FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 05-04-2013, 19:46   #1
Intermedio
L'avatar di M a u
 

Secondo voi quella strana "robba" che si vede in giro nei musei può essere considerata ancora "arte" ?
Oltre ad essermelo chiesto come tutti tantissime volte qualche tempo fa' ho visto un video (geniale come al solito) di Pif
e visto che stavo studiando la questione da un punto di vista filosofico ho scritto un bell'articolo http://www.athenenoctua.it/?p=1439 mi piacerebbe sapere cosa ne pensate!
Vecchio 05-04-2013, 19:51   #2
Banned
 

Per me l'arte è "La nascita di Venere",non una banana disegnata sulla copertina di un album dei Velvet Underground.
Vecchio 05-04-2013, 20:01   #3
Banned
 

l'arte è finita nel 900, queste porcherie moderne sono fasulle e inconsistenti come la società in cui viviamo
Vecchio 05-04-2013, 20:07   #4
Banned
 

perché l’arte nasce soltanto all’interno della società e per essa 9. Un artista produce per esporre, non tiene i suoi lavori per se.

Questo non è sempre vero , l'arte nasce se l'artista non è ai limiti della sopravvivenza (tipo su un'isola deserta i problemi sarebbero altri .. ), e non necessariamente 'gode' nell'avere spettatori, credo che vienga da alcuni mercificata per poter fare sempre e solo quello, cioè quando è l'arte ad essere la professione della persona in questione (l'artista insomma) e quindi ci si sfama senza interrompersi con altre attività lavorative molto meno piacevoli rispetto alla creazione artistica.
Vecchio 05-04-2013, 20:23   #5
Esperto
L'avatar di iwannabemade
 

Secondo me no, a parte poche eccezioni.

ps. Pif è un grande!
Vecchio 05-04-2013, 20:24   #6
Intermedio
L'avatar di M a u
 

Ci sono tribù primitive che lottano ogni giorno per sopravvivere ma comunque perdono tempo a cucire, decorare vasi ecc... se nessuno li guardasse lo farebbero? la tua visione è molto legata alla commercializzazione dell'arte di oggi ma in altre epoche e culture sicuramente non è quello il punto principale. Perchè un oggetto è arte? c'entra poco con il tempo libero e con la professionalizzazione del mestiere dell'artista (forse non c'entra proprio niente con la figura dell'artista visto che oggi spesso l'artista non fà proprio nulla tipo duchamp)
Vecchio 05-04-2013, 20:32   #7
Banned
 

Non ho ben capito cosa si vuol dire con 'arte contemporanea'..o meglio ho capito a cosa, in genere, si alluda(orinatoi, merda d'artista,la marylin ritoccata, le banane e via).
Se ci pensi tutta l'arte di per se è contemporanea, dal momento che esiste-è esistita e probabilmente esisterà. Al limite è solo un fattore cronologico o al solito de gustibus. C'è questa mania di considerare arte solo quello che è stato e tutto il resto è noia. Per quanto ne so so l'arte, PER ME, ha a che fare con il disagio-tra parentesi non c'è bisogno di chissà quale critico per sentire questo.
Comunque bell'articolo il tuo e Pif mi fa sempre sangue
Vecchio 05-04-2013, 20:41   #8
Banned
 

l'arte è quasi del tutta scomparsa per colpa dei media
Vecchio 05-04-2013, 20:43   #9
Intermedio
L'avatar di M a u
 

qua intendo contemporanea nel senso degli ultimi 100 anni, "dopo duchamp" poi effettivamente ogni opera d'arte è stata contemporanea minoritaria e avanguardista nel momento in cui è stata creata , il tajmahal ti mette a disagio?
Vecchio 05-04-2013, 20:44   #10
Intermedio
L'avatar di M a u
 

Quote:
Originariamente inviata da pesco Visualizza il messaggio
l'arte è quasi del tutta scomparsa per colpa dei media
se ti leggi una poesia, un bel romanzo non c'è media che te la possa rovinare, i media creano assuefazione e confusione ma puoi sempre ritagliarti il tuo "museo personale"
Vecchio 05-04-2013, 20:48   #11
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Stagnola Visualizza il messaggio
Non ho ben capito cosa si vuol dire con 'arte contemporanea'..o meglio ho capito a cosa, in genere, si alluda(orinatoi, merda d'artista,la marylin ritoccata, le banane e via).
Se ci pensi tutta l'arte di per se è contemporanea, dal momento che esiste-è esistita e probabilmente esisterà. Al limite è solo un fattore cronologico o al solito de gustibus. C'è questa mania di considerare arte solo quello che è stato e tutto il resto è noia. Per quanto ne so so l'arte, PER ME, ha a che fare con il disagio-tra parentesi non c'è bisogno di chissà quale critico per sentire questo.
Comunque bell'articolo il tuo e Pif mi fa sempre sangue
Bell'intervento io sono daccordo sul fatto che è sbagliato considerare arte solo quella di tempi passati.. tutta la produzione in cui l'essere umano ci mette direttamente qualcosa di suo e di -unico-, secondo me è una forma d'arte. Per me è arte anche l'artigianato. La produzione letteraria, i film, la musica. Non condivido personalmente il fatto di considerare l'arte come necessariamente qualcosa frutto di un disagio.. per il resto sono daccordo.
Vecchio 05-04-2013, 20:53   #12
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da M a u Visualizza il messaggio
qua intendo contemporanea nel senso degli ultimi 100 anni, "dopo duchamp" poi effettivamente ogni opera d'arte è stata contemporanea minoritaria e avanguardista nel momento in cui è stata creata , il tajmahal ti mette a disagio?
Con disagio non intendo che debba mettere a disagio me(al limite mi fa stare zitta e pensare)disagio per chi ha creato.
Intendi il mausoleo o qualche ristorante di brescia?
Perché così si rischia di fare un minestrone e prendere esempi su esempi mettendoci dentro di tutto. Ti preme l'orinatoio e la luce che si spegne e si accende o l'architettura e i vasi delle tribù tribali?
Vecchio 05-04-2013, 21:02   #13
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da M a u Visualizza il messaggio
Ci sono tribù primitive che lottano ogni giorno per sopravvivere ma comunque perdono tempo a cucire, decorare vasi ecc... se nessuno li guardasse lo farebbero? la tua visione è molto legata alla commercializzazione dell'arte di oggi ma in altre epoche e culture sicuramente non è quello il punto principale. Perchè un oggetto è arte? c'entra poco con il tempo libero e con la professionalizzazione del mestiere dell'artista (forse non c'entra proprio niente con la figura dell'artista visto che oggi spesso l'artista non fà proprio nulla tipo duchamp)
Tribù primitive che decorano per diletto , d'accordo anche se ai limiti della sopravvivenza , supponiamo che sia così . sì io credo che lo potrebbero fare anche se nessuno li guardasse. Quello che volevo dire è che in realtà chi crea l'opera non lo fa' con l'intento di mostrarla ad altri e che il fatto che la mostri sia solo per sfamarsi o giù di lì... secondo me non c'è sempre esibizionismo nell'arte ,anzi.Perciò si credo che l'artista potrebbe creare lo stesso pure se fosse l'ultimo essere umano sul pianeta.
Vecchio 05-04-2013, 21:22   #14
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Halastor Visualizza il messaggio
Non condivido personalmente il fatto di considerare l'arte come necessariamente qualcosa frutto di un disagio.. per il resto sono daccordo.
Anche a te fa sangue Pif?
Con disagio intendo che uno per produrre qualcosa ci si deve mettere per benino(con tutti i pro e i contro) e non farlo per semplice hobby.
Ci può stare anche l'artigianato..ma ahimè io non riesco a ragionare in termini assoluti e categorici. Devo per forza pensare all'artigiano vecchio scarpone che lavora come un mulo e che ci crede proprio.
Vecchio 05-04-2013, 21:31   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Stagnola Visualizza il messaggio
Anche a te fa sangue Pif?
Ehm... non quella parte^^


Quote:
Originariamente inviata da Stagnola Visualizza il messaggio
Con disagio intendo che uno per produrre qualcosa ci si deve mettere per benino(con tutti i pro e i contro) e non farlo per semplice hobby.
Anche la passione ti fa mettere "per benino" a creare.. secondo me l'arte può esprimere quello che ha dentro una persona ma non trovo sia necessariamente detto che quella persona debba essere "tormentata" nel senso di disagiata per creare qualcosa di interessante..
Vecchio 05-04-2013, 21:32   #16
Intermedio
L'avatar di M a u
 

Quote:
Originariamente inviata da nihil_ Visualizza il messaggio
Tribù primitive che decorano per diletto , d'accordo anche se ai limiti della sopravvivenza , supponiamo che sia così . sì io credo che lo potrebbero fare anche se nessuno li guardasse. Quello che volevo dire è che in realtà chi crea l'opera non lo fa' con l'intento di mostrarla ad altri e che il fatto che la mostri sia solo per sfamarsi o giù di lì... secondo me non c'è sempre esibizionismo nell'arte ,anzi.Perciò si credo che l'artista potrebbe creare lo stesso pure se fosse l'ultimo essere umano sul pianeta.
se tralasciamo quello che vuole l'artista e ci poniamo dal punto di vista del pubblico allora non è un esibizionismo fine a se stesso (non importa che l'artista voglia o non voglia farlo vedere importa cosa senti te che lo vedi-senti) è il fatto di poterne parlare che rende l'arte così speciale (socialmente) l'ultimo uomo sul pianeta non può sfruttare questa caratteristica
Vecchio 06-04-2013, 08:22   #17
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

L'arte moderna spesso non mi convince.
Vedo molte opere provocatorie prive di un supporto tecnico.
Non mi lasciano a bocca aperta, chiunque potrebbe realizzarle.
Sono molto umane ecco, mentre secondo me l'arte dovrebbe quasi avere un qualcosa di divino.

Inoltre a volte risultano indecifrabili e si comprende il significato soltanto grazie alle note a margine.

Non so, penso ai tagli su tela di Fontana.
Per me non hanno senso.
Ok, evviva il confine tra pittura e scultura ecc ecc.. ma per me è difficile oltrepassarlo tagliuzzando una povera tela.
Per andare oltre a mio avviso serve ben altro e per questo non condivido la loro presenza nei musei.

Poi per carità, non ho fatto studi specifici e forse la mia scarsa sensibilità dipende da questo.
Alla fine sul tema sono molto ignorante, perciò prendete le mie parole con le pinze

Ultima modifica di Xchénnpossoreg?; 06-04-2013 a 08:28.
Vecchio 10-04-2013, 14:16   #18
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da M a u Visualizza il messaggio
Secondo voi quella strana "robba" che si vede in giro nei musei può essere considerata ancora "arte" ?
Oltre ad essermelo chiesto come tutti tantissime volte qualche tempo fa' ho visto un video (geniale come al solito) di Pif
io ho avuto la fortuna ed il privilegio (perchè di questo si è trattato) di assistere dal vivo alla performance di tino sehgal citato nel video e devo dire che l'impatto emotivo che mi ha donato non credo riuscirei ad esprimerlo a parole.
Tanto per puntualizzare, anche se a grandi linee, l'arte moderna è considerata la produzione da metà ottocento fino alla metà del secolo scorso, con arte contemporanea si parte da metà novecento fino ai giorni nostri.
L'arte non è mera esecuzione tecnica, stiamo parlando di artisti non di manovali. Ci sono opere contemporanee comunque che sono una "cagata" tanto per usare un eufemismo, così come ci sono orrori anche nell'arte classica.
Ci sono artisti più bravi ed altri meno o magari sopravvalutati o che magari si preoccupano più del portafoglio che delle proprie opere, così come accadeva in passato con i mecenati dell'arte in fondo.
Io ho pianto (letteralmente) davanti ad un'installazione di Hirst, uno che sa rappresentare la morte ed il ciclo dell'esistenza stessa con immagini crude ma di una poesia sublime.
Se si è in grado di fruire dell'arte, bhe si è in grado di apprezzare anche quella contemporanea. Arte che probabilmente non sopravviverà alla prova del tempo perché è frutto di elaborazione spesso troppo legate al periodo ove vengono concepite, ma proprio per questo sanno indagare molto profondamente la società attuale. Voglio dire un'opera di Warhol vista oggi perde molto del messaggio originale.
Non capire l'arte non è detto che non lo sia, in fondo anche con l'arte classica avreste qualche difficoltà senza didascalie.
Arciboldo, Caravaggio e Bosch (artisti che adoro sia chiaro) non appartengono all'arte moderna eppure non sono di così facile lettura.


Ultima modifica di Johnnie Walker; 10-04-2013 a 14:21.
Vecchio 10-04-2013, 15:01   #19
Esperto
L'avatar di Who_by_fire
 

Quote:
Originariamente inviata da M a u Visualizza il messaggio
Secondo voi quella strana "robba" che si vede in giro nei musei può essere considerata ancora "arte" ?
Oltre ad essermelo chiesto come tutti tantissime volte qualche tempo fa' ho visto un video (geniale come al solito) di Pif Arte Contemporanea - Il Testimone (s5e1) puntata intera - YouTube e visto che stavo studiando la questione da un punto di vista filosofico ho scritto un bell'articolo http://www.athenenoctua.it/?p=1439 mi piacerebbe sapere cosa ne pensate!

Classico il tema e interessante il tuo articolo. Ti ho mandato una richiesta di amicizia.
Vecchio 10-04-2013, 15:16   #20
Avanzato
L'avatar di Rhoda
 

Sapete cosa? Io credo che la vera arte, intesa come il bisogno intrinseco dell'uomo di esprimere all'esterno qualcosa che è dentro di sé esclusivamente per se stesso, sia nata con l'ominazione, si sia arrestata con il logos greco e sia ricominciata con l'arte contemporanea.
Avete mai visto le foto delle "linee di Nazca"? Sono delle linee tracciate nel terreno dall'antico popolo dei Nazca in Perù, lunghe anche più di 100 m che creano figure però visibili solo dall'alto, da un aereo ad esempio, mezzi chiaramente non presenti centinaia di anni a.C. !!
Molto spesso in tutti quegli inutili programmi tv che stanno proliferando negli ultimi anni (tipo voyager...) questi vengono interpretati come segni che queste popolazioni cercavano di mandare a persone in cielo o additrittura alieni (sic!! ) Ora, questo avviene perché tendenzialmente Giacobbo non capisce nulla ma anche perché non riusciamo a comprendere l'arte preistorica o comunque antica non classica. Cerchiamo infatti di concepire l'arte antica con i criteri di quella occidentale classica, per cui ciò che è bello è buono ed è da ammirare e ciò che è brutto è cattivo. L'arte preistorica (come anche quella asiatica) e contemporanea non hanno il fine di creare qualcosa di bello (e quindi buono) da far ammirare agli altri, ma il loro significato è intrinseco al gesto stesso di FARE arte! E' l'atto che reifica il simbolo! Ed è per questo che pensiamo che gli antichi Nazca volessero comunicare con gli alieni, perché non ci capacitiamo di come abbiano potuto sprecare così tante energie, così tanto sforzo per creare un'opera d'arte che non potevano neanche ammirare!
Poi dall'età classica fino alla fine dell'800 inizi del '900 almeno il 90% dell'arte prodotta e arrivata a noi è arte su commissione, era un lavoro richiesto da qualcuno che pagava (molto) l'artista perché venisse fatto nei canoni giusti, apprezzati in quel dato periodo.
E' per questo che credo che l'arte sia rinata! Perché è rinata la volontà dell'artista!
Ed è per questo che normalmente le persone non concepiscono l'arte contemporanea, perché hanno bisogno di vedere qualcosa di bello (e molto spesso) inutile.

Detto questo non significa che qualsiasi artista contemporaneo sforni capolavori e che il mondo dell'arte contemporanea e delle gallerie non sia un mondo ridicolo, guidato molto spesso dalle mode e dalle "vendite"!

E soprattutto detto tutto questo pippone sull'arte contemporanea: VIVA IL MITICO DIPRE'!!!
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a L'arte contemporanea è ancora "arte"?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Shutter Island [""""SPOILER"""""] Paridone Forum Cinema e TV 5 13-09-2014 21:10
chi ha mai studiato storia dell arte contemporanea? valina90 Forum Scuola e Lavoro 2 21-02-2013 21:28
"fobici sociali" e "raduni" sono due parole che non vanno d' accordo tra di loro coccolino SocioFobia Forum Generale 20 28-06-2012 01:09
Visto che "è tardi", che cosa possiamo ancora sperare di fare? Who_by_fire SocioFobia Forum Generale 19 09-03-2011 22:36
Ipnosi "ancora"!!!! ADEX87 Trattamenti e Terapie 3 12-01-2010 20:18



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:16.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2