FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Trattamenti e Terapie
Rispondi
 
Vecchio 13-02-2020, 20:39   #1
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Ho sempre voluto trovare il modo di guarire dall'isolamento sociale, ansia e depressione e ho sempre fatto tanto per curarmi, ma è stato sempre un'insuccesso quasi totale.
Per gli psichiatri e psicologi mi sento una persona indesiderata, eppure sono educato, non faccio casini, e si che pago, sempre.
Quando non ci sono andato più nessuno mi ha richiamato per sapere che fine avessi fatto.. se fossi vivo.. con altri lo hanno fatto, detto proprio da loro.
Forse gli sto antipatico, boh.
Se risulto a volte arrogante è solo qui sul forum.. è l'unico posto dove posso e riesco a sfogarmi un po'. Probabile che anche qui non sono più ben voluto, ma lo posso capire, sono un po' diverso dalla media fobica.

Farmaci. Credo di essere uno delle poche persone al mondo ad aver provato 7 antidepressivi e non essere riuscito a sopportarne nessuno.
Mi salvano le benzodiazepine, mi hanno reso una persona più calma ed empatica.

Insomma ecco, tutto qui.. pur con tanti sforzi e tentativi non è facile.. Fine storia triste.

Ultima modifica di syd_77; 15-02-2020 a 09:08.
Ringraziamenti da
gordon77 (14-02-2020), Masterplan92 (13-02-2020), Nightlights (14-02-2020), XL (13-02-2020)
Vecchio 13-02-2020, 20:44   #2
Esperto
L'avatar di clark
 

Syd, ti stimo tanto....

Pure io vivo situazioni analoghe alle tue...

Peccato che stiamo troppo lontani...


Un abbraccio fortissimo da parte mia
Ringraziamenti da
syd_77 (13-02-2020)
Vecchio 13-02-2020, 20:51   #3
Esperto
L'avatar di NatoMorto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Ho sempre voluto trovare il modo di guarire dall'isolamento sociale, ansia e depressione e ho sempre fatto tanto per curarmi, ma è stato sempre un'insuccesso quasi totale.
Per gli psichiatri e psicologi mi sento una persona indesiderata, eppure sono educato, non faccio casini, e si che pago, sempre.
Quando non ci sono andato più nessuno mi ha richiamato per sapere che fine avessi fatto.. se fossi vivo.. con altri lo hanno fatto, detto proprio da loro.
Forse gli sto antipatico, boh.
Se risulto a volte arrogante è solo qui sul forum.. è l'unico posto dove posso e riesco a sfogarmi un po'. Probabile che anche qui non sono più ben voluto, ma lo posso capire, sono un po' diverso dalla media fobica.

Farmaci. Credo di essere uno delle poche persone al mondo ad aver provato 7 antidepressivi e non essere riuscito a sopportarne nessuno.
Mi salvano le benzodiazepine, mi hanno reso una persona più calma ed empatica, ma la dipendenza che ti creano e da droga pesante.

Insomma ecco, tutto qui.. pur con tanti sforzi e tentativi non è facile.. Fine storia triste.
continua lo stesso a lottare...c'è un detto che dice "o fai di tutto x vivere o fai di tutto x morire"...stare fermi = fare di tutto x morire...io ho optato x stabilizzarmi sul Cymbalta...è il più giusto x me...non sto dicendo che troverai il farmaco perfetto o che ti guarisca perchè nn esiste....però non puoi nn trovarne uno che nn ti dia eccessiva dipendenza e che ti sorregga/aiuti....sempre meglio di zero...al limite considera i pro e i contro....nemmeno io sono contento che dovrò prendere una pasticca al giorno x tutta la vita....ma ho altre alternative?
Ringraziamenti da
syd_77 (13-02-2020)
Vecchio 13-02-2020, 20:51   #4
Super Moderator
L'avatar di Zulema
 

Ringraziamenti da
syd_77 (15-02-2020)
Vecchio 13-02-2020, 20:57   #5
Intermedio
L'avatar di gaucho
 

Abbraccia la sofferenza di questa vita di m ed esisterai un po’ più decentemente
Vecchio 13-02-2020, 20:57   #6
Esperto
L'avatar di Pablo's way
 

Sul forum non dai quell'impressione e mi sembri anche abbastanza "integrato", fuori non posso saperlo.
Ringraziamenti da
syd_77 (15-02-2020)
Vecchio 13-02-2020, 21:13   #7
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Quando non ci sono andato più nessuno mi ha richiamato per sapere che fine avessi fatto.. se fossi vivo.. con altri lo hanno fatto, detto proprio da loro. [...] Insomma ecco, tutto qui.. pur con tanti sforzi e tentativi non è facile.. Fine storia triste.
Come ben sai abbiamo una sovrapposizione di problematiche praticamente totale, credo di poter dire di essere tra le persone che ti capisce. Tanto per aggiungere un'altra somiglianza, lo psichiatra da cui sono andato non mi ha cercato; avrà visto che non mi sono fatto vivo eppure niente. Ho provato a vedere i lati positivi (correttezza professionale / riteneva che fossi abbastanza forte per far sorgere da me l'impulso a cercare aiuto / etc.) ma alla fine pare davvero un destino a cui non si possa scappare: la solitudine totale.

Lo stesso per la vita reale, a parte l'amico fidato di adolescenza, le uniche telefonate che ricevo sono di 3-4 persone messe peggio di me che chiedono sfogo e appoggio. Anche qui sul forum, persino qui, sono invisibile; rarissimamente vengo quotato, raramente mi si risponde e di quelle rare volte forse un buon terzo è perché sono un forte sostenitore di teorie poco apprezzate mediamente qui sul forum Anche io sono vicino a una dipendenza dalle benzodiazepine e il resto lo sai tutto.

Purtroppo per questi problemi non c'è cura "strutturale", l'unico palliativo è temporaneo ed è cambiare contesto ma chiaramente non basta schioccare le dita per avere soldi e vivere in un paese meno insano di questo, senza contare che, come sopra, la mente umana si abitua anche al paradiso e dopo qualche anno si ricomincerebbe da capo.

Quando non ci sarà mia madre, con tutto che mi è contro, resterò solo come un cane; persino più di ora. Credo non esista soluzione; ad aver mancato l'adolescenza e aver avuto problemi di autostima e anche educativi non c'è rimedio che tenga.
Vecchio 13-02-2020, 21:29   #8
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Per gli psichiatri e psicologi mi sento una persona indesiderata, eppure sono educato, non faccio casini, e si che pago, sempre.
Quando non ci sono andato più nessuno mi ha richiamato per sapere che fine avessi fatto.. se fossi vivo.. con altri lo hanno fatto, detto proprio da loro.
Forse gli sto antipatico, boh.
Chissà, magari se non li pagavi syd_77, si sarebbero fatti sentire di sicuro .

Un po' scherzo, ma un po' dico seriamente, forse se uno comunica che sta bene senza creare mai problemi gli altri forse pensano che è capace di cavarsela da solo.
Non immaginano che un tipo come te educato, corretto e a modo, che non fa mai casini si sia andato a ficcare in qualche guaio o che sia saltato giù da un ponte.

Ultima modifica di XL; 13-02-2020 a 21:38.
Vecchio 13-02-2020, 21:50   #9
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Non ci si riesce perché la vita dovrebbe cambiare radicalmente..nessuna pastiglia puó levare la sensazione di inutilità...
Ringraziamenti da
Dorian Gray (14-02-2020)
Vecchio 13-02-2020, 22:11   #10
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
Ti quoto, però non ti chiamo, sennò divento il 5° rompiscatole
Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Chissà, magari se non li pagavi syd_77, si sarebbero fatti sentire di sicuro .

Un po' scherzo, ma un po' dico seriamente, forse se uno comunica che sta bene senza creare mai problemi gli altri forse pensano che è capace di cavarsela da solo.
Non immaginano che un tipo come te educato, corretto e a modo, che non fa mai casini si sia andato a ficcare in qualche guaio o che sia saltato giù da un ponte.
Ma guarda che dici cose giuste, una volta uno degli psichiatri mi confessò che faceva psicoterapia gratis ad uno che non aveva i soldi per pagarlo.. lo facevo puramente a scopo umanitario.. forse gli faceva pena. Forse a me mi vedono "normale". con mille parentesi eh, perché si vede che non sono normale, però non sembro neanche super-iper-disagiato.. boh vabbè, ognuno ha il suo destino.. io mi vedo messo male, ma potrei stare peggio e forse devo ritenermi fortunato..
Vecchio 13-02-2020, 22:50   #11
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da NatoMorto Visualizza il messaggio
continua lo stesso a lottare...c'è un detto che dice "o fai di tutto x vivere o fai di tutto x morire"...stare fermi = fare di tutto x morire...io ho optato x stabilizzarmi sul Cymbalta...è il più giusto x me...non sto dicendo che troverai il farmaco perfetto o che ti guarisca perchè nn esiste....però non puoi nn trovarne uno che nn ti dia eccessiva dipendenza e che ti sorregga/aiuti....sempre meglio di zero...al limite considera i pro e i contro....nemmeno io sono contento che dovrò prendere una pasticca al giorno x tutta la vita....ma ho altre alternative?
Hai ragione, ma anche su questo sono un paziente ostico. Non mi prendo tutto quello che mi propongono (anche se cmq ne ho presi molti) ma dobbiamo decidere insieme. quello non lo voglio perché fa ingrassare, quell'altro neanche perché da la tachicardia.. e allora lo psichiatra penserà "senti, se ti vuoi curare ingrassi, sennò vattene a quel paese!". Ci sono altri 100 pazienti più facili, meglio puntare su quelli. Non so se fanno bene o male, ma avendo abbondanza di richieste possono gestirsi come meglio credono.
Vecchio 13-02-2020, 23:04   #12
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Ti quoto, però non ti chiamo, sennò divento il 5° rompiscatole
Non potresti; da bravi fobici ci siamo visti di persona ma rigorosamente senza scambiare i numeri di telefono

E poi non credo che uno di noi sia messo molto peggio dell'altro quindi mal che vada ci sopporteremmo in condizioni di quasi parità
Vecchio 13-02-2020, 23:30   #13
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio

Purtroppo per questi problemi non c'è cura "strutturale", l'unico palliativo è temporaneo ed è cambiare contesto ma chiaramente non basta schioccare le dita per avere soldi e vivere in un paese meno insano di questo, senza contare che, come sopra, la mente umana si abitua anche al paradiso e dopo qualche anno si ricomincerebbe da capo.
Hai detto bene andare all'estero non ti toglie il problema. Hai l'illusione di vivere meglio il primo anno. Dopo tutto diventa normale se non peggio. Vi prego smettetela di parlare male dell'Italia perchè in certi paesi si sta molto ma molto male. Dove c'è più capitalismo c'è più meschinità..più arrivismo. Almeno in Italia la gente al 30% è fatta di buone persone. Dove sono io sono dei nazisti. Se potessi tornare infdietro preferirei restare la ragazzina chiusa che si tappava in casa. Soffrivo ma soffrivo molto meno di adesso solo perchè ho cercato l'atonomia di cui non me ne faccio molto. Ho fatto tanto per cosa? Per andare ogni giorno contro la mia natura e sentirmi marginalizzata sempre e comunque.
Ringraziamenti da
pokorny (13-02-2020)
Vecchio 14-02-2020, 09:50   #14
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da pokorny Visualizza il messaggio
Non potresti; da bravi fobici ci siamo visti di persona ma rigorosamente senza scambiare i numeri di telefono
Questo gesto reciproco è stato un capolavoro di fobia, irripetibile!

Te ne sei guardato bene dal darmelo hai fatto bene XD
Io pure eh non l'ho dato, ma tanto non serve, ci sono tanti altri modi da fobici per comunicare e volendo anche stalkerizzare in modo soft l'amico
Vecchio 14-02-2020, 10:11   #15
Intermedio
L'avatar di Cemetery Gates
 

Syd, già te l'ho detto, sei il mio utente preferito qui dentro. Riflettevo in questi giorni sulla mia condizione, penso di essere giunto tardi alla consapevolezza di ciò che sono, e sempre tardi ho cominciato un percorso di psicoterapia, prima di coppia e ora da solo. Forse anche tu sei giunto tardi come me?
Ringraziamenti da
syd_77 (14-02-2020)
Vecchio 14-02-2020, 10:20   #16
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Cemetery Gates Visualizza il messaggio
Syd, già te l'ho detto, sei il mio utente preferito qui dentro. Riflettevo in questi giorni sulla mia condizione, penso di essere giunto tardi alla consapevolezza di ciò che sono, e sempre tardi ho cominciato un percorso di psicoterapia, prima di coppia e ora da solo. Forse anche tu sei giunto tardi come me?
si, ho iniziato a 37 anni, e poi ripreso a 39. si è ancora giovani ma non freschi e con il cervello come una spugna.
a qualcosa è servito, poco, ma qualcosa l'ho assorbito e almeno ho avuto delle diagnosi.
stamane mi sento ottimista e penso che anche i tentativi di cura servono, ma la guarigione o il miglioramento tangibile sono ben altra cosa.

cmq in italia ci sono 14 milioni di persone con disturbi, e solo 1/3 viene curato bene. non sono il solo a quanto vedo
Vecchio 14-02-2020, 10:24   #17
Intermedio
L'avatar di Cemetery Gates
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
si, ho iniziato a 37 anni, e poi ripreso a 39. si è ancora giovani ma non freschi e con il cervello come una spugna.
a qualcosa è servito, poco, ma qualcosa l'ho assorbito e almeno ho avuto delle diagnosi.
stamane mi sento ottimista e penso che anche i tentativi di cura servono, ma la guarigione o il miglioramento tangibile sono ben altra cosa.

cmq in italia ci sono 14 milioni di persone con disturbi, e solo 1/3 viene curato bene. non sono il solo a quanto vedo
Io da adolescente e in giovane età avevo vergogna di ammettere i miei problemi con me stesso, e ancor di più vergogna nel comunicarlo ai miei genitori. Forse se avessi cominciato attorno ai 20anni ora sarebbe diversa la mia vita, li mortacci mia ci sta sempre bene.
Ringraziamenti da
matriX85 (15-02-2020)
Vecchio 14-02-2020, 12:55   #18
Intermedio
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Purtroppo quando il veleno è in circolo per tanto, troppo tempo non si guarisce mai veramente. Queste patologie diventano parte del nostro carattere, si attenuano, ci si impari a convivere ma le cure non sono un antidoto. Se si prendono in tempo negli anni in cui si forma il carattere si può anche eliminare tutto, ma una volta adulti il fardello volente o nolente ce lo portiamo dietro. Si sopravvive lo stesso e si impara a dare la giusta importanza alle cose per provare a stare meglio, di più non si può fare.
Vecchio 14-02-2020, 13:01   #19
Esperto
L'avatar di claire
 

Nessun medico e psicologo che non mi ha più vista mi ha mai cercata per sapere come sto, nemmeno quelli da cui sono in cura si fanno vivi se per un po' non mi vedono, ma non reputo questo un fatto per il quale commiserarmi, mi pare normale che funzioni così.


I farmaci, che intendi per non sopportarli?
Pure io li odio, tutti hanno effetti collaterali, ma per stare meglio ci vogliono i compromessi.
Vecchio 14-02-2020, 14:07   #20
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da Black_Hole_Sun Visualizza il messaggio
Purtroppo quando il veleno è in circolo per tanto, troppo tempo non si guarisce mai veramente. Queste patologie diventano parte del nostro carattere, si attenuano, ci si impari a convivere ma le cure non sono un antidoto. Se si prendono in tempo negli anni in cui si forma il carattere si può anche eliminare tutto, ma una volta adulti il fardello volente o nolente ce lo portiamo dietro. Si sopravvive lo stesso e si impara a dare la giusta importanza alle cose per provare a stare meglio, di più non si può fare.
Contro il cane nero bisogna combattere
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Anche volendosi curare non ci si riesce
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Cosa riesce davvero a ispirarci? ErwinP Storie Personali 2 14-01-2016 18:53
Chi si è svegliato e non riesce a riprendere sonno ? Caterina Depressione Forum 72 06-11-2012 07:08
Quei maledetti <<Perfino lui ci riesce!>> Timidboy Amore e Amicizia 16 12-12-2010 02:00
Un altro che non riesce a trovare donne... lomarcan77 Off Topic Generale 66 05-07-2010 20:13



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 02:40.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2