FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 14-09-2018, 14:40   #41
Esperto
L'avatar di Oblomov
 

questa discussione mi interessa, perché io ho tratti da evitante e tratti da narcisista covert (almeno se ho capito bene la definizione). Ma alla fine ha senso chiedersi la diagnosi precisa? Esiste una terapia? Esiste una terapia per il disturbo evitante diversa da quella del narcisista covert? alla fine sono etichette che vengono date (in questo contesto storico, con queste conoscenze di due discipline come la psichiatria e la psicologia), che probabilmente tra cinquant'anni giaceranno nel dimenticatoio.
Io so solo che fin dalla prima adolescenza mi è sempre piaciuto pensarmi come migliore, diverso dagli altri, essendo stato sempre il classico secchione che viene deriso dai compagni, in quanto mingherlino, in ritardo con lo sviluppo, etc. Poi chiaramente sono cresciuto anche io, ho fatto le mie esperienze, anche se un po' in ritardo rispetto alla media, ma questa cosa mi è rimasta. Sono sempre vissuto un po' nel mio mondo di fantasie, in cui ero il migliore, e facendo questo, ho evitato di affrontare la realtà. In fondo conosco la dinamica, ho imparato a guardarmi dall'esterno, ma ragazzi, non c'è storia, io continuo e continuerò fino all'ultimo dei miei giorni a comportarmi così.
Alla fine, dare un'etichetta piuttosto che un'altra, non cambierà molto il mio destino...
Vecchio 14-09-2018, 14:56   #42
Intermedio
L'avatar di myfearsandme
 

Stando alla descrizione di narcisista covert data nel video non credo si possa accostarlo ad un fobico. Ad esempio si dice che il narcisista covert nel suo contesto sociale cerca di porsi al centro perchè i complimenti sulla la sua personalità umile e generosa, seppure simulata, lusingano il suo ego, ma questo è un comportamento del tutto opposto a quello di un fobico che evita gli altri e il loro giudizio. Inoltre chi si isola nonostante ritenga di essere una persona speciale non trova conferma nell'approvazione degli altri ma solo in se stesso.

Ultima modifica di myfearsandme; 14-09-2018 a 14:58.
Vecchio 14-09-2018, 14:56   #43
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley Visualizza il messaggio
Dipende da cosa si intende per accettazione. A me basta che una persona mi telefoni 2-3 volte l'anno e altrettante mi inviti ad uscire per considerarla un amico. Altri invece hanno pretese molto più alte delle mie, e per tali divergenze ci si è scontrati e si è anche posto fine alla relazione. Non esiste quindi un'oggettività nel criterio con cui si definisce l'accettazione. Prendiamo anche l'esempio del lavoro: le statistiche ci dicono che una persona iperqualificata deve passareaffrontare almeno 10 colloqui per poterne superarne uno e trovare lavoro, quindi figuriamoci una persona con una qualifica inferiore, che per problemi magari di ansia non è riuscita ad affrontare/finire gli studi universitari o ha scelto percorsi al di sotto delle sue possibilità. Questa persona dovrà sostenere ben più prove, dovrà forse addirittura emigrare all'estero per trovare una collocazione lavorativa...tra persone così però ci sono quelle consce dei propri valori/limiti e altre che invece vivono con orrore l'idea di essere scartate/rifiutate e iniziano quindi un percorso di rifiuto del lavoro stesso mentre le prime andranno avanti fino alla ricerca dell'esito sperato.
Non siamo computer che elaborano il rapporto successi/fallimenti in base ad un algoritmo per poi trarne le conseguenze in maniera oggettiva. Ho visto gente passare indenne dopo cento fallimenti e ottenere finalmente un successo, capitalizzando solo quest'ultimo, mentre ho visto altre passare dietro 8-9 fallimenti e poi arrendersi del tutto. Il fobico ha paura di ciò che possa confermare un'immagine negativa che ha di sé, perché in realtà desidera possedere un'immagine del tutto ribaltata.
Sul forum dei brutti si considerano dei cessi a pedali, però poi sostengono che sotto il sette non vale la pena di vivere, confermando una tesi analoga: hanno brutta opinione del loro aspetto fisico e non lo accettano perché desidererebbero l'eccellenza.
Dietro atteggiamenti di questo tipo si nasconde insidiosa la classica polarizzazione tutto-nulla, che non considera le vie mediane.
Sì, OK, l'accettazione e il concetto di amicizia sono soggettivi (ma proprio per questo non penso che si possa dire che uno che da un amico si aspetta un po' di più di 2-3 chiamate l'anno voglia per forza la luna). Ma la tua tesi sarebbe dimostrata solo se qui ci fossero per lo più persone che hanno tot relazioni sociali abbastanza solide, anche se non con tutte le persone e non in tutti gli ambiti che normalmente frequentano perché con gli altri invece sono a disagio oppure ci sono incomprensioni/derisioni/rifiuti (e quindi il presunto narcisismo covert li farebbe sentire comunque insoddisfatti): caso che però non mi pare si dia per la gran parte dell'utenza di questo sito, che lamenta una mancanza pressoché totale di relazioni sociali.
Vecchio 14-09-2018, 15:30   #44
Esperto
L'avatar di Oblomov
 

Quote:
Originariamente inviata da myfearsandme Visualizza il messaggio
Stando alla descrizione di narcisista covert data nel video non credo si possa accostarlo ad un fobico. Ad esempio si dice che il narcisista covert nel suo contesto sociale cerca di porsi al centro perchè i complimenti sulla la sua personalità umile e generosa, seppure simulata, lusingano il suo ego, ma questo è un comportamento del tutto opposto a quello di un fobico che evita gli altri e il loro giudizio. Inoltre chi si isola nonostante ritenga di essere una persona speciale non trova conferma nell'approvazione degli altri ma solo in se stesso.
cerca ma non ci riesce, quindi evita per paura dell'insuccesso
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Fobia sociale = narcisismo covert?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ma la fobia sociale è davvero una fobia? HariSeldon SocioFobia Forum Generale 15 12-08-2018 23:37
Il narcisismo timido e la fobia sociale sono collegati ? Savius Altri disturbi di personalità 7 09-01-2014 13:05
narcisismo - sessualità - fobia sociale brontolone SocioFobia Forum Generale 0 20-06-2009 21:45
fobia sociale - pazzia sociale o cosa credevate ? brontolone SocioFobia Forum Generale 2 13-06-2009 10:52
Comprendere l'ansia sociale e fobia sociale JSWilliams Ansia e Stress Forum 4 02-03-2009 13:21



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 21:05.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2