FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Altri Temi per Adulti
Rispondi
 
Vecchio 01-09-2013, 14:06   #41
Avanzato
L'avatar di ConLeStelle
 

Quote:
Originariamente inviata da Melvin II Visualizza il messaggio
Cerchiamo di pensare che ci sono altre forme di malattia mortali ed invalidanti ma che hanno un atteggiamento alla vita più positivo. puo' essere un esempio.
Vecchio 01-09-2013, 14:27   #42
Banned
 

Anche a me capita di pensarlo... a volte penso, ma di che mi lamento? C'è gente bloccata in un letto che non può muovere nientaltro che gli occhi... ma poi mi sento uno schifo perchè a pensarci bene io ho la possibilità di cambiare la mia situazione altri invece no. Ma in realtà ognuno di noi affronta le cose a proprio modo, c'è chi ha il cancro in fase terminale e sorride, c'è chi ha la fobia sociale e piange, la sofferenza è una cosa del tutto personale e il nostro modo di affrontarla che cambia le cose.
Vecchio 01-09-2013, 14:34   #43
Esperto
L'avatar di Jokerfs
 

veramente vero..
Vecchio 01-09-2013, 14:50   #44
Principiante
L'avatar di Forever alone
 

Nota per se stessi: "mai cercare di trasmettere qualcosa di abbastanza complicato che si pensa attraverso il post in un forum"

Ci sono concetti e pensieri che se si vogliono trasmettere ad un altra persona si possono trasmettere esclusivamente attraverso un dialogo faccia a faccia.
Personalmente il mio tentativo é stato un fallimento assurdo. É troppo difficile esprimere questo concetto con una tastiera e ancor più difficile é comprenderlo leggendolo su un monitor.
Vecchio 01-09-2013, 15:10   #45
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Lino_57 Visualizza il messaggio
Hey, aggiornatevi! Da alcuni anni si può guarire anche da molti tipi di cancro, altri possono essere tenuti sotto controllo, e pochi sono ancora temibili (ad es. il cancro del pancreas).
.
Lo so che da alcuni tipi di cancro si puo' guarire . .Mio zio e' morto per un cancro al pancreas e la cugina di mia mamma era piena di metastasi , e morta non certo senza soffrire.Non ho fatto paragoni tra cancro e Fs .
Comunque forse mi sbaglio ,ma a me sembra che la percentuale di gente che muore di cancro e' ancora molto alta ,purtroppo.
Vecchio 01-09-2013, 15:57   #46
Roy
Esperto
L'avatar di Roy
 

Io credo che tutto quello che succede nella vita abbia un significato più ampio di quello che viene comunemente indirizzato nella fortuna/sfortuna/caso e successivamente i problemi connessi.
Dipende da come sei abituato a vivere e da come reagisci a ciò che ti capita.

Personalmente ho di meglio da fare che stare a piangermi addosso per il tempo che mi resta.
Vecchio 01-09-2013, 16:18   #47
Esperto
L'avatar di Van_Gogh
 

Quote:
Originariamente inviata da Kody Visualizza il messaggio
Il fatto è che dalla FS si guarisce.
Alcuni guariscono solo parzialmente,mai del tutto.Altri ci mettono anni e nel frattempo si perdono un sacco di cose che spesso poi non riescono piu' a recuperare,l'inesperienza gioca un ruolo fondamentale spesso.Inoltre non venitemi a dire che basta prendere farmaci o andare dagli specialisti per guarire,conosco utenti di persona che pur facendo queste cose negli anni a livello di ansia sono addirittura peggiorati e hanno pure parecchi disagi dal prendere farmaci che gli condizionano la vita in modo negativo!
Vecchio 01-09-2013, 17:03   #48
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da wildflower71 Visualizza il messaggio
Inoltre non venitemi a dire che basta prendere farmaci o andare dagli specialisti per guarire,conosco utenti di persona che pur facendo queste cose negli anni a livello di ansia sono addirittura peggiorati e hanno pure parecchi disagi dal prendere farmaci che gli condizionano la vita in modo negativo!
Purtroppo è vero.
Vecchio 01-09-2013, 17:34   #49
Esperto
L'avatar di Miky
 

è c'è chi anche vince al superealotto..e quindi?
Vecchio 01-09-2013, 18:22   #50
Esperto
L'avatar di Black Moon
 

Quote:
Originariamente inviata da Miky Visualizza il messaggio
è c'è chi anche vince al superealotto..e quindi?
Viva la sensibilità. Battutaccia
Vecchio 01-09-2013, 18:35   #51
Esperto
L'avatar di Black Moon
 

Disturbo mentale la fobia sociale? Qualcuno ha esagerato. Andate a vedere i seri disturbi mentali. Cioè non sto dicendo che la fobia non è un problema serio anzi Ma Io non lo chiamerei disturbo mentale. É una questione psicologica
Vecchio 01-09-2013, 18:36   #52
Esperto
L'avatar di Oda Nobunaga
 

Quote:
Originariamente inviata da Black Moon Visualizza il messaggio
Io non lo chiamerei disturbo mentale. É una questione psicologica
eh?
Vecchio 01-09-2013, 18:41   #53
Banned
 

Il tema è scomodo, è vero, ma secondo me può essere affrontato tranquillamente. Di più: so che probabilmente non sono due cose del tutto paragonabili, ma il pensiero che ci sono persone che, pur stando fisicamente molto peggio di me continuano a lottare, non mi ha solo sfiorato, ma mi ha proprio preso a schiaffi, e svariate volte.
Spesso mi capita di avere quei barlumi di «simil-ottimismo», che durano sì e no un paio di secondi, in cui mi sento quasi in colpa per come sto buttando via la mia vita, quando c'è chi scambierebbe la propria salute minata con la mia, pur di non interrompere la propria esistenza.
Per pochi secondi mi capita addirittura di pensare «ma si, chissenefrega, bando alla paura, cambio e mi butto in tutto». Tuttavia qualche secondo più tardi capisco che mi trovo dalla parte dei «codardi» che non possono far altro che rispondere «eh... fosse facile!», e mi trovo a pensare che l'esistenza in generale, dopotutto, non è che abbia tutto questo gran senso. In altre parole, l'idea che non ne valga la pena ed il blocco imposto da quel maledetto «non ce la farò mai» superano di gran lunga quello del «just do it».
Questa è la fobia sociale autentica, perdinci. Non che mi vanti di soffrirne, è ovvio... ma tant'è. Il «più facile a dirsi che a farsi» è più che mai una realtà, altro che luogo comune!
Poi, non pensiate che parli senza cognizion di causa: ho visto morire di cancro familiari e conoscenti, ed ognuno di loro ha affrontato la malattia in modi diversi. Tra loro, una persona solare ed ottimista per natura è stata colta dalla depressione e non si è più risollevata. Non gliene importava più nulla. Vivere o morire era lo stesso.
E io? Che potevo fare per tutti loro? Per migliorare la loro salute fisica, intendo. Niente. Mani legate. Anche questo, forse, mi ha fatto capire che niente ha un significato.
Quindi sì, forse è solo questo... non possiamo paragonare interamente le due cose, ecco, ma rifletterci sopra si può.
Vecchio 01-09-2013, 18:43   #54
Esperto
L'avatar di alessietto
 

Quote:
Originariamente inviata da Forever alone Visualizza il messaggio
Il pensiero più ricorrente che mi capita nel ultimo periodo é quello del "perché proprio a me".
Penso sempre: "perché il destino ha voluto che che io nella mia vita soffrissi in una tale, indicibile maniera".
Credo sia il pensiero di un po di tutti qui, no?

Ma ci pensiamo mai che nel mondo ci sono milioni e milioni di persone che ogni giorno soffrono?
O riusciamo a pensare che ci sono solo "i fortunati"?

La cosa é molto semplice: Perché, se su questa terra, persone soffrono di gravi malattie come cancro, tumore, malattie genetiche, handicap, alcuni sono ciechi, altri sordi, alcuni non hanno gli arti, alcuni non hanno dove dormire, cosa mangiare, come dissetarsi, ad alcuni poi hanno bombardato la casa e i familiari eccetera eccetera eccetera... Ma davvero eccetera eccetera eccetera, perché le sofferenze degli uomini di oggi sono illimitate e non basterebbe un intera pagina del forum per elencarle.
E perché noi non possiamo semplicemente accettare che facciamo parte del gruppo di quelli che soffrono?

É il discorso del "e se capitasse a me?"
Beh a me é capitato, da un po di anni soffro enormemente per questa cosa che definiamo fobia sociale.
C'è chi da qualche anno magari soffre perché ha un tumore o perche é rimasto paralizzato; io invece soffro per questa cosa qui.

Punto. Facciamocene una ragione. Non siamo persone speciali, come noi ce ne sono milioni.
Anzi dobbiamo ritenerci anche fortunati, perché preferirei rimanere senza amici e vergine per tutta la vita piuttosto che magari avere malattie come la sclerosi multipla o, che so, l'autismo.

Non so se sono stato in grado di trasmettere quello che volevo dire, ma ho voluto scriverla perché se ci si riflette ti fa sentire più rassegnato e al contempo piu felice.
non ero intervenuto in questo topic perchè il titolo mi sembrava decisamente di cattivo gusto (la sorella di mio padre ed entrambi i miei nonni sono morti per un tumore, non capivo come si potesse paragonare una difficoltà nei rapporti interpersonali con una malattia che ti stronca).

Sono felice di constatare che il contenuto del topic trasmette esattamente il messaggio opposto...

E comunque dipende SEMPRE da come uno si pone nei confronti della propria malattia, sono sicuro che ci sono malati gravi o addirittura terminali che sono più sereni di qualcuno che sta qua nel forum a rimuginare perché non ha una vita sentimentale/sessuale...
Vecchio 01-09-2013, 18:56   #55
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da alessietto Visualizza il messaggio
E comunque dipende SEMPRE da come uno si pone nei confronti della propria malattia, sono sicuro che ci sono malati gravi o addirittura terminali che sono più sereni di qualcuno che sta qua nel forum a rimuginare perché non ha una vita sentimentale/sessuale...
Esatto!
[breve OT]
Che poi, personalmente, del fatto di non avere una vita sentimentale/sessuale non me ne potrebbe fregar di meno! Anzi, meno problemi! Chi si lagna perché non tromba e si ritiene sociofobico solo per questo non dovrebbe neanche considerarsi parte della categoria*.
[/breve OT]
La sociofobia ha cause e radici molto più profonde e meschine, che affondano nel trascorso personale, nell'osservazione acuta ed ipersensibile del mondo... non ha senso associarla ad una cosa che invece ne è solo una delle dirette conseguenze. La sociofobia è un blocco, un muro invisibile ma difficilissimo da abbattere che si frappone tra l'avere una salute fisica relativamente buona ed il giocare il proprio ruolo nel mondo.

Ma forse, ecco, forse un fattore può accomunarla ad una malattia invalidante: il domandarsi qual è il significato dell'esistenza, e basta.

*«come se fosse un vanto - part II»

Ultima modifica di Atomino; 01-09-2013 a 20:32.
Vecchio 01-09-2013, 19:23   #56
Esperto
L'avatar di luky
 

Il cancro e' una malattia che spesso porta alla morte, la fobia sociale no. Ho capito comunque ciò che intendi dire, cioè che dalla fobia sociale non si guarisce, essa pertanto va accolta e accettata. Non sono d'accordo per nulla. Eccetto rari casi credo che tutti possiamo migliorare con l'impegno e la tenacia. Fa comodo dire non si può far nulla e' così punto, perché in questo modo evitiamo di sforzarci per migliorare le cose
Vecchio 01-09-2013, 20:28   #57
Principiante
L'avatar di Forever alone
 

Quote:
Originariamente inviata da luky Visualizza il messaggio
Il cancro e' una malattia che spesso porta alla morte, la fobia sociale no. Ho capito comunque ciò che intendi dire, cioè che dalla fobia sociale non si guarisce, essa pertanto va accolta e accettata. Non sono d'accordo per nulla. Eccetto rari casi credo che tutti possiamo migliorare con l'impegno e la tenacia. Fa comodo dire non si può far nulla e' così punto, perché in questo modo evitiamo di sforzarci per migliorare le cose
No amico guarda non hai proprio capito, ma come ho scritto qualche post fa é colpa mia che non sono riuscito a trasmettere attraverso la tastiera questo concetto (non semplice) che mi girava in testa.


Ci riprovò ora in 2 righe, magari con meno parole mi faccio pure capire meglio, chi sa:
"Devo smetterla di sentirmi speciale, prescelto dal destino crudele, e sfortunato perche di persone che soffrono quanto me o più di me ce ne sono MILIONI su questa terra."

Più chiaro ora?
Avete fatto diventare questo topic un topic sul cancro.. Se nel titolo mettevo un qualsiasi altra disgrazia si sarebbe discusso di essere disabili o ciechi?
Vecchio 01-09-2013, 23:14   #58
Esperto
L'avatar di luky
 

Scusami non ho letto tutti i precedenti interventi e nemmeno la tua precisazione.
Non te la prendere per le critiche, come hai potuto notare anche usare il termine cancro non è' semplice. La mia ragazza ha difficoltà persino a pronunciare il termine tumore, lo chiama il male brutto, perché è' il male per antonomasia. È' chiaro che tu non volevi paragonare la gravità delle due malattie. Pensare il contrario sarebbe stato un insulto alla tua intelligenza.
Fai bene a dire che il piangersi addosso non serve a niente e che nei momenti di sconforto guardare a chi sta peggio può aiutare a ridurre la portata dei nostri problemi. Nei momenti di sconforto va bene ma per il resto della giornata occorre rimboccarci le maniche e tentare di sconfiggere il nostro brutto male, che non è un tumore ed ha intensità diversa in ognuno di noi. Perché abbiamo diritto ad un'esistenza dignitosa.
Vecchio 02-09-2013, 00:26   #59
Banned
 

Se finisce così credo che il mio epitaffio sarà "Poteva andare peggio"
Vecchio 02-09-2013, 01:42   #60
Avanzato
L'avatar di Antonio90
 

Ci ho pensato spesso a questo discorso. Volevo anche io aprire un topic uguale tempo fa ma ho lasciato perdere.

Del resto sono stato molto timido, non so se davvero ho mai avuto la Fobia Sociale... anche ora, prima di entrare qui sul forum, mi stavo chiedendo cosa sia di preciso la fobia sociale e quanti DAVVERO sono fobici e non solo ultra-timidi o simili..

Cmq per il resto credo che sia meglio essere grati per quello che si ha piuttosto di pensare di fare parte dei problematici.

E per essere grati intendo cose anche assurde e a primo impatto paradossali o ultrascontate.

Del tipo "sono grato di avere tutti gli arti funzionanti" "sono grato di avere un tetto sulla testa" "sono grato di respirare ancora bene" "sono grato di riuscirmi a fare questo buonissimo té al limone" ecc ecc...

Si possono trovare tante cose, situazioni, persone per cui essere grati.

Provate quando vi sentite giù, anche solo un po', a elencare 5 cose per cui siete davvero grati... senza se e senza ma. Anche scontate, anche banali purché sia un sentimento di gratitudine sincero.

"...Sono contento di non essere ancora morto. Quando mi guardo le mani e vedo che sono ancora attaccate ai polsi mi dico che sono un uomo fortunato." (C. Bukowski)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a C'é chi ha il cancro e chi la FS.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il cancro una brutta bestia. Black Moon Forum Altri Temi per Adulti 23 26-06-2013 23:20



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:21.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2