FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 25-03-2013, 22:04   #1
Principiante
L'avatar di Tundra
 

Mi piacerebbe avere un confronto con voi su questo tema.

Io per lungo tempo ho pensato che l'aggressività sarebbe stata la mia salvezza.
Sono una ragazza di 52 kg. E molte volte ho pensato " vorrei essere un omone di 80 kg per spaccare tutto e tutti".
Ho pensato per lungo tempo (scrivo al passato perchè non riesco bene a connettermi con l'idea che ho in proposito al momento..) che saper esprimere l'aggressività con gli altri, sia a livello verbale sia a livello fisico, sarebbe stata una magnifica ancora di salvezza.

Di fatto mi sono sempre trovata a riversare l'aggressività dentro me stessa. Stomaco torto. Azioni auto-distruttive.
E ho sempre incassato gli attacchi altrui. Quelli delle persone a me vicine.
Le battutine, le prese in giro anche scherzose, mi hanno sempre annientata. Tanto da non riuscire a a controbattere e pensare solo a posteriori " potevo dire questo. Potevo fare quello".
Solo con gli estranei non ho mai avuto particolari problemi ad esternare la rabbia. Anche in modio non proprio adeguati. Tipo persona che mi dice " i cani dovrebbero avere la museruola" e mia risposta estremamente aggressiva e sgarbata.

Inoltre mi capita di provare un sovrumano fastidio verso la gente per strada. Verso le loro piccole azioni comuni. Il modo in cui camminano per esempio (troppo lento , troppo in mezzo, troppo a zig zag ecc...), il modo in cui parlano tra di loro. E cose simili.
E dentro di me faccio mille commenti infastiditi. A volte vorrei proprio che tutta la gente crepasse.
A volte i commenti li faccio direttamente a voce alta... sopratutto quando si tratta di "questioni canine". Esempio : signora che non sa tenere un cane che pesa 7-8 kg, mi vien proprio da dirle " ma come cazzo fa a non essere in grado di tenere un cane che peserà si o no 8 kg ? Ma ce la fa? " . E di solito la gente semplicemente sta zitta perchè credo sia spiazzata. Altri mi rispondono e in realtà io non aspetto altro perchè mi rendo conto che mi piace proprio litigarci.
Poi dopo subentra della frustrazione a volta e ci rimuggino su... Ma lì per li non aspettavo altro che scannarmi verbalmente con qualcuno.

Venendo a rapporti con persone conosciute /amici/ partner.
Detesto profondamente parlare al telefono. E tante volte non rispondo proprio di proposito e poi mando un sms con scritto "scusa ora non posso stare al tel, sentiamoci per sms". Ma non è che non voglia bene alla persona ma proprio non ho voglia di parlare.
E in realtà questa è una cosa nuova perchè un pò di tempo fa amavo parlare per ore al telefono... ma perchè la voglia partiva da me e sentivo il bisogno di parlare... Ora da un pò di tempo a questa parte (quantificabile come più di 1 anno ) vorrei proprio non dover stare mai al telefono con nessuno.
Tra l'altro per lavoro la gente mi chiama al telefono (clienti. Faccio pensione per cani) e a volte pure a loro scrivo " Non posso stare al telefono, sentiamoci per sms".

Parlando di partner e sensazioni "cattive". Quando mi scatta il disamore e non sono più tanto presa.... mi capita sistematicamente questo : provo fastidio per ogni gesto della persona (tipo faccio caso al modo in cui mastica) e inizio a vergognarmi di lei nei contesti sociali. Il modo in cui magari si è vestita oggi (che in realtà magari è uguale a sempre e prima mi piaceva pure) mi sembra imbarazzante. Oppure il modo in cui sostiene una conversazione con qualcunaltro.
Provo questo senso di vergogna come se piccoli dettagli che io vedo macroscopici e fastidiosi in qualche modo fossero fondamentali e determinanti per il mio sentimento.

Insomma.... esiste qualcunaltro che vive sensazioni simili?
Secondo voi da cosa possono scaturire??
Vecchio 26-03-2013, 02:02   #2
Esperto
L'avatar di Sotterranea
 

Che dire Tundra... mi rispecchio e sorrido.
Le ragioni possono essere tante, non ti conosco, ma la sensazione è che tu abbia bisogno di lasciarti tentare dall'imperfezione, ma in senso buono

Ultima modifica di Sotterranea; 26-03-2013 a 02:13.
Vecchio 17-04-2013, 01:44   #3
Esperto
L'avatar di Labocania
 

Anche io ogni tanto sono soggetto a fantasie crudeli e aggressive nei confronti della gente maleducata della persone scortesi e arroganti. Immagino che queste fantasie scaturiscano dai torti e dalle cattiverie anche piccole che ho subito da bambino che mi rendono particolarmente sensibile verso gli individui che si comportano da bulli.
Vecchio 17-04-2013, 03:41   #4
Intermedio
 

Che dire, sono come te. anche io avevo un rabbia in corpo che era repressa e non aspettava altro che l'essere istigata per esprimersi in tutta la sua crudeltà.
mettici che io sono un omone di 84 kg per 182 centimetri di altezza e capirai che qualche pugno l'ho sferrato in passato.
Posso solo dirti che quell'ira non andrà mai via, devi trovare un modo di sfogarla.
Un modo che non sia di offesa ma solo di liberazione e controllo.
potrebbe essere prendere a pugni un sacco per la boxe, abbattere un albero, sollevare pesi... Insomma trovare un contesto ove rilasciare la tua rabbia e non sfogarla sul primo malcapitato.
Per me il fare mosh ai concerti mi ha salvato. potevo esprimere quella rabbia in maniera costruttiva.
Ci vado giù duro, ma senza cattiveria, mi sfogo diventando un idolo del pit.
scusa i termini in slang ma non sapevo come altro dirlo.
R.

Ultima modifica di Johnnie Walker; 17-04-2013 a 03:43.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Aggressività e pensieri crudeli verso "il prossimo"
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Shutter Island [""""SPOILER"""""] Paridone Forum Cinema e TV 5 13-09-2014 22:10
"fobici sociali" e "raduni" sono due parole che non vanno d' accordo tra di loro coccolino SocioFobia Forum Generale 20 28-06-2012 02:09
"Sentirsi in dovere e in colpa" verso se stessi Aree SocioFobia Forum Generale 10 03-04-2012 20:48
il confine tra pazzia e pensieri "anarchici" giova88gforwell Amore e Amicizia 32 02-06-2009 21:29



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01:37.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2