FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Bullismo Forum
Rispondi
 
Vecchio 18-11-2020, 03:04   #21
Intermedio
 

Io ho subito bullismo alle medie..
Alle elementari una ragazzina ce l aveva a morte con me, ma ero molto brava Difendermi.

Alle medie avevo perso completamente fiducia in me stessa, siccome iniziai a subire anche a casa.
Violente umiliazioni per via dei miei tic nervosi, dovuti alla sindrome di tourette.

Dunque ho ricevuto una grande umiliazione sia in casa che a scuola..
Nonostante la mia famiglia mi umiliasse, provai comunque a parlarne.
Mio fratello Maggiore mi diceva che la verità era soltanto che ero un "asociale di merda", mia madre mi diceva che ero debole perché non ero capace a difendermi.. Oppure giustificava pensando che dovevo curare di piu l aspetto fisico, siccome ero molto maschiaccia.
Mio padre mi picchiava e rideva di me, già di suo..
E mi considerava la bambina piu brutta e pazza del mondo..
E si odiava a morte per avermi generato.. Quindi..
Ringraziamenti da
Tortina95 (18-11-2020)
Vecchio 18-11-2020, 03:07   #22
Avanzato
L'avatar di pure_truth2
 

Quote:
Originariamente inviata da Tonia Visualizza il messaggio
Io ho subito bullismo alle medie..
Alle elementari una ragazzina ce l aveva a morte con me, ma ero molto brava Difendermi.

Alle medie avevo perso completamente fiducia in me stessa, siccome iniziai a subire anche a casa.
Violente umiliazioni per via dei miei tic nervosi, dovuti alla sindrome di tourette.

Dunque ho ricevuto una grande umiliazione sia in casa che a scuola..
Nonostante la mia famiglia mi umiliasse, provai comunque a parlarne.
Mio fratello Maggiore mi diceva che la verità era soltanto che ero un "asociale di merda", mia madre mi diceva che ero debole perché non ero capace a difendermi.. Oppure giustificava pensando che dovevo curare di piu l aspetto fisico, siccome ero molto maschiaccia.
Mio padre mi picchiava e rideva di me, già di suo..
E mi considerava la bambina piu brutta e pazza del mondo..
E si odiava a morte per avermi generato.. Quindi..
Mi dispiace moltissimo, spero che tu sia uscita da quell'inferno disfunzionale! ☹️
Vecchio 18-11-2020, 03:38   #23
Esperto
L'avatar di Kitsune
 

Ho smesso di parlarne poco alla volta crescendo.
Raccontando di episodi eclatanti coi genitori poi non era cambiato niente, vedendo le reazioni/non reazioni di insegnanti che han assistito ad episodi di bullismo per constatare che subito dopo il richiamo tutto ricominciava si era formata in me l'idea che nessuno potesse fare qualcosa.
Non esisteva il concetto che era un problema scolastico e sociale, in me si era creata l'idea che nessuno potesse fare qualcosa.
Alle elementari ci tenevano tutti di più ma dalle medie non proprio menefreghismo ma sensazione di impotenza da parte mia come di tutti.
Ringraziamenti da
cringe (18-11-2020)
Vecchio 18-11-2020, 11:17   #24
Intermedio
L'avatar di Sil25
 

Anche se succedeva poco, non ho mai detto niente, forse perché avrei odiato il casino a scuola e sempre i professori a fare i paladini della giustizia.
l ho raccontato ultimamente alla Psicologa dopo aver iniziato un percorso, per attacchi di ansia. E nelle settimane scorse, era uscito il discorso non mi ricordo collegato con cosa con mia madre.
Ho sempre ritenuto di farcela da sola, sentendomi forte dentro pur soffrendo, forse si spiega parte della mia ansia coltivata negli anni, anche per questi fatti.
Vecchio 18-11-2020, 13:31   #25
Intermedio
L'avatar di Tortina95
 

Mia sorella è stata bullizzata alle superiori e si è rovinata la vita. é sempre stata intelligente però a causa di questi atti sia subiti da compagni che da professori, non ha finito le superiori. essendo un liceo classico non ha trovato nemmeno scuole serali, aveva quasi fino il quinto anno ma ha mollato e non si è mai diplomata. In ogni caso, dice di non riuscire piu ad aprire libri. Ed ha 29 anni!! da quando ha finito la scuola ad oggi non ha mai lavarato se non per qualche mese in tutti questi anni.
Questo è uno dei motivi per cui sicuramente sento che non riuscirò ad essere felice nella mia vita, nel senso, è stata e continua ad essere una situazione davvero brutta per la mia famiglia e per lei ovviamente. Purtroppo, quando abbiamo scoperto che mia sorella veniva presa in giro, lei già non andava più a scuola.
In ogni caso i miei genitori non sono in grado di parlare con le persone o con noi due, sono molto ignoranti e vecchio stampo, nonchè del sud in una città del centro italia. Non sarebbero riusciti comunque a farsi valere, sopratutto perchè la scuola di provenienza era una scuola di figli di papà. Quando hanno saputo di queste cose, hanno detto che avrebbe potuto dirglielo, ma non sarebbero riusciuti a concludere molto, conoscendoli. Purtroppo anche parlandone allo sfinimento, tuttora ne parliamo, non vuole fare nulla, nè studiare, nè lavorare, nè sopratutto andare da uno psicologo. é veramente un dramma. Amici non è ha, parenti nemmeno, ed io pur parlandone non riesco a concludere nulla.



Quando ero piccola io, invece, alle medie, alcuni compagni mi prendevano in giro per un mio difetto, adesso grazie a dio ho risolto. Praticamente un giorno ho pianto in classe, davanti a tutti, e per mia fortuna ho avuto la maggior parte della classe a sostenermi. Il tipo, che poi, era anche innamorato di me, eravamo amici MA all'ELEMENTARI, però, sia chiaro, ha smesso. E' da quel momento che ho inizato ad essere super super insicura. Ai miei non gliel ho detto, e nemmeno ai miei prof, per fortuna si è risolto in questo modo.

I professori sono dei bastardi. Piu volte ho detto alla mia maestra che un bambino mi avevo fatto lo sgambetto, e lei non ha fatto assolutamente nulla!!
Sempre all'elementari, ho pianto perché un bambino mi aveva sputato nell'astuccio, e lei ha riso per come piangevo e non ha fatto manco lei nulla.
Anche con mia sorella hanno riso, dopo che aveva detto a questo prof che i suoi compagni le avevano buttato la cartella nella spazzatura.
Mammamia se ci ripenso vorrei finissero tutti male. Menomale che ora i 24 crediti per insegnare sono obbligatori. sPero servanoa d educare certe persone!

Ultima modifica di Tortina95; 18-11-2020 a 13:54.
Vecchio 18-11-2020, 13:43   #26
Intermedio
L'avatar di Tortina95
 

Quote:
Originariamente inviata da Okras Visualizza il messaggio
Io quando andavo alle medie sono stato brevemente vittima di un bullo...ricordo che un giorno mi stufai e arrivai a spaccargli una sedia nella schiena 😀 da quel giorno nessuno osava dirmi più niente ...mi sono beccato una sospensione e un rischio bocciatura Ma ci ho guadagnato l’essere lasciato in pace per un po’ di anni..
.
Per me sei un grande, altroché.
Ringraziamenti da
ladyambra (18-11-2020)
Vecchio 18-11-2020, 14:29   #27
Principiante
 

Condivido qualcosa con la storia di tua sorella @Tortina95, praticamente coetaneo ho vissuto la stessa cosa, una scuola superiore piena di mostri che mi ha distrutto e trasformato, abbandonato tutto prima di diplomarmi e chiuso in me stesso fino adesso e per sempre.
Forse è la selezione naturale, alcuni come noi vengono buttati via, gli insegnati menefreghisti del cazzo basano la loro vita su questo, carogne infami.
Vecchio 18-11-2020, 14:59   #28
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Ma qui secondo me sono gli insegnanti che non puniscono mai i bulli. E pure i presidi che non puniscono gli insegnanti.
Vecchio 18-11-2020, 15:53   #29
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da pure_truth2 Visualizza il messaggio
Mi dispiace moltissimo, spero che tu sia uscita da quell'inferno disfunzionale! ☹️
Ancora no..
Ci sto lavorando..
Vecchio 18-11-2020, 17:53   #30
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Ma qui secondo me sono gli insegnanti che non puniscono mai i bulli. E pure i presidi che non puniscono gli insegnanti.
Anni fa il problema era che il bullismo veniva più o meno tollerato come "fase di passaggio" (sia dai docenti che dai genitori), adesso invece c'è un'attenzione maggiore ma al contempo il corpo insegnante ha meno strumenti per agire sulla disciplina degli alunni (se ti permetti di mettere in punizione qualcuno partono i ricorsi agli avvocati...).
Vecchio 18-11-2020, 19:17   #31
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Ma qui secondo me sono gli insegnanti che non puniscono mai i bulli. E pure i presidi che non puniscono gli insegnanti.
Per me il problema non è solo che non puniscono il colpevole (chi comincia) ma che puniscono chi reagisce. Lol. Molto facile lavarsene le mani così, ma potrei anche dire che in quel caso nessuno ti ha costretto a fare quel lavoro.
Vecchio 18-11-2020, 19:45   #32
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da ladyambra Visualizza il messaggio
Per me il problema non è solo che non puniscono il colpevole (chi comincia) ma che puniscono chi reagisce. Lol. Molto facile lavarsene le mani così, ma potrei anche dire che in quel caso nessuno ti ha costretto a fare quel lavoro.
È evidente che la figura del insegnante non ha quella importanza etica e morale che si vuole far credere considerando la pessima reputazione che con il tempo sempre più fortemente si è solidificata.
Venti anni fa mi hanno inculcato il rispetto per queste figure e non mi permettevo di criticarle seppure venivo palesemente perculato, i primi bulli erano loro.
Lo si realizza leggendo sul web (anche in questo forum) quelli che si affermano docenti di professione, quando parlano del loro lavoro ti fanno capire che non gliene frega un cazzo del destino dei loro studenti, interessa loro solo il proprio orgoglio, il bullismo è solo un danno collaterale alla loro carriera del cazzo.
Sarebbe interessante se fossero licenziati ed esonerati dal lavoro del insegnante, magari farebbero più attenzione e abbasserebbero di più le penne, ma dubito.
Ringraziamenti da
ladyambra (19-11-2020)
Vecchio 19-11-2020, 18:28   #33
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da ladyambra Visualizza il messaggio
Per me il problema non è solo che non puniscono il colpevole (chi comincia) ma che puniscono chi reagisce. Lol. Molto facile lavarsene le mani così, ma potrei anche dire che in quel caso nessuno ti ha costretto a fare quel lavoro.
Il lavoro ti può piacere o non piacere ma cmq lo devi fare rispettando le regole e la morale. Puoi anche dare una piccola punizione a chi ha reagito (il bullizzato) ma la devi dare molto più grande al bullizzatore.
A quel punto se iniziano a lavorare bene gli si deve dare più potere. non esiste che il genitore va a protestare ogni 5 minuti, mette gli avvocati etc. L'insegnante deve essere un'autorità, ma deve guadagnarsela questa posizione con comportamenti corretti.
Vecchio 20-11-2020, 05:42   #34
Esperto
L'avatar di Konkurs
 

mio padre è sempre stato pronto ad agire in questi casi e a volte dice che ho i miei problemi per gli episodi di bullismo passati ma sono stati troppo sporadici per aver causato danni a lungo termine, infatti ero già un freak prima di subirli.
Vecchio 27-11-2020, 21:09   #35
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da ladyambra Visualizza il messaggio
Per me il problema non è solo che non puniscono il colpevole (chi comincia) ma che puniscono chi reagisce. Lol. Molto facile lavarsene le mani così, ma potrei anche dire che in quel caso nessuno ti ha costretto a fare quel lavoro.
Vecchio 28-11-2020, 00:10   #36
Principiante
L'avatar di Texas
 

Mai parlato. I miei si sarebbero avviliti o stressati all'idea e non ho mai voluto che si dessero pena per me anche per questo motivo.

Non ho subito particolari episodi di bullismo "fisico", a parte in una occasione dove venni colpito al volto dopo aver rifiutato a testa alta un atto di sottomissione ordinatomi dal bullo, più grande di me di un paio d'anni. Il problema è che sapevo di essere il bersaglio di questi due bulli (uno era un mio compagno di classe e uno dei ragazzi più grossi della scuola al tempo) e andavo a scuola col terrore che si concentrassero su di me (il bersaglio principale era un altro povero disgraziato che ne ha subite di ogni e vigliaccamente pensavo che finché se la fossero presa con lui, non se la sarebbero presa con me).
2 anni interi in classe con la paura.
Gli intervalli, l'entrata, l'uscita... I momenti di movimento e libertà che per molti erano la parte più rilassata, per me erano motivo di ansia e paura.

Il momento in cui in pubblico il bullo, tra il silenzio generale, davanti a un professore, mi ha incalzato ordinandomi di dire qualcosa, di rendere tutti partecipi dei miei pensieri... ordinandomelo con fare intimidatorio. Immaginatevi poi... per un introverso come ero io come mi potevo sentire. L'amichetto ebete di fianco a lui che ridacchiava, tutti i mie compagni in silenzio... Il boss era lui, nessuno osava sfidarlo. E il professore in silenzio anche lui, probabilmente capiva ma non aveva le palle per aiutarmi in qualche modo.
Poi mi integrai meglio coi compagni, fui meno solo e isolato, stavo simpatico a tanti e non fui più un bersaglio facile. Prendersela con me avrebbe causato disapprovazione nel gruppo classe e mi lasciarono stare.

Il rammarico (ma è un pensiero gretto e forse è meglio che non sia successo niente) l'ho avuto un paio d'anni dopo, quando fisicamente sono esploso, in altezza, peso e capacità atletiche. I due che guardavo come giganti solo un paio d'anni prima li avrei potuti mettere a posto tutti e due insieme se fossi stato un tizio vendicativo.
Non l'ho fatto pur avendone avuto l'occasione.

A volte mi chiedo quanto abbia influito su di me e sulla mia personalità questa vicenda. Però sono convinto che sia stato meglio tacere con i miei. Troppo grande sarebbe stata la vergogna e ancora adesso rifarei uguale.

Ultima modifica di Texas; 28-11-2020 a 00:21.
Vecchio 28-11-2020, 15:11   #37
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Ma qui secondo me sono gli insegnanti che non puniscono mai i bulli. E pure i presidi che non puniscono gli insegnanti.
si è un comportamento molto diffuso presso gli insegnanti quello di rimanere indifferenti o addirittura come è stato fatto notare di scagliarsi a loro volta contro il bullizzato....e sinceramente non capisco proprio il perchè!
Vecchio 29-11-2020, 02:02   #38
Principiante
L'avatar di Texas
 

Scrivendo ieri mi sono tornati in mente dei ricordi sopiti, che pensavo di aver rimosso.

Niente di particolare e interessante da leggere. Ma ricordo quello che provavo. Vivevo anche allora nella paura.
Avevamo 5 - 6 ore di lezioni giornaliere con altrettanti professori. Quindi ogni giornata, senza considerare intervalli, entrata e uscita, avevamo 5 volte in cui c'era una piccola pausa dovuta al cambio di lezione. Ricordo che nei periodi peggiori io vivevo ognuno di questi momenti con la paura di esser preso di mira. Quindi non vedevo l'ora che entrasse il prof dell'ora successiva in maniera che venisse ristabilito l'ordine e non ci fosse quel "momento ricreazione" che poteva portare a situazioni imprevedibili e spiacevoli. Quando eravamo tutti nei banchi paradossalmente la situazione era meno imprevedibile e mi sentivo più sicuro. Praticamente ogni momento di intervallo e ricreazione io lo vivevo nel terrore e nell'ansia.
Sostanzialmente io cercavo di "sopravvivere" e ogni giorno contavo di evitare e di scampare alle mire di questi soggetti,di guadagnare tempo.
Ho un senso di schifo e tristezza a ripensare a queste cose. Non ho idea di quanto abbiano influito su di me in quel momento e quanto abbiano contribuito a far di me quello che sono oggi. Ma allo stesso tempo mi chiedo se mi meritassi di vivere il contesto scolastico in quel modo e che cosa abbia fatto per meritarlo?

Peccato non aver attaccato al muro quel verme quei 2-3 anni dopo . Se la sarebbe meritata considerato quel che faceva a un altro ragazzo che ha subito forme di bullismo veramente violente, ai limiti della denuncia penale.

Ultima modifica di Texas; 29-11-2020 a 02:05.
Vecchio 29-11-2020, 03:19   #39
Principiante
 

Molto sentito il racconto del terrore tra il cambio dei professori, ma per niente la sicurezza seduti tra i banchi quando anzi il clima diventava più umiliante tra schiaffi di sorpresa e l'incompetenza di un educatore che quando guardava lo faceva per farsi due risate sotto i baffi.
Non c'erano limiti e nessun vero controllo, questo faceva paura, minacce con coltelli e cacciaviti, sigarette accese puntate in faccia, schiaffi, pugni, calci, e infine insulti diffamanti.
Ricordo che con un pennarello nero si sono messi a scrivermeli addosso, ma è solo un altro esempio.
Mi sono sentito tante volte un manichino che entrava in quella scuola solo per venir picchiato e insultato.
Quote:
Ma allo stesso tempo mi chiedo se mi meritassi di vivere il contesto scolastico in quel modo e che cosa abbia fatto per meritarlo?.
Me lo sono chiesto anch'io, ma non per molto, inizio del secondo anno, andavo a lezione una volta ogni due settimane, le lezioni erano ormai vuote, troppa rabbia e paura dei compagni per imparare qualcosa, ho deciso che non sarei più uscito di casa, ed eccomi qua.
Vecchio 29-11-2020, 07:29   #40
Esperto
L'avatar di giu_ann98
 

Io lo subivo alle medie e facevo scena muta con i miei piu per questioni di carattere chiuso che per paura. Grazie alle prof mia mamma lo venne a sapere e mi ricordo un episodio dove fece casino in classe, ma il bullismo si calmò solo per qualche tempo...poi tornò come un uragano...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Bullismo scolastico e reazioni dei genitori
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Reazioni a Calcutta Eclipse Forum Musica 0 09-02-2018 02:28
Bullismo adolescenziale e bullismo adulto clark SocioFobia Forum Generale 12 22-06-2016 19:46
Reazioni esagerate clark SocioFobia Forum Generale 12 06-05-2014 12:38
nascere timidi+bullismo scolastico=rovina della vita tino Bullismo Forum 30 02-04-2009 17:07
Reazioni BadDream SocioFobia Forum Generale 6 31-03-2009 18:18



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:11.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2