FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 05-07-2024, 08:58   #19961
Esperto
L'avatar di muttley
 

Il termine radical chic, come ho scritto innumerevoli volte, ha subito una processo di falsificazione semantica enorme negli ultimi anni all'interno del dibattito politico nostrano. Radical chic significherebbe una persona ricca (non benestante ma molto ricca) che sposa cause radicali, rivoluzionarie, come faceva Feltrinelli. Non parliamo quindi di gente che sceglie di mangiare biologico o di usare la bici per gli spostamenti al di sopra dei 500 metri. Non parliamo nemmeno dei filantropi tanto odiati perché non sposano certo cause rivoluzionarie.
Qualcuno potrebbe obiettare "'embe' e allora? Ti sembra importante?"...si, mi sembra importare, perché quando qualcuno accoglie termini e loro modalità d'uso della parte avversaria sta anche accogliendo il suo "framing", ovvero il suo modo di affrontare i problemi, la sua visione politico-ideologica, si sta abbassando a fare il suo gioco in pratica. Come quando i repubblicani iniziarono i preparativi per l'invasione dell'Iraq all'indomani dell'11/9: iniziarono subito a parlare di "guerra al terrorismo" e a sostenere di "essere in guerra" per preparare il terreno alla propaganda di invasione concretizzatasi due anni dopo. I loro avversari si fecero intrappolare in questa dialettica senza opporsi all'uso intenzionale di certa terminologia.
Qui in Italia si potrebbe estendere il discorso a termini come "buonismo" (un'inconsistenza linguistica da estirpare il prima possibile), invasione (quando si parla dei flussi migratori) e altro. E qualcuno potrebbe ancora ribadire: ma è davvero importante come si usa una parola? La mia risposta continua a essere si, perché è sintomatico di come ci si lasci dominare da un certo "framing" e si finisce per soccombere all'azione retorica dell'avversario.
Vecchio 05-07-2024, 19:27   #19962
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Quei casi in cui non si capisce se siano notizie di satira oppure vere.

Matteo Salvini ha detto che l’aeroporto di Milano Malpensa sarà intitolato a Silvio Berlusconi
Vecchio 05-07-2024, 19:42   #19963
Esperto
L'avatar di gaucho
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Quei casi in cui non si capisce se siano notizie di satira oppure vere.

Matteo Salvini ha detto che l’aeroporto di Milano Malpensa sarà intitolato a Silvio Berlusconi

Gesù mio

Tra l’altro un aeroporto da sempre criticato per essere una cattedrale in mezzo al nulla
Vecchio 05-07-2024, 22:24   #19964
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Il termine radical chic, come ho scritto innumerevoli volte, ha subito una processo di falsificazione semantica enorme negli ultimi anni all'interno del dibattito politico nostrano. Radical chic significherebbe una persona ricca (non benestante ma molto ricca) che sposa cause radicali, rivoluzionarie, come faceva Feltrinelli. Non parliamo quindi di gente che sceglie di mangiare biologico o di usare la bici per gli spostamenti al di sopra dei 500 metri. Non parliamo nemmeno dei filantropi tanto odiati perché non sposano certo cause rivoluzionarie.
Qualcuno potrebbe obiettare "'embe' e allora? Ti sembra importante?"...si, mi sembra importare, perché quando qualcuno accoglie termini e loro modalità d'uso della parte avversaria sta anche accogliendo il suo "framing", ovvero il suo modo di affrontare i problemi, la sua visione politico-ideologica, si sta abbassando a fare il suo gioco in pratica. Come quando i repubblicani iniziarono i preparativi per l'invasione dell'Iraq all'indomani dell'11/9: iniziarono subito a parlare di "guerra al terrorismo" e a sostenere di "essere in guerra" per preparare il terreno alla propaganda di invasione concretizzatasi due anni dopo. I loro avversari si fecero intrappolare in questa dialettica senza opporsi all'uso intenzionale di certa terminologia.
Qui in Italia si potrebbe estendere il discorso a termini come "buonismo" (un'inconsistenza linguistica da estirpare il prima possibile), invasione (quando si parla dei flussi migratori) e altro. E qualcuno potrebbe ancora ribadire: ma è davvero importante come si usa una parola? La mia risposta continua a essere si, perché è sintomatico di come ci si lasci dominare da un certo "framing" e si finisce per soccombere all'azione retorica dell'avversario.
Tanto di cappello per la ricostruzione, mi sembra veritiera. Però a questo punto bisognerebbe anche decostruire il concetto di "rosso bruno", etichetta affibbiata negli ultimi anni a chiunque criticasse il lassismo della sinistra istituzionale su argomenti come sicurezza, immigrazione e integrazione. Poi da qui si apre tutto un ramo di neologismi: "putiniano" riservato a chiunque non penda fideisticamente dalla parte della NATO in tutti i conflitti che coinvolgono direttamente o indirettamente quest'ultima e la Russia, (fa da contraltare alle accuse di filo terrorismo/filo-Hamas riservate dai settori conservatori a chiunque contesti l'operato di Israele), "fascista" riservato agli elettori di FdI, come se di colpo 7 milioni di italiani avessero riscoperto il busto del duce e l'avessero iniziato a venerare a 80 anni dalla fine della RSI, etc etc la politica italiana è piena di bias schifosi da entrambe le parti, possiamo convenire su questo?
Ringraziamenti da
franz90 (06-07-2024)
Vecchio 05-07-2024, 22:29   #19965
Esperto
L'avatar di Maffo
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Quei casi in cui non si capisce se siano notizie di satira oppure vere.

Matteo Salvini ha detto che l’aeroporto di Milano Malpensa sarà intitolato a Silvio Berlusconi
Non ci vedo nulla di così scandaloso tbh, certo sono dichiarazioni "di bandiera" ma non è una cosa inusuale
Vecchio 08-07-2024, 15:26   #19966
Esperto
L'avatar di gaucho
 

Se la sinistra Italiana avesse un programma come quella di Melenchon (eccetto per l’immigrazione) potrei anche votarla

https://www.ilsole24ore.com/art/fran...-fissi-AGsvVKj
Vecchio 08-07-2024, 16:30   #19967
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da Gummo Visualizza il messaggio
lassismo della sinistra istituzionale su argomenti come sicurezza, immigrazione e integrazione
Poi mi spiegherai quali leggi hanno fatto i governi di sinistra o pseudo tali per rendere temi come la sicurezza e l'immigrazione più lassisti
Vecchio 08-07-2024, 17:27   #19968
Esperto
L'avatar di gaucho
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Poi mi spiegherai quali leggi hanno fatto i governi di sinistra o pseudo tali per rendere temi come la sicurezza e l'immigrazione più lassisti

Tipo fare i buonisti sulle nave delle ong?
Vecchio 08-07-2024, 17:58   #19969
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Poi mi spiegherai quali leggi hanno fatto i governi di sinistra o pseudo tali per rendere temi come la sicurezza e l'immigrazione più lassisti
O quali leggi NON hanno fatto O applicazione fattuale delle normative vigenti, applicazione che a dire il vero non sta praticando nemmeno la destra, ma alla destra risulta comodo perpetuare i conflitti sociali fra poveri, fra italiani e immigrati, sennò con quali argomenti si presenteranno alle prossime elezioni?

Ricordiamoci la retorica tutta da sinistra italiana del: gli immigrati vengono a fare i lavori che gli italiani non vogliono più fare; salvo poi piagnucolare quando si viene a scoprire una delle tante vittime del caporalato. :s

Ultima modifica di Gummo; 08-07-2024 a 18:00.
Vecchio 08-07-2024, 17:59   #19970
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da gaucho Visualizza il messaggio
Tipo fare i buonisti sulle nave delle ong?
Il traffico di clandestini è gestito dalla mafia, ma denunciarla non porta voti.
Vecchio 09-07-2024, 16:15   #19971
Esperto
L'avatar di cuginosmorfio
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Il traffico di clandestini è gestito dalla mafia, ma denunciarla non porta voti.
Eh. Questo almeno è un comportamento trasversale nella politica italiana.

Esistere sempre un punto dove anche gli estremismi arriveranno a coincidere
Vecchio 15-07-2024, 00:06   #19972
Esperto
L'avatar di Gummo
 

In questi giorni ho guardato un cantiere sul mare. (Fa molto vecchietto che guardia i cantieri, lo so, ma tralasciamo la nota umoristica). C'era un capocantiere con una dozzina di operai. Lavoravano dal mattino fino alla sera sotto il sole cocente. Il capocantiere se ne stava all'ombra, dava le direttive, incitava, usava il cellulare. I dodici operai sputavano l'anima tirando su pali d'acciaio e fili per montare un palco.
Il capocantiere era un bianco, i dodici operai dei neri.

La cosa mi ha fatto riflettere e ho trovato buffa una cosa: il colore della pelle di queste persone sembrava la manifestazione ottica dei nuovi conflitti di classe. In passato, data la scarsezza dell'immigrazione extraeuropea, i conflitti non avevano questa connotazione visiva così esasperata, ora sí.

In secondo luogo: questo racconto è edificante o meno? Positivo o negativo?

Abbiamo dodici immigrati che non spacciano ma che anzi si fanno un culo così.
Quindi sono 12 integrati: svolgono un lavoro legalmente retribuito.
Però sono integrati come forza lavoro mica come membri del tessuto sociale dato che lavorano in gruppo subordinati a un autoctono così come facevano i neri nelle piantagioni di cotone.
E perché lavorano in un gruppo di siffatta specie? Perché la manodopera autoctona avrebbe chiesto altro tipo di retribuzione e di tutele. In altre parole non avrebbero tollerato questo tipo di sfruttamento.
Quindi integrare significa sfruttare?
A questo punto cosa dire dei nerotti che poco più lontano rubavano bici per rivenderle o che spacciavano fumo sotto le piante del parco? Individui da condannare perché nell'illecito, ma che hanno come alternativa l'indossare il casco dell'operaio, farsi mettere in regola, firmando un contratto a cottimo per (poniamo) 1000 euro al mese, di cui 500 trattenuti sottobanco dal datore di lavoro. A questo punto, in mancanza di un'etica lavorativa e di una cultura borghese, preferirei anch'io stare nel parco a vendere bici.

Parimenti si potrebbe dire che questi ragazzi, col tempo, professionalizzandosi, potranno ambire a posizioni migliori all'interno del mercato del lavoro. Possibile.

Idee?

Ultima modifica di Gummo; 15-07-2024 a 00:09.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Forum Politica
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Politica e sesso Zanna92 Forum Sessualità (solo adulti) 32 27-06-2019 17:19
''politica'' del forum ansiolino Off Topic Generale 3 14-10-2017 15:43
La politica e la crisi Fantasmino Off Topic Generale 1 04-08-2011 08:31
Politica: L. 180/'78 barclay Off Topic Generale 3 06-01-2011 11:53
la politica salvo-auron Off Topic Generale 30 19-04-2009 00:39



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 06:36.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2