FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Altri disturbi di personalità
Rispondi
 
Vecchio 16-09-2008, 16:51   #1
Anonimo123
Guest
 

Quote:
Originariamente inviata da cescA
anche se all'apparenza possono avere stili di vita simili la principale differenza tra disturbo evitante e disturbo schizioide è che l'evitante vorrebbe avere contatti con gli altri ma non ci riesce per ansia, paura di essere giudicato, eccetera. lo schizoide invece ha scarso interesse verso gli altri, li evita perché non gli interessano, non parla con gli altri perché non ha niente da dire, non perché si sente in imbarazzo o ansia.
Io non parlo con gli altri sia per ansia, paura di essere giudicato e sia perché non ho mai nulla da dire o quasi.

Quindi io avrei il disturbo evitante e schizoide contemporaneamente????????
8O 8O 8O
Vecchio 16-09-2008, 16:54   #2
Avanzato
L'avatar di emilio-uahlim
 

Quote:
Originariamente inviata da mezzelfo
http://it.wikipedia.org/wiki/Disturbo_schizoide_di_personalit%C3%A0

definiscono questa condizione una struttura della personalità, però sembrerebbe la descrizione di una persone evitante e un po depressa, e anche un pò sociofobica, quale sarebbe la differenza?
Dalla descrizione letta sulla wikipedia ne evinco come ceska che Disturbo schizoide di personalità = APATIA.

Molto simile alla depressione. Io in questo periodo sono un po' apatico. Non mi sbatto per trovare compagnia perchè non me ne frega niente della compagnia.
Vecchio 16-09-2008, 20:29   #3
Banned
 

si alzò in piedi d’improvviso, guardandosi attorno con l’espressione di chi si è perso. - È lui, è lui - gridava il Führer, - è venuto per me! - Le sue labbra erano esangui, e sudava profusamente. Era terrorizzato. Usava strane espressioni verbali, riunite in un disordine bizzarro. Poi ritornava in silenzio per qualche secondo, per urlare nuovamente: Là! Là! Lassù nell’angolo... Egli è lì!
-

cmq ne sono affetto anche io
Vecchio 16-09-2008, 20:31   #4
Esperto
L'avatar di Amylee17
 

Presente.
Mi è stata diagnosticata pure questa.
Vecchio 16-09-2008, 22:15   #5
Intermedio
L'avatar di Innergal
 

Come già chiarito da cescA, lo schizoide evita i rapporti interpersonali non per inibizione (leggi: timore di non piacere) ma perché gli altri sono considerati importuni e non gratificanti.

La marcata diffidenza persino nei confronti della famiglia e di potenziali amici, il disinteresse per le convenzioni sociali e per un avanzamento professionale, l’indifferenza al sesso, agli elogi e alle critiche sono altri elementi che caratterizzano questo disturbo di personalità.

La pagina wiki, come al solito, è abbastanza precisa sull’argomento, ma se si desiderano ulteriori chiarimenti, rimanderei al seguente link:
http://www.ptypes.com/schizoidpd.html

ed a questo brevissimo sunto:
http://www.angelfire.com/nt/ebay3/FA...ality_Type.htm
Vecchio 17-09-2008, 15:13   #6
Principiante
L'avatar di karamchand
 

beh! dire che non centra nulla con la schizofrenia ,qaundo ne condivide i" sintomi negativi" è un po' troppo,d'altronde la stessa radice nel nomec'e per un motivo,questo appunto.
Che tutti gli schizofrenici vivano fuori dalla realta' ed i depressi no ,è in generale vero dato che vi sono molti casi scmabiati l'una patologia per l'altra in entrambi i versi.
Vedasi il depresso grave che chiuso nel letto non ha di certo voglia dell' affetto di una persona.
Insomma è complesso e wikipedia lo laserei stare,mio personale parere.
La personalita' ,sono tutti abbastanza d'accordo nel "considerarla"l'interazione della persona(carattere) con l'ambiente di crescita ,la realta' ecc.

Le etichette non piacciono moto ad una parte degli psichiatri di oggi...bah!..sara' un bene?

(Il carattere è quello che ha pensato di te Dio ,la reputazione è quello che hanno pensato di te gli altri; Frank Sinatra)
Vecchio 17-09-2008, 18:39   #7
Esperto
L'avatar di calinero
 

Quote:
Originariamente inviata da mezzelfo
PS non ha nulla a che vedere con la schizofrenia, è solo la radice della parola che gli somiglia.
falso, geneticamente c'azzeccano
e cmq ciapa qui

I criteri diagnostici del DSM-IV per il disturbo schizoide di personalità (Asse II) sono:

una modalità pervasiva di distacco dalle relazioni sociali ed una gamma ristretta di espressioni emotive, in contesti interpersonali , che iniziano nella prima età adulta e sono presenti in una varietà di contesti, come indicato da quattro o più dei seguenti elementi:
non desidera né prova piacere nelle relazioni strette, incluso il far parte di una famiglia
quasi sempre sceglie attività solitarie
dimostra poco o nessun interesse per le esperienze sessuali con un'altra persona
prova piacere in poche o nessuna attività
non ha amici stretti o confidenti, eccetto i parenti di primo grado
sembra indifferente alle lodi o alle critiche degli altri
mostra freddezza emotiva, distacco o affertività appiattita
non si manifesta esclusivamente durante il decorso della schizofrenia, di un disturbo dell'umore con manifestazioni psicotiche, di un altro disturbo psicotico, o di un disturbo pervasivo dello sviluppo, e non è dovuto ad effetti fisiologici diretti di una condizione medica generale
Vecchio 17-09-2008, 19:11   #8
Avanzato
L'avatar di emilio-uahlim
 

sturbo schizoide di personalità
Vecchio 17-09-2008, 19:13   #9
Avanzato
L'avatar di emilio-uahlim
 

Quote:
Originariamente inviata da calinero

quattro o più dei seguenti elementi:
non desidera né prova piacere nelle relazioni strette, incluso il far parte di una famiglia: CELO
quasi sempre sceglie attività solitarie: CELO
dimostra poco o nessun interesse per le esperienze sessuali con un'altra persona: CELO
prova piacere in poche o nessuna attività: CELO
non ha amici stretti o confidenti, eccetto i parenti di primo grado: CELO
sembra indifferente alle lodi o alle critiche degli altri: MANCA
mostra freddezza emotiva, distacco o affertività appiattita: MANCA
non si manifesta esclusivamente durante il decorso della schizofrenia, di un disturbo dell'umore con manifestazioni psicotiche, di un altro disturbo psicotico, o di un disturbo pervasivo dello sviluppo, e non è dovuto ad effetti fisiologici diretti di una condizione medica generale: MANCA
Vecchio 07-10-2008, 20:42   #10
Principiante
L'avatar di supervisore
 

pure secondo me

è la paura di metterlo dentro
Vecchio 07-10-2008, 20:46   #11
Intermedio
L'avatar di califobik
 

Quote:
Originariamente inviata da mezzoelfo
differenza sostanziali?

a me sembra solo, si fa per dire, una grave forma di fobia sociale accompagnata da apatia esistenziale.
no, non è una grave forma di fobia sociale, le origini son ben diverse e anche il come ci si sente
schizoide e schizotipico:
"Questi disturbi sono una variante genetica della schizofrenia, caratterizzati da un esame di realtà più o meno conservato, disturbi nelle relazioni e lievi disturbi del pensiero."

eppoi

"Questi pazienti vivono spesso ai margini della società, vengono visti come strambi, disadattati, pazzi, e sono spesso i familiari esausti a mandarli in cura.
Hanno spesso manifestazioni contraddittorie, sono manifestamente distaccati, autosufficienti, distratti, ma segretamente sensibili, attenti, creativi.
Questa polarità è una manifestazione di una scissione o frammentazione del Sé in diverse rappresentazioni di sé che rimangono non integrate, si ha quindi una diffusione di identità.
Questi pazienti nutrono sentimenti e passioni verso gli altri, ma sono congelati sul piano evolutivo ad un precoce stadio di relazione, sembra che vogliono rimanere isolati perchè convinti che il loro fallimento nel ricevere ciò di cui avevano bisogno dalla madre, siano estesi anche a tutte le altre relazioni (ovvero pensano di fallire anche con gli altri).
Secondo Balint in questi pazienti c'è un difetto fondamentale nella capacità di relazionarsi, causato da una significativa inadeguatezza delle cure materne ricevute in infanzia, mentre Fairbairn considera questo ritiro come una difesa contro un conflitto tra desiderio di entrare in relazione con gli altri e la paura che il proprio bisogno di loro possa danneggiarli (fantasia di cappuccetto rosso).
I bambini possono proiettare la propria avidità nella madre e viverla come divoratrice e pericolosa, in modo da temere sia di divorare che di essere divorati, quindi tutte le relazioni sono vissute come pericolose e quindi da evitare, e si ha il compromesso schizoide quando il paziente solo si aggrappa agli altri e contemporaneamente li respinge.
Questi pazienti vivono costantemente con la paura dell'abbandono, della persecuzione e della disintegrazione, e l'amore viene visto come fusione con l'altro e perdita della propria identità.
Secondo Winnicott i periodi di astinenza ed isolamento possono aiutare gli individui schizoidi a entrare in contatto con il Sé sequestrato, così che questo può essere integrato con le altre rappresentazioni di sé.
I pazienti schizoidi non hanno buone rappresentazioni di sé e dell'oggetto, quindi per avere le relazioni si affidano a fantasie di onnipotenza, e spesso provano vergogna per queste fantasie e non le ammettono col terapeuta molto facilmente."
Vecchio 07-10-2008, 20:51   #12
Principiante
L'avatar di supervisore
 

e si sono proprio schizoide glielo feci presente pure allo psichiatra
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Disturbo schizoide di personalità
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Disturbo di personalità Borderline Swathi Altri disturbi di personalità 41 18-03-2013 18:18
disturbo evitante di personalità Principessa Disturbo evitante di personalità 36 22-07-2011 19:51
disturbo evitante di personalità rory Presentazioni 9 24-08-2008 06:50
Disturbo di personalità pesco SocioFobia Forum Generale 10 16-03-2008 18:03
Disturbo evitante di personalità gost SocioFobia Forum Generale 10 27-11-2007 12:41



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 06:16.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2