FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 24-12-2012, 16:41   #1
Banned
 

Volevo condividere solamente alcune mie riflessioni. Mie per modo di dire, perchè non sono concetti nuovi ovviamente.
Io credo che con le esperienze di vita si perda il cuore. Cuore inteso come il volersi bene.
Forse perchè non ho mai ricevuto amore da nessuno, ma soltando odio e sprezzo, non so cosa mi abbia portata alla conclusione che si debba fingere di voler bene alle persone, con lo scopo di usarle quando ci aggrada.
Credo che sia così che si sopravvive, almeno le persone fanno così con me.
Io ero così ingenua, non immaginavo minimamente i calcoli che ogni persona si fa, le intenzioni mere che stanno dietro ai sorrisi, ai regali e alle azioni buone.
Ho imparato che farsi vincere dai sentimenti significa essere deboli, significa farsi distruggere dalla delusione per le cattiverie altrui.
Ho capito che devo essere forte, adesso so bene quali meccanismi usano gli esseri umani nel mondo adulto e so reagire di conseguenza.
Voi cosa ne pensate?
Vecchio 24-12-2012, 16:44   #2
Banned
 

Penso che sia una lecita conclusione a cui sono giunto anch'io dopo vent'anni.
Vecchio 24-12-2012, 16:50   #3
Esperto
L'avatar di Altamekz
 

Che non tutti sono così , che bisogna imparare a distinguere le persone corrette da quelle scorrette. E aprirsi solo con le persone giuste, un pò alla volta cercando di capire se ci si può fidare, tenere alte le difese ma abbassarle al momento giusto, io non lo so fare, o meglio non è che ci voglia la laurea per farlo, ho solo troppa paura.

Ma ti consiglio di non iniziare questo percorso fatto di assolutismi.
Vecchio 24-12-2012, 20:12   #4
Banned
 




"Poiché il mondo è così infido mi vesto a lutto"
Vecchio 24-12-2012, 20:51   #5
Esperto
L'avatar di Milo
 

Penso che tu abbia ragione.
Vecchio 24-12-2012, 21:15   #6
Esperto
L'avatar di Dylan
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Volevo condividere solamente alcune mie riflessioni. Mie per modo di dire, perchè non sono concetti nuovi ovviamente.
Io credo che con le esperienze di vita si perda il cuore. Cuore inteso come il volersi bene.
Forse perchè non ho mai ricevuto amore da nessuno, ma soltando odio e sprezzo, non so cosa mi abbia portata alla conclusione che si debba fingere di voler bene alle persone, con lo scopo di usarle quando ci aggrada.
Credo che sia così che si sopravvive, almeno le persone fanno così con me.
Io ero così ingenua, non immaginavo minimamente i calcoli che ogni persona si fa, le intenzioni mere che stanno dietro ai sorrisi, ai regali e alle azioni buone.
Ho imparato che farsi vincere dai sentimenti significa essere deboli, significa farsi distruggere dalla delusione per le cattiverie altrui.
Ho capito che devo essere forte, adesso so bene quali meccanismi usano gli esseri umani nel mondo adulto e so reagire di conseguenza.
Voi cosa ne pensate?
Quoto. Le poche persone con cui mi vedo non escono con me perchè mi vogliono bene
Ma perchè hanno poche altre alternative. Infatti wuando le hanno mi piantano in asso. io a loro ho sempre voluto bene,ma da quando ho realizzato come stsnno le cose anche io li frequento solo perché non ho alternativ
Vecchio 24-12-2012, 21:48   #7
Roy
Esperto
L'avatar di Roy
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Volevo condividere solamente alcune mie riflessioni. Mie per modo di dire, perchè non sono concetti nuovi ovviamente.
Io credo che con le esperienze di vita si perda il cuore. Cuore inteso come il volersi bene.
Forse perchè non ho mai ricevuto amore da nessuno, ma soltando odio e sprezzo, non so cosa mi abbia portata alla conclusione che si debba fingere di voler bene alle persone, con lo scopo di usarle quando ci aggrada.
Credo che sia così che si sopravvive, almeno le persone fanno così con me.
Io ero così ingenua, non immaginavo minimamente i calcoli che ogni persona si fa, le intenzioni mere che stanno dietro ai sorrisi, ai regali e alle azioni buone.
Ho imparato che farsi vincere dai sentimenti significa essere deboli, significa farsi distruggere dalla delusione per le cattiverie altrui.
Ho capito che devo essere forte, adesso so bene quali meccanismi usano gli esseri umani nel mondo adulto e so reagire di conseguenza.
Voi cosa ne pensate?
Non la penso come te. Io ho ancora fiducia verso le persone predisposte a riceverne. E parlo della maggior parte.
Vecchio 24-12-2012, 21:57   #8
Esperto
L'avatar di Lino_57
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Ho capito che devo essere forte, adesso so bene quali meccanismi usano gli esseri umani nel mondo adulto e so reagire di conseguenza.
Allora spiega anche a me, perché io alla mia età non ci ho ancora capito niente
Vecchio 24-12-2012, 22:03   #9
Esperto
L'avatar di Herzeleid
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Volevo condividere solamente alcune mie riflessioni. Mie per modo di dire, perchè non sono concetti nuovi ovviamente.
Io credo che con le esperienze di vita si perda il cuore. Cuore inteso come il volersi bene.
Forse perchè non ho mai ricevuto amore da nessuno, ma soltando odio e sprezzo, non so cosa mi abbia portata alla conclusione che si debba fingere di voler bene alle persone, con lo scopo di usarle quando ci aggrada.
Credo che sia così che si sopravvive, almeno le persone fanno così con me.
Io ero così ingenua, non immaginavo minimamente i calcoli che ogni persona si fa, le intenzioni mere che stanno dietro ai sorrisi, ai regali e alle azioni buone.
Ho imparato che farsi vincere dai sentimenti significa essere deboli, significa farsi distruggere dalla delusione per le cattiverie altrui.
Ho capito che devo essere forte, adesso so bene quali meccanismi usano gli esseri umani nel mondo adulto e so reagire di conseguenza.
Voi cosa ne pensate?
Ti sei data come obiettivo quello di riprodurre i comportamenti che negli altri disprezzi. Allora la domanda è la seguente: è davvero indispensabile questa violenza su te stessa, tale coercizione sui tuoi principii e sul volgersi spontaneo dei tuoi sentimenti, alla tua sopravvivenza nel mondo?
Vecchio 24-12-2012, 22:46   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Volevo condividere solamente alcune mie riflessioni. Mie per modo di dire, perchè non sono concetti nuovi ovviamente.
Io credo che con le esperienze di vita si perda il cuore. Cuore inteso come il volersi bene.
Forse perchè non ho mai ricevuto amore da nessuno, ma soltando odio e sprezzo, non so cosa mi abbia portata alla conclusione che si debba fingere di voler bene alle persone, con lo scopo di usarle quando ci aggrada.
Credo che sia così che si sopravvive, almeno le persone fanno così con me.
Io ero così ingenua, non immaginavo minimamente i calcoli che ogni persona si fa, le intenzioni mere che stanno dietro ai sorrisi, ai regali e alle azioni buone.
Ho imparato che farsi vincere dai sentimenti significa essere deboli, significa farsi distruggere dalla delusione per le cattiverie altrui.
Ho capito che devo essere forte, adesso so bene quali meccanismi usano gli esseri umani nel mondo adulto e so reagire di conseguenza.
Voi cosa ne pensate?
Secondo me tu ti fai troppi problemi,tu che non ti puoi vedere,tu che non sei in pace con te stessa e allora vedi tutti squali affamati e bestie feroci pronti a mangiarti alla prima occasione.
Vecchio 24-12-2012, 23:29   #11
Banned
 

una fase che ho passato anche io. è improduttiva.
non posso convincerte, prova e vedrai che arriverai alle mie stesse conclusioni.
La nostra natura (mi permetto di aggregarmi a te perché, nonostante la mia estroversaggine , rivedo molto nei tuoi ragionamenti il me stesso di qualche anno fa) è una natura emotiva, l'emotivitá ci dà forza e motivazione, e mutilandoci di tale caratteristica non acquistiamo certo il cinismo e il machiavellismo di molte delle persone intorno, bensì ci depauperiamo di una delle nostre peculiarità positive che possediamo; diventiamo una macchietta delle persone che disprezziamo, senza il loro valore ma coi loro difetti.
E quando ci capiterá di incontrare quelle rare persone per cui val la pena conoscere l'arte di volersi bene, comportandoci da stronzi per questa abitudine acquisita, otterremo non solo di perderle, ma anche di sentirci di merda, empatizzando per la loro sofferenza e rosikando perchè avremmo potuto essere accettati come "noistessi", e invece siamo stati rifiutati per la scelta di essere "qualcun'altro".

Comunque io non sono nessuno per dissuaderti, "la strada degli eccessi conduce al palazzo della saggezza", quindi ti auguro di trarre il meglio da questa tua presa di posizione.
Vecchio 24-12-2012, 23:48   #12
Esperto
L'avatar di Pluvia
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Voi cosa ne pensate?
Mi ripropongo:
Quote:
Originariamente inviata da dany91 Visualizza il messaggio
Purtroppo prima di essere una comunità ciascuno è anche un individuo a sè stante, ciascuno è se stesso e ricercherà sempre la propria felicità e il proprio bene.
Ho sempre pensato che la natura umana sia fondamentalmente egoistica, malvagia e maliziosa, determinata dall'istinto di sopraffazione e sopravvivenza: che gli uomini si legano tra loro solo per timore reciproco o per perseguire obiettivi comuni usandosi a vicenda, e i più intimi istinti sono danneggiare gli altri ed eliminare chiunque sia di ostacolo al soddisfacimento dei desideri.
"Homo homini lupus", "Bellum omnium contra omnes", "Mors tua vita mea" (si lo so, sono un pochino misantropo XD)
Finchè non avrò manifestazioni contrarie, continuerò a vedere la realtà così.
Vecchio 25-12-2012, 00:56   #13
Esperto
L'avatar di recluso
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco Russo Visualizza il messaggio
una fase che ho passato anche io. è improduttiva.
non posso convincerte, prova e vedrai che arriverai alle mie stesse conclusioni.
La nostra natura (mi permetto di aggregarmi a te perché, nonostante la mia estroversaggine , rivedo molto nei tuoi ragionamenti il me stesso di qualche anno fa) è una natura emotiva, l'emotivitá ci dà forza e motivazione, e mutilandoci di tale caratteristica non acquistiamo certo il cinismo e il machiavellismo di molte delle persone intorno, bensì ci depauperiamo di una delle nostre peculiarità positive che possediamo; diventiamo una macchietta delle persone che disprezziamo, senza il loro valore ma coi loro difetti.
E quando ci capiterá di incontrare quelle rare persone per cui val la pena conoscere l'arte di volersi bene, comportandoci da stronzi per questa abitudine acquisita, otterremo non solo di perderle, ma anche di sentirci di merda, empatizzando per la loro sofferenza e rosikando perchè avremmo potuto essere accettati come "noistessi", e invece siamo stati rifiutati per la scelta di essere "qualcun'altro".

Comunque io non sono nessuno per dissuaderti, "la strada degli eccessi conduce al palazzo della saggezza", quindi ti auguro di trarre il meglio da questa tua presa di posizione.
Applauso

Questa chiusura verso gli altri e questo cinismo autoimposto si torceranno contro di te, Betsy. Si raccoglie quello che si semina, remember.
Vecchio 25-12-2012, 01:57   #14
Esperto
 

Intendo il volersi bene in un'altra prospettiva che non e'quella di forzare la propria natura anche se per difendersi, non soffrire.
Ho smesso di nutrire aspettative da tempo. E non riuscirei a ripagare nella stessa misura chi verso me e secondo me, ha comportamenti discutibili o palesemente scorretti. Non sempre dietro le azioni altrui si cela una deliberata volonta'di fare del male. Forse si difendono anch'essi?
E a parte tutto possiamo decidere chi avere accanto.
Vecchio 25-12-2012, 10:28   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Lino_57 Visualizza il messaggio
Allora spiega anche a me, perché io alla mia età non ci ho ancora capito niente
Bè non pretendo di essere la più saggia qui dentro xD
Con quella frase intendevo dire che davvero sono sempre stata ingenua su alcuni meccanismi.
Per me le cose erano quelle evidenti, i fatti. Non ho mai pensato che alcune persone arrivassero a camuffare la loro natura, a fingere di volermi bene per i loro scopi. Adesso lo so, e posso prendere le distanze da tali individui (o comunque ignorarli).
Vecchio 25-12-2012, 10:32   #16
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Herzeleid Visualizza il messaggio
Ti sei data come obiettivo quello di riprodurre i comportamenti che negli altri disprezzi. Allora la domanda è la seguente: è davvero indispensabile questa violenza su te stessa, tale coercizione sui tuoi principii e sul volgersi spontaneo dei tuoi sentimenti, alla tua sopravvivenza nel mondo?
Probabilmente no... Ok, forse ho esagerato con il topic iniziale, ero delusa e arrabbiata.
Però adesso che so che le persone non ragionano tutte come me, che alcune proprio non ci arrivano a capire anche le cose più semplici presi come sono dalla loro meschinità, almeno posso difendermi e prenderne le distanze.
Vecchio 25-12-2012, 12:19   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Volevo condividere solamente alcune mie riflessioni. Mie per modo di dire, perchè non sono concetti nuovi ovviamente.
Io credo che con le esperienze di vita si perda il cuore. Cuore inteso come il volersi bene.
Forse perchè non ho mai ricevuto amore da nessuno, ma soltando odio e sprezzo, non so cosa mi abbia portata alla conclusione che si debba fingere di voler bene alle persone, con lo scopo di usarle quando ci aggrada.
Credo che sia così che si sopravvive, almeno le persone fanno così con me.
Io ero così ingenua, non immaginavo minimamente i calcoli che ogni persona si fa, le intenzioni mere che stanno dietro ai sorrisi, ai regali e alle azioni buone.
Ho imparato che farsi vincere dai sentimenti significa essere deboli, significa farsi distruggere dalla delusione per le cattiverie altrui.
Ho capito che devo essere forte, adesso so bene quali meccanismi usano gli esseri umani nel mondo adulto e so reagire di conseguenza.
Voi cosa ne pensate?
Purtoppo è cosi.Pochi sono puri come noi.Non è un caso che io mi trovo bene coi bambini,sono puri.Le persone calcolano tutto per il loro egoismo
Vecchio 25-12-2012, 12:30   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da razorback Visualizza il messaggio
Purtoppo è cosi.Pochi sono puri come noi.Non è un caso che io mi trovo bene coi bambini,sono puri.Le persone calcolano tutto per il loro egoismo
i bambini puri? i bambini sono esseri bestiali!
Vecchio 29-12-2012, 23:27   #19
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco Russo Visualizza il messaggio
i bambini puri? i bambini sono esseri bestiali!
Le bestie sono pure
Vecchio 30-12-2012, 22:36   #20
Intermedio
L'avatar di panda minore
 

Quote:
Originariamente inviata da Betsy Cherry Visualizza il messaggio
Forse perchè non ho mai ricevuto amore da nessuno, ma soltando odio e sprezzo, non so cosa mi abbia portata alla conclusione che si debba fingere di voler bene alle persone, con lo scopo di usarle quando ci aggrada.
Credo che sia così che si sopravvive, almeno le persone fanno così con me.
Si, si sopravvive...ma ci si inaridisce ulteriormente, con il risultato che qualora - può capitare... - passasse la persona che, una volta tanto, ci vuole bene, non la comprendiamo e, anzi, la prendiamo per il culo per mero spirito di rivalsa
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a L'arte di volersi bene.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Volersi sentire perfetta. Betsy Cherry Storie Personali 14 04-08-2012 17:19
L'arte di comunicare luca24 Trattamenti e Terapie 3 11-08-2009 12:50
L'arte di evitare FobicJoe SocioFobia Forum Generale 24 20-03-2009 18:30
l'arte del conversare cancellato2369 Amore e Amicizia 47 29-01-2009 13:51
Stupitemi con l'arte uahlim Off Topic Generale 9 27-05-2008 03:33



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 09:21.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2