.

C'è l'omicidio e basta, non capisco il perché creare volutamente delle differenze, delle discriminazioni.


@marino, purtroppo molti dati sono reali, l'Italia è uno dei paesi più sicuri per le donne, a Malta come in Dannimarca si uccidono molte più donne, inoltre è un fatto che nei processi le donne siano favorite, che si tratti di separazione dei beni, di proprietà o di figli.



Quote:
Se si analizzano invece i dati ufficiali e incontrovertibili, quali quelli forniti dalle Nazioni Unite per il 2011 (dati esaminati 2008/2010) con il Global study on homicide, possiamo verificare nella parte “Homicides by sex” l’esatta ripartizione della percentuale che ha interessato le donne assassinate nel mondo, facendo la singolare scoperta che in Europa l’Italia si pone negli ultimi tranquillizzanti posti (23,9% di vittime è donna), quando ad esempio nella civile Svizzera si ha il 49,1%, in Belgio il 41,5%, a Malta il 75%, oppure guardando ad Est, in Ungheria il 45,3% e in Croazia il 49%. Oltreoceano, i civilissimi Stati Uniti hanno una percentuale del 22,5%, dunque pressoché identica alla nostra. Nel mondo siamo tra i Paesi meglio messi.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012...sicuri/390514/
Il numero degli omicidi (donne) è costante negli anni, in alcuni anni è anche leggermente diminuito, il fatto che la percentuale sia aumentata è dovuta al fatto che sono diminuiti gli omicidi (uomini) ma questo calo è dovuto principalmente al fatto che le vittime della malavita sono diminuite negli ultimi decenni, pura e semplice matematica, non c'è nessun incremento allarmante

Ultima modifica di mr.Nessuno; 08-06-2013 a 17:52.
Vecchio 08-06-2013, 17:51   #7
Banned
 

se fossi un omosessuale sarei un signore
Vecchio 08-06-2013, 18:02   #8
Banned
 

ucci ucci sento odor di flaming
Vecchio 08-06-2013, 18:06   #9
Esperto
L'avatar di mr.Nessuno
 

Quote:
...
condivido, non ha senso, così come non ha senso parlare di femminicidio, se una donna viene uccisa per motivi passionali è appunto omicidio, nient'altro.

Ultima modifica di cancellato12813; 01-07-2019 a 08:07.
Vecchio 08-06-2013, 18:16   #10
Esperto
L'avatar di Milo
 

Ha volte penso di essere stato fortunato a non piacere alle donne,sposarsi è semplicemente da pazzi incoscienti zero diritti solo doveri spero che non mi capiti mai una cosa del genere.
Vecchio 08-06-2013, 18:18   #11
Esperto
L'avatar di mr.Nessuno
 

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Ha volte penso di essere stato fortunato a non piacere alle donne,sposarsi è semplicemente da pazzi incoscienti zero diritti solo doveri spero che non mi capiti mai una cosa del genere.
ora non esageriamo, che la tematica del femminicidio sia palesemente gonfiata è vero, ma dire che sono tutte così non è per nulla vero.
Vecchio 08-06-2013, 18:22   #12
Esperto
 

Infatti non ha alcun senso parlare di "femminicidio", non ha alcun senso pensare che un uomo uccida una donna in quanto tale, non ha senso dire che tutti gli uomini sono cattivi e violenti per natura, non ha senso tenere nascosti dati che smontano il femminismo dall'inizio alla fine... Eppure abbiamo questa convenzione misandrica che è stata approvata dal nostro parlamento a suon di applausi...
Vecchio 08-06-2013, 18:40   #13
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da mr.Nessuno Visualizza il messaggio
ora non esageriamo, che la tematica del femminicidio sia palesemente gonfiata è vero, ma dire che sono tutte così non è per nulla vero.
Io mi riferivo a quello che succede in caso di divorzio.
Vecchio 08-06-2013, 18:41   #14
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da shycrs Visualizza il messaggio
Eppure abbiamo questa convenzione misandrica che è stata approvata dal nostro parlamento a suon di applausi...
sarebbe stato bellissimo se dopo la votazione tutti i parlamentari di sesso maschile fossero stati portati in carcere per scontare 15 anni di carcere duro in quanto potenziali stupratori
Vecchio 08-06-2013, 19:00   #15
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quote:
Originariamente inviata da albertoc Visualizza il messaggio
è troppo complicato farlo in ITALIA
Lo fanno già,solo che la mancanza di ferite non basta per scagionare il sospettato
Vecchio 08-06-2013, 19:23   #16
Banned
 

Ahahaha che paese di merda.
Vecchio 08-06-2013, 20:26   #17
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
...
Però "in quanto donna" significherebbe "siccome sei una donna ti ammazzo". E io credo che questi casi siano rarissimi.
Se uno uccide la fidanzata perché l'ha tradito, non è un omicidio in quanto donna, ma in quanto l'ha fatto arrabbiare.

Ultima modifica di cancellato12813; 01-07-2019 a 08:07.
Vecchio 08-06-2013, 20:59   #18
Esperto
L'avatar di alice89
 

Quote:
Originariamente inviata da Warlordmaniac Visualizza il messaggio
Però "in quanto donna" significherebbe "siccome sei una donna ti ammazzo". E io credo che questi casi siano rarissimi.
Se uno uccide la fidanzata perché l'ha tradito, non è un omicidio in quanto donna, ma in quanto l'ha fatto arrabbiare.
ah beh allora...
non so quale "scusa" tra le due, per un omicidio, sia peggiore.
Vecchio 08-06-2013, 21:24   #19
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
Originariamente inviata da alice89 Visualizza il messaggio
ah beh allora...
non so quale "scusa" tra le due, per un omicidio, sia peggiore.
Ma infatti non capisco perché vi prodigate tanto a fare una classifica tra omicidi migliori e peggiori. Se mi ammazza un uomo non sarò meno morto rispetto al caso mi ammazzi una donna.
Vecchio 08-06-2013, 22:12   #20
Esperto
L'avatar di alice89
 

Quote:
Originariamente inviata da Warlordmaniac Visualizza il messaggio
Ma infatti non capisco perché vi prodigate tanto a fare una classifica tra omicidi migliori e peggiori. Se mi ammazza un uomo non sarò meno morto rispetto al caso mi ammazzi una donna.
ma di chi parli? io non mai fatto nessuna classifica. concordo anzi sul fatto che non ci sono omicidi migliori o peggiori di altri.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Convenzione di Istanbul: l'odio contro gli uomini ha vinto!
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ho vinto..... new_entry Trattamenti e Terapie 20 28-03-2010 19:41
Contro uomini e donne sempre!! Triplano Off Topic Generale 2 11-05-2009 04:04
HA VINTO IL NANO sognatore Off Topic Generale 31 19-02-2009 15:23
ma hanno mai vinto, loro? cantiniere SocioFobia Forum Generale 21 03-12-2008 18:23
Oggi ha vinto l'ansia... ricca75 Ansia e Stress Forum 10 05-06-2008 21:04



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 09:04.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2