FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 08-01-2020, 23:28   #1
Principiante
 

Ciao ragazzi, da anni ho cominciato a notare che ogni volta che esco di casa, a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno, trovo sempre tantissima gente in giro per strada a fare shopping, seduta ai tavolini dei bar, sulle panchine a chiacchierare, con la ragazza, con gli amici, ecc. Mi chiedo come sia possibile che in giorni lavorativi e in orari lavorativi siano tutti in giro a godersi la vita, sembra quasi che sia più la gente che non lavora, che quelli che lavorano. Fatemi sapere se avete notato anche voi qualcosa di simile.
Vecchio 08-01-2020, 23:35   #2
Era
Esperto
L'avatar di Era
 

Non ho notato numeri inspiegabili.
Vecchio 08-01-2020, 23:35   #3
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Ciao ragazzi, da anni ho cominciato a notare che ogni volta che esco di casa, a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno, trovo sempre tantissima gente in giro per strada a fare shopping, seduta ai tavolini dei bar, sulle panchine a chiacchierare, con la ragazza, con gli amici, ecc. Mi chiedo come sia possibile che in giorni lavorativi e in orari lavorativi siano tutti in giro a godersi la vita, sembra quasi che sia più la gente che non lavora, che quelli che lavorano. Fatemi sapere se avete notato anche voi qualcosa di simile.
Ovvio che si noti, ma per uno che vediamo in giro, 10 si sono visti sul raccordo alle 7 per poi sparire in qualche ufficio, capannone o altro che sia, e ricompariranno alle 16-17, sempre sul raccordo. Ovvio che Roma non si riduce a questo ma è molto difficile visualizzare cosa sia il numero tre milioni (di abitanti) e passa. Non ci rendiamo conto di quanti siamo, al punto che pure una piccola percentuale di persone appare ed è una folla enorme. Il ragazzo che vediamo passare col gelato probabilmente avrà marinato la scuola, le scuole sono tantissime perché gli studenti sono tantissimi e se anche uno lo fa una volta l'anno, noi ne vediamo comunque tanti ma tanti.
Vecchio 09-01-2020, 06:00   #4
Esperto
 

Chi lavora su turni o comunque non il classico full time dal lunedi' al venerdi' e weekend libero puo' essere in giro in orari e giorni comunemente considerati lavorativi cosi' come anche -al di la' delle limitate ore di lezione variabili da caso a caso- gli studenti univeritari (non lavoranti ma che neanche definirei nullafacenti)

Ultima modifica di ila82; 09-01-2020 a 11:47.
Vecchio 09-01-2020, 08:10   #5
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Normale vedere gente in giro. Siamo 60 milioni, di questi ne lavorano ufficialmente 23.. 26 con quelli in nero, rimangono altri 34 milioni di persone inoccupate, cioè più della metà. Poi c'è chi lavora la notte, chi su turni, chi da casa.. menomale che non siamo (che non sono) tutti condannati a stare al chiodo.
Ringraziamenti da
BackToMe (09-01-2020), Claire86 (09-01-2020), pokorny (09-01-2020)
Vecchio 09-01-2020, 09:50   #6
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Quote:
Originariamente inviata da Era Visualizza il messaggio
Non ho notato numeri inspiegabili.
Io invece sì, proprio come l'autore del Topic, anch'io vedo gente più o meno della mia età in giro con amici o fidanzato/a, oppure seduti nei bar, in pieno orario lavorativo, ho pure rincontrato alcuni ex miei compagni di classe.
Vecchio 09-01-2020, 10:27   #7
Banned
 

Per dieci che sono in giro dieci saranno a lavoro, ogni persona ha una vita diversa, abitudini diverse, siccome siamo tanti è impossibile che tutti facciano le stesse cose. Io quando ero piccola ero shoccata dal fatto che a New York di notte ci fosse così tanto caos (daltronde è definita la città che non dorme mai) io pensavo "ma di notte si dorme, tutte queste persone che stanno in giro che fanno?" Magari mi guardavo ER e vedevo che i pronto soccorsi erano sempre oberati di lavoro anche in piena notte e mi chiedevo perchè la gente non dorme di notte? E poi ho capito che Nwe York è immensa, è piena di persone, è un'alveare di vite infinito e oguno vive la propria vita, c'è chi di notte dorme, chi sta sveglio, chi trom*** chi esce per andare per locali, chi esce per fare cose non proprio legali, chi esce per andare a lavoro, c'è chi esce semplicemente a farsi un giro perchè non riesce a dormire, ci sono tante vite, tante situazioni che noi non immaginiamo neanche (magari c'è anche qualche supereroe o qualche minaccia extraterrestre o agenti segreti che girano per la città e che opera all'oscuro di tutti ).

Ultima modifica di JR_Reloaded; 09-01-2020 a 10:33.
Vecchio 09-01-2020, 10:31   #8
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Ciao ragazzi, da anni ho cominciato a notare che ogni volta che esco di casa, a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno, trovo sempre tantissima gente in giro per strada a fare shopping, seduta ai tavolini dei bar, sulle panchine a chiacchierare, con la ragazza, con gli amici, ecc. Mi chiedo come sia possibile che in giorni lavorativi e in orari lavorativi siano tutti in giro a godersi la vita, sembra quasi che sia più la gente che non lavora, che quelli che lavorano. Fatemi sapere se avete notato anche voi qualcosa di simile.
anche a me fa effetto quando mi capita di essere in ferie il vedere quanti lo sono!!
però se noti tutti quelli che vedi in metropolitana al mattino ed alla sera vedi le proporzioni

ricordo la sensazioone opposta in alcune linee metropolitane di tokio, con gli uomini tutti con lo stesso vestito (giacca e cravatta) tutti mezzi dormienti, lì avevo l'impressione opposta, io vestito da pagliaccio (come di solito si vestono i turisti) mi vergognavo quasi, mi sentivo l'unico ad essere lì a far nulla mentre loro erano in milioni che andavano a lavorare
Vecchio 09-01-2020, 12:30   #9
Esperto
L'avatar di Teach83
 

Il motivo per cui uno vede apparentemente troppa gente in giro a non far nulla (comunque esistono pure i lavori a turni e i lavoratori in proprio) è uno solo: e cioè che è egli stesso in giro a fancazzare, e se fosse preso dal lavoro non gli noterebbe neanche. Easy 😀
Ringraziamenti da
Masterplan92 (09-01-2020)
Vecchio 09-01-2020, 14:15   #10
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Io sono contento quando vedo gente che può stare in giro, al bar o dovunque sia, senza necessità di lavorare 8 ore al giorno.. vuol dire che la speranza di vivere senza lavorare c'è.. per me ora non c'è, ma magari un giorno potrebbe esserci.. se tutti fossero al lavoro mi sentirei più triste..
Vecchio 09-01-2020, 14:32   #11
Esperto
L'avatar di Palmiro
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Io sono contento quando vedo gente che può stare in giro, al bar o dovunque sia, senza necessità di lavorare 8 ore al giorno.. vuol dire che la speranza di vivere senza lavorare c'è.. per me ora non c'è, ma magari un giorno potrebbe esserci.. se tutti fossero al lavoro mi sentirei più triste..
In realtà "vivere senza lavorare" resterà sempre e comunque pura utopia, perché per garantirsi un reddito (e quindi ricevere) bisogna offrire in cambio un valore al mondo esterno (dare). È assolutamente presuntuoso pretendere di ricevere senza dare.
Il valore può essere di qualsiasi tipologia, anche non necessariamente legata al merito, mai sentito parlare di redditi passivi? se io possiedo un immobile di metratura discreta, in buone condizioni, in una posizione comoda per i servizi, posso metterlo in affitto e se l'affitto è congruo e non ho uno stile di vita dispendioso, posso generare così un reddito passivo, senza che io debba cercare un lavoro per provvedere al mio mantenimento.. Mi mantiene il reddito passivo da immobili, ma sto offrendo un valore, che consiste nella mia proprietà, ereditata da genitori o nonni, e per mantenere alto il valore di mercato del mio avere, devo provvedere continuamente alla manutenzione dell'immobile, attivandomi in prima persona.
Chi illude la gente che si può vivere senza lavorare, forse ha in mente uno stile di vita super sobrio, ai limiti dell'indigenza, e con l'acqua alla gola costante delle spese quotidiane, settimanali e mensili che poco a poco ti prosciugano il conto. Escludendo improbabili vincite alla lotteria, quale sistema alternativo al lavoro o al reddito da immobili ti permette di avere un'entrata MINIMA mensile COSTANTE di almeno 1200 euro al mese, che se si vive da soli è la soglia minima per condurre una vita normale (normale eh, non dignitosa)?

Io la risposta a questo quesito non la so dare sinceramente.. E come ho detto trovo che sia assolutamente presuntuoso e da persone viziate a cui tutto è dovuto, pretendere di ricevere senza offrire un valore in cambio.

Sent from my ATU-L11 using Tapatalk
Vecchio 09-01-2020, 17:55   #12
Esperto
L'avatar di Locharb
 

Quote:
Originariamente inviata da Palmiro Visualizza il messaggio
In realtà "vivere senza lavorare" resterà sempre e comunque pura utopia, perché per garantirsi un reddito (e quindi ricevere) bisogna offrire in cambio un valore al mondo esterno (dare). È assolutamente presuntuoso pretendere di ricevere senza dare.
Il valore può essere di qualsiasi tipologia, anche non necessariamente legata al merito, mai sentito parlare di redditi passivi? se io possiedo un immobile di metratura discreta, in buone condizioni, in una posizione comoda per i servizi, posso metterlo in affitto e se l'affitto è congruo e non ho uno stile di vita dispendioso, posso generare così un reddito passivo, senza che io debba cercare un lavoro per provvedere al mio mantenimento.. Mi mantiene il reddito passivo da immobili, ma sto offrendo un valore, che consiste nella mia proprietà, ereditata da genitori o nonni, e per mantenere alto il valore di mercato del mio avere, devo provvedere continuamente alla manutenzione dell'immobile, attivandomi in prima persona.
Chi illude la gente che si può vivere senza lavorare, forse ha in mente uno stile di vita super sobrio, ai limiti dell'indigenza, e con l'acqua alla gola costante delle spese quotidiane, settimanali e mensili che poco a poco ti prosciugano il conto. Escludendo improbabili vincite alla lotteria, quale sistema alternativo al lavoro o al reddito da immobili ti permette di avere un'entrata MINIMA mensile COSTANTE di almeno 1200 euro al mese, che se si vive da soli è la soglia minima per condurre una vita normale (normale eh, non dignitosa)?

Io la risposta a questo quesito non la so dare sinceramente.. E come ho detto trovo che sia assolutamente presuntuoso e da persone viziate a cui tutto è dovuto, pretendere di ricevere senza offrire un valore in cambio.

Sent from my ATU-L11 using Tapatalk
Beh se ad esempio sei un hikikomori non hai bisogno necessariamente di 1200€ al mese. ti basta un monolocale, cibo ed internet
Vecchio 09-01-2020, 18:00   #13
Esperto
L'avatar di Palmiro
 

Quote:
Originariamente inviata da Locharb Visualizza il messaggio
Beh se ad esempio sei un hikikomori non hai bisogno necessariamente di 1200€ al mese. ti basta un monolocale, cibo ed internet
Io alla vita da hikikomori proprio non aspiro, mi sembra una prospettiva davvero umiliante.

Io aspiro a una vita normale, in cui possa almeno togliermi qualche soddisfazione ogni tanto.

Sent from my ATU-L11 using Tapatalk
Vecchio 09-01-2020, 19:06   #14
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
sembra quasi che sia più la gente che non lavora, che quelli che lavorano.
Ma è così. I lavoratori ufficialmente sono 22-23 milioni, ma poi si sa che per essere considerato occupato basta 1 ora alla settimana a scavare buche, quindi molti avranno parecchio tempo libero, poi ci sono 37-38 milioni tra studenti, disoccupati, pensionati ecc... Oramai non c'è più molta gente che lavora, e molti fanno lavori del piffero sottopagati e inutili. Per ora si campa grazie all'enorme ricchezza privata ottenuta in Italia fino ai 90 e alle pensioncine retributive di genitori/nonni. Dopo ci aspetta la deriva.

Ultima modifica di Svalvolato; 09-01-2020 a 19:10.
Ringraziamenti da
Dorian Gray (09-01-2020)
Vecchio 09-01-2020, 19:07   #15
Esperto
L'avatar di vero82
 

Penso anch'io che alcuni saranno si disoccupati, ma poi ci sono gli studenti universitari, chi lavora di notte e chi su turni ed anche chi mezza giornata, poi i pensionati..è normale che ci sia gente in giro
Vecchio 09-01-2020, 19:13   #16
Principiante
 

Ho fatto anche esperimenti vari prendendo le metro in orari lavorativi o andando in zone universitarie in pieno orario di lezioni. In entrambi i casi c'è molta gente, ma il paragone con la quatità di esseri umani in giro per negozi, bar, centri commerciali, ristoranti anche a pranzo, ecc. è schiacciante. Per ogni persona vista nei mezzi pubblici o in università o in ufficio o in negozi a lavorare, ci sono altri 5 esseri umani in giro a divertirsi.
Vecchio 09-01-2020, 19:23   #17
Esperto
L'avatar di Dahmer
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Ho fatto anche esperimenti vari prendendo le metro in orari lavorativi o andando in zone universitarie in pieno orario di lezioni. In entrambi i casi c'è molta gente, ma il paragone con la quatità di esseri umani in giro per negozi, bar, centri commerciali, ristoranti anche a pranzo, ecc. è schiacciante. Per ogni persona vista nei mezzi pubblici o in università o in ufficio o in negozi a lavorare, ci sono altri 5 esseri umani in giro a divertirsi.
Addirittura gli esperimenti ? A quale scopo?
Vecchio 09-01-2020, 19:25   #18
Esperto
L'avatar di Palmiro
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Ho fatto anche esperimenti vari prendendo le metro in orari lavorativi o andando in zone universitarie in pieno orario di lezioni. In entrambi i casi c'è molta gente, ma il paragone con la quatità di esseri umani in giro per negozi, bar, centri commerciali, ristoranti anche a pranzo, ecc. è schiacciante. Per ogni persona vista nei mezzi pubblici o in università o in ufficio o in negozi a lavorare, ci sono altri 5 esseri umani in giro a divertirsi.
Non potrebbero essere turisti o gente che ha semplicemente il giorno di riposo e se lo gode? Tu cosa ne sai?

Se vai a Milano ti posso assicurare che lavorano tutti a quell'ora, nei bar magari ci trovi gente anziana, forse stai parlando di qualche città del sud

Sent from my ATU-L11 using Tapatalk
Vecchio 09-01-2020, 19:27   #19
Esperto
L'avatar di Milo
 

Io per anni ho fatto un lavoro all'aperto e anche io mi son sempre stupito della quantità di gente che affolla i bar in settimana...
Vecchio 09-01-2020, 19:33   #20
Principiante
 

Sto parlando di Roma, dove i turisti si trovano solo in centro. Oggi pomeriggio ho anche scoperto che un mio conoscente quasi trentenne che si spaccia come chef in quanto ha fatto in passato un istituto alberghiero, in realtà è un neet e le sue foto su insta vestito da cuoco sono solo un modo per ostentare. Sono interessato all'argomento "tutti in giro a cazzeggiare" perchè non è la prima volta che mi capita che conoscenti dicano in giro o sui vari social di essere dei grandi lavoratori dai mestieri più disparati, mentre invece sono in giro a spassarsela tutti i giorni tra aperitivi, cene e viaggi in continuazione.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Tutti nullafacenti?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Nullafacenti. VecchioErnesto Sondaggi 65 19-03-2016 20:42
Il buon partito.....tutti lo negano ma tutti lo vogliono! dottorzivago Off Topic Generale 87 03-06-2014 00:29
Milano, cinema AGgratis per tutti, tutti i lunedì emilio-uahlim Contatti 45 08-02-2009 16:11
Grazie a tutti per avermi sostenuto! Tutti meno uno! mariobross SocioFobia Forum Generale 5 15-11-2007 19:31



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:54.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2