FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Storie Personali
Rispondi
 
Vecchio 13-01-2018, 01:16   #1
Intermedio
L'avatar di Eclipse
 

Mi riprometto sempre che non lo farò più. Poi periodicamente ci ricasco. Certe volte va meglio di altre. E allora mi convinco che ormai sono pronto anche a questo. Povero illuso! Non sarò mai pronto a questo.
Ho commesso di nuovo l'errore di uscire il venerdì sera. Pazzo!!!
Volevo solo fare due passi, lo giuro. Sembrava una serata tranquilla, stava filando tutto liscio. Ero con i miei soliti amici sfigati a condividere le nostre sfigataggini. Ma poi il diavolo ci ha messo la coda. Incontro buona parte dei miei ex compagni del liceo. Non si erano dati appuntamento, si erano ritrovati anche loro lì per caso (6 persone in totale). Come va? Cosa fai? Cosa non fai?
E fino a qui tutto bene (bene si fa per dire), diciamo tutto regolare. E loro?
Tutti alti, tutti fighi, tutti insieme a ragazze bellissime, quasi tutti laureati, tutti con un lavoro, quasi tutti trasferiti fuori città, nessuno rimasto ad abitare a casa dei genitori.
A scuola io ero il più bravo, quello che tutti gli insegnanti ed i genitori portavano da esempio. Quello proiettato verso un futuro radioso.
Un radioso futuro da fallito.
Ogni volta che penso di aver raggiunto qualcosa, ecco che mi ritrovo di nuovo al punto di partenza. E fa ogni volta più male.
Tra poco andrò a letto e proverò a concentrarmi su un bel ricordo, per addormentarmi sereno. Ma i bei ricordi sono svaniti da anni. Domattina aprirò gli occhi e ricomincerò il mio supplizio quotidiano. E tutto questo assumerà come l'aspetto di un sogno.
Ringraziamenti da
Doomguy (14-01-2018)
Vecchio 13-01-2018, 02:58   #2
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Ti capisco benissimo..per me la situazione è la stessa..quanti anni hai?di che anno sei?

Ultima modifica di Masterplan92; 13-01-2018 a 03:02.
Vecchio 13-01-2018, 08:41   #3
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Io l'unica cosa che ti suggerirei è di non evitare addirittura di uscire, se incontri persone che conosci e per i più svariati motivi non ti va di fermarti magari li saluti soltanto e tiri dritto. Se fare quattro passi con dei tuoi amici di venerdì sera ti fa piacere cerca un modo per farlo minimizzando gli inconvenienti.
Vecchio 13-01-2018, 09:37   #4
Esperto
L'avatar di Zenfone2
 

Non e' vero che non hanno problemi, e' solo che non te li vengono a dire
Ringraziamenti da
Harold Finch (13-01-2018)
Vecchio 13-01-2018, 09:54   #5
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Io l'unica cosa che ti suggerirei è di non evitare addirittura di uscire, se incontri persone che conosci e per i più svariati motivi non ti va di fermarti magari li saluti soltanto e tiri dritto. Se fare quattro passi con dei tuoi amici di venerdì sera ti fa piacere cerca un modo per farlo minimizzando gli inconvenienti.
Anche a me avrebbe fatto un effetto simile al tuo con conseguente senso di colpa per aver provato una sorta di invidia e svalutazione di me. A me succede per esempio se vedo conoscenti che sono realizzate, innamorate, convivono felici magari con un figlio/a, realizzate con un bel lavoro, ecc.. Poi mi viene da paragonarmi e dire appunto che sto ancora coi miei, che non ho trovato il lavoro che fa per me, che non mi sono più innamorata di un ragazzo, che non ho gli amici che vorrei...
Quoto con XL: se hai degli amici con cui ti trovi bene, non rinunciare ad uscire con loro per la paura di incontrare altri che possono infastidirti. Trova in quei casi una strategia per tutelarti, per esempio saluti e tiri a dritto, fingi che ti squilla il cell e ti allontani, tagli corto senza dare troppe informazioni su di te..te la studi in anticipo, da usare all'occorrenza. Ma non rinunciare ad uscire con i tuoi amici con cui stai bene.
Altra cosa: possono essere "sfigataggini" (come hai detto tu) per gli altri ma se a te fanno stare bene, sono solo punti di vista diversi. E spesso chi nota una diversità si permette di giudicarla in modo svalutativo e prevaricatore, per mettere in risalto il proprio punto di vista. Ma non è realmente il suo il migliore! Detto questo, me ne rendo conto, ma continuo a soffrirci quando mi capita.
Vecchio 13-01-2018, 11:28   #6
Avanzato
L'avatar di Lane#Boy#88
 

Quote:
Originariamente inviata da Zenfone2 Visualizza il messaggio
Non e' vero che non hanno problemi, e' solo che non te li vengono a dire
Sembrerà strano e fuori da ogni logica dire quello che sto per dire in questo forum..
Là fuori, nel mondo vero, ci sono persone che se la vivono bene e non hanno problemi esistenziali
Vecchio 13-01-2018, 11:52   #7
Esperto
L'avatar di limitless
 

Ti capisco perfettamente
Io quando esco ho sempre il terrore di incontrare qualche compagno di classe.
Tra l’altro anche io venivo considerato come uno dei migliori e da esempio per la dedizione nello studio, invece ora le cose si sono completamente capovolte...
Vecchio 13-01-2018, 12:24   #8
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da limitless Visualizza il messaggio
Ti capisco perfettamente
Io quando esco ho sempre il terrore di incontrare qualche compagno di classe.
Tra l’altro anche io venivo considerato come uno dei migliori e da esempio per la dedizione nello studio, invece ora le cose si sono completamente capovolte...
Anche io vivo la stessa situazione... ero il genio della classe e adesso, a trentadue anni, sono stato "superato" da troppe persone
Vecchio 13-01-2018, 14:11   #9
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

ma perchè continuate con ste cose sociali??? -__- amici, gruppi, cose
boh, ci proveranno gusto
Vecchio 13-01-2018, 14:16   #10
Principiante
L'avatar di Shine93
 

Quote:
Originariamente inviata da Zenfone2 Visualizza il messaggio
Non e' vero che non hanno problemi, e' solo che non te li vengono a dire
Probabilmente anche loro hanno dei problemi..ma sicuramente non hanno i nostri stessi problemi. Non credo che le persone di cui parla siano affette da malessere esistenziale.
Ringraziamenti da
Doomguy (14-01-2018)
Vecchio 13-01-2018, 14:29   #11
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Shine93 Visualizza il messaggio
Probabilmente anche loro hanno dei problemi..ma sicuramente non hanno i nostri stessi problemi. Non credo che le persone di cui parla siano affette da malessere esistenziale.
esatto. E tante volte fa una gran rabbia vedere dei veri e propri pezzi di mmerda che si godono appieno la vita!
Ringraziamenti da
Doomguy (14-01-2018)
Vecchio 13-01-2018, 18:00   #12
Esperto
L'avatar di Zenfone2
 

Quote:
Originariamente inviata da Lane#Boy#88 Visualizza il messaggio
Sembrerà strano e fuori da ogni logica dire quello che sto per dire in questo forum..
Là fuori, nel mondo vero, ci sono persone che se la vivono bene e non hanno problemi esistenziali
non avranno problemi esistenziali, ma avranno problemi di altro tipo
Vecchio 13-01-2018, 18:37   #13
Esperto
L'avatar di Badblues
 

Essere contento per qualcosa
Vecchio 13-01-2018, 20:11   #14
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Zenfone2 Visualizza il messaggio
non avranno problemi esistenziali, ma avranno problemi di altro tipo
i problemi d'altro tipo ce l'abbiamo anche noi. Quindi chi vince la sfida?
Ringraziamenti da
Shine93 (13-01-2018)
Vecchio 13-01-2018, 20:48   #15
Esperto
L'avatar di Zenfone2
 

Quote:
Originariamente inviata da mortovivente Visualizza il messaggio
i problemi d'altro tipo ce l'abbiamo anche noi. Quindi chi vince la sfida?
nessuno, non e' una gara e ognuno vede piu' grandi i propri problemi
Vecchio 13-01-2018, 21:03   #16
Principiante
L'avatar di Shine93
 

Quote:
Originariamente inviata da Zenfone2 Visualizza il messaggio
nessuno, non e' una gara e ognuno vede piu' grandi i propri problemi
Questo poco ma sicuro, ognuno pensa per sé. Però i nostri problemi sono oggettivamente più grandi dei loro ed in più ne abbiamo sicuramente anche altri non esistenziali, quindi la "gara a chi sta peggio" la vinciamo noi.
Vecchio 13-01-2018, 22:24   #17
Esperto
L'avatar di Ogard
 

Quote:
Originariamente inviata da Zenfone2 Visualizza il messaggio
non avranno problemi esistenziali, ma avranno problemi di altro tipo
Ma l'op non sta parlando di loro, non è invidioso, parla di se stesso e del disagio che prova.
Vecchio 13-01-2018, 22:51   #18
Esperto
L'avatar di Zenfone2
 

Quote:
Originariamente inviata da Shine93 Visualizza il messaggio
Questo poco ma sicuro, ognuno pensa per sé. Però i nostri problemi sono oggettivamente più grandi dei loro ed in più ne abbiamo sicuramente anche altri non esistenziali, quindi la "gara a chi sta peggio" la vinciamo noi.
Non e' detto, e' tutta apparenza. Anche chi viene definito normalone puo' avere qualche problema grosso. E' solo che non te lo viene a dire.

Quote:
Originariamente inviata da Ogard Visualizza il messaggio
Ma l'op non sta parlando di loro, non è invidioso, parla di se stesso e del disagio che prova.
Non mi riferivo all'OP, ma a qualcuno (mi sembra Architeuthis) che aveva scritto che gli altri non hanno problemi.
Vecchio 14-01-2018, 11:08   #19
Principiante
L'avatar di callenderboost
 

Quindi studiare è abbastanza inutile
Vecchio 14-01-2018, 12:42   #20
Esperto
L'avatar di Creeper
 

Secondo me un errore fatale da non commettere sarebbe smettere di uscire.
Se hai un gruppetto di "amici sfigati" tanto meglio, perché ciò riduce notevolmente la pressione sociale a cui saresti sottoposto se, per esempio, ci fosse stato qualche estroverso con fidanzata nella comitiva.

Io esco sempre più raramente, sono passato da una media di 5-6 uscite annue durante il periodo di fine scuola all'aver messo piede fuori di casa solo in due occasioni nello scorso anno (oltretutto nel giro di due settimane), anche io in compagnia di ragazzi simili a me dove mai si toccano argomenti da estroversoidi.
Complice un cambio di aspetto fisico molto importante se dovesse capitare di incrociare qualche vecchio conoscente la maggior parte faticherebbe a riconoscermi. Quindi niente imboscate con domande scomode.

Comunque socialmente parlando dubito fortemente che qualcuno di loro sia ridotto peggio di me, quando esco sì, anche io rosico nel vedere ciò che gli altri hanno, ma solo per il fatto di essere uscito quasi mi sento sullo stesso loro piano, come se facessi parte anche io del meccanismo, della "recita".
Rimanere in pigiama sul divano a guardare la tv il sabato è bellissimo, ma solo quando non è una scelta obbligata.

Ultima modifica di Creeper; 14-01-2018 a 18:55.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Un Errore fatale che non commetterò mai più
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Strategie per uscire dal tris fatale (DEP-SFIGA-CESSAGGINE)? syd_77 SocioFobia Forum Generale 46 07-12-2017 10:46
Solito errore fatale solo71 Timidezza Forum 37 27-05-2010 17:57
attrazione fatale e fobia sociale SocioFobia Forum Generale 21 26-08-2009 18:47
Attrazione (fatale?) 1897 Amore e Amicizia 19 30-10-2008 14:22



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 13:53.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2