FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 12-02-2018, 03:05   #1
Principiante
 

Mi interessa molto sapere come la pensano altri su questo argomento...
E qui tra i fobici ci sono molti umani interessanti u.u

Intanto il buddismo secondo me ( pur non avendo divinità. - o comunque non esplicite-) é a tutti gli effetti una religione.
Non capisco questo differenziare il buddismo dalle altre religioni, etichettandolo come " filosofia". Questo é un modo per alleggerire il carico? " filosofia" suona meglio in effetti ma delle persone che ripetono frasi ( mantra ) in continuazione, convinti di poter migliorare grazie a questa pratica se non hanno FEDE in questo, sono matte.
Non é forse la fede la colonna portante della religione? Perció pur non avendo divinità ( non considerando la religione popolare buddista che venera e divinizza i buddha ) richiede fede.
Una filosofia richiede fede? Immagino che questa differenziazione (filosofia/religione) sia un paragone con i "nostri" filosofi greci che peró pur non essendosi completamente emancipati dal "pensiero religioso" erano usciti dalla "fede cieca in qualcosa" e (pur nei loro limiti) non avevano dogmi.
Il logos non ha nulla a che fare con le religioni/filosofie orientali.
Concedo comunque uno slash per accontentare tutti xD.

Da agnostico tendente all'ateismo...
Il buddismo lo vedo come: " grigio nichilismo verniciato di ottimismo arcobaleno. Verniciato male peró".

Spiego perché:
Il buddismo disprezza la vita come un nichilista, la trova vuota e priva di senso.. tutto questo condito da fede e fantasie.
Senza la fede il buddismo é puro nichilismo e male di vivere..

Verniciato male perché questo ottimismo e questo "senso" che dà alle cose affogano nella realtà.
Il buddismo ha il coraggio di vedere la realtà cosí comé poi la vigliaccheria di chiudere gli occhi e sognare.
E analizza la realtà con cosí tanta lucidità e realismo da rendere zoppa la sua stessa "metafisica"..


Buh volevo sapere i vostri pareri su ció.
~evviva la vita~
Vecchio 12-02-2018, 04:22   #2
Esperto
L'avatar di Flood
 

Quote:
Originariamente inviata da Thes khan Visualizza il messaggio
Intanto il buddismo secondo me ( pur non avendo divinità. - o comunque non esplicite-) é a tutti gli effetti una religione.
Non capisco questo differenziare il buddismo dalle altre religioni, etichettandolo come " filosofia".
Il termine "religione" deriva dalla parola latina religio, che significa legame. Si riferisce a un vincolo col divino che avvolge interamente l'essere. Religiosità significa legame col divino, o realtà suprema, e impegno di tutto il proprio essere in quel legame, fino al raggiungimento della realizzazione suprema.

Dal momento che il buddsimo non contempla l'esistenza di alcuna entità divina, comprenderai come non sia etimologicamente corretto chiamarlo religione.

Ultima modifica di Flood; 12-02-2018 a 04:24.
Ringraziamenti da
Thes khan (12-02-2018)
Vecchio 12-02-2018, 09:36   #3
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da Flood Visualizza il messaggio
Il termine "religione" deriva dalla parola latina religio, che significa legame. Si riferisce a un vincolo col divino che avvolge interamente l'essere. Religiosità significa legame col divino, o realtà suprema, e impegno di tutto il proprio essere in quel legame, fino al raggiungimento della realizzazione suprema.

Dal momento che il buddsimo non contempla l'esistenza di alcuna entità divina, comprenderai come non sia etimologicamente corretto chiamarlo religione.
Non mi convince molto questa definizione, anche perché il divino che avvolge l'essere cos'è e come lo di fa a riconoscere interculturalmente?
Mi sembra più convincente l'idea di partenza, non è tanto una teoria in sé ad essere una religione ma è la fede o fiducia infondata in questa teoria che fa di questa teoria una religione per la persona in questione. E' l'atteggiamento del singolo verso un certo tipo di metafisica che produce l'atteggiamento religioso.
In tal senso può essere una religione anche che so, la teoria della relatività o cose del genere.
Un altro punto secondo me discriminante è la presenza di una liturgia, di riti, e cose simili.
Oltre alla fede in una teoria specifica (si delinea una certa metafisica più o meno rozza) che non può esser messa in discussione, ci aggiungerei questo.
Anche la psicoanalisi per molti psicoanalisti rappresenta una forma di religione con i suoi dogmi e la sua liturgia. Associerei una seduta a riti come la confessione.
Scientology è una religione comunque secondo me per i suoi adepti, anche se non ci sono divinità o non si parla mai di divino.
Ovviamente se si condivide questa idea sotto l'etichetta di religione ci vanno a finire molte cose.
Non sono tanto le teorie in sé a fare di una religione una religione, ma l'esistenza di fedeli che hanno questi atteggiamenti verso queste teorie e possiedono una liturgia.

Comunque si può usare una religione e i fedeli senza essere dei veri fedeli. Secondo me a messa molte persone ci vanno per consuetudine e per vedere qualcuno, non perché abbiano tutta questa fede e perché credono in quel che stanno facendo.


Ultima modifica di XL; 12-02-2018 a 09:45.
Ringraziamenti da
il_cinese (12-02-2018), Thes khan (12-02-2018)
Vecchio 12-02-2018, 09:45   #4
Principiante
 

Anche secondo me è una religione a tutti gli effetti, è vero pure che i livelli di approfondimento della fede sono diversi: la maggior parte dei fedeli non ha, credo (da profano assoluto), la consapevolezza di un monaco o di un asceta riguardo alla fede nella rivelazione del nirvana. Forse il termine filosofia lo usiamo più per indicare la consapevolezza dei Buddha che l'illuminazione è possibile da subito, nel presente, perché io adesso lo dico, ma non è che sia mai riuscito a cogliere questo concetto in profondità, a differenza di chi è definito illuminato appunto, che ha superato la fede nel senso che vive il divino nell'istante, ne è consapevole non perché ci crede ma perché è diventato in grado di sperimentarlo. Lo stesso credo valga per quello che dici sul nichilismo, secondo me il modo di vivere la fede falsato e a cesure nette (da cui secondo me ha origine il conflitto fra divino e terreno) è dovuto a un basso o bassissimo livello di autoconsapevolezza, come può essere il mio, appunto.
Vecchio 12-02-2018, 10:06   #5
Esperto
L'avatar di Myway
 

il vero buddismo è una religione, prevede riti culti ha divinità in gran numero, terre paragonabili al paradiso ecc, nasce dall'induismo e dai Veda(come il cristianesimo nasce dall'ebraismo e prima ancora dall'egitto), poi ci sono filoni p iù di tipo monastico altri più di tipo sciamanico/magico.

Se poi guardiamo il buddismo new age occidentalizzato (soka gokkai e similari) allora è semplicemnte un insieme di regolette mantra e visualizzazioni varie che non hanno molto di religioso, ma appunto si tratta di solo di un pastrocchio new age ad uso e consumo di occidentali che vogliono fare qualcosa di esotico...

Ultima modifica di Myway; 12-02-2018 a 10:09.
Ringraziamenti da
Thes khan (12-02-2018)
Vecchio 12-02-2018, 10:06   #6
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Thes khan Visualizza il messaggio
" filosofia" suona meglio in effetti ma delle persone che ripetono frasi ( mantra ) in continuazione, convinti di poter migliorare grazie a questa pratica se non hanno FEDE in questo, sono matte.

Se affinche' si parli di religioni basta ci si creda e si abbia fede che funzioni allora anche l'omeopatia o le tecniche di respirazione o gli addominali per mandar giu' la pancia son religioni

Ultima modifica di ila82; 12-02-2018 a 10:36.
Vecchio 12-02-2018, 10:20   #7
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Myway Visualizza il messaggio
il vero buddismo è una religione, prevede riti culti ha divinità in gran numero,..
credo che questo volerla far passare solo come una filosofia sia per non spaventare e raccogliere simpatie in un bacino d'utenza piu' vasto...un po' come la Massoneria che richiede di credere in un dio ma rassicurando che quale e' una questione strettamente personale (insomma che sia Cristo, Allah, Shiva, Satana...dettagli senza importanza )

Ultima modifica di ila82; 12-02-2018 a 11:56.
Ringraziamenti da
Thes khan (12-02-2018)
Vecchio 12-02-2018, 10:23   #8
Esperto
L'avatar di Myway
 

Quote:
Originariamente inviata da ila82 Visualizza il messaggio
credo che questo volerla far passare solo come una filosofia sia per non spaventare e raccogliere simpatie in un bacino d'utenza piu' vasto...un po' come la Massoneria che richiede di credere in un dio ma rassicurando che quale e' una questione strettamente personale (insomma che sia Cristo, Allah, Shiva, Satana...dettagli senza importanza )
Sì alla fine raccolgono adepti senza mettergliela giù pesante, prendono solo qualche pezzo leggero per attrarre e stop.
Ringraziamenti da
Thes khan (12-02-2018)
Vecchio 12-02-2018, 15:50   #9
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Thes khan Visualizza il messaggio
Verniciato male perché questo ottimismo e questo "senso" che dà alle cose affogano nella realtà.
Viene fatta la distinzione fra l'impermanente (tesori in terra) e il permanente (tesori in cielo).
Vecchio 12-02-2018, 16:42   #10
Principiante
 

Condivido il tuo pensiero sul buddismo come nichilismo mascherato, ma se intendi il buddismo come lo intendiamo noi, mentre in nepal e una vera e propria religione. Anche se per me nessuna delle due visioni ha senso, la prima ti fa sforzare di stare in pace e di vedere il mondo con un filtro arcobaleno, come hai detto tu, e facendo questo non rispecchia la sincerità, e per me resta comunque un oppio dei popoli, e la seconda perché è una religione, e essendo ateo, per me non ha senso, come tutte le religioni. L'unica vera "religione" per me è la matematica, e la scienza in generale. Mi stupisco della presenza nel forum di persone che riescono a parlare così scioltamente di questi temi, non è che qui siamo tutti umanisti, in tal caso, PAUURRAAAA
Vecchio 12-02-2018, 20:35   #11
Principiante
L'avatar di nibiru86
 

Il buddhismo non disprezza la vita, semplicemente la vita per come viene intesa dal buddhismo va ben oltre alla nostra semplice esistenza corporea dalla nascita alla morte. Non la vede priva di senso ma anzi come un strumento per migliorare sè stessi e liberarsi dalla sofferenza. Quindi direi che disprezza di più la vita chi ritiene che la nostra esistenza sia limitata dal fatto di abitare un corpo per un numero finito di anni e poi sparire nel nulla.

Non viene definita una religione perchè non si occupa di divinità, Buddha non viene adorato come divinità ma viene assunto come esempio di essere umano illuminato che ha raggiunto la liberazione dal dolore e a livello concettuale come massima espressione delle nostre stesse potenzialità.

Non capisco a cosa ti riferisci con ”fantasie” dal momento che lo scopo della meditazione è proprio quello di liberarsi dalla visione erronea della realtà eliminando le illusioni della mente egoica (che è appunto quella che si inventa le fantasie).

Infine nel buddhismo non esistono “dogmi”, ovvero delle idee a cui i fedeli dovrebbero credere ciecamente senza che questi abbiano un fondamento o una spiegazione logica, se è questo che intendi per fede.
Vecchio 12-02-2018, 21:02   #12
Esperto
L'avatar di lone 73
 

[QUOTE=Myway;2069162]il vero buddismo è una religione, prevede riti culti ha divinità in gran numero, terre paragonabili al paradiso ecc, nasce dall'induismo e dai Veda(come il cristianesimo nasce dall'ebraismo e prima ancora dall'egitto), poi ci sono filoni p iù di tipo monastico altri più di tipo sciamanico/magico.

Se poi guardiamo il buddismo new age occidentalizzato (soka gokkai e similari) allora è semplicemnte un insieme di regolette mantra e visualizzazioni varie che non hanno molto di religioso, ma appunto si tratta di solo di un pastrocchio new age ad uso e consumo di occidentali che vogliono fare qualcosa di esotico...

Prima ancora dall'Egitto ,me la spieghi?
Vecchio 12-02-2018, 22:04   #13
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Flood Visualizza il messaggio
Il termine "religione" deriva dalla parola latina religio, che significa legame. Si riferisce a un vincolo col divino che avvolge interamente l'essere. Religiosità significa legame col divino, o realtà suprema, e impegno di tutto il proprio essere in quel legame, fino al raggiungimento della realizzazione suprema.

Dal momento che il buddsimo non contempla l'esistenza di alcuna entità divina, comprenderai come non sia etimologicamente corretto chiamarlo religione.


Molto interessante il significato etimologico ma se dovessimo usare tutte le parole solo con il loro significato primario cambierebbe tutto :/
Intendo dire che alle parole col tempo si legano anche altri significati..
Ma é anche vero che ci sono significati impliciti..

Comunque se non possiamo usare il termine religione perché non é etimologicamente corretto allora neanche " filosofia" é corretto.
La fede non ha "amore per il sapere"
( come dice l etimologia della parola).


Anche se una parte del buddismo é "atea" resta comunque la metafisica e la fede in pratiche molto simili a quelle delle religioni.

Ma se serve dio per essere definita religione come la definiamo quando c'é solo fede?
Vecchio 12-02-2018, 22:08   #14
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Non mi convince molto questa definizione, anche perché il divino che avvolge l'essere cos'è e come lo di fa a riconoscere interculturalmente?
in effetti il "karma" pur non essendo una divinità é una " legge spirituale che equilibra".
Ed é già qualcosa che si avvicina ad una divinità? Lo scopo é comunque lo stesso...
Vecchio 12-02-2018, 22:16   #15
Principiante
 

non è tanto una teoria in sé ad essere una religione ma è la fede o fiducia infondata in questa teoria che fa di questa teoria una religione per la persona in questione. E' l'atteggiamento del singolo verso un certo tipo di metafisica che produce l'atteggiamento religioso.
In tal senso può essere una religione anche che so, la teoria della relatività o cose del genere.
Un altro punto secondo me discriminante è la presenza di una liturgia, di riti, e cose simili.
Oltre alla fede in una teoria specifica (si delinea una certa metafisica più o meno rozza) che non può esser messa in discussione, ci aggiungerei questo.
Anche la psicoanalisi per molti psicoanalisti rappresenta una forma di religione con i suoi dogmi e la sua liturgia. Associerei una seduta a riti come la confessione.
Scientology è una religione comunque secondo me per i suoi adepti, anche se non ci sono divinità o non si parla mai di divino.
Ovviamente se si condivide questa idea sotto l'etichetta di religione ci vanno a finire molte cose.
Non sono tanto le teorie in sé a fare di una religione una religione, ma l'esistenza di fedeli che hanno questi atteggiamenti verso queste teorie e possiedono una liturgia.

Comunque si può usare una religione e i fedeli senza essere dei veri fedeli. Secondo me a messa molte persone ci vanno per consuetudine e per vedere qualcuno, non perché abbiano tutta questa fede e perché credono in quel che stanno facendo.

[/QUOTE]


In effetti come dici tu considerare religione ogni " fede in qualcosa" allarga troppo i confini della parola.
É l'insieme di queste cose che hai detto che in effetti crea una religione! ( fede, divinità,rituali e dogmi.)
quindi una religione senza divinità puó essere definita "fede"? O religione atea?
Per differenziare xD
Vecchio 12-02-2018, 22:24   #16
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da ila82 Visualizza il messaggio
Se affinche' si parli di religioni basta ci si creda e si abbia fede che funzioni allora anche l'omeopatia o le tecniche di respirazione o gli addominali per mandar giu' la pancia son religioni

in effetti come dice XL sopra la fede soltanto non puó essere definita " religione" anche se ne é una parte importante.
Vecchio 12-02-2018, 22:35   #17
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Joseph Visualizza il messaggio
Viene fatta la distinzione fra l'impermanente (tesori in terra) e il permanente (tesori in cielo).
É proprio questo ad essere "squilibrato".
Analizzare la vita con spietato realismo e poi costruire "castelli in aria".
É squilibrato nel senso che nel primo caso si analizza il mondo empirico, nell'altro si parla di cose a cui per crederci bisogna avere fede perché non sono verificabili...
Vecchio 12-02-2018, 23:16   #18
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da nibiru86 Visualizza il messaggio
Il buddhismo non disprezza la vita, semplicemente la vita per come viene intesa dal buddhismo va ben oltre alla nostra semplice esistenza corporea dalla nascita alla morte. Non la vede priva di senso ma anzi come un strumento per migliorare sè stessi e liberarsi dalla sofferenza. Quindi direi che disprezza di più la vita chi ritiene che la nostra esistenza sia limitata dal fatto di abitare un corpo per un numero finito di anni e poi sparire nel nulla.
Non la disprezza (forse) ma mette come "premio" la fine delle continue reincarnazioni.
E considera il nirvana ( apatia felice )
come l'unico modo per poter stare bene.


[/QUOTE]Non viene definita una religione perchè non si occupa di divinità, Buddha non viene adorato come divinità ma viene assunto come esempio di essere umano illuminato che ha raggiunto la liberazione dal dolore e a livello concettuale come massima espressione delle nostre stesse potenzialità.[/QUOTE]

Non sarà una "religione" come le altre ma ha molto in comune con le religioni.
Definirla religione atea o "fede" magari in effetti é meglio..

[/QUOTE]Non capisco a cosa ti riferisci con ”fantasie” dal momento che lo scopo della meditazione è proprio quello di liberarsi dalla visione erronea della realtà eliminando le illusioni della mente egoica (che è appunto quella che si inventa le fantasie).[/QUOTE]

La meditazione non é l'unico "elemento" del buddismo xD
Fantasie= reincarnazione, credere che ripetere parole in continuazione faccia bene in senso " spirituale", e anche in parte l'illuminazione lo é.. É un punto di conoscenza massima del "tutto" ottenuto tramite diverse "pratiche spirituali" ( e non mi pare sia una cosa tanto oggettiva...) la stessa meditazione considerata come qualcosa che porta ad un " avanzamento spirituale" é strano..
Ha dei benefici provati da test scientifici ma considerarla piú di questo é fede... (convinzione basata sul niente o su " istinti" robe del genere insomma.)

[/QUOTE]infine nel buddhismo non esistono “dogmi”, ovvero delle idee a cui i fedeli dovrebbero credere ciecamente senza che questi abbiano un fondamento o una spiegazione logica, se è questo che intendi per fede.[/QUOTE]

"Spiegazione ""logica"".

Spiegami con la logica come si possa affermare che esista un qualcosa di non verificabile (é chiaro che possono esistere cose non verificabili, ma se dovessimo accettare ogni cosa per vera pur non essendo né logica né empirica allora si crea una giungla di idee maligne..) come quelle robe che ho scritto su. (mi sento troppo ripetitivo a riscriverle xD)

comunque purtroppo logico non sempre é sinonimo di "vero".
Ci fu un filosofo greco (parmenide) che basó tutta la sua filosofia sulla logica creando un mondo a parte (Fu forse il padre della metafisica.)
oltre alla logica serve l'empirismo o si rischia di costruire altri imperi celesti :/
Ringraziamenti da
nibiru86 (13-02-2018)
Vecchio 12-02-2018, 23:59   #19
Banned
 

È un mezzo per la conoscenza, non la conoscenza stessa.

Che i paradigmi teorici non siano progressivamente verificabili sta al singolo verificarlo, sicuramente non è quello che in genere (forse mai) viene affermato.
Vecchio 13-02-2018, 00:13   #20
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Joseph Visualizza il messaggio
È un mezzo per la conoscenza, non la conoscenza stessa.

Che i paradigmi teorici non siano progressivamente verificabili sta al singolo verificarlo, sicuramente non è quello che in genere (forse mai) viene affermato.

scusami se fraintendo ma non stai rispondendo ad un qualcosa ( messaggio quotato.) :/

Intendi dire che la scienza si basa su verità già fondate che finiscono per cristallizzarsi ed essere simili se non veri e propri dogmi?

Se é questo che vuoi dire sono d'accordo. Non si puó avere la prova ( personale ) di tutto e bisogna "affidarsi" ad altri.. É quasi impossibile non farlo anche se solo in parte purtroppo.
Non si puó conoscere tutto...

Ma é chiaro che sono cose diverse.
Se si hanno dubbi la scienza risponde,la religione impone...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Buddismo.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Buddismo Soka Gakkai XL Automiglioramento 20 19-01-2017 16:49
la vita e' dolore come dice il buddismo? lupo-solitario Off Topic Generale 83 08-12-2014 23:56
Fobia Sociale e Buddismo NoSurrender Ansia e Stress Forum 0 21-08-2012 12:44
Dalla fs al buddismo? new_entry Off Topic Generale 20 25-10-2009 12:40



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:58.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2