FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 13-11-2019, 21:59   #1
Esperto
L'avatar di Brutton
 

Ciao, sono Giuseppe e ho 21 anni.

Sarò probabilmente il meno prolisso di tutti avendo preso la decisione, appena qualche mese fa, di chiudermi barricato letteralmente nella mia stanzetta e vegetare solo e solamente qui. Tutto è accaduto quando ho capito ufficialmente che questo mondo non fa per me, e non è una frase fatta. Ma parto raccontando la mia storia.

Ho trascorso un'infanzia, se non allegra, quantomeno serena e tranquilla, anche se le prime avvisaglie di grossa chiusura totale sono arrivate già all'asilo alle elementari. Alla scuola calcio si manifestarono i primi attacchi di panico e di tachicardia, ma il vero dramma iniziò con le medie, dove non potevo assolutamente scampare al bullismo, che ha peggiorato ulteriormente le cose facendomi diventare ancora più insicuro e solitario di quanto già non fossi.

Non sono mai uscito la sera: l'ho sempre rifiutato in qualsiasi maniera, nonostante mi venisse continuamente detto da tutti che non mi mancava niente, che non ero inferiore a nessuno, che ero di bell'aspetto, ecc. Fino alla tanta agognata patente, dove sono iniziate le prime uscite-taxi con la mia macchina: un trauma.

I miei genitori, mia mamma in primis, me lo ricordavano sempre che non ero come tutti gli altri, che non ero normale, che non avevo una fidanzata (tuttora mai avuta), e così via.

Non nascondo che mi sento peggio di un anziano, senza voglia di vivere, apatico e timoroso. Soffro di ansia, depressione, attacchi di panico e alcuni disturbi di personalità, e nonostante essermi affidato a psichiatri, psicologi e al CSM, niente sembra funzionare.

Anche alle superiori il bullismo riprende, già dal primo anno, come due corde legate e indissolubili fra di loro.

Cinque anni fatti di giornate scuola-casa/casa-scuola, senza mai uscire e respirare l'aria inquinata di questa vita così brutale e assassina, che, se rimani indietro o non ci sai fare, ti assale e ti lascia senza scampo.

Diplomatomi e fatto qualche lavoretto (più su forzatura che volontà propria), i litigi con i genitori, sempre più presenti e pressanti, hanno portato a vari episodi estremi, come a farmi scappare di casa finendo a "Chi L'ha Visto".

Ciò mi ha fatto prendere la decisione di recludermi e ora ho sempre più paura, perché questo porta a un bivio dove bisogna scegliere se gioco valga la candela: stare al sicuro, ora, senza avere certezze sul futuro (che ne sarà poi di me? Come mi manterrò quando sarà il momento?), oppure provare a uscire fuori, come mai ho fatto, a testa in giù, provando a resistere la sofferenza e il disagio inevitabile che ciò comporta.

Questa era la mia storia. Spero vivamente che le cose migliorino. Grazie
Vecchio 13-11-2019, 22:51   #2
Esperto
L'avatar di varykino
 

per me nessuno qua deve sentirsi in colpa di niente per prima cosa , sia te che altri che prendono ste decisioni , perchè anche una decisione come rinchiudersi è una decisione per stare meglio , che magari porta al peggioramento di altre cose in futuro ma in quel momento l hai fatto per stare meglio e nn devi sentirti in colpa .... in più nn è manco detto che se prendevi altre strade a st ora stavi meglio , anzi ... nn si sa mai , potevi pure stare peggio , superesaurito in qualche clinica dallo stress .... nn lo so io comincerei a far da parte i sensi di colpa riguardo alle decisioni della vita , poi il resto , il futuro si vedrà , starai male starai bene? chi lo sa , l importante è stare decentemente nel presente senza sensi di colpa .... se andare in giro la sera nn ti fa stare bene o attacchi di panico etc... perchè uno dovrebbe farlo? per azzittare gli altri? e farti dire che sei normale? nn vale la pena l'altri se ne fottono di te e di tutti .... pensa a te e al presente senza spappolarti il fegato con i sensi di colpa per cose passate o future . nn è facile perchè tutti proveranno a farti sentire in colpa di tutto e alla fine ci crederai pure te e ti auto sentirai in colpa di tutto.

secondo me piu uno apprezza veramente quanto è solo al mondo , quanto dipende solo da se stesso, col tempo impara ad aiutarsi da solo in modo piu efficace

Ultima modifica di varykino; 13-11-2019 a 22:57.
Vecchio 13-11-2019, 22:58   #3
Esperto
L'avatar di Brutton
 

Quote:
Originariamente inviata da varykino Visualizza il messaggio
per me nessuno qua deve sentirsi in colpa di niente per prima cosa , sia te che altri che prendono ste decisioni , perchè anche una decisione come rinchiudersi è una decisione per stare meglio , che magari porta al peggioramento di altre cose in futuro ma in quel momento l hai fatto per stare meglio e nn devi sentirti in colpa .... in più nn è manco detto che se prendevi altre strade a st ora stavi meglio , anzi ... nn si sa mai , potevi pure stare peggio , superesaurito in qualche clinica dallo stress .... nn lo so io comincerei a far da parte i sensi di colpa riguardo alle decisioni della vita , poi il resto , il futuro si vedrà , starai male starai bene? chi lo sa , l importante è stare decentemente nel presente senza sensi di colpa .... se andare in giro la sera nn ti fa stare bene o attacchi di panico etc... perchè uno dovrebbe farlo? per azzittare gli altri? e farti dire che sei normale? nn vale la pena l'altri se ne fottono di te e di tutti .... pensa a te e al presente senza spappolarti il fegato con i sensi di colpa per cose passate o future . nn è facile perchè tutti proveranno a farti sentire in colpa di tutto e alla fine ci crederai pure te e ti auto sentirai in colpa di tutto
Grazie mille
Ma ora ho una intera famiglia che mi vorrebbe vedere bene e fuori, in piú ora mi è capitata dal cielo una SOCIOLOGA che con le buone manco a far l apposta sta cercando di farmi uscire la sera.
Ah per la cronaca, questa storia la trovate anche nella home page Associazione Hilikomori Italia .it di Marco Crepaldi
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Cosa ne pensate?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
cosa ne pensate di quelle coppie che considerano il sesso una cosa importante ? Ansiaboy Forum Sessualità (solo adulti) 24 02-11-2016 20:21
Cosa ne pensate? Tom Dickens SocioFobia Forum Generale 7 23-12-2013 18:58
voi cosa ne pensate? Mestessa Storie Personali 27 01-09-2012 01:16
Cosa ne pensate? bah SocioFobia Forum Generale 21 04-04-2010 14:29
cosa ne pensate ? esposizione SocioFobia Forum Generale 21 29-11-2008 17:24



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 07:57.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2