FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 09-03-2011, 15:06   #1
Principiante
L'avatar di TheException
 

..non nel senso fisico, cosa che penso accomuni tutti gli esseri umani sociofobici e non, ma per quanto riguarda il proprio sostentamento economico..voglio dire, a a parte quelli che sono "figli di papà" o hanno un basso livello di sociofobia tale da consentirgli il mantenimento di un lavoro, che ne sarà degli altri? I genitori non vivono per sempre, gli altri parenti di certo non possono badare a noi in eterno,
e i servizi sociali meglio lasciare perdere..E allora mi domando, a 60 anni dove sarò e di cosa vivrò? il pensiero di diventare un barbone mi spaventa molto,
ma non vedo molte alternative..qualcun'altro ha di questi pensieri? per caso ci sono comunità che si prendono cura di quelli come noi quando sono vecchi?
Vecchio 09-03-2011, 15:09   #2
Esperto
L'avatar di Nick
 

no io ho paura di finire male ora.
Vecchio 09-03-2011, 15:10   #3
Esperto
L'avatar di barclay
 

Io spero di suicidarmi prima di quel momento.
Vecchio 09-03-2011, 15:13   #4
Esperto
L'avatar di very90
 

Io ho paura di non arrivare alla vecchiaia, di morire prima per qualche malattia!
Sono catastrofica, lo so!
Vecchio 09-03-2011, 15:24   #5
Esperto
L'avatar di missim
 

Quote:
Originariamente inviata da TheException Visualizza il messaggio
..non nel senso fisico, cosa che penso accomuni tutti gli esseri umani sociofobici e non, ma per quanto riguarda il proprio sostentamento economico..voglio dire, a a parte quelli che sono "figli di papà" o hanno un basso livello di sociofobia tale da consentirgli il mantenimento di un lavoro, che ne sarà degli altri? I genitori non vivono per sempre, gli altri parenti di certo non possono badare a noi in eterno,
e i servizi sociali meglio lasciare perdere..E allora mi domando, a 60 anni dove sarò e di cosa vivrò? il pensiero di diventare un barbone mi spaventa molto,
ma non vedo molte alternative..qualcun'altro ha di questi pensieri? per caso ci sono comunità che si prendono cura di quelli come noi quando sono vecchi?
a 60anni, a meno che tu non hai già (a quell'et&#224 40anni di contributi dovresti ancora lavorare...

Io non ho paura di finire male la vecchiaia, l'unica cosa che mi spaventa è che da vecchi, si tirano le somme della propria vita...

vivrò con lo stipendio (o pensione) e darò sfogo alle mie passioni....tanto i soldi dietro non me li porto...

Ultima modifica di missim; 09-03-2011 a 15:27.
Vecchio 09-03-2011, 15:25   #6
Esperto
L'avatar di Wrong
 

Io, io! Mi vedo già povera, sola e paralitica, chiusa in qualche ospizio lager, ricoperta di piaghe e con i topi che mi rosicchiano i piedi.
Vecchio 09-03-2011, 15:25   #7
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da TheException Visualizza il messaggio
..non nel senso fisico, cosa che penso accomuni tutti gli esseri umani sociofobici e non, ma per quanto riguarda il proprio sostentamento economico..voglio dire, a a parte quelli che sono "figli di papà" o hanno un basso livello di sociofobia tale da consentirgli il mantenimento di un lavoro, che ne sarà degli altri? I genitori non vivono per sempre, gli altri parenti di certo non possono badare a noi in eterno,
e i servizi sociali meglio lasciare perdere..E allora mi domando, a 60 anni dove sarò e di cosa vivrò? il pensiero di diventare un barbone mi spaventa molto,
ma non vedo molte alternative..qualcun'altro ha di questi pensieri? per caso ci sono comunità che si prendono cura di quelli come noi quando sono vecchi?
A 60'anni è probabile che i genitori siano già morti e quindi si ha un'eredità e forse una casa. Non so se alzeranno l'età pensionabile ma come siamo ora a 65 scatta il pensionamento per vecchiaia, anche se si sono lavorati solo 5 anni nella vita e versati pochissimi contributi, quindi qualcosa si prende almeno per mangiare. Io però mi preoccupo più da adesso fino ai 60'anni che dopo (soprattutto in italia).
Vecchio 09-03-2011, 15:58   #8
Banned
 

cloachard se non avrò di che vivere........proverò quello che provano quei poveracci ogni santo giorno......onore a loro......
Vecchio 09-03-2011, 16:13   #9
Esperto
L'avatar di EdgarAllanPoe
 

Quote:
Originariamente inviata da theexception Visualizza il messaggio
..non nel senso fisico, cosa che penso accomuni tutti gli esseri umani sociofobici e non, ma per quanto riguarda il proprio sostentamento economico..voglio dire, a a parte quelli che sono "figli di papà" o hanno un basso livello di sociofobia tale da consentirgli il mantenimento di un lavoro, che ne sarà degli altri? I genitori non vivono per sempre, gli altri parenti di certo non possono badare a noi in eterno,
e i servizi sociali meglio lasciare perdere..e allora mi domando, a 60 anni dove sarò e di cosa vivrò? Il pensiero di diventare un barbone mi spaventa molto,
ma non vedo molte alternative..qualcun'altro ha di questi pensieri? Per caso ci sono comunità che si prendono cura di quelli come noi quando sono vecchi?
case di riposo, case di accoglienza, parenti e in alternativa la strada. E anche in questo caso bisogna dire che contera' molto essere fortunati e non avere disturbi fisici gravi; per una vecchiaia come quella dei miei nonni ci metterei la firma.

OPPURE MORIRE GIOVANI E BELLI E SENZA SOFFRIRE
Vecchio 09-03-2011, 16:15   #10
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Grande Fobia Visualizza il messaggio
A 60'anni è probabile che i genitori siano già morti e quindi si ha un'eredità e forse una casa.
Non è mica detto che tutti i genitori lascino un'eredità...
Vecchio 09-03-2011, 16:25   #11
Esperto
L'avatar di Nick
 

al limite mi metterò a rubare, almeno in galera c'hai un tetto e da mangiare.
Vecchio 09-03-2011, 16:52   #12
Esperto
L'avatar di Who_by_fire
 

C'è anche la possibilità della solitudine nella vecchiaia, persino per la gente che è stata estroversa e ha avuto molti contatti umani: figuriamoci per noi.

Sì, io ho un po' paura della solitudine, nella vecchiaia.
Vecchio 09-03-2011, 16:53   #13
Esperto
L'avatar di Who_by_fire
 

Quote:
Originariamente inviata da Nick Visualizza il messaggio
al limite mi metterò a rubare, almeno in galera c'hai un tetto e da mangiare.
Però nelle docce devi stare mooolto attento a non lasciar cadere la saponetta...
Vecchio 09-03-2011, 16:57   #14
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da Tristezza Visualizza il messaggio
Io, io! Mi vedo già povera, sola e paralitica, chiusa in qualche ospizio lager, ricoperta di piaghe e con i topi che mi rosicchiano i piedi.

esageratamente ottimistica come visione, e i soldi dell'ospizio dove li trovi?


Io ho due versioni di me:

quella pessimistica:
non ci arrivo alla vecchiaia, morrirò di morte lenta e dolorosa molto prima -__-

quella ottimistica:
vecchietto solo e felice (con badante 30enne ex modella di intimo ) passeggiata al parco, gazzetta sottomano, briciole di pane secco, piccioni felici....
Vecchio 09-03-2011, 17:33   #15
Esperto
L'avatar di Rocky Balboa
 

Non lo so, io da un pò di tempo penso a "vivere" alla giornata, la vecchiaia è troppo lontana per pensarci.
Vecchio 09-03-2011, 18:18   #16
Banned
 

Veramente io penso di diventare barbone a breve...lavoro non c e n'è, e se c'è qualcosa o scappo o mi licenziano. Insomma, sono un completo incapace.
Dove sarò a 60 anni? Bohhh. Non voglio pensarci.
Vecchio 09-03-2011, 18:46   #17
Esperto
L'avatar di Wasted Life
 

io mi vedo solo e senza nessuno..
Vecchio 09-03-2011, 18:51   #18
Esperto
L'avatar di ragazzosingle
 

Quote:
Originariamente inviata da stone Visualizza il messaggio
Io spero di suicidarmi prima di quel momento.
idem
(10 caratteri)
Vecchio 09-03-2011, 19:37   #19
Esperto
L'avatar di enemyofthesun
 

Mi unisco a quelli che vedono davanti a sè una vita miserevole, povera, senza o con poco frustrante e sofferto lavoro. Poche soddisfazioni, molte delusioni, anche negli altri campi.
Mi vedo anche passibile di solitudine. Niente amici, niente ragazza, niente moglie.
Il fatto che abbia ORA la ragazza non significa che riesco a mantenerla...in tutti i sensi!
Mi vedo facilmente vulnerabile. Posso impazzire e mandare al diavolo le poche persone che restano accanto a me. Possono impazzire loro. Posso peggiorare, o posso anche solo non migliorare...ma non migliorare con il passare degli anni, equivale a peggiorare. La gente si stanca di vederti sempre uguale...di non poter aspirare a niente di meglio da te...
Mi sento così impotente di fronte a tutto questo...
Vecchio 09-03-2011, 21:35   #20
Esperto
L'avatar di Miky
 

"Noi siamo gente che finisce male, galera od ospedale" cit
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Chi ha paura di finire male in vecchiaia?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Se dovreste finire su un isola deserta? fable85 Off Topic Generale 50 13-01-2010 22:17
Sociofobia e vecchiaia - un post allegro Blur SocioFobia Forum Generale 8 09-12-2009 23:18
Male fisico vs male psicologico WiredMind SocioFobia Forum Generale 10 01-02-2008 00:44
PAURAAAAA : paura di vivere e paura di morire nipotedeifiori Forum Altri Temi per Adulti 13 16-12-2007 11:47
Vi fa paura la vecchiaia? calimero SocioFobia Forum Generale 21 10-10-2007 18:05



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 10:12.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2